giampaoloNon arriverà oggi, salvo sorprese, l’ufficialità che andrà a sancire il matrimonio tra Marco Giampaolo e l’Empoli. Giampaolo è da considerare a tutti gli effetti, già da ieri, il nuovo tecnico degli azzurri, succedendo cosi dopo tre stagioni a Maurizio Sarri. Dopo l’incontro andato in scena nel pomeriggio a Monteboro, alla presenza dei dirigenti Carli, Accardi e Calistri, il neo tecnico è andato ieri sera a cena con il Presidente Corsi e l’AD Ghelfi.

Una cena per sottolineare alcuni passaggi, da ambo le parti, una cena che ha solidificato quanto si era già sviluppato nel pomeriggio.

 

Come detto però non è arrivata ancora la firma. Il motivo, semplice, come già sapete è legato al fatto che Giampaolo sia ancora sotto contratto con la Cremonese, non essendosi ancora liberato dal club grigiorosso.

La giornata di oggi, infatti, verrà spesa dall’allenatore di Bellinzona, proprio in Lombardia per espletare tutto l’aspetto burocratico che sancirà il divorzio dalla città dei violini. Ieri, lo avete letto, anche il direttore sportivo della squadra grigiorossa, ha dato conferma a questo divorzio, necessario appunto per poi poter procedere legalmente al mandato empolese.

Tra l’altro il contratto di Giampaolo prevede una penale in caso di recesso anticipato da parte dell’allenatore, una cifra che onestamente non conosciamo nel dettaglio, ma che difficilmente verrà scontata dai lombardi che potrebbero, per essere maligni, poi riutilizzare per accordarsi con un nuovo tecnico.

 

Questo martedi dovrebbe quindi scivolare via cosi e domani, mercoledi 10, potrebbe essere il giorno in cui andare a battere una ufficialità ormai già nota. Se questa dovesse essere la tabella di marcia, senza intoppi burocratici in mezzo, giovedi potrebbe essere la giornata della presentazione alla stampa ed ai tifosi.

Conosceremo quindi anche in quella sede i dettagli del contratto che potrebbe essere, stando alle poche informazioni arrivate ieri, di un solo anno con eventualmente il guadagno del secondo grazie ai risultati ottenuti.

 

Alessio Cocchi

25 Commenti

  1. Come mai vedo che la stragrande maggioranza di tutte le altre squadre si cautelano in caso di rescissione anticipata del contratto da parte dell’allenatore (ad, esempio, la Fiorentina con Montella ha stabilito una clausola rescissoria. La Cremonese con Giampaolo, invece, una penale), ma non l’Empoli?

    Domanda: secondo voi, questo comportamento agevola o complica le varie situazioni cui la società si può trovare a dover far fronte via via che qualcuno si “imbizzarisce” e preme per andarsene?

    FORZA MAGICO EMPOLI.
    L’EMPOLI E’ E SARA’ SEMPRE DEI SUOI TIFOSI: MAI DEI CALCIATORI O ALLENATORI CHE SIANO.

  2. P.S.

    So già che non succederà almeno per 3 motivi:
    1) Sarri è un grande allenatore e saprà organizzare la sua squadra al meglio
    2) Il Napoli ha un parco calciatori nettamente superiore all’Empoli
    3) Il Napoli ha una tradizione pessima ad Empoli e prima o poi dovrà succedere che si perda con loro in casa

    Ma spero, dal profondo del cuore, che il prossimo anno che Sarri viene a Empoli col “suo” Napoli ci batta il muso… sarebbe un godimento assoluto

  3. Gran Bazar..ti rispondo che se le cose non si sanno non vuol dire che nn ci sono.Io penso che una penale o una contropartita il Napoli ce la darà sennò nn avrebbe avuto senso per Sarri firmare un contratto x poi andare in un’altra squadra…Non per niente la tiritera della firma sta ancora durando segno che avrà tante cose da gestire anche derivanti dalla risoluzione del contratto con l’Empoli.Io sono per “L’EMPOLI nn si discute,si ama..”Ma siccome “discutere” é il passatempo di noi tifosi…vi confesso che l’unico anno di contratto chiesto dal Mister,badate bene,e nn dalla società un po e mi fa pensare..

    • Me lo auguro Nicola.
      Come mi auguro che la società, oltre a far firmare i contratti ai propri calciatori si tuteli nel caso questi “imbizzariscano” e facciano pressioni per essere ceduti.

      Non mi piace quando la società dice “Qui non si trattiene nessuno per forza”.
      Capisco benissimo il concetto che ad Empoli serve solo gente motivata e attratta dal fatto che Empoli rappresenta una straordinaria opportunità per la loro carriera: è sempre stato così nella nostra storia e può solo continuare ad essere così.

      E’ anche vero, però, a calcio si gioca in 11 (anzi 16/17 considerando i subentri) e ci devono essere degli equilibri di squadra da mantenere: bisogna essere chiari coi calciatori, presentare un programma (anche numerico) per acquisti/cessioni.
      Ho capito rifondare (e mi sta bene), ma non si possono perdere gli equilibri.
      Se si leggono le ultime notizie di calciomercato sembra che Sarri, oltre a Sepe che ha già, voglia portare con sé Valdifiori, Tonelli, Saponara, Barba e magari Mario Rui.
      6/11 di squadra con sé: è chiaro che una cosa così non ricordo si sia mai vista ed è assurda oltreché ridicola.

      • L’empoli ha il proprio “stile” nel gestire i giocatori “imbizzarriti” come li definisci te: vengono panchinati o spediti in tribuna finchè non mettono giudizio o gli scade il contratto. Stai tranquillo che se a C&C chiedono 6/11 di squadra, glieli impacchettano e glieli consegnano a domicilio con un fiocchino in testa.

  4. Vabbè..a rischio di essere sconfessato sono abbastanza sicuro che Corsi nn permetterà una diasporta di ex adepti alla nuova corte di sarei..a meno che nn ci riempiano di soldi o contrapartite valide

  5. Molti in queste ore scrivono e dicono: L’empoli è dei tifosi, i giocatori ed allenatori vanno e vengono l’empoli fc rimane ecc ecc
    Ben in virtù di questo sarebbe maturo smettere una volta per tutte di fare i cori a giocatori ed allenatori.
    SOLO PER LA MAGLIA
    Amo Empoli e basta!

    • …ricorderai sicuramente che, anni fa, fu deciso, e per un certo periodo fu pure applicato tassativamente, di non fare più alcun coro a giocatori e/o allenatori. Peccato che poi tutto si dissolse in una bolla di sapone e si ritornò alle “cattive” abitudini (sempre stato contrario, a parte rarissime eccezioni, a far sentire dii in terra gente che con questa maglia ci mangia, professionisti poi quanto ti pare, ma ci campano e basta).

      • Ma è anche giusto così.. quest’anno si è fatto il coro al Sarri, che se l’è meritato tutto, l’anno prossimo si farà (fooooooorse) al Giampa, e così via..

  6. Concordo con Pontormo, ma io questo lo faccio già da anni… Ci sono stati solo i mitici Johnny Ekstroem, Carmine Esposito è il duo Spalletti-Pelagotti a cui mi univo ai cori “at personam”.
    Per il resto, grido 3 volte il nome del calciatore quando questa segna dopo che lo chiama lo speaker… È un’abitudine che mi piace un sacco.
    AVANTI AZZURRO E BASTA

    • io invece non riesco a digerire che il settore occupato degli ultras risponda ai richiami dello speaker come il pubblico di OKilprezzoègiusto!!!, se celo avessero detto 20 anni si sarebbe risposto a pedate ni culo… che magari allo speaker gli avrebbero anche fatto comodo!!! (per fortuna chi ha progettato l’impianto audio la pensa come me dato che c’ha i soliti watt d’uscita dell’impianto della mi macchina).per quello che riguarda i cori hai giocatori, tranne qualche eccezione per le bandiere, sono pienamente d’accordo con te e sarebbe anche il caso di riparlarne prima di ribatterci i muso un’altra volta.

    • esatto…..altro che chiacchere da tastiera e bar. giustamente fa’ il suo e se concorda con il Ns bene senno’ fa’ il suo

      • Non ho mai capito cosa possa trovarci la gente (almeno, buona parte dei frequentatori di questo sito) in uno come il Corsi, intendo come persona. Che qui, se t’azzardi a pronunciare il suo nome invano, vieni accusato di blasfemia.

  7. Coi soldi degli altri siamo tutti bravi!
    e il Corsi fa bene
    Ma si vede che non è tifoso vero…. ma lo fa per interessi
    io 20 anni consecutivi in quello STADIO
    da presidente non lo avrei sopportato un modo lo avrei trovato senza poi perderci un sacco di denaro
    ma sapete che e nato per le NANE…..

    • che lavori nell’edilizia? ma mi dite che problemi avete con il castellani, il giorno che giocheremo l’ultima volta nel nostro stadio e spero non succeda mai, sara un giorno tristissimo. ma poi, se avete girato un po’ a seguito dell’ EFC, avete visto molto di meglio in giro? soprattutto in realtà medio piccole come la nostra? io l’unico stadio che cambierei con il castellani è il nereo rocco di trieste, stadio fatto con i soldi e i furti di italia90.

      • Boh, che c’è che non va…tipo che la vecchia tribuna cade a pezzi e ci sono le travi con i ferri scoperti? Tipo che la pista fa schifo a vedersi ed è un pericolo pure per chi la usa, ma ciononostante è un totem intoccabile? Tipo che la maratona è coperta per modo di dire?

        Detto questo, io sono uno di quelli che pensa che un nuovo stadio sia un’operazione ingiustificata per una realtà come empoli, ma da qui a dire che non c’è di meglio in realtà medio-piccole (modena, perugia e cesena per esempio) mi pare un pò esagerato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here