H VERONA 0
EMPOLI 0

 

H. VERONA: Rafael; Cangi; Mareco; Maietta (13′ Ceccarelli); Pugliese; Jorginho; Tachtsidis; Hallfredsson; Lepiller (69′ Galli); Pilchman (69′ Ferrari); Gomez.

A Disp: Frattali; Russo; D’Alessandro; Berrettoni

 

EMPOLI: Dossena; Buscè; Ficagna; Stovini; Regini; Ze Eduardo; Moro (46′ Guitto); Coppola; Brugman (72′ Valdifiori); Tavano Maccarone (50′ Mchedlidze).

A Disp: Pelagotti; Hysaj; Gorzegno; Signorelli.

 

ARBITRO: Sig. Gallione di Alessandria. Assistenti: Crispo/Tegoni

 

AMMONITI: 31′ Gomez (V); 54′ Guitto (E); 67′ Ze Eduardo (E); 88′ Ceccarelli (V); 89′ Mchedlidze (E); 92′ Mareco (V)

 

Non era per niente facile e tantomeno scontato, ma era certamente importante, visti gli ultimi due KO, cercare di uscire da uno stadio fortino come il “Bentegodi” con almeno un punto: e l’Empoli ci è riuscito.

Un pareggio importante, che oltre a far fare un piccolo passo in classifica (in molti tra le dirette concorrenti avevano sicuramente fatto i conti con una sconfitta azzurra) deve dare alla squadra ed all’ambiente in generale la consapevolezza di avere le carte in regola per cercare questa salvezza per niente facile e rimessa in discussione nelle ultime settimane.

Il grande ex, Alfredo Aglietti, dopo un pizzico di emozione iniziale, ha fatto subito capire come la squadra avesse dovuto impostare questo match, fatto di sacrificio e dedizione dove abbiamo potuto vedere una squadra che ha giocato da squadra cogliendo quanto voleva.

E’ finita alla fine 0-0 con tante occasioni sprecate dai gialloblù ma con l’Empoli sempre attento dietro e se da una parte si è vista in campo la differenza che la classifica ha tra le due squadre, va però detto che il cuore e l’orgoglio empolese ha prevalso. Strepitoso Dossena che ha salvato in almeno due occasioni il risultato anche se il regalo più grande lo ha fatto Jorginho sbagliando nel primo tempo qualcosa di impossibile

Adesso nemmeno il tempo di poter ripensare questo match ed a questo punto (nella speranza che domani le avversarie dirette non facciano buoni risultati) che da domani si inizierà a lavorare per la sfida del primo maggio, quella interna col Gubbio che potrebbe essere un vero e proprio crocevia della stagione.

 

LIVE MATCH

1° Tempo

1′ – Primo angolo subito per gli azzurri guadagnato da Maccarone. Batte Brugman ma Pichlman spazza.

3′ – Conclusione di Pichlman da fuori area che esce sul fondo.

5′ – Pugliese la mette in mezzo per la testa di Pichlman che colpisce male e la palla va fuori.

7′ – Siluro di Jorginho con volo plastico di Dossena a metterla in angolo. Spazza poi di testa Maccarone.

8′ – Rischia Stovini su Jorginho ma è bravo a recuperare e passare palla al nostro portiere.

9′ – Cross di Lepiller con mezza frittata tra Stovini e Dossena, per fortuna la palla va in angolo.

10′ – Angolo tirato direttamente in porta da Gomez con respinta sul suo palo da Dossena.

11′ – Punizione pericolosa per il Verona, un corner corto. Batte Lepiller direttamente in porta ed ancora Dossena a dire no.

13′ – Cambio nel Verona che deve togliere l’infortunato Maietta per Ceccarelli.

15′ – Prova Regini ad andare via sulla sinistra e pensate lo ferma Gomez, un attaccante.

15′ – Empoli graziato da Jorginho che cicca la palla sul disco del rigore. Grave l’errore di Ficagna che ha dato il via all’azione.

18′ – Azione insistita degli azzurri con cross e controcross, palla poi a Maccarone che entra in area ma la palla gli resta sotto il piede non riuscendo a battere a rete.

19′ – Angolo per il Verona. Batte Lepiller ma i gialloblù commettono fallo in attacco e l’azione ripartirà con una punizione per noi nella nostra area.

20′ – Ancora però corner per i padroni di casa, il quarto. Sempre Lepiller, di testa la toglie BigMac.

22′ – Angolo adesso azzurro guadagnato da Tavano. Batte Brugman, palla messa fuori che arriva a Regini il quale cerca un cross che però va nelle braccia del portiere.

25′ – Di testa Pichlman a raccogliere un bel cross di Lepiller: palla fuori.

26′ – Angolo per il Verona, batte Hallfredsson, libera la nostra difesa.

28′ – Gran cosa di Tavano che entra in area da destra, e si guadagna un corner. Batte Brugman ed è ancora angolo, ma poi il portiere fa sua la palla.

30′ – Cross di Buscè da destra, sul quale non ci arriva Tavano per un soffio e Rafael fa sua la palla.

31′ – Ammonito Gomez per un gesto di stizza.

32′ – Gomez però ci riprova adesso con una netta simulazione in area azzurra sulla quale sorvola l’arbitro.

35′ – Gomeze al tiro, la intercetta Ficagna ed è angolo, il sesto. Ribatte Lepiller, testa di Pichlman e parata facile di Dossena.

35′ – Non male come l’Empoli sta impostando la gara ma dietro un pizzico di attenzione in più non guasterebbe. Il Verona un regalo lo ha già fatto.

37′ – Fallo di Moro ai venticinquemetri dalla porta di Dossena, punizione pericolosa per l’Hellas. Calcia Lepiller e la barriera azzurra manda la palla in corner. Batte Hallfredsson, palla fuori a Tachtsidis che la spara altissima.

39′ – Stop maldestro di Coppola, palla a Cangi che vede libero a sinistra Lepiller il quale prova un tiro-cross che va sul fondo.

41′ – Grande Dossena ad uscire di pugno su Pichlman, palla però a Jorginho che vede la porta vuota ed il suo tiro per poco non entra. Altro brivido.

42′ – Destro nettamente sul fondo di Buscè.

44′ – Prova la girata Tavano che esce sull’esterno della rete.

46′ – Finisce sullo 0-0 il primo tempo. Non sono mancate le occasioni, ovviamente quelle più pericolose erano del Verona, ma non male gli azzurri.

 

2° Tempo

1′ – Cambio negli spogliatoi per l’Empoli che inserisce Guitto pe Moro. Moro non stava bene già da alcuni minuti.

2′ – Buscè è a terra, il Verona in attacco mette fuori la palla provocando l’ira di tutto lo stadio. Ira che aumenta quando Buscè si rialza.

3′ – Subito corner per il Verona. Batte Hallfredos, palla dall’altra parte del campo, rimessa dentro da Cangi e di testa Ficagna ancora in corner, il nono per i mastini. Poi la mette fuori Maccarone.

5′ – Secondo cambio per gli azzurri, ancora forzato: fuori Maccarone (esce zoppicando) dentro Mchedlidze.

7′ – Gomez serve il ben servito Lepiller che la spara sopra la traversa. C’è solo il verona in campo.

8′ – Brugman ci prova dai trentametri ma la palla esce ben sorvegliata dal portiere.

9′ – Ammonito Guitto per fallo su Jorginho.

10′ – Traversone di Jorginho sul quale va di testa Ficagna ed è angolo. Dalla bandierina cross in mezzo, testa di Pichlman fuori.

12′ – Punizione per l’Empoli dai venticinque metri. Butta la palla in mezzo Brugman ma nessun azzurra ci arriva e l’azione sfuma.

14′ – Miracolo di Dossena su un colpo di testa ravvicinato di Gomez. Bella la sponda di Pichlmn.

15′ – Angolo per il Verona, spazza Buscè.

16′- Possibile ripartenza per gli azzurri ma Levan si fa soffiare palla in maniera davvero banale.

17′ – Azione insistita del Verona, bravi gli azzurri a chiudere ogni spazio, ma poi la palla si alza ed arriva il colpo di testa di Cangi che per fortuna esce.

20′ – Palla filtrante di Coppola per Levan che non ci arriva e Rafael fa sua la sfera.

21′ – Cross teso di Regini sul quale ne Levan ne Tavano ci arrivano. Empoli lentissimo a ripartire, il Verona si era già piazzato quando l’Empoli partito in contropiede era ancora a centrocampo.

22′ – Ammonito Ze Eduardo per fallo su Hallfredsson.

24′ – Punizione per il Verona, un corner corto da sinistra sul quale va di testa Cangi con palla di poco sopra la traversa.

24′ – Doppio cambio nel Verona: dentro Ferrari per Pichlmann e Galli per Lepiller.

