Continua la marcia dell’Empoli, che vince ad Ascoli e centra il quinto successo di fila. Ecco le Considerazioni improbabili della partita!

– Clamorosa questa crisi dell’Empoli che non perde da undici partite.

– Scherzi a parte, bel successo anche contro il Nicola Ascoli Fc.

– L’Empoli è primo in classifica. Papa Francesco, tutto a posto?

– Bellissimo il gol di Ninkovic che imita Shevchenko e piazza un pallonetto perfetto e assolutamente voluto all’incrocio dei pali.

– Tra l’altro Lanni è ancora lì ad aspettare che scenda il pallone.

– Straordinario anche il gol di De Santis con una rasoiata da trecento metri. Voluto, cercato, mirato: come le belle parole pronunciate da Gabriel appena ripreso il pallone in fondo al sacco…

– Maietta incrocia Ganz. Sospiro di sollievo perché pensava di aver trovato un suo coetaneo, ma era Ganz figlio.

– Per la seconda partita di fila Buzzegoli non ci fa gol. Lassù qualcuno ci ama.

– L’Empoli per la solidarietà e la fratellanza tra i popoli: un serbo e un bosniaco in gol nella stessa partita.

– Non bellissima l’idea di Gabriel di pensare alle olive ascolane su ogni cross in area.

– Non segnano Donnarumma e Caputo, è crisi nera, Andreazzoli va mandato via, cinque vittorie di fila non significano nulla se poi non fai la sesta, poi retrocediamo in Lega Pro, ci sarà la guerra nucleare e la distruzione.

– Intanto la prima in classifica in Serie A gioca con Rui, Hysaj, Tonelli titolari. Qualcuno vestito di viola pensava che fossero scarsi. Si chiama lungimiranza.

– Infine, complimenti a Davide Moro per la vittoria a Sanremo.

11 Commenti

  1. A Napoli sembrava di essere a Empoli…. oltre ai già citati titolari c’erano naturalmente Zielinski, dietro le quinte nel primo tempo ma in campo eccome nella ripresa, Sarri in campo nel primo tempo e dietro le quinte nella ripresa, Pinzani tra campo e dietro le quinte a fare il quart’omo….

  2. Per me è uno spasso leggerli ogni volta, quello che mi da fastidio è ogni volta leggere i soliti commenti denigratori da parte delle stesse persone. Se non vi piace la rubrica potete evitare di leggerla. E non venite a dire che un sito che parla dell’Empoli non dovrebbe dar spazio a queste cose perchè anceh questo è parlare dell’Empoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here