Oggi in Lega ci sarà un importante riunione che dovrà rimettere apposto quanto sconvolto dalle sentenza del calcioscomesse, andando in parte a ridisegnare il quadro delle partecipanti e del calendario.

 

Una situazione alla quale ormai assistiamo da diversi anni ed alla quale dovremmo esserci anche abituati, ma quest’anno, almeno dal nostro interessato punto di vista, è più che mai paradossale.

Partendo proprio dalla squadra che alla fine beneficerà di quanto successo: il Vicenza.

 

I veneti in questo momento non fanno ancora parte della prossima serie Bwin ma, appunto, nella giornata di oggi, in seno alla riunione di cui sopra, verrà proprio ufficializzato il reintegro in categoria del biancorossi che prenderanno il posto del non ammesso Lecce.

Fin qui poco da dire, fa, per cosi dire, parte del gioco.

La cosa paradossale, sulla quale vogliamo puntare l’attenzione è che il Vicenza, che ha perso il soffertissimo spareggio con l’Empoli e che sul campo meriterebbe ampiamente di giocare la LegaPro, non solo rifarà la serie B, ma si troverà da subito piazzato meglio di diverse compagini che partiranno con l’handicap della penalizzazione, tra cui, l’Empoli, vincitore di quel drammatico incontro.

Un incontro, una serata, che a questo punto (ce la porteremo comunque dentro per molto tempo) non ha avuto valore, e le lacrime, la sofferenza, il pathos, ecco che cosi è tutto svanito.

Certo, la situazione non l’ha chiesta il Vicenza, è il Lecce che paga le sue colpe, ma a noi, ironicamente, la cosa fa davvero ridere.

 

Se poi a questo ci aggiungi che il Grosseto, “incriminato” per diverse partire, per il quale era stato chiesta la retrocessione e 5 anni di squalifica al suo Presidente, farà tranquillamente la B con SOLO 6 punti in meno e noi, per un qualcosa che ancora qualcuno ci dovrà ben spiegare, ne dovremo scontare uno, beh, ci mettiamo a sorridere ancora di più.

 

Tornando alla riunione di quest’oggi, dovremo capire bene se il match del Vicenza, che esordirà in casa dello Spezia, verrà come presumibile, rinviato ed a quando, e poi, sarà curioso anche capire (spetterà però alla Lega Pro) dove verrà collocato il Lecce, perché se venisse messo al posto del Vicenza, in quel girone, sarebbe ancora una bella beffa visto che si troverebbe a giocare in trasferta sempre a distanze importanti.

 

Per fortuna da domani sera (sabato per gli azzurri) si torna a giocare a calcio, nella speranza che il campo abbia sempre più ragione dei palazzi di giustizia.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedentePunti di Svista | Un dato molto interessante e gratificante
Articolo successivoInfo biglietti Empoli vs Reggina
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. Non ci dimentichiamo pero’ che la nostra salvezza sul campo e’ stata comunque importante per svariati motivi. Possiamo continuare a dire che non siamo stati “ripescati”, e poi vorrei far riflettere i tifosi su un punto importante. L’Empoli attuale non sarebbe così già pronto per la B se fossimo stati noi al posto del Vicenza, basti pensare che a Vicenza, vivendo due mesi e mezzo nell’incertezza, solo adesso, e ripeto solo adesso, iniziano a programmare la stagione pensando alla serie cadetta. Certo a loro era già successo nel 2005 e quindi sotto un certo punto di vista hanno maturato una certa esperienza… Ma io onestamente sono contento di aver sofferto, aver avuto paura, aver vinto ed essermi salvato sul campo. La storia oggi, domani e sempre dirà questo.

  2. Io credo che questa sentenza la si sapesse anche prima di Empoli-Vicenza. Niente però potrà rubare le nostre emozioni e anche se non è servita a niente per mantenere la categoria è servita a vivere una serata meravigliosa dove tutto il pubblico empolese è stato per un ultima volta per chissà quanto, unito…
    Dico questo perchè in cuor mio credevo che quella partita ci avesse riavvicinato un pò tutti, invece lo scioglimento dei rangers, i desperados che fanno la tessera e tutto ciò che ne consegue porterà periodi bui per quanto riguarda il tifo azzurro.
    Detto questo, Forza Empoli sempre e comunque! Senza tessera a testa alta senza ripensamento alcuno!

    • Molto umilmente e da “ignorante” vorrei gentilmente che qualcuno mi spiegasse perchè la scelta dei desperados di fare la tessera (sempre che tale notizia sia reale e vera) debba essere considerata un disonore o anche solo motivo di un futuro «periodo buio» del tifo azzurro.
      Grazie

  3. Anche a me sa di beffa..ma e’ stato un bene essere usciti vincitori da quella partita e abbiamo dimostrato a tutti che la serie B ce la siamo guadagnata sul campo e l’Empoli si e’ dimostrato più forte del Vicenza..
    Poi ci sono anche degli aspetti positivi, il fatto di non aver passato un’estate da squadra di Lega
    pro..poi abbiamo avuto più tempo per formare la squadra per la stagione successiva…e poi la soddisfazione nel dire…EMPOLI SALVO SUL CAMPO!!!!!!!!!!!!!

  4. Credo che il paradosso che vuol sottolineare Cocchi sia quello del fatto che il Vicenza riparte sopra di noi. Cmq quelle sensazioni credo che abbiano aperto gli occhi a molti, bene averle vissute.

  5. il mondo del calcio sta diventando un emerito schifo! Detto questo vorrei, se possibile, un chiarimento da parte degli addetti ai lavori di pianetaempoli, ma non era stata approvata una normativa che stabiliva che non ci sarebbero stati reintegri dell’organico della serie b fino a 20 squadre (non ci sarebbero stati ripescaggi se il numero delle squadre della b avrebbe superato le 20 squadre)?

  6. E’ vero, era stato deciso dal Consiglio Federale nello scorso giugno il blocco dei ripescaggi, in caso di vacanza di organico, a 20 squadre in B e 60 in Lega Pro. Questo se avveniva entro i termini di iscrizione e dopo il parere CoViSoc. Una volta assegnate le licenze e ufficializzati gli organici (Consiglio Federale del 19 luglio), i format rimangono quelli. Dopo la condanna in primo grado di Lecce e Grosseto, Abodi ventilò l’eventualità di una B a 20, salvo rettificare, nemmeno un’ora dopo, perché aveva detto una cosa impossibile. Non si possono cambiare le norme federali da statuto dal giorno alla sera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here