Il Presidente azzurro, Fabrizio Corsi, ha parlato questa mattina ai taccuini di Tmw.com parlando della gara persa con il Napoli con uno sguardo al futuro.

La squadra nel secondo tempo ci ha regalato delle belle soddisfazioni, ripartiamo dalla ripresa. Ma ci sono tanti aspetti sui quali bisognerà riflettere e lavorare. Ad esempio il primo tempo. Abbiamo concesso al Napoli quattro regali. Non uno, ma quattro: errori che fino a un mese e mezzo fa non avremmo mai commesso. Su questo aspetto bisognerà lavorare nei prossimi giorni, ovviamente con Martusciello in panchina. Sarri l’ho visto molto nervoso negli ultimi minuti di gara, guardava sempre l’orologio… Per il resto mi è sembrato il solito Sarri, il suo Napoli con due passaggi arrivava in porta. Una bella squadra da vedere. Noi dobbiamo tornare a fare punti e pensare a noi, abbiamo conquistato un solo punto nelle ultime otto gare, serve invertire la rotta. Alla ripresa del campionato affronteremo altri ex importanti, su tutti Paredes che è un giocatore fortissimo seguitissimo da grandi club europei.”

39 Commenti

  1. Presidente se abbiamo il culx di salvArci dobbiamo rivoluzionare la rosa , via il mister a fare esperienza nelle serie minori , poi a seguire Pucciarelli , costa , maccarone ( dirigente ) , pasqual , zambelli , buchel , Marilungo e thiam …forze fresche e nuove che hanno voglia di mettersi in gioco come el kaddouri !!! io non critico Carli e Corsi perché sarebbe ingiusto , qualche errorre può starci ma se siamo quel che siamo è merito loro e saremo sempre riconoscenti, si può retrocedere per carità ma c’è una maglia e una storia da onorare e quest’anno abbiamo visto pochissima umiltà !!! per favore al più presto facciamo questo STADIO perché questa struttura con le curve in ferro e obsoleta non si può guardare

      • ma perchè chi non critica è considerato leccaculx scusami fammi capire ??? una città di provincia di 48000 abitanti che fa risultati straordinari e gira e rigira si ritrova in serie A di chi è il merito di mia sorella ??? e finiamola di criticare sempre e appreziamo dove siamo e cosa siamo

        • e dagli “grande presidente Mao” onore a Kim il Sung…con la solita palla! ma noi siamo piccooooli, non siamo neanche provincia, dobbiamo essere soddisfatti del nostro benefattore e signore Dio che ci fa stare in serie A. Evviva il Signore! Ma piantala e non far irritare gloi altri con le tue lamentele da bigotto.

  2. È chiaro che con Martusciello fino alla fine. Per me con lui in panca si retrocede, ma la squadra è del presidente per cui decide lui. Credo che ci sia poco da polemizzare, la società non tornerà indietro come non ammettera’ pubblicamente i propri errori. Il pubblico dovrà decidere se sostenere a prescindere dai “se” e dai “ma” oppure decidere di allontanarsi perché contrario a certe decisioni …. pericoloso accontentarsi della prestazione realizzata quando gli altri hanno deciso di non infierire, pericoloso abituarsi alle sconfitte (sono 6), pericoloso tifare contro chi ci sta sotto in classifica e sperare che il nostro venga fatto da qualcun’altro. Comunque speriamo che questo strazio finisca presto.

    • Domanda: premetto che non ero allo stadio, ma dalle immagini e dalle foto mi è sembrato di vedere parecchi buchi di pubblico. Vi risulta?

  3. “Fino al 31 gennaio questa era una squadra solida, mentre ora preoccupa il fatto che regaliamo come una squadra da categoria inferiore, sarà dura costruire la salvezza.”…questo è uno dei passaggi dell’ intervista rilasciata a Radio Kiss Kiss Napoli.
    Allora, a parte che la presunta solidità della nostra difesa dipendeva al 50% dai macroscopici errori dei nostri avversari e per il 50% dai miracoli di Shorupsky, se si guardano i tiri e le occasioni che abbiamo subito anche quando non prendevamo gol, forse anche questa convinzione di solidità verrebbe meno.
    È dura costruire la salvezza dice…se n’è accorto…alleluia…poi dice che si deve lavorare meglio e di più per eliminare i difetti…perfetto…conclude dicendo ” …con Martusciello ovviamente…” e con questo azzera le poche cose giuste che ha detto. Dovrebbe infatti spiegare come Sua Emanazione può risolvere alla svelta i problemi di una difesa che fa acqua da 29 giornate…se non ci è riuscito fino ad oggi? E poi nessuna parola sulla parte atletica…altro nostro tallone di Achille…che ci ha visto annaspare in ogni partita dopo 60 minuti di gioco…eppure l’ anno scorso a Giampaolo e al suo staff ne ha dette di continuo di tutti i colori.
    Continuare a difendere la scelta (sua personale) di questo allenatore se così si può chiamare, fa stropicciare le mani a quelle dietro che ancora secondo me non riescono a credere di essere tenute a galla da una fissazione e dalla presunzione del proprietario della loro principale rivale x la salvezza.
    Se dovesse arrivare la retrocessione sono curioso di vedere la fine di Sua Emanazione….verrà, coerentemente con le parole di Presidente e DG, confermato anche in B? Oppure sarà scaricato una manciata di minuti dopo la certificazione della B?

    • Sono d’accordo sulla NON solidità, il portiere molto bravo ci ha salvati in più occasioni il resto lo hanno fatto la pochezza degli avversari

  4. Meno male che non abbiamo fatto il 3 a 3 perchè credo che l’ufficio inchieste avrebbe avuto molto da ridire…. Comunque ripartiamo dal secondo tempo dopo aver visto nel 1° tempo il volto di una squadra che non ha niente da dare ne’ dal punto di vista tecnico ( abbiamo i due centrali forse peggiori di tutta la serie A, il terzino sx che sembra il casello dell’autostrada, un play che fà passi indietro invece di migliorare, punte zero) nè dal punto di vista agonistico e di squadra, credo che tutti abbiano visto il battibecco del mister con Pucciarelli al momento della sostituzione. Questo la dice lunga sull’aria che si deve respirare nello spogliatoio. Ripartiamo così dal secondo tempo senza far niente, sperando che nella prossima giornata anche il Cagliari ci faccia il favore…. perchè altrimenti li abbiamo a 4 punti. Chissà perchè ma mi viene in testa il famoso detto: chi visse di speranza morì cacaxdo!

  5. dai che appena rientra levan facciamo questi 5-6 punti che ci consentono di mantenere la categoria e si incomincia a programmare il futuro e credo ci sarà una rivoluzione se vogliamo mantenere la categoria per anni , non credo che corsi e carli siano così sprovveduti e scarsi anzi di calcio ne capiscono e come

  6. «La squadra nel secondo tempo ci ha regalato delle belle soddisfazioni, RIPARTIAMO DALLA RIPRESA»: e meno male… in una parola “lucido”;
    «Ma ci sono tanti aspetti sui quali bisognerà riflettere e lavorare. Ad esempio IL PRIMO TEMPO»: impressionante la capacità del presidente di saper scegliere l’esempio giusto!
    Quest’anno è davvero l’anno zero… ma era davvero necessario?
    Fortunatamente per quelle dietro è l’anno meno 1…

  7. …solite parole da bordino al malato dell ospedale….rispetto per il passato ma il presente lascia perplessi e molto.
    a Lui va’ bene e molto….con 4 prestiti e 3 a fine contratto ed altri 3 che vogliono tentare di rigiocare in serie A con 3 di 35 anni ( lode alla Roma che ci ha dato Skorupsky perche’ con un altro avevamo 16/18 punti non di piu) ha fatto la squadra e messo un allenatore sotto sua tutela ed indicazioni per tentare di Vendere Pucciarelli e Diuosse ( l unico buono e’ KRUNIC per una media ) il resto e’ da media serie B. finche va’ bene ha ragione lui…anche a prendere in giro 7000 abbonati sulla fiducia. tanto di cappello….neanche il mago SILVAN e’ stato cosi bravo nel tempo

  8. La fortuna e 1 sola Che quelle Dietro non vincono 1 partita nemmeno se gliela regalano, solo cosi l empoli si puo salvare, ma per il calcio giocato meritava Di retrocedre!!!!

  9. @REDAZIONE PE: scusate se mi ripeto, ma com’è possibile che Corsi rilasci continuamente interviste a media nazionali e a voi mai! Forza! vi incoraggio e vi esorto a cercare di intervistato e fare domande a 360 gradi e soprattutto SCOMODE!!!
    il mio è un caldo invito non una critica, che sia chiaro!!!

  10. Non voglio nemmeno perdere tempo a commentare le solite parole vuote, tanto alla fine che potrebbe mai dire?! Ormai è chiaro che vuole portare in fondo la stagione con questo organico e questa non-guida tecnica, succeda quel che deve succedere. Tanto cade in piedi comunque vada: in caso di salvezza se la prenderà con i “soliti gufi” ed in cassa arriveranno i soldi dei diritti TV, in caso di retrocessione ripartirà col ritornello che “la Serie A non è la nostra dimensione” ed in cassa arriveranno i soldi del paracadute.

    E la presa in giro continua…

  11. ma perché è necessario stare in serie A? continuare a sperare che gli altri perdano le partite perché è l’unica possibilità per salvarsi…io mi ricordo sempre che ogni volta che andavo allo stadio, tornavo sempre con la vescica piena per la nevrosi che mi veniva durante la partita con la paura di prendere goals, ma questo è calcio? che uno spettacolo, che paghi, deve dare questo risultato? come diceva Craxi, andate, andiamo al mare italiani, empolesi.

  12. L-importante e’ “ricavarsi” lo stipendiuccio per lui e la figlia (un milioncino e passa…!? ) poi si vedra… e i bischerados certificano il tutto con l’applauso finale…SVEGLIA GENTE!!!!

  13. Ora è un problema anche il suo stipendio?! Ma nella sua azienda prenderà quanto caxxo gli pare?!
    Per una società come la nostra è importante salvarsi; come non fa molta differenza!
    Ancora con questo paracadute? Il paracadute c’è un anno e se non ritorni subito in A?! Sei fottuto!
    Ma io non vi capisco; sono 4/5 anni che vedo gente criticare sempre o comunque la squadra per qualsiasi motivo; ma cosa venire a fare allo stadio? Posso capire i fischi di Genoa e Chievo; la squadra li meritava, ma criticare la persona che ci permette da anni di essere nell’elite del calcio è vergognoso; ha sbagliato?! Può essere ma senza di lui facciamo la fine di Lucchese, Pistoiese o Prato…relegati nel calcio minore! Guardatevi i gol di Maccarone nel 2000/2001..sono tutte fallite o in lega Pro quelle squadre, noi siamo in Serie A, e se ci salviamo entreremo nella storia!

    Se per voi l’Empoli è lo sfogo dalla frustrazione della vostra vita, fate pure ma non criticate colui che vi permette di vedere Dybala o Dzeko giocare ad Empoli, questo è da ingrati!

    • Se con noi retrocedomo Pescata e Crotone che sono solo al primo anno di serie A, il paracadute x noi che siamo al terzo anno, è vicino ai 25 mln.
      Se il prossimo anno non risali hai diritto ad altri 15 mln circa.
      40 mln in due anni…con in più il monte stipendi tagliato del 70% e le spese varie per lo stadio (obbligatorie in A) ridotte al minimo.
      Insomma pensare che retrocedere non sia proprio un affaraccio, non è un’ eresia.

      Se ci aggiungiamo l’ intoccabilità di Sua Emanazione nonostante una evidente inadeguatezza e il contratto già rinnovato per il prossimo anno…beh mi sembra di rivedere la trama del film L’ Allenatore nel Pallone.

