Ecco le pagelle del match tra Empoli e Napoli (terminato in trionfo per gli azzurri, 4-2) redatte come di consueto dalla Redazione di PE.

 

SEPE 7 Non colpevole sui due gol presi dagli azzurri, è sempre pronto a sbrogliare la situazioni difficili, come l’avventato retropassaggio di Tonelli nel secondo tempo; per il resto non corre grossi rischi, fa buona guardia per la normale amministrazione e dà molta sicurezza ak reparto arretrato.

 

LAURINI 8 Come un leone si batte fin da subito con grinta e ardore, limitando di molto il raggio d’azione di Mertens prima e Callejon poi. Il Concorde torna sui livelli a cui ci aveva abituato lo scorso anno, dimostrando una condizione ormai al top. Esce stremato, ma la sua partita è davvero esaltante.

 

(MARIO RUI sv)

 

TONELLI 7.5 The Wall rivaleggia con un avversario scomodo come Higuain, ma riesce a contenere l’argentino soprattutto sul gioco aereo. Le palle alte sono tutte sue, forse la sua prestazione è resa cosi “monstre” dalla voglia di rivalsa, dopo la chiaccherata settimana che lo ha visto incolpevole protagonista. Prende un’ammonizione evitabile per perdita di tempo, a Torino non ci sarà.

 

empnap4RUGANI 8 Una prestazione da vero gigante dell’area di rigore: contiene Higuain fisicamente e sovrasta tutti gli attaccanti napoletani con sicurezza e freddezza da veterano. Negli anticipi fa valere tutta la sua tecnica e tranquillità, confermandosi così come uno dei baluardi della difesa azzurra.

 

HYSAJ 7.5 L’albanese sfoggia una prestazione gagliarda, fatta di grande sostanza: dalle sue parti passano clienti pericolosi come Callejon, Mertens e Insigne, ma Elseid riesce sempre a tamponare con efficacia le loro sortite. Cerca di farsi vedere anche in avanti, come l’altro terzino Laurini, sfruttando il suo dinamismo.

 

VECINO 7.5 Partecipa a tutte le azioni più pericolose degli azzurri, scambia velocemente con gli altri centrocampisti e si fa vedere anche in fase difensiva, cercando di contenere le folate ospiti. Un lavoro forse più oscuro di altre volte per Matias, che però contribuisce in maniera forte alla vittoria dell’Empoli.

 

VALDIFIORI 8 Detta legge in mezzo al campo, avviando tutte le azioni degli azzurri, come ci ha ormai abituato da tempo. Mirko riesce a sbagliare pochissimi palloni, anche quando il pressing del Napoli si fa più insistente. Propizia anche il quarto gol con una punizione velenosa che viene deviata in maniera decisiva da Albiol nella propria porta.

 

CROCE 8.5 Semplicemente imprendibile: il Prestigiatore conferma il suo soprannome e regala magie, soprattutto nel primo tempo. Riesce a mettere in difficoltà Maggio e tutto il centrocampo ospite, con giocate di alta classe e con tocchi sopraffini. Finisce la partita coi crampi, chiaro segnale che ha corso come un dannato.

 

SAPONARA 9 La prestazione di The Magic è stellare: parte subito alla grande, tagliando in maniera strepitosa il disattento centrocampo napoletano. Propizia il gol del raddoppio, segna una rete personale magnifica con una splendida girata. Ma non si ferma qui: si batte con agonismo e non si risparmia mai, anche quando c’è bisogno di maggiore sostanza e copertura. Una gara strepitosa, un crescendo rossiniano: è costretto al cambio dopo un’ora di gioco, ma quello che fa vedere fin lì è da stropicciarsi gli occhi.

 

(ZIELINSKI 6.5 Partecipa alla festa azzurra entrando in campo con voglia e abnegazione)

 

MACCARONE 8 Si porta sulle spalle il peso dell’attacco, è pericoloso e si fa valere pur scontrandosi contro colossi del calibro di Koulibaly, Britos e Albiol. Suo il pregevolissimo gol che apre l’incontro, ma il lavoro svolto da Big Mac è davvero eccellente in ogni azione d’attacco degli azzurri.

 

PUCCIARELLI 7.5 Il solito movimento di Puccia costringe le maglie dei difensori del Napoli ad aprirsi alle avanzate degli azzurri: rispetto ad altre partite, sembra più nel vivo del gioco e fornisce un contributo importante in avanti. Sul primo gol è lui a offrire l’invitante assist a Maccarone, sul terzo il suo movimento e il suo tiro ribattuto sono decisivi per il tap-in acrobatico di Saponara.

