morganella-2015-8947259741E’ stato un duro contrasto di gioco, dove certo non c’era la volontarietà a far male. Un contrasto che, li per li, ha fatto anche sorridere visto che colui che lo ha subito, il palermitano Moraganella, era andato a sbattere contro i componenti della panchina aggiuntiva dell’Empoli.

Contrasto che è costato l’uscita dal campo del giocatore rosanero (con l’inserimento di Rispoli che non ha giocato la gara che stava disputando fin li il compagno) e che adesso ha evidenziato che Morganella dovrà stare fermo dai campi di gioco per almeno sei mesi, tradotto in stagione finita.

 

Il contrasto era stato “provocato” da Mario Rui, giocatore di cui conosciamo l’agonismo ma di cui conosciamo bene anche il cuore. Infatti il portoghese, ieri, venuto a conoscenza dell’entità dell’infortunio del collega-avversario, ha voluto subito avere il numero di cellulare di Morganella per potergli inviare le sue personali scuse. Un gesto piccolo, ma in questo un’importanza davvero grande visto che spesso, a vuoto, parliamo di fair play, concetto tanto caro alla massima federazione calcistica, ovvero la Fifa.

 

Le scuse sono state immediatamente accettate con un arrivederci al prossimo incrocio tra i due calciatori.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteCaos Parma: Leonardi si dimette
Articolo successivoI Più e i Meno di Empoli-Genoa
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Bel gesto di Mario, comunque il fallo non mi è sembrato così cattivo (molto meno di tanti altri), Morganella poi ha sbattuto contro una panchina a bordo campo …. forse era troppo vicina? … auguri Morganella, ma per favore tagliati la barba, l’acconciatura a ISIS proprio non va giù!!!

    • La spallata lo ha sbilanciato e ha fatto un movimento innaturale con il ginocchio, l’infortunio non c’entra con la panchina. La barba la tiene per solidarietà alla moglie incinta e la taglierà non appena nascerà il figlio

      • E per forza si taglierà la barba quando nasce il figlio, altrimento gli incute uno spavento che quello si rifiuta di crescere e poi lo rifiuta come padre. Speriamo allora che il parto vada bene, ma che la moglie partorisca almeno all’ottavo mese! Così… per salvaguardare gli sportivi.

  2. Infatti era una normale spallata e non c’era assolutamente cattiveria. Purtroppo si è fatto male per via delle panchine troppo vicine al campo ma non pensavo che addirittura si fosse rotto il crociato. Comunque il gesto di Mario è da grande persona e sportivo e sono certo che lui è il primo a dispiacersi per quello che è successo.

  3. Eco, queste scuse di Mario Rui ci volevano: non era una spallata, uno spalla contro spalla, data la differenza di altezza fra i due. D’accordo con Riccardo: per favore, Morganella, sei bravissimo, rimettiti presto, ma TAGLIATI LA BARBA!

    • No semplicemente mi sono chiesto qualche tempo fa il motivo dell’orrida barba, e oltretutto pochi giorni fa la(bellissima) moglie ha rilasciato un’intervista ad alcuni ragazzi che gestiscono una pagina di tifosi del Palermo

  4. E’ stata solo sfortuna,non diciamo minchiate.Mariolino ha dato una banale spallata.I falli cattivi sono altri.In bocca al lupo a Morganella per un rapido rientro.

    • E’ vero non era un fallo cattivo, però era un fallo. Cmq speriamo che rientri prima dei sei mesi previsti, poveraccio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here