26′ – Ancora un brivido, con Gomez che dal limite la mette fuori di un niente sul palo alla sinistra di Dossena.

27′ – Bell’intervento difensivo di Buscè su Hallfredsson.

27′ – Ultimo cambio per noi esce Brugman ed entra dopo tre mesi Valdifiori.

28′ – Guitto spostato a fare il trequartista con Valdifiori che si mette playbasso.

29′ – Trova un fortunato angolo l’Empoli, il primo della ripresa il quinto in totale. Batte Guitto mette fuori Galli.

30′ – Tavano murato da Cangi in area gialloblù.

34′ – Tiro di Hallfredsson sul quale intervene Ficagna a far impennare la palla, poi l’azione svanisce.

35′ – Angolo numero dodici per il Verona. Buscè di testa mette fuori. Aveva calciato Hallfredsson.

36′ – Sinistro fuori di un niente di Galli. Fa paura il Verona quando spinge.

37′ – Punizione per l’Hellas molto pericolosa, la batte Jorginho mettendo palla in mezzo, di testa Ferrari di poco fuori.

38′ – Cross teso di Hallfredsson sul quale esce bene a chiudere il nostro portiere.

39′ – Coppola prova il destro da fuori, fuori come la misura del tiro.

40 – Bravo Ze Eduardo che ribatte colpo su colpo ad Hallfredsson.

42′ – Bravo Valdifiori a prendere fallo a centrocampo e spezzare il gioco.

43′ – Ammonito per proteste Ceccarelli. Il Verona voleva un rigore. Ci arriva tra l’altro della birra addosso dagli antisportivi tifosi di questa squadra veronese che non merita la A.

44′ – Giallo per Levan che perde tempo.

45′ – Saranno 4 i minuti di recupero.

47′ – Giallo per Mareco per fallo su Ze Eduardo. Piccola rissa a centrocampo.

48′ – C’è Dossena su un’altra azione pericolosa di Ferrari.

49′ – E’ finita 0-0. Bravi gli azzurri ad ottenere il massimo possibile, con i denti ed il cuore un punto fondamentale.

 

Da Verona

Alessio Cocchi

31 Commenti

  1. 0 tiri. Si gioca a pallonate su tavano cioè Tavano (173 * 71kg), non Bierhoff (1.91 * 90kg) o Drogba (189 * 91kg) o Crouch (2.01 * 72).. Ma come si fa a dire non male l’Empoli.. Io non ho parole… Ma che gioco è. Ficagna che rilancia a caso, moro che imposta????!!?!?? Boh boh

  2. Perchè brugman ha giocato?! Non l’ho mai visto in 75 minuti…..e questo è il nostro futuro campione…bah!! Cmq bene così,un punto importante…..peró regini aveva fatto un rigore nettissimo….meno male….

  3. Un punto fondamentale…

    Che partita!!! Sofferto, voluto e trovato questo punto…che andando a vedere bene non abbiamo fatto tanto, ma non scordiamoci che giocavamo contro una squadra prima in classifica e che veniva da 12 vittorie di fila in casa…e si noi gli AZZURRI gli abbiamo fermati!!!

    BRAVI RAGAZZI!!!

    In queste partite contano fino ad un certo punto le prestazioni…per uscirne vivi dobbiamo giocare col cuore e con la testa!!!!

    Adesso tanti scontri diretti all’orizonte dove non possiamo sbagliare!!!!

    PER SEMPRE FORZA EMPOLI!!!

  4. Un punto che fa morale più che classifica, xchè se domani il Vicenza e quelle dietro vincono…
    Purtroppo l’evidenza è che siamo davvero una squadra modesta che deve ringraziare la mediocrità di questo campionato se non è ultima, ma “solo” nei play out.
    Oggi non si poteva fare di più che il catenaccio e le pallonate (condivido Vannucchi) xchè era d’obbligo interrompere le sconfitte di fila.
    Peró CHE TRISTEZZA!

    • Usua io direi che fa morale e classifica…visto contro chi si giocava….e poi non dobbiamo dimenticarci che dobbiamo recuperare una partita….piuttosto speriamo che Supermac non abbia niente di grave,perchè senno’son cavoli amari!