 

(VERDI sv)

 

SARRI 10 Nel primo tempo l’Empoli sembrava il Barcellona: merito di questo allenatore che, con il sacrificio e il maniacale lavoro quotidiano è riuscito a dare un’impronta forte a questa squadra. Ormai è fatta, la salvezza è raggiunta, e questo voto riassume tutta l’annata, non solo la partita di oggi. Se l’Empoli il prossimo anno sarà ancora in Serie A grande merito è anche del suo grande condottiero.

 

 

 

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteUn Empoli da fAAAAAAvolAAAAA !!! 4-2 al Napoli e siamo sAAAAAlvi !!!!
Articolo successivoEmpoli, poker al Napoli!
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

1 commento

  1. Stasera avrei dato 10 a tutti
    Mi hanno commosso e non nascondo che una lacrimuccia mi è scesa ma avete dato voti giusti
    Grazie Maurizio, come ti piace farti chiamare per strada, grazie ragazzi

  2. voti di pura formalita’. Questa partita e’ stata l’apoteosi di una stagione in cui, a parte un paio di gare sbagliate e alcuni risultati che non ci hanno reso completamente giustizia, non abbiamo sbagliato quasi nulla.

  3. Purtroppo mi sono perso gli ultimi minuti xke doveva andare via ma fino al 83° ho visto una squadra fantastica, forse la partita piu bella degli ultimi anni al castellani dopo quella con il vicenza.
    I voti alti sono piu che giusti

  4. L’Empoli + grande di sempre!

    Sepe 7 Laurini 7 Rugani 8 Tonelli 7 Hysaj 7 Vecino 7 Valdifiori 8 Croce 8,5 Saponara 9 Maccarone 8 Pucciarelli 7 (zielinski 7 Mario Rui 6,5 Verdi 6,5) Mister Sarri 10

  5. Come facciamo a dare dei voti oggettivi, siamo Empolesi, siamo i tifosi di questa meravigliosa squadra, difficile credere a quanto vediamo in campo, un sogno, una apoteosi. L’Empoli non si discute si ama, qualcuno lassù ci credeva e noi dobbiamo continuare ad amare questi colori, cuciti sul petto, impressi nel cuore. Voto 10

  6. Due giocatori su tutti….Megagalattico Saponara,stratosferico Croce…..poi tutti gli altri superlativi…..Adesso tutti saranno piu’ tranquilli,perche’ la salvezza matematica e’ ad un passo(quella virtuale era ed e’ sicura da un pezzo).Come avevo detto il Napoli avrebbe trovato qualche difficoltà ad imporre il proprio gioco sul nostro campo e che tutto sarebbe finito con in grande coro al nostro mister..Quello che non si e’ capito e’ che a gennaio e’ arrivato o meglio tornato un grande giocatore, un giocatore di altra categoria che qualcuno aveva battezzato come un cavallo di ritorno che poco avrebbe aggiunto al già bel calcio espresso dalla squadra……fosse arrivato prima,adesso si parlava di un Empoli da Europa League. …..E pensare che Inzaghi,non solo non lo ha fatto giocare,ma addirittura gli aveva fatto cambiare ruolo,confinandolo a esterno di centrocampo…..Stava rovinando uno dei piu” bravi talenti Italiani del momento…..Credo che Conte debba incominciare a pensare a Riccardo per le prossime convocazioni e anche finalmente a far esordire Rugani perche’ sarebbe anche l’ora.

    • Daniele, concordo con tutto quello che dici, in primo luogo per il giudizio su Saponara, ho sentitoieri sera i commenti di quel rincoglionito di Boban, ha detto che Saponara ha un limite grosso, se gli lasciano spazio va bene, ma nello stretto non combina granche.
      Va bene che è un rincoglionito, ma dimostra di essere anche un grandissimo incompetente.
      Ma guardate a chi fanno fare i commentatori e.. li pagano anche.
      Gianca

      • Gianca è inutile ripetere che sono sempre stato uno dei primi estimatori di Riccardo e sto parlando dal suo passaggio dalla primavera alla prima squadra…. se torni indietro nei commenti(non so fino a che anno Pianeta lo permette)lo puoi vedere….anche quando le sue prime prestazioni azzurre spesso erano altalenanti,vedevo che nella parte positiva delle sue prestazioni c’erano i numeri per emergere e diventare un fior di giocatore.Dai tuoi commenti vedo che non sei proprio giovanissimo e che come me probabilmente hai visto parecchie partite degli azzurri,quindi un po’ d’occhio ormai penso di averlo,come penso che anche tu l’abbia….Come potrei dirti di Rui,dove gia quando qualcuno pensava non fosse all’altezza,ne parlavo in maniera positiva dicendo che anche in fase difensiva sarebbe diventato anche piu’ forte di Hisaj…..e mi pare che in questo campionato abbia dimostrato certe qualità!Ora non è per dire che io sono bravo e capisco di calcio,ma solo per ribadire che se si guarda le partite con obiettività,vedendo sì le qualità positive dei giocatori,ma soprattutto non “enfatizzando” troppo i loro errori,spesso la crescita di certi giocatori non puo’ essere mai una sorpresa.Poi è chiaro che ci sono giocatori su cui non scommetteresti un cent,che da brutti anatroccoli,con deteminazione,costanza,grande voglia di rialzarsi da terra,riescono ad emergere lo stesso….e questo e riferito a Tonelli,un ragazzo che è solo da ammirare,perchè è stato stupendo a risollevarsi da una situazione in cui altri giocatori avrebbero mollato tutto….e non nego che anche io non avrei scommesso su di lui nemmeno un nichelino!

        • Ciao Daniele, concodo, come sempre, con quanto dici. Hai fatto sempre commenti pacati e giusti, continua.
          Per quanto riguarda l’età posso dirti solo che solo che 70 anni fa babbo mi portava per la mano alle partite nel vecchio Castellani di via Masini e da allora sono sempre stato coinvolto sia da calciatore delle giovanili che da consigliere, da accompagnatore ecc. ecc, ho la maglia azzurra cucita sulla pelle. Sono tanto vecchio da avere visto il grandissimo PUSKAS con la maglia dell’Empoli in una amichevole Signa/Empoli, di cui non ricordo il risultato, ma ricordo bene solo la mega rissa in tribuna, ma sono anche contento di vedere che se morirò, una parte di me continuerà a tifare l’azzurro, i miei tre nipoti, mia figlio e mia nuora sono abbonati e la piu’ piccina, (9 anni), era in compo col Napoli per la mano di Rugani e mi ha detto: l’hai visto nonno che io porto fortuna??
          Ma lasciamo stare. Attenzione però a giudicare un giovane giocatore perchè è molto difficile in quanto con il crescere dell’età ci sono momenti e evoluzioni diverse, quindi qualche volta ci s’indovina e qualche volta no.
          Chi avrebbe dette che Raggi sarebbe diventato il capitano del Monaco??? Oppure che fine hanno fatto tanti giovani promesse che dopo la cessione, anche a grandi squadre, sono scomparsi??
          Silvano Bini, da cui ho imparato tutto quel poco che so di calcio, mi diceva di essere contentoi se indovinava gli acquisti di due ragazzi su cinque.
          Ma ora basta con i discorsi da vecchio bacucco, l’Empoli è il futuro e allora, viva il futuro e FORZA AZZURRI.
          Un abbraccio in attesa di leggerti ancora. Ciao.
          Gianca

  7. Sepe 6
    Laurini 7
    Tonelli 7
    Rugani 7
    Hysaj 6,5
    Vecino 7
    Valdifiori 7,5
    Croce 7,5
    Saponara 8
    Maccarone 7,5
    Pucciarelli 6,5
    Zielinski, Mario Rui e Verdi 6
    Sarri 8,5

    Poi vabbè essendo tifoso darei 10 a tutti perché come si dice a Napoli stasera “m’agg arricreat”.

  8. È da fine anni 70 che seguo l’Empoli , ma in gol come il terzo di oggi non me lo ricordo. Non come spettacolarità della conclusione singola, ma come azione corale. Una serie di triangoli a 2000 all’ora che , partiti da centrocampo, hanno tagliato come il burro la difesa di una grande squadra.
    Per non parlare della mezza rovesciata finale.
    Che gioia per gli occhi.

  9. Seguo l’Empoli da 35 anni ma un primo tempo cosi non l’avevo mai visto!!! Croce e Sapo sopra tutti ma e’ difficile non dare 8 a tutti. La ciliegina di una stagione super!

  10. Semplicemente superlativi! Grandissimi grandissimi grandissimi! I migliori in campo Saponara e Croce..per come stanno giocando nell’ultimo periodo meriterebbero entrambi la maglia della nazionale. Benissimo anche il resto della squadra! Abbiamo schiacciato una delle squadra più forti e in forma che il campionato Italiano possa offrire!
    Per la matematica salvezza basta un punto! Ma forse sarò pazzo ed è una cosa molto difficile..ma voglio i 45 punti! FORZA RAGAZZI!!

    • Saponara è fortissimo e ci finirà…..Piuttosto mi chiedo….se Conte convoca Moretti che ha 33 anni,non sarebbe il caso che si informasse un momentino di piu’ su un grande giocatore come Croce?Ha 33 anni anche lui,ma la corsa e la resistenza che piu’ di un ventenne vorrebbe avere

  11. Io che sono uno dei pochissimi superstiti di partite come Empoli/Cecina o Signa/Empoli o Empoli/Rondinella, confesso che mi sono commosso a sentire il commentatore che diceva “questo è il giuoco più bello d’Italia”.
    Non ho pianto perchè si piange per cose ben più serie, ma gli occhi erano umidi ve l’assicuro.
    Il mio primo pensiero va ora al registra di tutto questo al PRESIDENTISSIMO,che ha saputo mettere insieme un meccanismo così perfetto, grazie Presidente! Babbo Ruffo sarebbe orgoglioso di lei, lo so perchè l’ho conosciuto bene.
    Un abbraccio affettuoso e complimenti grandi come una casa a Sarri e alla sua meragliosa truppa, ci vedremo l’anno prossimo, almeno lo spero.
    Gianca

  12. Grandissimi tutti ma il voto più alto lo merita S’OSTINA… 10 TUTTA LA VITA.
    Con le su gufate “siamo con un piede e mezzo in serie b” ci ha regalato la salvezza. GRAZIE DI ESISTERE!!

  13. 3 campionati stupendi,da raccontare ai nipotini,3 campionati dove c’è la siamo giocata dappertutto e con chiunque,3 campionati dove tanti tifosi potranno dire “Io c’ero”.2-3 “vecchietti” circondati da una banda di ragazzini “terribili”…..Probabilmente e come sempre finira’ un ciclo…con 2 possibilità. …vendere tutta la squadra e stare a posto per i prossimi 10 anni(ipotesi irreale) o vendere come sempre i 2 o 3 pezzi piu’forti e cercare di non rompere troppo il giocattolo (e questa seconda ipotesi purtroppo deve tener anche conto dei prestiti).Ma se Sarri non andasse via e la societa’ cambiasse obiettivi (visto anche i soldoni che entreranno l’anno prossimo)non cedendo nessuno,cercando di mantenere in blocco la rosa (con il rinnovo dei prestiti)e mettendo in rosa 2 o 3 elementi di qualità…….chissà dove arriverebbe in classifica la nostra stupenda squadra!

  14. ..lo affermo ora, farlo dopo sarebbe troppo facile. Ad averne i poteri, lo dico onestamente, avrei “collocato” una prestazione come quella di ieri sera…per la prossima in casa. Difficilmente si possono ripetere a breve distanze gare fantastiche come quella appena disputata. Avrei preferito una prestazione più soft (con un punto) e poi dare tutto il 10 maggio:-). Non son mai contento, lo so, ma è una “polemica” buona, concedetemelo. Detto ciò……ieri sera IMMENSI.

    • Quando hai raggiunto una salvezza ormai sicura….ci sono 2 possibilità…..o molli tutto e pensi alle vacanze o proprio perché ormai sei salvo e non rischi piu’ niente giochi con la testa libera senza nessuna tensione cercando di tirare fuori tutto quello che sai fare e anche di piu’.E chiaro che dopo prestazioni di grande qualità,come abbiamo avuto quest’anno e in modo pressoché continuativo,la squadra,proprio perché libera da ogni assillo,voglia risalire la china per attestarsi in posizioni piu’ consone al gioco espresso……e poi Sarri terrà tutti sulla corda,giravano anche a me per il secondo ingiusto goal subito con il Napoli,ma il fatto che girassero anche a lui dimostra che fino all’ultimo minuto della partita di Milano,questa squadra starà sul pezzo….stiamone certi….Poi si puo’ perdere o vincere,ma anche con la Fiorentina vedremo una grande prestazione….perché….quella…..sara’ la “partita”!

  15. Ragazzi, ma che primo tempo! Porca miseria che calcio che si è visto! Hanno ragione S’Ostina e Empoli 1920 e Andre!… (e che? non sono intervenuti? Come mai?).
    Dei miei amici fiorentini ha smessaggiato solo uno. Comincia a tremargli il culo.
    E il grande Mapei? Non gli faremo mica lo scherzo di arrivare prima noi?! E che piacere avere gli stessi punti dell’Udinese. Non li sopporto, a cominciare da Totò. MIca ce lo troveremo fra i piedi fra i consulenti! Stia lì dov’è.

  16. Saponara, se non ha gli spazi,se li va a cercare,perché è’ bravissimo a inserirsi senza palla,forse boban non ha visto molte partite dell’ empoli,troppo occupato a parlare delle solite iuve,Inter,Milan,Roma,Lazio ecc,rincoglionito

  17. Boban è solo uno dei tanti coglioni che solo perché ha davanti un microfono è una telecamera pensa di poter dire qualsiasi cosa!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here