Mancano solo le formalità burocratiche ma possiamo già dire che Marco Gallozzi è un giocatore azzurro.

 

Già da alcune settimane la società azzurra si era messa sulle traccie del centrocampista classe ’88 nato a Frosinone, e sia con il Padova che con il Chievo (società di attuale militanza) erano stati allacciati i rapporti per poter arrivare al giocatore che aveva fatto capire, come già raccontato da PE, di accettare volentieri la destinazione. Poi le strade si erano allontanate e dietro al giocatore erano andate anche altri club, su tutti il Bari ma soprattutto il Brescia che sembrava ad un passo dall’accordarsi per il prestito.

Invece nelle ultime ore l’Empoli ha sbaragliato la concorrenza sorpassando tutti e mettendosi già daccordo con le parti.

Con il Chievo tra l’altro c’è in ballo il ritorno a casa di Fatic che, messo fuori rosa dall’Empoli, tornerà sotto la scala ma poi potrebbe essere dirottato ai cugini dell’Hellas.

 

Ancora non è chiara la formula con cui arriverà Gallozzi in azzurro perchè il suo cartellino è del Padova che lo aveva girato in prestito al Chievo (squadra che adesso lo presta all’Empoli), è quindi aupicabile che si vada anche verso un prestito secco con poi magari un reincontro delle parti a giugno.

Il giocatore, contattato da colleghi che seguono da vicino il Chievo, non ha ovviamente confermato niente, ma ha però fatto ancora capire che la destinazione Empoli è di suo gradimento e che se azzurro sarà il suo destino lo accetterà con molta felicità e soprattutto con tanta voglia di mettersi in gioco. Il giocatore immaginiamo stia scalpitando perchè in stagione ancora non ha potuto esordire.

Gallozzi, che in carriera ha vestito le maglie di Foligno, Ascoli, Gubbio e Padova, è un centrocapista che puo’ fare sia l’interno, il cosidetto regista, sia l’esterno destro. In allenamento a Verona, spesso viene messo proprio li nel centrocampo a quattro, ruolo che quindi li si addice meglio.

 

Con questa operazione si allontana quasi definitivamente la pista che portava a Bottone, anche perchè da quanto arrivatoci da Frosinone, sembra che la società ciociara abbia rifiutato di riprendersi Cristian Cesaretti che sarebbe stato offerto come contropartita.

 

Aspettiamo adesso le prossime ore per poter dare la notizia come ufficiale al 100%.

 

Al. Coc.

12 Commenti

  1. MORO,COPPOLA,VALDIFIORI,BUSCE’,SIGNORELLI,LAZZARI,GUITTO….con tutto il rispetto per Gallozzi…mi sembrava che di centrocampisti ce ne fossero anche troppi…certo se poi Gallozzi è il giocatore che ci fara’ fare il salto di qualita’ben venga….ma obbiettivamente pur non avendolo mai visto giocare…non mi sembra quel giocatore di categoria e di esperienza che ci voleva…..spero vivamente di essere smentito…e tra l’altro vorrei consigliare la societa’ di comprare giocatori che da subito vengano impiegati come titolari al posto degli attuali…..comprare solo per fare numero non serve propio ad un bel niente.Dovrei pensare che Gallozzi andrà a sostituire o Valdifiori,o Signorelli,o Guitto o addirittura a destra al posto di Antonio….Un ragazzo che in B ha giocato solo 23 partite,peraltro abbastanza complete riguardo ai minuti giocati per partita e condite da un goal.Mi dispiacerebbe che la societa’ alla fine come sempre vada a pescare dove spende meno o niente…perchè senno’ e bene continuare con quello che abbiamo….Ultimo consiglio:”Comprare al piu’presto un bell’attaccante…costi quel che costi…perchè ritrovarsi in C NON è UNA COSA CHE CI PUO’ INORGOGLIRE!

  2. Per me gallozzi non e’ il giocatore che ci serviva a centrocampo, noi nel mezzo dovevamo avere un giocatore di esperienza con tanta b nelle gambe.. Ad esempio come italiano del Padova…..e come ha detto Daniele 57 dobbiamo comprare un attaccante, ma corsi prendi il borsellino e spendi un po’ senno poi saranno cavoli amari!!!! E oggi ho sentito dire che col signa abbiamo faticato a segnare con la peggior difesa del campionato di eccellenza!! Perciò corsi pensa e rifletti!!!!!!!!!!!!!!!!