  5. DAVIDE CONTRO GOLIA……PRENDIAMOCI QUESTO PUNTO SU CUI NESSUNO AVREBBE SCOMMESSO UNA LIRA….NON C’ERA DA PRETENDERE DI PIU’….abbiamo lottato e questo mi basta…non mi sembra che dopo tutto il Verona abbia avuto tantissime occasioni clamorose….,nonostante la spinta continua!Da non sottovalutare il fatto che il Verona aveva vinto le ultime 10 partite casalinghe e la sua classifica era LEGGERMENTE MIGLIORE DELLA NOSTRA…Per quel che riguarda il rigore si poteva anche dare….ma si poteva dare anche quello su Mchelizde allora…QUANDO REGINI LO TOCCA FA UN BEL TUFFO SULLA SCHIENA.Dopo questo punto così importante per noi,mi aspetterei un encomio per i ragazzi e non certo delle critiche!Anche perchè presi uno per uno tutti hanno dato il loro in campo e non da sottovalutare il fatto che senza Moro e Mac è stato tutto piu’ difficile…Comunque grande Dossena…questo ragazzo è la vera sorpresa….sempre sicuro…ottimo davvero…..Adesso forza che arrivano le partite che contano davvero!

  6. Quoto…devo sottolineare anche che ho visto un tavano piu’ presente rispetto alle partite precedenti, speriamo che ritorni quello di inizio stagione!!

    Sono felice anche di aver rivisto sul terreno di gioco dopo 4 mesi di assenza VALDIFIORI!!!

  7. ma cosa vuoi che faccia brugman in una partita dove nel secondo tempo si e’ passato pochissimo la meta’ campo daii luca 60

    • Anche da non sottovalutare Kappa,che il Verona è una squadra MOLTO FISICA…mi ricordo che quando giocarono ad Empoli,mi sorprese il fatto che il piu’ piccolo sembrava essere almeno 1,85!

  8. Speriamo bene x martedi…..ma non abbiamo un gioco e non tiriamo mai in porta!!. Levan inguardabile,non tiene mai palla, non sa’ fare un dribbling, sa’ solo sgomitare e correre a capo basso.
    Il problema che da domenica dobbiamo x forza segnare, e senza Mac. mi sembra dura!!. Comunque prendiamoci questo brodino e guardiamo avanti.
    Basta i’ Bassi a tartagliare parole su antenna 5,

  9. Perde sempre palla tocchi di fino tutti sbagliati mai un contrasto vinto sembra una signorina in campo lo mangiano vivo !!!!! Sveglia!!!!

  10. C’e’ andata bene…a fare di questi catenacci si rischia sempre tanto. Bastava un rigoretto alla fine a tenerci a fondo.
    Il turno di domani e’ delicatissimo, con Ascoli Livorno e Vicenza Nocerina ottenuto e’ un incoraggiamento morale in vista delle prossime 4 tremende giornate: Gubbio, Ascoli, Albinoleffe, Vicenza.
    Purtroppo la cappella di Nocera pesa come un macigno, avremmo avuto tre punti in piu’ e un distacco, specialmente psicologico, dalla zavorra di fondo classifica. Inutile pensarci ma, senza quei 3 punti, la fatidica quota 50 e’ quasi chimerica, con 18 punti in palio e 15 di distanza

  11. oo gente è inutile stare a lamentassi…soprattutto dei tre punti di nocera…basta pensare a quanti punti abbiamo regalato in casa…ci sono ora 3 partite con le dirette concorrenti…chi vince merita di stare in serie b…senza tante seghe!

  12. Ovviamente una gara dalla quale va preso solo il punto come cosa buona, basti pensare agli 0 tiri nello specchio della porta. Mi è piaciuto come dietro si è gestito il match ma davanto ragazzi è una roba da ridere, lenti, impacciati e mai, dico mai, una volta pericolosi. Adesso c’è il Gubbio, li non si puo’ sbagliare, altrimenti la situazione si farà dura e la contestazione (magari purtropo non abbiamo ultras veri e seri) aspra.

    • ….perchè ‘un tu ci vai te? Tanto, gli ultras e son idioti e delinquenti quando si danno, però ora servano (tipo i genoani eh?). Poi, alla prossima scazzottata, ridai giù co delinquenti e roba varia. Il vostro concetto di coerenza è molto precario.

  13. …resto sempre molto pessimista. Ieri, più che per reale intenzione ed abnegazione della squadra, lo 0-0 è il riassunto di una serata no per il Verona. Se dice di ‘un entra’ il pallone e ‘un entra.
    Va bene impostare la gara per uno 0-0, ma molli così davanti no.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here