Un buon Empoli esce con un punto da Varese

Un buon Empoli esce con un punto da Varese

VARESE – EMPOLI 0-0   Un Empoli attento e ordinato pareggia 0-0 a Varese a mantiene l’imbattibilità in campionato. Mister Aglietti, che deve rinunciare ai nazionali Handanovic, Fabbrini e Soriano, mostra di possedere una buona versatilità tattica affidando

VARESE – EMPOLI 0-0

 

Un Empoli attento e ordinato pareggia 0-0 a Varese a mantiene l’imbattibilità in campionato. Mister Aglietti, che deve rinunciare ai nazionali Handanovic, Fabbrini e Soriano, mostra di possedere una buona versatilità tattica affidandosi ad un prudente e guardingo 4-1-4-1 schierando Musacci davanti ad una linea difensiva che prevede il buon esordio di Gorzegno a sinistra e l’innesto dell’ottimo Pelagotti in porta. Al centro della difesa, accanto a Stovini, viene impiegato il giovane Mori. In mediana Moro e Valdifiori sono aiutati in fase di copertura dai continui ripiegamenti di Cesaretti a sinistra e del debuttante Lazzari a destra, che già al 15′ rileva l’infortunato Nardini. Davanti il solo Coralli deve fronteggiare il pacchetto arretrato del temibile Varese di mister Sannino che si affida al consueto 4-4-2. 

 

Parte meglio in avvio la formazione lombarda che può contare sull’ottima vena dell’esterno offensivo Carrozza, costante spina nel fianco nelle fasi iniziali del match, che al 14′ impegna Pelagotti dal limite. Al 18′ il giovane portiere azzurro (davvero ottima prova la sua) deve intervenire su un tiro-cross di Carrozza impedendo la battuta a rete di Cellini. Si scuote l’Empoli al 25′: punizione di Musacci dal limite, palla che aggira la barriera lombarda e si stampa sul palo alla sinistra del portiere Moreau. Il Varese torna a spingere mostrando una maggiore supremazia territoriale nei primi 45 minuti. Al 40′ Carrozza raccoglie un cross di Neto Pereira ma il suo diagonale al volo si spenge di poco a lato. E’ dell’Empoli però l’occasione più ghiotta: al 45′ uno splendido lancio in profondità di Musacci permette a Coralli di presentarsi solo davanti a Moreau, ma il centravanti azzurro si fa respingere il tiro.

 

Nella ripresa il registro della gara cambia in maniera netta poichè è l’Empoli a condurre il gioco e ad orchestrare le azioni più pericolose. Al 47′, sugli sviluppi di un corner, Stovini assiste Valdifiori ma il suo tiro è respinto dal sempre attento Moreau. Al 66′ una punizione di Musacci trova la testa di Coralli che devia ma il portiere francese fa buona guardia. Sulla sua respinta, poi, nè Lazzari nè Tonelli riescono a spingere in rete. Dopo una fase di gioco nettamente di marca empolese, il Varese torna a farsi vedere dalle parti di Pelagotti nel finale di gara ma il portierino azzurro si mostra di nuovo insuperabile sulla pericolosa conclusione dell’ottimo Carrozza al 75′. Gli azzurri capiscono che è il momento di coprirsi e di gestire la gara. Troppo importante strappare un punto prezioso su un campo difficile. Mister Aglietti fa esordire il neoarrivato Foti al 76′ il quale rileva Cesaretti. Poco prima aveva esordito anche il difensore Tonelli che sostituiva Mori, uscito acciaccato al 64′ dopo una prestazione assai incoraggiante. L’Empoli alla fine esce dallo stadio di Masnago con un buon pareggio ma anche con la consapevolezza che, con un pizzico di lucidità in più in fase offensiva, avrebbe potuto centrare l’intera posta.  

 

Nico Raffi          

 

  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy