Tutti pazzi per Saponara

Tutti pazzi per Saponara

Era da tempo, forse a memoria potremmo dire che gli ultimi sono stati Tavano ed Almiron, che le grandi, le tre grandi del campionato non sondavano il terreno azzurro per uno dei suoi giocatori. Il giocatore è sempre Riccardo Saponara, che nell’anno del Signore 2012 ha maturato tutta la sua quali

Commenta per primo!

Era da tempo, forse a memoria potremmo dire che gli ultimi sono stati Tavano ed Almiron, che le grandi, le tre grandi del campionato non sondavano il terreno azzurro per uno dei suoi giocatori. Il giocatore è sempre Riccardo Saponara, che nell’anno del Signore 2012 ha maturato tutta la sua qualità, quella qualità intravista magistralmente da Marcello Carli alcuni anni fa, facendo fare all’epoca un investimento non indifferente alla società, 1 milione e 300 in totale, per strapparlo al Ravenna e vincere la concorrenza di alcuni club (tra cui l’Inter).   Dicevamo le tre grandi, infatti è notizia di ieri sera che anche il Milan ha messo gli occhi addosso al talento di Forlì. Da quello che arriva, sarebbe stato Ariedo Braida a fare il nome di Saponara andandolo a mettere nella lista degli osservati speciali da girare poi a Galliani che adesso è impegnato nelle questioni Pato-Robinho-Balotelli. Il Parma è stata a questo punto la più sveglia di tutti accaparrandosi già la metà del giocatore ( a breve ci dovrebbe essere il deposito in Lega) e la promessa delle sue prestazioni nella stagione sportiva 2013/14.   Il campionato è ancora lungo e Riccardo avrà la possibilità di migliorare ancora le sue prestazioni e far crescere il suo potenziale per aumentare ancora il valore della seconda metà del cartellino per la quale la società, immaginiamo, sta già sfregandosi le mani. Di certo dalla sua ha anche l’età essendo un ’91 che però potrebbe essere considerato un ’92 essendo nato il 21 dicembre, e quindi il processo di maturazione, per quel ragazzino crescuto nella Sammartinese, è ancora in atto. Le mani, e questo ci vuole davvero poco per immaginarselo, se le sta sfregando anche lo stesso Saponara, che ha nelle sue mani, o meglio nei suoi piedi, il suo futuro che si prospetta davvero roseo, lanciando per adesso la sua candidatura per essere il nuovo Leone d’Argento.   Al. Coc.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy