giannetti sienaIndipendentemente dall’affare-Tavano, che sta tenendo banco in queste ore a Empoli, Carli ha affermato a più riprese di volere acquistare un attaccante per completare il reparto offensivo. Molti sono stati i nomi accostati all’azzurro, ma ancora non c’è stata alcuna trattativa di rilievo. Un mesetto fa, però, vi avevamo parlato della possibilità di prelevare Niccolò Giannetti, attaccante che nella passata stagione ha vestito la maglia dello Spezia.

 

Classe 1991, il calciatore potrebbe avere le caratteristiche cercate dalla dirigenza azzurra e potrebbe essere quindi il nome spendibile in attacco. Agisce bene sia da prima che da seconda punta ma, all’occorrenza, può essere schierato anche in fascia. Secondo molti sarebbe lui a occupare la prima fila delle scelte azzurre, vista anche la sua particolare duttilità e l’identikit simile al tipo di giocatore cercato dall’Empoli.

 

Il calciatore è valutato un milione e mezzo di euro circa, cifra che l’Empoli sarebbe pronta a investire per un giocatore così promettente. Ancora non ci sono stati incontri o trattative vere e proprie, ma la sensazione è che il nome di Giannetti stia scaldando il cuore di Carli & Co.

 

Simone Galli

CONDIVIDI
Articolo precedenteZamparini: "Tonelli è il nostro obiettivo numero uno"
Articolo successivoEFC | Da martedi via alle visite mediche
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

27 Commenti

  1. E dai questo é il nome giusto!!!!!!!. Cominciamo a riempire queste caselle vuote….la squadra base deve essere pronta x il ritiro,ci saranno da provare movimenti nuovi e se i protagonisti futuri arrivano tardi é tutto tempo perso!!!!!

  2. Ora si ragiona!
    Lui, Galano e un altro giovane di belle speranze (Rosseti? Moya?). Con meno di 3 milioni si rifà l’attacco e riempiamo ogni casella con giocatori di valore e prospettiva, tutti possibili titolari.

    • Comunque mi sembra che la società stia valutando giocatori particolarmente duttili per poter provare anche dei moduli alternativi (4-3-3 o 4-4-2) nel caso in cui arrivasse un’offerta irrinunciabile per Saponara.
      Giannetti infatti ha fatto spesso l’esterno nel 4-3-3 a La Spezia, ma in quel ruolo mi sembra un po come Cavani Al PSG: SPRECATO.

  3. Fino ad ora tanti nomi ma zero ciccia
    Speriamo che la società prenda gente seria e non da campionati serbi, costaricensi, indiani o del Burundi
    Se bisogna retrocedere perché i Corsi non vuole mettere nemmeno un soldo allora almeno retrocediamo con calciatori ITALIANI

  4. In attacco ci vogliono 2 nuovi innesti, non ne basta 1 solo.

    Tavano-Pucciarelli-Mchedlidze hanno messo insieme 8 goal (o giù di lì) in campionato: una vera miseria.
    Tavano (sempre lode a te Ciccio) è prossimo alla pensione e non mi va di criticarlo.
    Di Pucciarelli e Mchedlidze non mi fido: il primo fa solo tanto movimento, ma non l’istinto del bomber. Mchedlidze avrebbe un gran fisico e pure gran tecnica. Ma nemmeno lui ha l’istinto del bomber.
    NON VOGLIO DIRE TANTO, MA QUI SERVONO 2 ATTACCANTI (oltre a Maccarone) IN GRADO DI GARANTIRE UN CONTRIBUTO DI 7/8 GOAL A TESTA.

    Non dimentichiamoci che l’anno scorso, al di là del gran gioco sciorinato, se non fosse stato per Maccarone (sarà ancora in splendida forma con 1 in più sulle spalle il nostro “Big Mac”?) e Saponara la salvezza sarebbe stata complicata, forse non raggiunta.

  5. Nel testo è scritto che può giocare anche in fascia. Ma è falso: Giannetti è un centravanti puro. Piace molto anche a me.

  6. Questo sarebbe un’ottimo acquisto!
    Poi sul mercato state calmi è sempre stato così bisogna saper aspettare ma non potete aspettarvi grandi nome o chissà cosa questa è la nostra filosofia ed è giusto che si costruisca una squadra di giovani che se la lotti fino all’ultima giornata per la salvezza. Se non vi va bene e vi sentite tristi andate a guardare i nostri cari cuginetti di Firenze che anche sul mercato vengono presi per le mele da tutti e vi sentirete subito meglio!

    • Siligardi mi è sempre piaciuto molto quelle volte che l’ho visto dal vivo… una continua spina nel fianco delle difese avversarie.
      E credo anche che a Empoli ci sarebbe venuto senza pretese particolari.

      Il problema è che chi l’ha preso (mi sembra il Verona), si è mosso in larghissimo anticipo (cioè a Febbraio) e l’Empoli è raro che compri giocatori in quel periodo anche perché non sa mai esattamente la categoria dove si trova

  7. È un giocatore che andrebbe rilanciato..ma un giocatore da rilanciare non può costare 1,5 mln di Euro…alla metà o qualcosa meno si può prendere…a queste cifre è una follia…poi lo stipendio…in B a La Spezia prende molto di più del nostro tetto massimo…in A si aspetterà lo stesso trattamento almeno.

  8. PONIAMO IL DUBBIO
    CHE LA SOCIETA’ VOGLIA PER UNA VOLTA SPENDERE
    PER UN ATTACCANTE ECCO SU COSA PUNTARE:

    1. Pablo Granoche 20 Modena
    1. Andrea Cocco 20 Vicenza
    3 Andrea Catellani 19 Spezia
    4 Riccardo Maniero 18 Catania
    4 Emanuele Calaiò 18 Catania
    6 Ettore Marchi 17 Pro Vercelli
    6 Camillo Ciano 17 Crotone

    Io punterei su Catellani indubbiamente e anche un po’ su Granoce

    PS. Bjarnson ha marcato 12 reti ma è un trequartista come Siligardi che ne ha fatti 10.
    Se la società prende Bjarson ciao Saponara chiaramente….

  9. Bjarnason è una mezz’ala classica,un Mariannini per capirsi.Adattabile da centrale ma assolutamente non un trequartista.Giannetti potrebbe essere un profilo giusto.

  10. Si ma se non ci si muove ce lo portano via cosi come crisetig, viviani, biraghi ecc.
    Carli ricordati che se punti su un allenatore che ha nel suo punto di forza la cultura del lavoro, sarà fondamentale consegnarli una rosa il più possibile completa fin già dai primi giorni del ritiro, altrimenti è inutile!!

  11. Torino, in dubbio l’arrivo di Bjarnason: manca l’accordo col giocatore.

    Birkir Bjarnason al Torino, è fatta, era fatta, sembrava fatta, ma forse non lo è. Pochi giorni fa il club granata ha ufficializzato l’arrivo del ventisettenne centrocampista islandese dal Pescara; un accordo, quello con il club abruzzese, che potrebbe non bastare però. Secondo quanto riporta torinogranata.it, mancherebbe infatti l’accordo con il giocatore, che chiede 500 mila euro all’anno e se n’è visti offrire 450 mila. Inezie, si dirà; può darsi, ma dalla Svizzera si registra l’interessamento del Basilea, alla finestra per capire l’evolversi della situazione. http://www.tuttomercatoweb.com/serie-a/torino-in-dubbio-l-arrivo-di-bjarnason-manca-l-accordo-col-giocatore-699660

    Alèèèèè, forza…gnamo…fiondiamoci sull’islandese!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here