  3. C’è chi prende Ardemagni e chi Gallozzi così va il mondo…ma Vitale non se lo prende nessuno ? ma ti levi un po dalle palle te e il tuo sigarino ?

  4. Su Gallozzi aspetterei a dare giudizi affrettati,lo conosco poco ma visto qualche volta con il Padova mi sembrava un interno ala di buona gamba e di corsa.Un giocatore che ci manca visto gli anni e gli acciacchi sempre più frequenti di Buscè.Piuttosto,mi preoccupa e molto il chiudere sotto 2-1 il primo tempo di un’amichevole contro il Signa.Qui non ci siamo,l’ho scritto in altri post:sono i nostri attuali calciatori che si devono svegliare e correre,le scuse sono finite,ricordatevi che qualunque allenatore può poco se il gruppo non ha voglia e con questi ragazzotti ho l’impressione che bisogna andarci giù duro,senza più sconti,molto bastone e pochissima carota.Un appello ai media:basta con i (presunti) “fenomeni” di diciotto anni,la differenza tra i tornei del Sussidiario o Monteboro e quello che si svolge al Castellani è ENORME.Sfortunatamente,per molti dei nostri abatini,il calcio vero non è quello dei bambini ma quello degli adulti professionisti,quello che devono diventare anche loro,quello dove è consentito fare anche male all’avversario,se necessario.Il giorno dopo nessuno di loro deve andare in fabbrica o in ufficio.SVEGLIA!

  5. Non conoscendo qst Gallozzi evito di fare commenti da subito negativi…. certo anch’io avrei preferito un giocatore di grande esperienza in B, capace di guidare la squadra in campo e magari di dare quel pizzico di cattiveria a centrocampo che troppo spesso ci manca. In attacco chiaramente l’assenza di Tavano andrebbe compensata con un attaccante da almeno una decina di gol nel piede…. Ma avete presente quanto costano quelli così? Direi che è pura utopia pensare che la ns dirigenza di stipendiati, trovi i fondi per spese extra-budget di tale portata!
    Cmq non so se ci avete fatto caso: le grosse e medio squadre di serie A (eccezion fatta dell’Udinese, grazie a Di Natale), non ci prestano più niente…. Forse Vitale a forza di rifilare bidoni qua e la non lo può vedere più nessuno?

    • Bravo forse è così….Se si guarda le figure che sta facendo Fabbrini ,ieri sera compreso,con l’Udinese la gente si domanda…ma dove sono i Montella,Marchionni,Bresciano,Dainelli,Di natale,fra i nostri giovani attuali?Ora non è perchè alla fine ho avuto ragione su Fabbrini,anzi mi dispiace anche vederlo giocare in quella maniera….ma mi domando, ma anche tra gli Empolesi,vedendolo giocare al Castellani,come hanno fatto ad osannare un giocatore che non fa la differenza nemmeno in serie B(ALMENO IN QUESTO MOMENTO).Si ritorna al discorso che purtroppo il nostro calcio vive un involuzione e che non sforna piu’ giocatori di alto livello…ma questo da cosa dipende…dal fatto che i giovani non fanno la giusta gavetta(Fabbrini ne è un esempio)o che il calcio ha raggiunto dei livelli fisici esasperati dove ormai la tecnica va a farsi benedire?Bè vedendo i vari Xavi,Ignesta,MESSI…SEMBREREBBE CHE ANCHE CHI NON CORRE COME UNA LOCOMOTIVA IN QUESTO CALCIO PUO’ ESSERE UN FENOMENO.ED è QUESTO LO SBAGLIO CHE ADESSO VIENE FATTO DAI DIRIGENTI E PURTROPPO ANCHE L’EMPOLI NON NE ESCE IMMUNE.Troppo presto vengono venduti in serie A…..BASTA giocare bene una partita e subito si è da Nazionale….D’altra parte le societa’per sopravvivere debbono vendere e senza voler pensare male a tutti i costi…magari qualche giornalista compiacente è sempre pronto ad esaltare piu’ del dovuto qualche giovane in maniera esagerata forse perchè amico di un presidente,forse perchè amico di un dirigente,forse perchè amico di un direttore sportivo….magari la cifra per acquistare questi giovani con un po’ di pubblicita’ in piu’ sale…..ma per il gioco del calcio è un vantaggio tecnico?Sicuramente no….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here