fonte: grossetosport

 

Dopo tre anni è arrivato il momento della vendetta, quello che tutti i tifosi e lo stesso presidente Camilli aspettavano con ansia.
Sabato i biancorossi affronteranno all’Ardenza un Livorno bisognoso di punti per la salvezza e per i maremmani arriva la ghiotta occasione di mandare i cugini labronici nell’incubo play out.
“Non regalaliamo niente a nessuno tantomento al Livorno”, in sintesi questo il pensiero del comandante arrivato già domenica sera in sala stampa dopo il match contro l’Empoli.
E’ vero che di quella squadra che si vide defraudare la finale da un Celi a dir poco approssimativo c’è rimasto solamente capitan Consonni, che non sarà dalla partita.
C’è molta attesa nella città labronica ed è atteso il pubblico delle grandi occasioni per spingere i propri beniamini verso la salvezza, Grifone permettendo.
Anche ad Empoli sono oramai rassegnati allo spareggio play out, ma come diceva il Trap, non dire gatto se non l’hai nel sacco.

 

NOTA DI PE:

E’ vero, il popolo maremmano, già salvo, non si sente per niente la pancia piena ed anzi vorrebbe proprio per loro mano, affandare il Livorno, nemico ormai storico, verso la C. Sono stati molti gli attestati (Pres. Camilli compreso) che nella sala stampa dello Zecchini, nel post partita di domenica scorsa che ci venivano rilasciati dai colleghi e dirigenti biancorossi inerenti una pseudo-rassicurazione sul fatto che il Grosseto quella gara dell’Ardenza l’andrà a giocare come se valesse la parmenza nel mondo del calcio. Noi ovviamente ci vogliamo credere, anche se in campo andranno giocatori che non possono, per ovvi motivi, essersi legati al dito, quanto invece successo a tutto l’ambiente grossetano nei confronti dei labronici. Di certo è che noi, in quel match, sapremo bene per chi fare il tifo.

CONDIVIDI
Articolo precedenteI precedenti empolesi tra azzurri e veneti
Articolo successivoGiovanissimi: al via gli ottavi di Finale
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

12 Commenti

  1. Speriamo che la rabbia che hanno i dirigenti del Grosseto la abbiano anche i giocatori che scendono in campo, e che l’ambiente venga caricato alla perfezione…

  2. In campo vanno i giocatori, non i dirigenti o i giornalisti…non coltiviamo inutili illusioni e prepariamoci al “dopo” 🙁

  3. Io spero che il Livorno vinca e si salvi…sono amici nostri…con i grossetani i rapporti sono zero!!!
    Casomai guarderò a Padova…anche se essere aiutati dai patavini…bleah!!!…e Ascoli merita la salvezza…
    Allora forza Pescara e Reggina…speriamo in doppio segno X!!!

    • Io invece spero che l’EMPOLI SI SALVI…..se poi si salva anche il Livorno tanto meglio….sono toscani e a parte il campanilismo,fa certo piu’ piacere che si salvi una squadra toscana!
      Caso mai invece di “guardare al Padova”
      guarda se vieni allo stadio domani sera! 🙂

  4. Non conosco i link ai siti dei tifosi di Livorno, Ascoli e Nocera, ma mi piacerebbe tanto vedere quanto, nei loro blog, credano che il Cittadella faccia il suo dovere.

    • Bravo USUA….ma le tue parole potrebbero far intendere che anche i Vicentini,i Livornesi,gli Ascolani abbiano qualche paura di non farcela e non vedano poi così scontati i loro risultati!

  5. dai ragazzi… va bene crederci… va bene sperare che succeda l’impossibile. ma il grosseto che con noi s’è accontentato del pareggio quando poteva affondarci andrà a livorno a vincere???? non in italia… non con la mentalità che c’è da noi.

  6. Ma non dico che il Grosseto vada a vincere con 4 goal di scarto a Livorno, ma che almeno li blocchi sul pareggio, ricordando che a noi va bene anche il segno X per evitare i play aut….perché il Livorno e’ una squadra simile a noi, se stasera andasse sotto entrerebbe in caos, e la vittoria si allontanerebbe…

    Speriamo bene…!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here