      • Converrebbe fare questo discorso, però, con un “confronto”: quanto guadagnerebbe e che coste avrebbe l’Empoli se rimanesse in serie A?
        A quel punto, fai un paragone e solo “dopo” puoi costruire tutte le “teorie” del caso.
        Altrimenti non ha senso

        • Appunto…il mio post era per dire che non conoscendo le dinamiche economiche in seno alla società…non è da escludere che dopo qualche anno una retrocessione sia molto più favorevole di una salvezza…anche solo per la combinazione tra entrate a babbo morto di 40mln e taglio radicale dei costi…poi può anche non essere così è restare in A porta profitti…sono entrambe ipotesi…certo che se la società, conti inoppugnabili alla mano,mostrasse che dopo poco la serie A con questa divisione dei diritti TV, non è più sostenibile…beh allora meglio togliersi di torno e riprovare a salire tra 3 o 4 anni.

  14. Caro Corsi,Io sono empolese e son contento di essere in A.La prima A non l’ho vista grazie a te ma quando era presidente Pinzani e siamo stati promossi per la vicenda del calcio-scommesse.Sono contento ed orgoglioso per la realtà che è diventata l’empoli e per le nobili frequentazioni a cui ci hai abituato.
    Ma a parte questo non piangerei per un ritorno in C,dato che la mia fede è nata in quei periodi “oscuri” ne’ sia affievolirebbe in caso di scesa rovinosa in quelle categorie.E questo perché so che realtà è l’empoli e da dove proviene.
    Detto questo, e proprio per questo non riesco a comporre i panegirici di elogio di molti altri compagni di commento.Riferendomi a loro ,posso dire che rispetto la vostra posizione,ma d’altronde voi dovete rispettare l’atteggiamento di critica e di distacco di chi non riesce proprio ad alzare elogi incondizionati al Corsi.
    Ovviamente grazie al consenso ed alla,congenita,quiescenza, di noi empolesi il Corsi ha potuto costruire il piccolo mondo che ha costruito con tranquillità e con la possibilità di commettere errori senza vedersi subito il popolo in piazza a protestare(come sarebbe potuto accadere in altre piazze ,se alcune vicende azzurre accadute nel recente passato,fossero avvenute altrove-prima tra tutte la partita contro lo Zurigo giocata al Castellani con quasi tutta la primavera).
    Corsi ha fatto e disfatto ad Empoli, si è arrogato tanti meriti ma ha commesso anche tanti sbagli,come hanno fatto Bini e Pinzani prima di lui.
    Non voglio adescare la gara comparativa tra i benifici e i malefici che ha apportato la sua gestione, non mi interessa e se la bilancia propende verso i primi non posso esserne che felice dato che in primis io sono un tifoso e non un detrattore del Corsi.
    Ma voglio dire solo questo,prima ho citato i meriti di coloro che hanno e che continuano a sostenere coriaceamente il Pres contro tutto e tutti,ma secondo la mia modesta opinione in ogni piazza che si rispetti,ormai un po’ disillusa e quindi un po’abituata a tutte le categorie ed a tutti i contesti ,la presenza di corifei instancabili deve essere bilanciata anche da chi è un po’ più critico e pronto a dire la sua senza peli sulla lingua,come chi ha contestato la squadra e chi ha fischiato nella partita contro il Genoa e quella contro il Chievo.
    Grazie a loro l’ambiente si è risvegliato da questo pericoloso torpore come grazie a quella manifestazione di amore per i colori azzurri da parte di tifosi che hanno contestato la squadra di ritorno da Verona sfidando la reticenza ed il pregiudizio di chi li guardava col fare pieno di compatimento e di riprovazione ,figlio di quella massima secondo la quale “si dovrebbe accendere un cero in chiesa tutte le mattine per il dono che ci è stato fatto,ovvero la serie A”.
    Grazie a questi avvenimenti, sono sicuro che anche qualche esponente della cerchia di sostenitori presidenziali ad oltranza ha aperto gli occhi ed ha capito che si è raggiunto il limite.
    Concludendo,noi tifosi siamo tutti uniti dall’amore per l’Empoli e dobbiamo rispettarci a vicenda anche se le posizioni che possiamo avere sono contrastanti.Ciascuno vive la fede a modo suo e ciascuno a modo suo alimenta l’azzurro con il suo amore e sia il sostegno incondizionato che la critica ad oltranza sono elementi essenziali per mantenere viva la piazza.Ciò che la uccide,di una morte lenta e penosa, è soltanto l’indifferenza e la remissività di chi preferisce stare a casa pur avendo l’abbonamento perché si è rotto le scatole di vedere certi spettacoli.Questo è ciò che dobbiamo evitare,per il resto sempre forza Azzurri!!

