Clima molto umido al centro sportivo Sant’Agata, dove la pioggia è stata una costante minaccia per tutta la durata dell’unica seduta della giornata, divenendo poi una tangibile realtà proprio nel mentre della consueta partitella a metà campo.

 

Amaranto in campo verso le 15.25 circa e protagonisti di un lavoro essenzialmente blando, con conclusioni porta e sviluppi di percorsi ad ostacoli, approntati dallo staff tecnico. 

Breda ha chiamato a sè il gruppo composto da Colombo, Adejo, Bini, Cianci e Barillà, per lavorare sui movimenti in fase difensiva. Nell’altra metà campo, gli altri calciatori erano impegnati con conclusioni in porta, dopo lo sviluppo di un’azione sugli esterni. 

Breda ha poi congedato i difensori e lavorato con centrocampisti e attaccanti, tra cui Nicolas Viola, De Rose, Bombagi, Missiroli, Ceravolo, Sarno, A.Viola e Bonazzoli. Nessuna prova particolare da parte del tecnico trevigiano, anche se la presenza in contemporanea nella stessa “mini” squadra di Ceravolo, Bonazzoli e Campagnacci, ha stuzzicato le fantasie dei tifosi presenti. 

Finale con la partitella a metà campo, da subito divenuta molto bagnata. Inizio alle ore 16.45, poi caratterizzata da potentissimi fulmini che hanno intimorito i calciatori presenti sul campo numero 1,oltre ad una pioggia divenuta subito battente e prolungata. Si sono comunque fronteggiate due formazioni, entrambe schierate con il 3-5-2.

 

fonte: TuttoReggina.com

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiudice Sportivo serie Bwin
Articolo successivoDal campo…prove di 4-3-3
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here