Che fosse lui l’uomo mercato degli azzurri non era in discussione, ma che su di lui ci fossero gli occhi di due grandissimi club di A è sicuramente fonte di maggior orgoglio (non certo sorpresa), per la società azzurra e per il giocatore in questione: Riccardo Saponara.

 

Come noto, il giocatore è da tempo nel mirino del Parma, con il quale c’è già un accordo di massima per la cessione della metà del suo cartellino, cosa che verrà varata nella prossima sessione di mercato invernale. Sempre in linea di massima, l’accordo, o meglio, il preaccordo con i ducali, prevedeva che il giocatore non si muovesse da Empoli fino a giugno per poi vestire la divisa gialloblù nella prossima stagione.

Quest’ultimo punto potrebbe avere sfumature diverse, anche perché, sulla seconda metà del cartellino si sta per scatenare una vera e propria asta fra giganti.

 

Dicevamo di due tra i più grandi club italiani, ed infatti parliamo di Inter e di Juventus.

I nerazzurri per essere precisi già da tempo hanno bisbigliato il nome del giocatore, mentre i bianconeri è da qualche giorno che lo mormorano.

Situazioni destinate però a diventare rumors e poi fatti concreti con le due società (su Riccardo ci sono addosso anche le attenzioni di alcuni club esteri) che si sfideranno per accaparrarsi le grazie di giocatore e del Presidente Corsi.

Con la Juve negli ultimi tempi i rapporti sono molti vicini, e non escluso quindi che la società piemontese possa avere dei vantaggi rispetto la concorrenza.

Ovviamente questi presupposti potrebbero anche (crediamo che la parola data non verrà meno) mutare le cose in essere ed aprire già nuovi scenari a gennaio.

 

Sarà un capitolo tutto da scrivere quello su Saponara, un capitolo che per ora resta fermo sull’azzurro, cosi come Riccardo ha ben spiegato anche ieri al termine della seduta di allenamento, ribadendo con fermezza che la sua testa è tutta improntata alla stagione in essere ed  a fare il meglio per l’Empoli, non pensando al mercato per il quale c’è già il suo agente “sul pezzo”.

Di certo c’è che la stagione di Saponara è di quelle importanti, di quelle che restaranno impresse, di quelle farti entrare di diritto nella “Hall of Fame”, tanto da tirarsi addosso già dei paragoni importanti, come quello con Totò Di Natale o Vincenzo Montella….parola di Presidente Corsi.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedenteDa Reggio Calabria…parla il tecnico Dionigi
Articolo successivoPrimavera – Il ritorno dei "Quarti" di Coppa
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

21 Commenti

  1. saponara arrivera´ lontano perche´ e´ una persona intelligente…considerando che molti giovani della sua eta´ si bruciano per superbia credo che lui non fara´ questo errore e quindi per quest´anno ce lo godiamo saponara e gli auguriamo di esprimersi sempre su buoni livelli…quello che deve interessare a noi e´ che un calciatore ci metta sempre il massimo impegno per far bene..tutto il resto sono chiacchiere…w saponara,w l´empoli…

  2. È un grande giocatore, bel passo, buona tecnica, calcia bene con entrambi i piedi e salta molto bene l’uomo nell’uno contro uno, spero davvero che arrivi lontano..
    Solo non ha senso darlo via a Gennaio, sarebbe un peccato sia per Riccardo che per l’Empoli, meglio aspettare Giugno, per poi darlo via al prezzo migliore!!

  3. Se quello che dice Pianeta è reale..”un accordo di massima per la cessione della metà del suo cartellino”,vuol dire che di scritto forse non c’è niente.Io ribadisco che se fossi Carli e company,prima di vendere al Parma meta’ del cartellino ci penserei bene…propio perchè il campionato di Saponara-Kakà è stato fino ad ora un campionato importante….se tanto mi da tanto non ci sono paragoni con DUMITRU o anche con il miglior Fabbrini(mai visto giocare una partita ai livelli avuti da Riccardo quest’anno)visto ad Empoli.Questa è la volta buona che non dobbiamo aver fretta di vendere nessuno….se poi la societa’ ne avesse bisogno perchè senno’ non si finisce il campionato allora cambia tutto,ma se fosse anche così mai dirlo apertamente,perchè senno’ nel mercato ti prendono per la gola e sei costretto a svendere.Se poi il Parma offrisse davvero una cifra importante per la meta’,allora sene potrebbe discutere,ma pur ammettendo che stiamo parlando di serie B,non accetterei mai una cifra…tipo 2.000.000 per la compropieta’….partirei dalla base di almeno 4.000.000…e dico partirei…..Sembrano tanti…ma se prendiamo ad esempio Verratti ci accorgiamo che la cifra puo’ essere fattibile……senza contare che il ruolo di Saponara è il piu’ ricercato dalle squadre forti…..e i goals che sta facendo li sta facendo da rifinitore e non da punta pura.Credo che la vendita di questo ragazzo debba servire per farci stare bene a livello societario per qualche anno……

    • Daniele se è vero quello che dice P.E. non credo che “di scritto forse non c’è niente” anzi se sono arrivati i 2,2 che si dice è tutto molto ma molto SCRITTO. Il tuo ragionamento torna ma per due cose…
      1) ti faccio notare, che come tu dici “perchè senno’ nel mercato ti prendono per la gola e sei costretto a svendere”
      dopo una ventina d’anni ai vertici non credo che il presidente Corsi correrà questo rischio…
      2)queste cifre che tu dici, ad occhio, mi sembrano bruscolini, potrei sbagliare ma a me sembrano proprio bruscolini.

      Leggendo vedo che insieme ad altri sei informato sulle cessioni ma nessuno parla di acquisti, visto l’attuale rosa (infortunati inclusi) la squadra non sarebbe in emergenza ma se consideriamo Saponara in partenza, Tavano con contratto breve, Maccarone solo per quest’anno; il reparto attacco resterebbe sguarnito.
      Inizierei a proporre un nome GIANNETTI del Cittadella, giovanissimo tra l’altro è di Siena.

      P.S. perchè scomodare KaKà lascialo stare dov’è, sarà un piacere il nostro di aver visto giocare Riccardo un fuoriclasse che non ha bisogno d’essere paragonato.

      • Beh, perchè non pensare in grande allora e tentare un ritorno di Rocchi. A Siena non vuole andare, e lo credo bene visto che probabilmente retrocederanno. Perchè non tornare ad Empoli per tornare con questa grande squadra in serie A?!?!
        Ed in serie A in questa grande squadra ci tornerebbe anche Di Natale. Sai che squadrone e che pubblicità x il Corsi?!?
        Vendiamo il cartellino alla Lazio in cambio di Rocchi in prestito ed un difensore buono!

      • Bè credo che in questo momento,pur parlando di serie B,….SIA MOLTO PIU’ PIACEVOLE VEDER GIOCARE SAPONARA CHE KAKA’….chissa’ che in Spagna non ci sia chi lo chiama Kakà-Saponara 🙂

        • Fai osservazioni talmente argute che dopo la vittoria di oggi a Reggio dovresti togliere quel Kakà quando parli di Riccardo, da fastidio e non rende merito ad un nostro giocatore che non merita accostamenti a nessuno. Per favore toglilo, visto cime stà andando l’Empoli e il calcio che gioca: Kakà (senza voler essere volgari) in questo momento è solo una espressione che ricorda i bisogni fisiologici….

    • E difatti SAM,SONO STATO PIU’ BASSO,IL PARIS LO HA PAGATO “12 milioni di euro, più eventuali bonus legati alle prestazioni del giocatore”…se mi permetti ruolo a parte e squadra a parte,credo che il campionato fino ad ora di Saponara sia stato di grande spessore e spettacolo…sicuramente se siamo furbi(come societa’)possiamo giocare al rialzo senza problemi……Questo ragazzo sta facendo fatti…Fabbrini,Dumitru,Mori,Angella e qualcun altro,prima di andare via da Empoli,avevano dimostrato o niente(Dumitru…PER OVVI MOTIVI)o poco (Fabbrini)e le loro valutazioni andavano(compropieta’)forse piu’ che meno intorno ai 2.000.000 di euro!Certo se li vendi a Parma o a Udine,non puoi sperare di prendere cifre astronomiche….ma se li acquistano Juve,Inter le cifre lievitano e di molto……Guarda quanto abbiamo preso per 2 giocatori,uno della primavera e uno degli allievi da queste due squadre(credo che tu lo sappia no?)…..e poi ti diro’…visto e considerato che non costa niente pensarlo….che ne diresti se il Paris ANDASSE A PESCARE ANCORA IN SERIE B E COMPRASSE UN GIOCATORE CHE QUANDO PARTE PALLA AL PIEDE E’ DIFFICILE DA FERMARE,CHE SEGNA GOALS STUPENDI,CHE SA FARE ANCHE ASSIST,CHE NON STA FERMO AD ASPETTARE LA PALLA,CHE HA SOLO 21 ANNI?

  4. bisogna anche aver fortuna nel vendere…
    penso che i periodi delle super vendite come raggi al palermo,dumitru al napoli siano finiti, pero’
    dobbiamo cercare di ricavare il massimo dalla vendita
    di questo giocatore ma sicuramente dobbiamo ricavare
    molto dalla vendita di un giocatore che sicuramente
    andra’ in A : mirko valdifiori..
    societa’ e giocatore SVEGLIA non si puo’ arrivare
    a giugno come se nulla fosse..

  5. 2,2 milioni sono i soldi che il parma ha versato 3 mesi fa….già la metà quindi é del parma. Spero che l altra metà sia data ad una cifra più alta perchè qiesto ragazzo é una dei più forti giocatori che ho visto giocare ad Empoli, al pari d Marchisio. Attenzione Zenit e Juve avanti su tutte le altre…

  6. Credo sia difficile gestire l operazione saponara…ma per fare i soldi veri occorre non vendera la seconda meta e aspettare ik suo debutto in serie a

  7. Giusto Daniele, ma un giocatore come Saponara( tra i migliori visti ad Empoli..) non lo puoi vendere al Parma a più di 2 milioni per la metà, a squadre come Inter, Juve puoi sperare a qualcosa di più, ma non a parecchio, perché specialmente in Italia le società se possono spendere meno lo fanno, e non mettano sul banco una cifra importante..Se guardi Destro che ha fatto 12 goal in serie A e’ stato venduto ad 11 milioni….poi ci sta’ tutto anche che ti arriva il Psg e ti offre 12 milioni per
    Saponara e 5 per Tonelli!!!
    Daniele di questa cosa, se non ricordo male ne avevamo già parlato un po’ di tempo fa’, si vede che abbiamo un idea diversa.. 😉

    • Basta darlo al Parma il prossimo anno e tenersi sempre la metá. sperando che a Parma faccia un grande campionato, quando arrivano le grandi a comprarlo potrebbero offrire oltre i 10 milioni.. E a quel punto scappa il corsi che dice…. Eh..mezzo è mio!!
      E lì c’è il guadagno grosso.

  8. x Anonimo: …giusto ciò che dici, riguardo le vendite, ma attenzione. La valutazione di Raggi (bravo quanto vuoi…ma comunque un difensore dalla valutazione esagerata), fece perdere credibilità ( insomma….si rifilò un bidone…),che abbiamo pagato in seguito. Qui il discorso è diverso. Saponara è un campioncino puro al 100% senza coloranti e conservanti. Saponara coniuga bene la gioventù, con la qualità , forza caratteriale e tecnica. E’ un attaccante assolutamente moderno. Davanti può fare qualsiasi cosa. La vera sorpresa di Riki, è stata la sua capacità di gestire come un veterano, un ruolo , tra più affascinanti del calcio. Vale a dire , ricoprire la maglia n. 10. Ma , in prospettiva, lo vedo anche come punta alla Totti Spallettiano o Rambaudi Zemaniano o Cavani Mazzarriano. Ecco perchè non c’è il rischio di dare bidoni a nessuno. Ed ecco perchè lo devono pagare tantissimo. Ed ecco perchè lo vedo meglio alla Juve. P.S….non sono Juventino…e comunque non seguo la serie A .

  9. Io a chiudere il pensiero che ognuno giustamente ha,pero’ mi domando se insieme “ai discorsi”,o “al sentito dire”,si accompagnino i fatti,perchè se davvero Saponara è gia mezzo del Parma,tutto dovrebbe essere stato fatto alla luce del sole…non si possono versare nelle casse altrui strinte di mani o soldi virtuali…..quindi o c’è un contratto firmato con cessione della meta’(O QUALCOSA DI MOLTO SIMILE) e fatto prima della fine del mercato estivo o sono soltanto promesse che lasciano il tempo che trovano…..A questo punto vorrei sapere da Pianeta come stanno le cose in maniera UFFICIALE!

  10. A me risulta che per quanto riguarda il Parma ci sia solo un opzione per la metà del cartellino di Saponara! Niente di scritto, ma soprattutto niente di già versato, anche perchè fino a gennaio non è proprio possibile a termini di rigolamento! E poi che motivo aveva il Corsi per siglare a novembre una cessione che assolutamente non aveva voluto effettuare ad Agosto e che gli può fruttare molto di più a Gennaio?!
    Questo cosa vuol dire? Che il Parma si è garantito un accordo morale per poter trattare per primo il giocatore e per aver la meglio in caso di parità d’offerta, ma che a questo punto la cifra su cui si era iniziato a ragionare non può essere più considerata adeguata!
    Io penso che per il progetto giovani che è in corso a Milano, per Riccardo l’Inter potrebbe essere una buona opportunità, ma sicuramente la cosa migliore per lui sarebbe quella di rimanere a Empoli fino a Giugno e poi vedere in che categoria sono gli Azzurri!
    Comunque di sicuro mi auguro che il Corsi non ceda più della metà del cartellino e che soprattutto riesca a mettere mano anche al rinnovo del contratto di Mirko Valdifiori e di Ciccio Tavano!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here