L’Empoli, trascinato da un grande Ciccio Tavano, batte il Grosseto per 3-2 nel derby toscano e coglie la quinta vittoria nelle ultime sei gare. Queste le pagelle redatte dallo staff di PianetaEmpoli.it.

 

BASSI 6 Non ha colpe particolari sui gol degli ospiti anche se, in occasione della rete segnata da Lupoli in avvio di gara, non riesce ad opporsi in modo efficacissimo respingendo sui piedi dell’attaccante grossetano che può ribattere a rete.

 

LAURINI 5,5 Al rientro da titolare mostra una condizione fisica ancora approssimativa e non riesce ad offrire quel dinamismo e quella spinta propulsiva di cui è capace. Soffre un pò anche nella protezione della propria corsia di competenza. Con l’ingresso di Tonelli, si sposta sulla linea dei centrocampisti andando a formare un più solido 4-4-2.

 

PRATALI 6,5 Dopo l’incerta gara di Crotone, torna leader di una difesa che non riesce ancora a trasmettere quella sicurezza che sarebbe auspicabile. Sforzini è un pessimo cliente ma riesce ad arginarlo con forza e personalità. Peccato per il giallo che lo costringerà a saltare la sfida con la Juve Stabia.

 

REGINI 5,5 Non sta attraversando un particolare periodo di forma e, da centrale, mostra quei difetti nel senso della posizione e nel tempismo delle chiusure che sono evidentemente da attribuire al fatto che si sta adattando in un ruolo non suo.

 

HYSAJ 6 Non è devastante come nell’ultima gara casalinga con la Pro Vercelli ed è meno coinvolto nella fase di spinta. In ogni modo, il giovane albanese non va quasi mai in sofferenza nella sua fascia di competenza. Nel primo tempo trova anche il tempo per andare alla conclusione a rete, segnale che evidenzia la sua crescente personalità.

 

CAMILLUCCI 6 Non ha la proprietà tecnica di Signorelli e di Croce, nè il dinamismo di Moro e Valdifiori. Qualche volta commette alcuni peccati di disattenzione e di leggerezza ma, nel complesso, l’ex Sorrento riesce ad incidere sulla gara dando il suo contributo in termini di filtro e di interdizione a centrocampo. Riesce anche a trovare il tempo giusto per inserirsi quando, al 2′ della ripresa, un suo diagonale di sinistro trova la deviazione di Tavano che cambia le sorti del match.

 

MORO 7 Il capitano torna protagonista assoluto giocando una gara di grande determinazione, spessore e ordine tattico. Sta disputando, forse, la sua migliore stagione di sempre in azzurro e, con il Grosseto, si toglie anche lo sfizio di segnare il suo secondo gol stagionale. Protesta vivacemente nei confronti delle cervellotiche decisioni del direttore di gara e si prende un’ammonizione. In questo momento, l’Empoli non può fare a meno della sua personalità nella zona nevralgica del campo. Una garanzia.

 

VALDIFIORI 5,5 Soffre un pò l’ardore agonistico e l’esperienza dei suoi dirimpettai che si chiamano Obodo e Del Vecchio. Non riesce a dare il consueto contributo alla costruzione della manovra e, anche in fase difensiva, sembra un pò in sofferenza. Non è al top ed esce acciaccato alla mezzora della ripresa. (dal 76′ TONELLI s.v.).

 

CROCE 6,5 Ha l’arduo compito di sostituire Saponara in veste di trequartista e, necessariamente, non può offrire lo stesso contributo in termini di fantasia e imprevedibilità. In ogni modo ha uno spiccato senso tattico e una certa raffinatezza nel tocco di palla che lo portano a elaborare le iniziative che condurranno gli azzurri a segnare il secondo e il terzo gol, con annesso assist a Tavano. Pedina preziosissima negli schemi e nelle idee di Sarri. (dal 88′ PECORINI s.v.)

 

MACCARONE 5,5 Stavolta Big Mac, quasi sempre decisivo nelle ultime sortite degli azzurri, lascia il palcoscenico principale al suo ispiratissimo compagno di reparto. Fin dalle prime battute mostra un certo nervosismo che lo conduce all’ammonizione comminata dal pessimo Cervellera. Si fa vedere con un colpo di testa nel primo tempo che sorvola di poco la traversa, per il resto non riesce ad incidere. Piccolo passaggio a vuoto che può starci, visto che ha trascinato la squadra da protagonista con grande dispendio di energie nelle ultime settimane.

 

(dal 69′ MCHEDLIDZE 5,5) Non è facile lasciare sempre il segno entrando a partita in corso. Stavolta il georgiano non dà respiro alla manovra degli azzurri e non riesce a tenere alto il baricentro della squadra come in altre preziose circostanze, anche se, va detto, viene chiamato in causa in una fase piuttosto complicata della gara.

 

TAVANO 7,5 In settimana veniva dato in splendida forma. Tutto lasciava pensare che Ciccio Tavano avrebbe aspettato l’occasione propizia del derby per imporsi all’attenzione collettiva e deliziare il “Castellani” con un match di grandissima qualità. E’ tornato il letale goleador che conosciamo: due gol e un’assurda ammonizione per simulazione comminata dall’arbitro, l’unico a non vedere il fallo da ultimo uomo di Antonazzo.

 

SARRI 6,5 Non volendo alterare l’assetto tattico della squadra, ripropone il solito modulo inserendo Croce nel ruolo di Saponara. E’ la soluzione più logica anche se il talento azzurro ha caratteristiche uniche nella rosa dell’Empoli. Con il passaggio al 3-4-3 del Grosseto, è costretto ad abbassare il baricentro della squadra riproponendo un 4-4-2 molto difensivo con Laurini e, addirittura Pecorini nel finale, sulla linea dei centrocampisti. Scelte razionali che conducono l’Empoli al risultato sperato, anche se con qualche sofferenza di troppo. Viene anche lui coinvolto nella “strana” giornata vissuta dall’arbitro Cervellera di Taranto, venendo espulso a dieci minuti dal termine per il veniale peccato di essersi allontanato, di qualche metro, dal suo rettangolo di competenza.

18 Commenti

  1. Credo che oggi nessuno meritasse l’insufficenza,tantomeno SuperMac…..Probabilmente non ha giocato una grande partita,ma sa essere sempre una spina nel fianco delle difese avversarie e sinceramente toglierlo dopo appena venti minuti o poco piu’ del secondo tempo è stato un grosso errore di Sarri.Aspetto di rivedere i goals in tv per dare un’opinione piu’ veritiera su come e perchè li abbiamo subiti….Dal campo ho visto solo un goal su rimpallo dopo una buca dei centrali e un goal di testa praticamente nell’area piccola.La cosa sta diventando piuttosto preoccupante,perchè non so’ fino a quando riusciremo sempre a fare 2-3-4 goals a partita!Molto bravo Croce per impegno e fosforo nei piedi e nel cervello…il suo 6 e mezzo è riduttivo!Camillucci ha dimostrato che se si gioca un po’ piu’ spesso si riesce a trovare una giusta condizione…se si sta in panca la cosa è molto piu’ difficile……a volte pero’ ha commesso dei falli davvero ingenui e c’è da dire che la sua tecnica non è che sia sopraffina….Bravo comunque sul goal,che se anche non toccato da Ciccio,probabilmente entrava lo stesso!Credo che recuperati tutti i giocatori ci divertiamo….Oggi non dimentichiamolo,mancava Saponara ….e non è poco…..Se potessi dare un consiglio ai giocatori o a Sarri….gli direi che quando siamo in vantaggio di 2 goals….non importa andare a cercare sempre di fare il quarto….bisogna tenere piu’ palla e farla girare….non necessariamente affondare subito…..abbiamo i giocatori per farlo…facciamolo……anche perchè piu’ tieni la palla,meno la tengono gli altri!

  2. Dimenticavo….non capisco perchè certa gente si metta un completo nero e si presenta sul campo dicendo di essere un arbitro…ma in fondo non ce l’ho con lui….MA CON CHI CE L’HA MANDATO!

  3. Sono pienamente d’ accordo con Danile e doo aver rivisto i goal alla tv secondo il mio parere Bassi è colpevole sui due goal eccome , comunque guardiamo avanti e continuiamo così cercando di migliorare la fase difensiva. Sempre forza EMPOLI

  4. Secondo me Bassi è più colpevole sul secondo gol che non sul primo. Quando la palla transita nei pressi dell’area piccola dovrebbe essere sempre del portiere, ma è anche vero che in alcuni frangenti ha dato sicurezza al reparto, quindi forse il 6 ci sta.
    Direi voto troppo basso a Croce, vero uomo in più a centrocampo. Ha unito qualità e quantità. Forse il meglio in campo. A volte anche chi non segna può essere determinante.
    Laurini più cinque che cinque e mezzo, ma ha l’attenuante della poca condizione.
    Camillucci ha fatto quel che poteva, ma manca di dinamismo e di visione di gioco. Ha commesso errori banali in fase di palleggio e nel secondo tempo si è addirittura concesso un colpo di tacco nella nostra tre quarti che poteva essere “sanguinoso”. Bene per l’impegno ma il sei è troppo generoso.
    Il 5,5 a Mac proprio non lo capisco! E’ il vero leader della squadra, si prende la responsabilità di guidare la squadra, svaria su tutto il fronte offensivo e si propone sempre per ricevere il passaggio dei centrocampisti. Vero regista alto della squadra, crea gli spazi per gli inserimenti dei compagni spostandosi sulla fascia. Cara redazione di PE non potete dare i voti a caso, guardando solo il tabellino dei marcatori. L’Empoli di adesso, senza Mac mancherebbe di personalità e solo grazie ai suoi movimenti spesso riesce ad essere pericoloso. Non conta solo quello che fai con la palla…. chiaro poi che il suo “sacrificarsi” lo porti ad essere un po’ meno preciso in fase realizzativa! Per me oggi 6.5!
    Discorso inverso per Tavano. Oggi ritornato cecchino infallibile. Ma dovrebbe mettere un po’ più di personalità in campo e cercare di dialogare di più con i compagni. Uno con i suoi piedi può dare molto anche in fase di rifinitura! Per me 6.5!
    Sugli altri voti grosso modo ci siamo!

  5. Sono d’accordo con giova4empoli: Croce migliore in campo voto da 7,5; Maccarone almeno 6
    P.s. Come si fa a dare a Levan 5,5? Ha giocato solo spiccioli di partita, che x uno col suo fisico è difficilissimo, in più ha lottato x tenere palla dando anche l’assist a tavano x il presunto rigore… meglio s.v. se non sapete cosa dargli!

  6. Camillucci diciamo assist a tsvano, assist a big mac nel primo tempo le palke conquistate e le ripartrnze per li gok di ciccio e l episodio del rigore…a me e parso all altezza della situazione…pou e chiaro che per me oggi ha dimostrato di essere utike ma non indispensabile

  7. Anche per me Maccarone meritava almeno un 6. Per il resto avrei dato 6 anche a Laurini il resto condivido. Moro stratosferico!!

  8. Voti giustissimi, non vi fate condizionare dal risultato. Se al posto di Lupoli c’era un altro finiva 3-3 ed allora che dicevate. Anzi trovo generoso il voto di Regini e Valdifiori. Per Big Mac forse, dico forse, ci poteva stare il 6

  9. Bassi 6? In maratona ovunque mi girassi erano tutti a colpevolizzare bassi e ASSOLUTAMENTE non solo sul primo. Ha preso il primo goal facendo 1-2 con l’attaccante a cui l’ha restituita di petto. Il secondo goal è stato immobile su un cross nell’area piccola!!!!!!!! E poi ha iniziato a fare quelle rimesse dal fondo corte e centrali (sbagliatissimo) regalando spesso palla agli avversari..
    Una sedia a dondolo forse era meglio.
    BIG Mac non è minimamente da 5,5 visto che ha fatto un notevole lavoro sporco. Camillucci buona partita!

  10. Voti tutti giusti, forse sì, Big Mac un 6 lo meritava. Se in porta volete Julio Cesar lo si paga 5 milioni l’anno, Bassi, dopo che ho rivisto i gol sul primo si è trovato 1 vs 1 a due metri, già bene che ha preso il primo tiro, siamo stati sfigati sul rimpallo. Sul secondo in effetti poteva anche fare un uscita Kamikaze ma quella palla la dovrebbe prendere l’uomo sul primo palo che mi pare fosse Levan. Nel finale ha ben giocato e diretto la difesa, preso due pericolose palle alte. Di certo ci auguriamo tutti possa fare i miracoli da inizio a fine partita e magari evitiamo la tachicardia ogni volta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here