IL Modena

IL Modena

Prossima partita , il Modena, in trasferta, quindi andiamo a conoscere meglio la città che ci ospiterà. Modena è capoluogo di Provincia dell’Emilia Romagna. La città, gradevole ed elegante è situata a 34 m sul livello del mare e conta circa 180.000 abitanti. Il pae

Lo stemma della città di ModenaProssima partita , il Modena, in trasferta, quindi andiamo a conoscere meglio la città che ci ospiterà.

Modena è capoluogo di Provincia dell’Emilia Romagna. La città, gradevole ed elegante è situata a 34 m sul livello del mare e conta circa 180.000 abitanti. Il paesaggio è caratterizzato dalla presenza slanciata delle torri delle due splendidi torri, dell’Orologio e della Ghirlandina.

 

Il centro storico cittadino è dominato dal Duomo, pregevole esempio di architettura romanica europea. Il complesso è circondato da una struttura urbanistica di epoca medievale con case appaiate e numerosi portici.

Il primo vero e proprio nucleo abitativo sorse attorno al luogo di deposizione delle reliquie di San Geminiano, santo patrono della città . Nell’anno 891 il vescovo Leodoino fece cingere il nucleo da una cerchia di mura. Nel 1099 prese il via la costruzione della celebre cattedrale e nel 1135 il Comune ottenne infine la sua autonomia politica. Per diversi anni la città fu sconvolta dalle lotte fra le fazioni imperiale e papale. Nel 1182 sorse l’Università.

La storia e l’identità di Modena sono racchiuse nelle sue mura e nella presenza importante del fiume. Molti fra i più importanti canali cittadini diedero il nome alle strade principali del centro: corso Canal Grande e via Canalino ad esempio. All’identità cittadina e provinciale e al loro paesaggio si aggiungono poi i ponti con le loro storie di restauro e ricostruzioni. Insomma, una città che convive tutt’ora con l’elemento fluviale.

Facendo un giro per Modena, consigliamo di andare in Piazza Grande dove e’ situato il Duomo, il più pregevole monumento della città, capolavoro dell’architettura romanica europea dell’ XI-XII secolo. Le tre absidi che lo compongono e la torre campanaria, nota col nome di Ghirlandina, costituiscono un insieme monumentale suggestivo.

Lo stadio che ci ospiterà per i 90 minuti è il “Braglia”  :

Inaugurato nel 1936, ha mantenuto intatta la sua struttura fino al 2003 quando sono partiti i lavori per il completo rifacimento. Oggi la capacità dell’impianto, grazie ai lavori eseguiti, è di 20.507 posti.

Il 21 novembre 2007 lo stadio ha ospitato, per la prima volta, la Nazionale italiana nella partita contro le Isole Fær Øer conclusasi 3-1 per gli azzurri.

 

nel video il match d’andata

 

 

 

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy