Gli azzurri tornano da Novara con in tasca un punto, un pareggio che fa rivedere finalmente un risultato utile anche lontano dal Castellani, un risultato positivo dopo le tre sconfitte consecutive. Sempre dalla trasferta piemontese emerge una discreta fase difensiva con maggiore solidità da parte del reparto arretrato che di fatto – gol a parte, che merita un’analisi specifica – non vede nell’arco della partita particolari sofferenze per il portiere azzurro Provedel, chiamato in causa seriamente soltanto sull’ultimo pallone del match, quando va a respingere un colpo di testa ravvicinato di Macheda. Detto questo (e per qualcuno potrebbe essere anche bastare) sono davvero poche altre le note liete della gara giocata ieri, una partita complessivamente brutta terminata col risultato più giusto e l’ennesima occasione persa da parte nostra per dimostrare di aver acquisito determinati meccanismi. La coperta è corta, si, perché questa squadra è stata costruita provando a seguire un filo logico ed in questa squadra c’è dentro uno specifico DNA. Ed è chiaro che se si prova a stravolgerlo, se si prova a snaturarlo seguendo una linea maggiormente difensivista per cercare di subire meno, ecco che si va a perdere quasi completamente la brillantezza che questa squadra ha, producendo decisamente meno in fase offensiva, imbruttendo non poco la parte “spettacolare” e comunque subendo sempre il solito “golletto”, preso ovviamente sempre alla solita maniera (anche se dobbiamo qui ripeterci sottolineando l’azione per noi irregolare). Una scelta voluta, quasi a voler sottolineare che l’unico modo che questa squadra può avere per subire meno gol in termini numerici è questo, un modo che però difficilmente può portare dove realmente questa società vorrebbe andare. Il risultato può essere letto in diversi modi, anche sempre alla luce di una serie B che non vede grandi protagonisti. La prestazione e l’atteggiamento visto ieri non può certo essere fonte di vanto e gioia, in una gara che avrebbe visto lo 0-0 come risultato più giusto, ma dove poi si è potuto tirare un bel sospiro per quel destro di Zajc, tutt’altro che irresistibile, che batte il portiere del Novara. Il pari di venerdi scorso, quei cinque minuti finali di totale pazzia e di grande abnegazione da parte di tutta la squadra pensavamo che potessero essere il segnale giusto, ed invece siamo ancora a raccontare di un qualcosa di incompiuto, di una macchina che potrebbe avere (sulla carta) grandi potenzialità ma che poi non riesce ad esprimerle a pieno.

La gara si racconta davvero in poche righe. Nel primo tempo succede poco, con gli azzurri molto attenti dietro, ma poco attivi in fase di rimessa, con l’unico brivido che arriva da una traversa scheggiata da Donnarumma. Nella ripresa, pur mantenendo sempre un atteggiamento prettamente difensivo, gli azzurri provano ad alzare il ritmo ma al 9′ è il Novara a passare in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio da fermo Troest anticipa il neo entrato Seck ed in maniera scomposta va a sbattere su Provedel in uscita, riuscendo a mettere la palla in fondo al sacco. A quel punto cambia l’inerzia della partita, con la squadra di casa che arretra il proprio baricentro chiudendo sistematicamente gli azzurri sulla trequarti. Ancora una volta i cambi dalla panchina però portano linfa preziosa, e dai piedi di Zajc parte il tiro beffardo che trova l’angolino giusto per il pari. Il finale racconta però di un Novara più volitivo, con tutti i suoi limiti, a cercare di riportare dalla sua la gara e quasi ci riesce con l’azione già raccontata che porta Macheda di testa ad impegnare seriamente Provedel che chiude la saracinesca e blinda il risultato. Forse non è in questo modulo che riesce a dare il massimo delle sue potenzialità ma sicuramente chi porta a casa, ancora una volta, una bella prestazione è Bennacer che a questo giro si fa tutti i novanta minuti, in cui mette dentro voglia, qualità, sacrificio e rabbia. Non male nemmeno Luperto, messo dal primo minuto nella posizione di Pasqual (e quella dell’ex viola nel complesso è un’assenza che si sente), una posizione non propriamente sua ma dove riesce a spingere con coraggio, svolgendo in maniera positiva anche la fase di non possesso. Indubbiamente manca qualcosa davanti dove l’attacco azzurro ha le polveri bagnate anche per i pochi palloni veramente giocabili che arrivano ma la nota negativa, oltre ad un Seck che davvero fatica molto, è rappresentata da Castagnetti che sbaglia una caterva di passaggi e palesa troppa lentezza nei tempi di gioco: un momento no per l’ex Spal che fino a poche settimane fa era sicuramente una delle note più positive di questa squadra. Anche da Krunic ci si attendeva qualcosa di più, dopo l’aver ritrovato il gol ed anche maggiori certezze in una posizione che gli permette di giocare più libero. Qualche dubbio inizia a montare seriamente sul modulo, un 3-5-2 che forse in questa squadra, in questo assembramento, non trova gli interpreti giusti, soprattutto sugli esterni (della cui importanza stiamo insistendo da inizio anno). C’è seriamente da capire cosa si vuol fare da grandi, perché potrebbe essere arrivato il momento di una seria riflessione e di un cambio di rotta, situazione che spetta a mister Vivarini, bravo ieri nel leggere la gara in corso andando a fare i cambi giusti, ma a nostro avviso meno bravo nelle dichiarazioni del dopo gara, onestamente non oggettive e lucide come sempre ci aveva abituato a sentire. Dichiarazioni atte a difendere ed esaltare un qualcosa che di esaltante ha poco cercando di evidenziare solo la parte (nemmeno mezza) piena del bicchiere. Parole che sanno più di messaggio verso qualcuno, un po’ come “quando si dice a babbo perché lo dica a mamma”.

Dalla gara di Novara non si è visto quel salto di qualità e quel cambio di marcia caratteriale, non si è vista una partita ed una prestazione che abbia scaldato il cuore ma, come detto, si è vista una fase difensiva più solida e composta. Da questo bisogna ripartite ma questo aspetto deve essere fuso con tutti gli altri elementi, in modo da non lavorare per compartimenti stagni. Dopo diciassette gare è arrivato il momento di capire come e dove andare a fare le giuste mosse, quali corde toccare e magari iniziare a pensare seriamente agli accorgimenti da prendere di qui a un mese con la riapertura del mercato. Siamo quasi al giro di boa e anche il discorso del “c’è ancora tempo” inizia a non reggere più, questa squadra, questo gruppo, rischia seriamente di essere un grande incompiuto, un grande rammarico per quello che poteva essere e non è stato. C’è bisogno di intervenire, adesso, già nel corso di questa settimana che ci porterà ad una gara tutt’altro che semplice ma che davvero dovrà essere vissuta come un crocevia. Una gara da non sbagliare, che non ci faccia più tornare sugli stessi discorsi. C’è da capire in fretta quella che è la strada, la più giusta per arrivare agli obiettivi prefissati, la più giusta per far si che i novanta minuti di gioco (oltre al risultato positivo) possano essere anche fonte di divertimento e di passione. Conditi magari anche da un po’ di sofferenza, ma che non siano il fantasma di una stagione andata e dimenticata.

CONDIVIDI
Articolo precedenteMOVIOLA | Irregolare il gol del Novara
Articolo successivoLe considerazioni improbabili di… Novara-Empoli!
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

47 Commenti

  1. Sembra che questa squadra soffra maledettamente le pressioni di chi la vuole sempre vincente ed in testa al campionato… Non ci riescono squadroni costruiti apposta figuriamoci noi che sinceramente abbiamo una rosa valida ma non da primissimi posti..il valore è quello che la classifica dimostra e non è poco..se poi qualcuno (presidente in primis)parla di serie A ci vogliono ben altri giocatori… I risultati di ieri dimostrano ancora una volta che in B anche le squadre in basso possono far risultato con chiunque… Che dovrebbero dire i tifosi della corazzata Frosinone che beccano 3 gol dal Cesena (e non dopo il 90′)?..quindi un punto fuori a Novara non e da buttare… Magari si fosse fatto anche a Venezia Salerno e Vercelli!

  2. Prima di tutto,partita giocata bene o male,non sono d’accordo sul fatto che la partita poteva finire 0-0,in quanto Caputo e Donnarumma hanno creato 2 grosse occasioni da goal,più naturalmente va considerato il goal di Zajc….poi vorrei fare una considerazione…..sento alcuni tifosi che si lamentano perché pensano che noi siamo la squadra più forte e che chi la guida dalla panchina è il responsabile del nostro cammino avuto fino a questo punto del campionato.Mi pare che però ad inizio campionato ne stampa ne tifosi avessero messo gli azzurri come favoriti per il ritorno immediato in serie A,LO STESSO CLAUDIO CHE QUEST’ANNO CRITICA ANCHE I GOAL PRESI PER CHIARO FALLO SUL PORTIERE,aveva scritto che l’Empoli non era squadra da prima fascia e che le favorite erano altre(basta tornare indietro con i commenti per vedere il suo pronostico….Empoli messa dopo 5 o 6 squadre come minimo)…..e allora di cosa stiamo parlando?Adesso che abbiamo 26 punti e che siamo stati anche primi in classifica anche la stampa ci mette tra le favorite….cosa che non ha fatto prima proprio perché nonostante fossimo una retrocessa dalla A il presidente aveva allestito una rosa completamente nuova a parte Pasqual e Krunic(Veseli e Zajc soprattuto poche presenze l’anno scorso).Poi mettiamoci d’accordo perché chi rema contro Vivarini lo fa pensando che la rosa sia la migliore della B o quasi,ma dall’altra parte del ponte c’è chi pensa l’esatto opposto criticando a più riprese alcuni giocatori…..pensando e credendo che non degni di giocare in questa serie o comunque in una squadra che punta a traguardi importanti…..Provedel,Romagnoli,Luperto,Seck,Lollo,Jakupovic,Veseli,Più,Castagnetti e mi fermo qui….Tutte le volte a criticare le loro prestazioni in maniera pesante…..Quindi se alcuni giocatori non son ritenuti all’altezza,perchè criticare un allenatore che ha portato la squadra(una squadra completamente rinnovata o quasi)ad avere 26 punti in classifica e ad appena 3 punti dal secondo posto?Vivarini sta facendo i suoi sbagli,come li fanno tutti……anch’io lo penso,ma da qui a volerlo sostituire non penso sia giusto…..Capitolo Bennacer…..sembra quasi che Vivarini lo abbia messo quasi mai in campo dal primo minuto…..invece ha giocato 15 partite su 17(se lo chiamano in nazionale è chiaro che non gioca con noi)di cui 9 partendo dal 1 minuto e 6 subentrando.Capitolo Krunic….che abbia delle potenzialità lo vede anche un cieco,ma qualcuno mi spiega perché fin da inizio campionato è stato ritenuto l’uomo che per la nostra squadra avrebbe fatto la differenza?Ne dovrei dedurre che l’anno scorso ha giocato un campionato di A strepitoso,mentre anche l’anno scorso i suoi errori sottoporta son stati moltecipli(quello a Palermo il più grave) e le sue prestazioni solo sufficienti e chiaramente non così numerose.Detto questo una sana critica quando c’e vo’ ce vo’…..ma mi pare che spesso soprattutto su Pianeta di sana critica se ne legge sempre meno……….ci si esalta per le vittorie e si sa solo criticare aspramente anche un buon pareggio a Novara,dove ai subito un goal talmente ingiusto che invito tutti o almeno chi non c’è andato a riguardarsi la puntata di speciale serie B,DOVE SI PUO’ VEDERE E SENTIRE QUELLO CHE HA DETTO PEDULLA’ IN RIFERIMENTO AL NOSTRO GOAL SUBITO…..Ascoltale bene Claudio,visto che per te è stato solo l’ennesimo goal preso su calcio da fermo……

  3. D’accordo con la tua analisi Alessio e anche contro questo modulo. Se il 352 vede sugli esterni dei terzini si va da poche parti. È un modulo x squadre da bassa classifica non da vertice. Ed è la classica storia della coperta corta, provi a difendere BASSO e non tiri in porta o quasi. Vivarini ha cannato le dichiarazioni ma permetto una critica anche a voi giornalisti. Non mi ricordo se domanda tua o del tuo collega ma qualcuno gli ha detto di aver visto bene gli esterni o qualcosa del genere. Ragazzi chiunque giochi sono dei terzini che non andranno mai sul fondo a crossare. Di che si parla. Bisogna che queste cose gliele fate notare io so che è difficile dare contro il credo di un allenatore x ovvi motivi ma bisogna che anche voi a volte fate uno sforzo , perché quello che hai scritto in questo articolo è perfetto però certe cose al mister vanno dette, sennò pari pari si ripete la storia dello scorso anno. Un ultima cosa, mi sembra di rivivere la stagione di Campionato, buoni in casa e molto scarsi in trasferta.

  4. Mi dispiace x il mister ma io penso che questo sia uno dei più brutti Empoli che abbia mai visto e siamo li solo perche è una cadetteria veramente ridicola. Squadra comunque costruita male, affidata ad un allenatore completamente inesperto per la categoria e nemmeno più giovane. Poi non so davvero di chi sia la colpa di una squadra mai maliziosa o nemmeno un po cattiva che si fa mettere i piedi in testa anche in uno squallido deserto come quello di Novara da una mediocrissima squadra.

    • Ah perché con Martusciello ci si divertiva? E con Giampaolo dopo 6 partite? La verità è che avete tutti la puzza sotto il naso. Capiamo dove eravamo ….

    • Bravo Ste..son d’accordo con te.Il novara alla fine ci ha messo sotto,con tutto che a livello tecnico erano manifestamente inferiori.Purtroppo se in B non giochi con la fame non vai da nessuna parte e se questo non si capisce si va da poche parti…

  5. Non siamo mai contenti …. Se la squadra segna, ma subisce gol si sottolinea quelli presi, se la squadra difende (e bene, come ieri), ma inevitabilmente perde qualcosa davanti, abbiamo le polveri bagnate. Ma noi tifosi cosa vogliamo da questa squadra? Denoto in questo Blog troppe critiche alla guida tecnica, ma siamo convinti che a questa squadra non manchino uomini per fare il gioco che crediamo che debba fare? … l’allenatore sta facendo di necessità virtù …. adattando questo è quello. … I nostri non sono campioni, altrimenti giocherebbero in A anziché a Empoli …. calmati e gesso …. Il punto di ieri non è da disprezzare!!!!!

  6. Scusi Cocchi, ma dov’è che “questa società vorrebbe andare”? In serie A? Lei dice che il reparto difensivo si è rivelato più compatto e forte, poi dice che però così non va…quindi è il centrocampo che non va. Lei dice che questa squadra ha uno specifico DNA. Ci dice quale? E’ quello di giocare per sfruttare l’abilità degli attaccanti? Lo dica. Se è così, allora il centrocampo non è stato impostato – come DNA – molto bene, ma non dal mister. Questa volta il mister gli è piaciuto nei cambi ma non nelle dichiarazoni post-partita; ma per il risultato sono i cambi che contano, non le dichiarazioni.

    • E soprattutto: perché queste analisi vengono fatte sempre dopo e non sono quasi mai oggetto di domande chiare e dirette durante le interviste?

  7. Ha ragione Riccardo…anch’io son d’accordo con lui..troppi commenti di fenomeni che credono di aver capito tutto e di capirne più del mister…siamo a 3 punti dalla vetta..se c’era foscarini dove eravamo ??primi con più dieci dalla seconda??svegliaaaaa e smettetela di fare i fenomeni nei commenti..

  8. IN QUESTO PERIODO STANNO TUTTI FACENDO LE COSE A CAZ ZO:

    VIVARINI
    SCEGLIE IL 352 PERO’
    SENZA AVERE I GIOCATORI GIUSTI
    E INTERPRETANDO IL MODULO IN MODO DELTUTTO SBAGLIATO

    LA SOCETA’
    ALL’INIZIO FA UNA SQUADRA PER MANTENERE LA CATEGORIA
    (CON IL SOLO DONNARUMMA E CASTAGNETTI E MANDANDO VIA TUTTI)
    POI AI SALDI E CON UN AFFARE A PORTATA DI MANO (LEGGI CAPUTO)
    DICE NELLO SPOGLIATOIO CHE VUOL VINCERE IL CAMPIONATO A MANI BASSE

    STANNO FACENDO TUTTI CAVOLATE

    IL MISTER APPENA HA SENTITO PUZZO DI ESONERO (IMMERITATO ESONERO)
    SE’ CACA TO IN MANO ED E’ TORNATO A GIOCARE COPERTO COME ALL’INIZIO
    CON IL GIOCO APPROSSIOMATO

    E LA SOCIETA’ SE VOLE TORNAR SU’ CAPUTO LO DOVEVA PRENDERE A GENNAIO
    DELL’ANNOSCORSO E DETTO QUESTO SE TU VOI RIPARTIRE PUNTANDO ALTO
    IN SERIE B TU LA DEVI COSTRUIRE FIN DA SUBITO LA ROSA PER LA PROMOZIONE
    PERCHE’ POI SI ARRIVA A QUESTI PUNTI…DOVE LE COSE NON TORNANO
    E GLI OBBIETTIVI SFUGGONO

    E’ COME QUANDO IL BOTTEGAIO DICE CHE VOL FARE IL SALTO DI QUALITA’
    BUTTANDO I SOLDI UN PO’ LI UN PO’ LA’ SENZA BUTTARLI TUTTI INSIEME DOVE SERVE

  9. Riccardo, Prima di rammentare Giampaolo, fai un bel gargarismo con l’acido muriatico. E ricorda che se il tuo presidente, invece di voler retrocedere per prendere il paracadute, l’avesse confermato, domani a giocare con l’udinese ci sarebbe l’Empoli e non il Crotone. E probabilmente ci saremmo salvati anche quest’ anno.

    • Ricordo che fino a dopo Frosinone, in cui perdemmo 2-0, volevate la sua testa perché non all’altezza e molti dissero che se era in C c’era un motivo, ma forse ho la memoria corta!!!!

      • Più che corta un po ottusa. Anche di Sarri tutti volevano, dopo la nona, l’esonero. Poi, però, sono i risultati quelli che contano. Ed il solo dubitare dell’unico mister (Giampaolo) che ci ha fatto godere come ricci ,sia all’andata che al ritorno, con le nane violacee è peccato mortale. Credo che dovresti andare in Chiesa , confessarti e fare una comunione di penitenza.

        • Giampaolo: ha pagato un inizio difficile e una serie di 12 partite senza vittorie …. o non ricordi? …. poi tutti in piazza a salutare il bello uaglione, petardi e fuochi d’artificio e come vi garbava il Presidente che sparavano sui viola …. La verità è che siete delle PUTTANE TE TUTTI QUELLI COME TE!!!! SIETE DEI BUFFONI!!!! NON MERITATE DI VENIRE AL CASTELLANI A TIFARE QUESTI COLORI!!!!

          • Caro Riccardo, per prima cosa ti consiglio di posare a terra il fiasco, farti una bella doccia fresca, toglierti i fumi dell’alcool dalla testa e riordinare le idee. Inizio difficile….. serie di 12 partite……Ma lo ricordi o no che a Gennaio eravamo già salvi? Lo ricordi o no che grazie a Giampaolo il TUO PRESIDENTE è arrivato 10° ed ha preso anche 2,5 milioni in più dalla Lega? E allora che cavolo di paragoni fai? In piazza per uguaglione, probabilmente ci sono andati quei leccacujo che forse, già conoscevano i programmi per la stagione successiva. Le vere PUTTANE sono quelle! Quelli, non sono degni di andare al Castellani, perchè l’amore per la maglia azzurra non può guardare al mero interesse personale del presidente della Società. E tu, che fai tanto l’educanda verginella, fatti un bell’esame di coscienza prima di giudicare e straparlare di chi segue l’Empoli da oltre 30 anni, senza se e senza ma, perchè molto di quel che succede è anche colpa della supina accondiscendenza di quelli come te.

          • Io è 40 anni che vado al Castellani quando ancora i Rangersuoi erano nella laterale sx …. meritate la lega pro.

          • Ah, 40 anni! Allora sei avanti con l’età. Peccato, perché dispiace constatare come in tutto questo tempo non tu sia riuscito ad imparare niente. Quindi per noi che osiamo dire la nostra, deve toccarci la lega pro, per voi leccacujo, invece, la Champion league. Allora se deve essere così: avanti accomodati!

  10. gente.. non lo vedete che salva solo vivarini le prodezze individuali…. noi abbiamo dei giocatori fuori categoria come bennacer zajc ninkovic lo stesso caputo anche donnarumma potrebbero giocare in massima serie.. il tecnico colpevole di ancora non trovare il bandolo della matassa… testardaggine il non cambiar modulo.. il non valorizzare nessuno dei nostri giovani promettenti.. il fare le dichiarazioni dopo partita sempre uguali.. occorre una scossa tecnica per invertire questo trend sempre uguale dall inizio del campionato… mi spiace ragionare così.. perchè è una brava persona.. ma l empoli ora ha bisogno di altro…..

  11. Questa squadra non ha la qualità per stare nei primi 3-4 posti e nemmeno in zona play off secondo me (ripeto è da 10° – 12° posto)…è una squadra costruita per evitare il doppio capitombolo…forse troppo Caputo dipendente…ma che può raggiungere la salvezza con 4/5 giornate di anticipo.

    La verità è che l’ acquisto di Caputo ha poi fatto sopravvalutare a tanti tifosi e a qualche giornalista, gli acquisti di scarti di Carpi, Spal e Genoa…di un prestito del Napoli…e di un paio di ragazzotti dalla Lega Pro.

    Abbiamo una difesa inguardabile ed anche spesso irritante…un centrocampo senza la minima qualità tecnica…un attacco che dietro il duo Donnarumma – Caputo…ha il nulla (un ragazzetto bizzoso come lo slavo….un giocatore non pronto come Più…un eterno assente come Michelidze). Prendersela quest’ anno con il mister al quale è stata peraltro ordinata oltre ad una salvezza con pochi patemi, anche un’ impostazione tattica diversa dagli ultimi non 5 ma 15 anni mi sembra quindi ingeneroso.
    Impostazione tattica a cui poi non ha fatto seguito un mercato in quella direzione..con l’ acquisto di tanti giocatori non esperti del modulo a tre dietro, ma da adattare.
    In questo modo ci vuole almeno un campionato intero per plasmarli.

  12. Bari e Parma hanno perso più di noi …. Il Frosinone ha pareggiato in 11 contro 10 contro una squadra che avevamo schianto e se si è fatto rimontare 2 gol al 90 esimo da noi non è tutto questo squadrone che pensavamo …. Siamo a 3 punti dalla vetta e volete l’esonero dell’allenatore …. mi sembrate come i milanisti che credevano di sostituire Montella con Gattuso non pensando che hanno fatto la più grossa cazzata degli ultimi 50 anni!!!!

  13. Il Bari perde 3 a 1 contro l’Entella…ancora non l’avete capito che in questa serie B non esistono avversari facili…e alla fine dei conti siamo a 3 punti dalla vetta…per quelli che mugugnano manco fossimo ultimi

  14. Entella 3
    Bari 1
    Empoli a 3 punti dalla vetta
    Dedicato a tutti quelli che vorrebbero la testa di vivarini dico loro di chiedere anche la testa di fabio grosso..smettetela di criticare mister e squadra avete rotto i c….oni..

    • Bravo, tutti questi criticoni …. guarda caso erano tutti quelli che amavano il gran bel gioco dell’ischitano …. siete proprio ridicoli!!!!!

      • Bè non è proprio così….i criticoni non sono solo quelli che amavano Martufello,anche perché mi pare che di estimatori ne avesse ben pochi(come allenatore)…..forse solo dei tifosi che speravano tirasse fuori piano piano delle qualità come quella che aveva come giocatore….questa squadra ,e soprattutto l’allenatore e criticata anche da altri tifosi……Non ho ben capito cosa vogliano…..stravincere il campionato?Stravincerlo con 15 punti di vantaggio?Ok prendiamo Iachini che poi si gioca in maniera più cattiva e tosta…..Gia Iachini…..ma non è quello che ne ha prese 3 oggi a Firenze senza fare un tiro in porta?Non dico che tutto vada per il verso,ma forse tanti non hanno ancora capito che metter su una squadra quasi completamente nuova non è facile per nessuno……Io credo che alla fine i nostri punti siano prima di tutto strameritati e non mi va di dire che ne potevamo avere anche qualcuno di più…..Abbiamo questi punti…..che ci dicono che siamo a 3 punti dalla vetta e che le tre che sono davanti con noi non hanno certo vinto…..anzi…..Mi ripeto…..criticare una squadra che viene fuori da un pareggio dopo essere passata in svantaggio per un non goal …..non ha senso….Il mister è un ottimo allenatore e persona con i piedi per terra e soprattutto quando abbiamo giocato al di sotto delle nostre possibilità….non è certo lui che è sceso in campo……Sbaglia come sbaglia Grosso,come sbaglia Longo…..perché se queste favoritissime sono a soli 3 punti da noi…..vuol dire che forse anche loro non le azzeccano proprio tutte!

  15. Alessio Cocchi c’è una contraddizione evidente nel tuo articolo: Parli di compattezza difensiva, ma i’Novara ha buttato in mezzo 2 cross e stava pè fà 2 gol. I fatti son questi. Siamo imbrazzanti, in difesa. L’allenatore non ha cultura difensiva. Non li sà nè schierare, nè caricare a dovere. Chiunque giochi si stà rendendo ridicolo sui cross e sulle palle inattive. Se a voi vi và bene avè preso gol 16 volte su 17, tanto siamo a 3 punti dalla prima, ne avete facoltà. Ma anche un cieco vedrebbe che, con quest’andazzo e con questi numeri, si và poco lontano.

    • È vero. Una difesa è compatta ed arcigna quando a fronte di numerosi attacchi degli avversari rimane impenetrabile.
      Il fatto che a fronte di sole una/due azioni si prenda gol o si rischi seriamente di prenderlo, rende ancora più grave la cosa.
      Mi sembra talmente lampante….

    • Oh anzianoClay ma icche prendi in giro!? No scusa abbi pazienza, ma che apri gli occhi solo quest’anno!? In serie A con Il Phenomeno non avevamo ne capo e ne coda ma t’andava tutto bene tanto vedevi gioca’ le grandi squadre, ora in serie B con uno che almeno alle parvenze (con tutti i suoi difetti!) di un allenatore ti grattugi le scatole OVUNQUE con la solita solfa!! Va bene TROLLEGGIARE ma almeno un contegno! Dio bono da uno della tua età lo pretendo!! Dai èh

      • Non si risolvono le cose dicendo….”Abbiamo avuto Martusciello, accontentiamoci” Così facendo ci creiamo solo alibi psicologici che un servono a nulla, ragazzi. I’dramma grosso che ci sovrasta è che questa squadra, da agosto a oggi, un è migliorata. In nulla. I difetti co’ i’Renate son gli stessi di quelli co’ i’Novara. Pari pari. O te invece li vedi, i miglioramenti? Vedi che la squadra lavora ed elimina i difetti partita dopo partita?

  16. Siamo a tre punti dalla vetta con molti giocatori mediocri ( Seck ) e altri super valutati ( Krunic ) e siamo partiti con l’obbiettivo di salvarsi…ma cosa vogliamo di più.

  17. ….vi soddisfate a battervi schiacciarvi le palle nella porta e chi sente meno male ha vinto….boh. Con Vivarini ed il suo 352 al massimo siamo da 5/6’posto. Senza ambizione e senza convinzione poi se siete contenti beati voi…

    • I CONTI DIPPE SI FANNO SEMPRE ALLA FINE E COMUNQUE NON è DETTO CHE ANCHE CON UN 5 O 6 POSTO NON SI POSSA ANDARE IN A…..Il Benevento insegna!

        • Ma difatti lo sto dicendo da mesi…..ma questo non vuol dire che non ci si possa provare lo stesso…..quando la matematica dirà così ci metteremo l’anima in pace e comunque fossimo ultimi in classifica non parlerei così…..finchè c’è…..punti c’è speranza!

  18. Sono 15 partite ed ora credo che si possa vedere chi siamo ….purtroppo né carne né pesce e con le punte che abbiamo è davvero un peccato con un campionato così modesto non riuscire a capire che basta blindare la difesa (Juve docet con il,Napoli…)che giocando corti e stretti con aggressivita’ e non lunghi e larghi e molli vinci il campionato senza grandi fatiche Credimi basta davvero poco

    • Certo è strano….pur non essendo ne carne ne pesce siamo a 26 punti ed appena a 3 punti dalle 3 capoliste……se gli siamo così vicini ne deduco che anche loro non sono ne carne ne pesce….Mah a me pare che nessuno ci abbia regalato i nostri 26 punti.Per carità tutto si può migliorare,ma spesso tutto si può anche peggiorare pensando di cambiare le caratteristiche di una squadra.Prendere meno goal,prima di tutto piace a tutti,tifosi compresi,ma non è detto che poi invece di vincere 5-3 vinci 5-0…..non è nemmeno scritto che vinci per 1-0.Ogni partita fa storia a se e comunque mi pare che la difesa a Novara non si sia comportata male…..Ha preso un goal da annullare e un cross alto per l’attaccante del Novara che poteva essere un’occasione goal(ma sai quante volte capita anche a noi o ad altre squadre di non arrivare ad impattare un pallone di testa perché il crosso risulta troppo alto) e quel colpo di testa alla fine di Macheda che probabilmente parava anche un portiere che gioca nei dilettanti……Poi Claudio….se si pensa che pur aggiustando la difesa gli altri non ti tirino più in porta o che non ti facciano goal vatti a vedere anche le partite del Venezia con il Novara o quella del Frosinone contro il Cesena,oppure le 3 pappine che si è preso il Bari a Chiavari…..In questo campionato si segna a raffica…..quest’anno è così……Quest’anno le vittorie anche in trasferta saranno sicuramente di più e quindi l’imperativo sarà sempre quello di vincere,non certo quello di finire per forza con 0 reti al passivo……3 delle squadre che ci precedono….di sconfitte ne hanno subite 6,quindi 1 in più di noi……..Non la bistrattiamo troppo questa squadra e soprattutto non si pensi che i campionati si vincano perché dovuti al fatto che lo pensino i tifosi……

      • Frosinone la piu’ forte di tutte e non va’) Incredibile ) …Palermo Idem…e noi …..il resto non reggono le altre che possono reggere sono il Bari per pubblico ed importanza stutturale ed il Parma che ha medi giocatori ma una mano la lega e’ pronta a dargliela .
        Noi stiamo perdendo tempo….e terreno per approfittare di questo limbo temporale, non siamo squadra dopo 3 mesi la cosa piu’ triste e’ questa.

  19. Lollo Bennacer in campo insieme, son 2 che ci mettono lo spirito giusto per la B. Se vogliamo giocare col 3-5-2 anticalcio prima che la qualità serve la grinta e lotta!!

  20. a pizzi e bocconi, ma son contento che piano piano stà venendo fuori l’ovvietà: Co’ un briciolo di cultura difensiva in più (nessuno chiede l’impenetrabilità assoluta) l’Empoli sarebbe in grado di vincerlo, questo campionato ridicolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here