  15. Condivido totalmente quello che hai scritto.
    Purtroppo pero’ nel mio stato d’animo, (io che sono stato un tifoso accanito fin dalla serie C1 degli anni ’70) sta prevalendo come dici te l’indifferenza e la remissivita’.
    Preferirei incazzarsi e contestare in momenti di “gestione assurda” come questa, ma non ci riesco…prevale l’indifferenza, e venire allo stadio in questo momento per me e’ come buttare via 2 o 3 ore di tempo prezioso.

  16. Cmq leggete bene le regole sul.paracadute…Da quello che ho capito io tra diritti TV e ricavi redistributi,la quota che viene data alle ultime salvate ed altro,a me sembra che ,anche solo a livello economico,alle squadre convenga salvarsi.Tra l’altro il paracadute da 30 l’hanno ridotto a 25 ed in caso di retrocessione il ritorno per la squadra ad anzianità tre anni retrocessa può ridursi se tra le nuove retrocesse c’è n’è un’altra con anzianità tre(Il Palermo se si salvasse al posto nostro).Per cui nn credo che possa reggere
    la storia del vantaggio economico in caso di retrocessione.

    • 60 milioni di euro: paracadute per chi retrocede in serie B (e viene distribuito l’anno dopo), così suddiviso
      – 25 milioni di euro per squadre che sono da 3 anni in serie A
      – 15 milioni di euro per squadre che sono da 2 anni in serie A
      – 10 milioni di euro per squadre che sono da 1 anno in serie A
      – in caso di quota residuale questa verrà destinata al club retrocesso con 3 anni di anzianità in serie A nel caso in cui questo non venga immediatamente promosso

      Questo è il regolamento…se retrocediamo da soli sono 25 + facilmente altri 15. Se retrocediamo con il Palermo sono 25 + 7,5.

      • Ho capito…ma solo per diritti televisivi.le squadre di serie a si spartiscono 1,2 Miliardi…ovviamente ci saranno squadre di prima seconda e terza fascia ma penso che all’Empoli poco poco nn spetti….

  17. Al netto dei numerosi errori commesi quest’anno, io mi voglio sarvà. Voglio scrive la Storia. Per questo scelgo di stà accanto ai ragazzi, all’allenatore e alla società. Un son mai stato nelle urtime 3, ho 7 punti di vantaggio e mi sta pè rientà i’centravanti titolare: Perché mai un dovrei avè fiducia di farcela? Con lo spirito mostrato domenica, l’Empoli rimane largamente superiore tecnicamente alle altre tre….
    Poi, a giugno, ci si rimette intorno a un tavolino e si riparla di tutto.

  18. O Claudio, con questa storia della Storia ci hai già rotto. Ma ti credi di essere Napoleone? o Giulio Cesare? Ah, no! Vuoi scrivere la storia dell’Empoli sì, come Tolstoj quella della RUSSIA DURANTE L’NVASIONE DI NAPOLEONE.. .E abbozzala, per favore.

  19. Ogni squadra ha la sua storia, Giovanni. Quella dell’Empoli dice che salvarsi quest’anno sarebbe grandioso! Qualcosa che se me l’avessero detto quarant’anni fà, quando si giocava contro la Torres e contro il Sant’Angelo Lodigiano….l’avrei preso pè pazzo. Pazzo scatenato!!! E invece….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here