Le pagelle di Cesena-Empoli 1-0

Le pagelle di Cesena-Empoli 1-0

Queste le pagelle, redatte dalla redazione di PE; relative alle prestazioni dei calciatori azzurri uscito purtroppo sconfitti per 1-0 dal Manuzzi.   BASSI 6 – Compie un autentico miracolo su Succi nella ripresa mantenendo, in quel momento lo 0-0. da rivedere l’uscita che costa l’espulsione ad

Commenta per primo!

Queste le pagelle, redatte dalla redazione di PE; relative alle prestazioni dei calciatori azzurri uscito purtroppo sconfitti per 1-0 dal Manuzzi.   BASSI 6 – Compie un autentico miracolo su Succi nella ripresa mantenendo, in quel momento lo 0-0. da rivedere l’uscita che costa l’espulsione ad Hysaj e sul gol, per quanto difficilissimo ed incolpevole, non accenna nemmeno il tuffo.   LAURINI 6 – Giornata di straordinari per il “Concorde” che se la deve vedere con un cliente davvero in palla come D’Alessandro. Con gli azzurri in dieci tutto si complica ma riesce sempre a uscire discretamente dalle varie situazioni di gioco.   TONELLI 6 – Grande impegno, grande lotta senza particolari sbavature. Anche per lui serata difficile nei 60 minuti in inferiorità numerica.   RUGANI 5,5 – Nel primo tempo sembra di non vedere il giocatore che abbiamo conosciuto in questa stagione e che ha vinto il “Leone d’Argento”, Errore importante di posizionamento nell’episodio che vede espellere Hysaj. dove va troppo spesso in affanno. Meglio nella ripresa, ma resta una delle peggiori di “Golden Boy”.   HYSAJ 5,5 – Partiamo col dire che l’espulsione non c’è, forse quel contatto lui lo sbusci pure. Certo il movimento e la dinamica di quella azione lascia comunque dei dubbi sul perchè lui avesse provato ad intervenire in quel modo. Nei 35 minuti in cui è in campo soffre la vivacità degli avanti bianconeri.   BARBA 5 – Non bene nella fase difensiva dove è spesso in ritardo nei confronti degli avversari. Ne ha tre a due a passi, ma sul gol non accenna nemmeno uno stacco areo, subendo il colpo di testa vincente di Marilungo. Meglio nella fase di spinta ma non basta.   ERAMO 6 – Gara di sostanza, smista alcuni palloni interassanti e tiene bene la posizione in inferiorità numerica. Non guasterebbe però, vista l’esperienza, un po’ più di personalità provando anche il tiro da fuori quando (come successo ieri) ci sono i presupposti per farlo.   IMG_7235VALDIFIORI 6 – Gioca praticamente ingabbiato nelle maglie bianconere. gara di sofferenza dove fa fatica ad esprimere ia sua visione di gioco. Tiene però sempre botta e quando puo’ dal piede partono palloni interessanti.   CROCE 6,5 – Il migliore sulla mediana azzurra. Gioca bene tra le linee ed è colui che fa da tramite tra i due reparti di gioco. alcuni spunti sono davvero interessanti e meritavano miglior assistenza da parte dei compagni. Allla lunga, con l’uomo in meno e con il grande dispendio di energie va in rierva ed il mister spende su di lui l’ultimo cambio.   PUCCIARELLI S.V.   VERDI 5,5 – Ci sono molte attenuanti, fra tutte quelle che l’attacco azzurro viene mutilato dopo l’espulsione del terzino albanese, ma “la Lanterna Verde” fa discretamente fatica nel momento in cui rimaniamo in dieci. L’impatto sul match non era stato male, ma dopo, quando di maggior bisogno, come detto, non lo si percepisce.   TAVANO 5 – I rifornimenti scarseggiano e lui non appare in serata si. Una serata certo da non segnare nel libro dei ricordi.   MACCARONE 6 – Si muove bene e cerca un paio di volte la conclusione se pur senza grandi clamori. A vederlo da fuori sembra pure star bene ma è lui a sacrificarsi (il mister dice che ha chsito il cambio lui) nel momento in cui si deve tornare a quattro dietro.   MCHEDLIDZE 6 – Si rivede in campo dopo molto tempo ed è chiaro che non puo’ essere al 100%. Il suo ingresso da però vitalità ad una squadra che, se pur non subendo particolarmente, vedeva il pallino del gioco costantemente in mano agli avversari. Interessanti alcuni spunti, anche se aspettiamo il miglior Levan.   MISTER SARRI 5,5 – la sensazione generale è che la gara di ieri sera sarebbe stata comunque difficile e che, difficilmente, per quello visto, si sarebbe potuto far meglio dello 0-0. Certo, rimanere in dieci dopo 35 minuti, in un contesto assai dubbio, complica maledettamente tutto. Sorprende il cambio di Maccarone perchè sembrava dalle tribune il più mobile di tutti, ma sapendo che alla vigilia Big mac non era al top, ci sta. La squadra in dieci non ha però poi dato particolari segnali, soffrendo molto il dinamismo cesenate. Forse un po’ tardivo il cambio di Levan che una volta dentro ridà un pizzico di vitalità al gioco che fin li non ci aveva visto produrre nemmeno un corner. La squadra è sicuramente viva, ma ieri ci saremmo aspettati un impatto diverso, quello che ha avuto, per capirci, il Cesena.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy