carliHa tenuto banco in questi giorni un altro “caso Tonelli”. Alcuni siti specializzati in mercato, anche tra quelli più seri, avevano ipotizzato una rottura tra Lorenzo e la società azzurra sulla base di un rinnovo contrattuale tanto chiacchierato ma ancora di fatto non arrivato. Il giocatore ha avuto modo di dire il suo onesto pensiero al quale si accoda quella del ds azzurro Carli avvicinato dai colleghi de “Il Tirreno”.

 

Non c’è stata nemmeno la voglia di smentire quanto letto qualche giorno fa visto che certe voci sono incontrollabili e non ci voglio nemmeno perdere tempo. Le sensazioni sono state sempre positivi e non ho mai dubitato di Lorenzo, lo conosco da anni e so per certo che non farebbe mai una cosa che possa danneggiare l’Empoli. Deve giustamente curare i suoi interessi ma non si dimentica mai di noi. Siamo vicini al rinnovo, ci sono delle cose da sistemare ma volendo tutti la stessa cosa non ci saranno problemi, la scadenza poi sarà soltanto un dettaglio visto che se Lorenzo continuerà cosi farà per forza il passo in avanti, passo che non avverrà assolutamente a gennaio, dove ne lui ne altri giocatori pregiati si muoveranno“.

 

Parole come sempre, quelle di Carli, che non lasciano spazio alla fantasia. Adesso c’è soltanto da far lavorare le parti per i dettagli e poi la firma per il prolungamento sarà soltanto un atto che verrà da se, nella speranza (sicuramente remota) che si lasci anche un po’ più tranquillo il giocatore un po’ troppo spesso al centro di discorsi che alimentano soltanto pensieri inutili.

 

Alessio Cocchi

8 Commenti

    • certo che fare giornalismo in questo modo riuscirebbe anche
      a me….
      domani faccio una trasmissione televisiva e comincio a dire:
      sarri va al real madrid
      de rossi vuol finire la sua carriera a empoli…
      saponara seguito dalla fiorentina…
      laurini vuole andare alla sampdoria…
      e anche se tutti mi smentiscono chi se ne frega…
      intanto mi hanno seguito…

      • Tranquillo, a lei non la seguirebbe proprio nessuno. Passa da una castroneria all’altra. E soprattutto attua provocazioni insopportabili. L’ultima? “Giampaolo vattene”. Ma lei che calcio vede? Metta da parte la sua presunzione da bar sport e rispetti il lavoro di chi ne capisce certamente di più. Oppure si metta ad allenare, visto che si ritiene così competente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here