Pagelle di Lecce-Empoli 1-0: bene Musacci

Pagelle di Lecce-Empoli 1-0: bene Musacci

Bassi 6 – Non ha colpe sul gol del Lecce. Sventa alcune situazioni difficili. Davide deve però crescere molto fuori dai pali, è troppo insicuro nelle uscite e questa insicurezza sembra trasmetterla ai compagni di reparto; tra i pali invece, e lo ha ampiamente dimostrato, ci sa fare. &n

Bassi 6 – Non ha colpe sul gol del Lecce. Sventa alcune situazioni difficili. Davide deve però crescere molto fuori dai pali, è troppo insicuro nelle uscite e questa insicurezza sembra trasmetterla ai compagni di reparto; tra i pali invece, e lo ha ampiamente dimostrato, ci sa fare.

 

Vinci 6 – Ordinato in difesa, prova a creare qualcosa anche in fase offensiva, dove non viene aiutato dalla prestazione insufficiente di Antonazzo.

 

Angella 6 – Aveva dei clienti per niente facili come Corvia e Marilungo, se la cava piuttosto bene e il bello è che ha ampi margini di miglioramento.

 

Kokoszka 5,5 – Alterna buone cose ad altre meno brillanti. Spesso si fa trovare fuori posizione: pasticcione.

 

Tosto 5,5 – Il capitano difende e attacca ma spesso lo fa in maniera un pò confusionaria.

 

Mister Sasà Campilongo nella gara con il LecceAntonazzo 4 – Inguardabile: sbaglia tutto, non azzecca un passaggio per un compagno, non gli riesce nessuna giocata, non si propone mai in avanti e quando lo fa finisce non il perdere la palla sistematicamente. La peggior partita da quando è in maglia azzurra.

 

Valdifiori 6 – Il mister lo schiera centrale al posto di Musacci, non è proprio a lui un ruolo congeniale. Parte in sordina e il suo primo tempo è da 5; poi pian piano Mirko entra in partita e gettando grinta e cuore conquista la sufficienza. Finisce il match stremato, probabilmente a Lecce avrebbe meritato un pò di riposo ma mister Campilongo non aveva alternative.

 

Gulan 6 – Il serbo ci è piaciuto anche se deve migliorare nei cross: il vecchio sistema del “muretto” potrebbe tornare perfetto per l’ex calciatore del Monaco 1860.

 

Musacci 6,5 – A nostro avviso è il migliore in campo. Mister Sasà lo ha schierato al posto di Vannucchi dietro alle punte Eder e Saudati e lui cerca di darsi da fare inserendosi tra le linee leccesi. Poco aiutato dalla prestazione cupa di molti suoi compagni costruisce direttamente dalla bandierina del calcio d’angolo l’azione più pericolosa degli azzurri cercando di beffare il portiere giallorosso… e c’era quasi riuscito.

 

Eder 4,5 – L’errore a tu per tu con l’estremo difensore pugliese è gravissimo, diciamo che non è da lui. A proposito; vista la differenza tra l’Eder che ammiriamo al Castellani e quello che invece abbiamo avuto modo di osservare nelle gare esterne ci viene spontanea una domanda: ma siamo sicuri che sia sempre lui?

 

Saudati 5 – Luca ci mette tanta grinta e tanto cuore. Il problema è che non tira mai in porta.

 

Pasquato 6 – Gli diamo la sufficienza perchè pensiamo che quella di Lecce poteva essere una partita ideale per le sue caratteristiche e forse il mister poteva anche gettarlo nella mischia un pò prima… è difficile esprimersi bene giocando sempre scampoli di partita. Adesso ci piacerebbe rivederlo dal primo minuto.

 

Coralli 6 – Non riesce ad incidere, ma è rientrato oggi dopo un infortunio e negli ultimi tempi si è allenato pochissimo.

 

De Giorgio ng – Gioca pochi spiccioli di partita: ingiudicabile.

 

Il mister Campilongo 5,5 – In difesa non ha certo l’abbondanza, mentre in attacco la coperta è corta e in questo momento le scelte sono obbligate, poi ci si è messo pure l’infortunio del giocatore più in forma del momento ovvero Vannucchi. Secondo il nostro modesto parere a Campilongo manca almeno un centrale d’esperienza e un attaccante di peso. Tuttavia a Lecce non ci sentiamo di dargli la sufficienza in quanto pensiamo che poteva cambiare subito qualcosa già ad inizio ripresa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy