Punti di Svista | ” Dieci Finali”

Punti di Svista | ” Dieci Finali”

Il patto di ferro è stato siglato, le carte scoperte e le parole da dire dette. Si viaggia verso una meta definita, verso un sogno, un’impresa non programmata la serie A. La parola innominabile, quella prima lettera dell’alfabeto adesso non è più un tabù, anzi deve diventare amica di questa

Commenta per primo!

IMG_8333Il patto di ferro è stato siglato, le carte scoperte e le parole da dire dette. Si viaggia verso una meta definita, verso un sogno, un’impresa non programmata la serie A. La parola innominabile, quella prima lettera dell’alfabeto adesso non è più un tabù, anzi deve diventare amica di questa parte finale del viaggio, senza ossessioni, ma li ben impressa, al centro di un bersaglio che tutti vogliamo centrare, ferma immobile a ricordarci che la storia, ancora una volta, potrebbe essere scritta ma questa volta con un sapore davvero particolare.   Dieci passi, dieci partite, dieci finali. Il destino, come si suol dire in questi casi, è nelle nostre mani, potendo guardare (ad oggi con tre lunghezze di vantaggio) dall’alto gli inseguitori che in questi due mesi finali di campionato saranno veri cani da caccia all’inseguimento della lepre che sa che solo scappando via più veloce potrà trovare quel rifugio che le permetterà di vivre il proprio sogno. Non sarà facile, il calendario è di quelli da cuori forti, ci vorrà ben più dei piedi buoni ma sappiamo che il cuore, l’attaccamento alla maglia e la grande consapevolezza di quello che si potrà trovare ad “Eldorado” saranno la benzina che servirà per questo ultimo sforzo. Si potrebbero dire tante cose, noi ci limitiamo a sposare quanto fatto, quanto detto appunto, nelle ultime ore due personaggi come Marcello Carli e Maurizio Sarri. Gli appelli si sprecano, tanto chi ha a cuore questi colori sa quello che deve fare, sa come sostenere e sa quanto importante è adesso essere partecipi di questo cammino.   Quello che adesso conta è fare più che mai quadrato, capire che anche per noi, che in campo non andiamo, c’è una grande occasione, che in qualche modo potrebbe cambiare la vita. La serie B, lo diremo fino allo sfinimento, è un patrimonio da salvaguardare, una categoria preziosa, vitale e non scontata. Giusto quindi aver tenuto il punto fino alla fine, dichiarando che l’obbiettivo, anche se la strada era segnata da un pezzo, fosse unicamente questo. Serie A però vuol dire tutt’altro, per la società, per la città per i tifosi, per il nome di Empoli e dell’Empoli. Una situazione che farà piacere e gola a molti, ma le imprese si costruiscono passo per passo, mattone su mattone, con l’aiuto di tutti e per questi tutti, arrivati alla fine, sarà doppio il piacere in caso di successo, ma ci sarà anche maggiore serenità se poi le cose non dovessero andare come sperato, perché ci sarà stata la consapevolezza di aver dato tutto, di averci messo cuore e pancia, lacrime e sudore. Lo sapete, lo abbiamo detto mille volte. Quest’anno abbiamo costruito la campagna abbonamenti attorno ad uno slogan, semplice e diretto: UNITI SI PUO’   Si parte da Bari, domenica prossima, trasferta per la quale si sono già mossi diversi tifosi anche grazie (come successo per Trapani) ai voli low cost che collegano la vicina Pisa con il capoluogo pugliese per poi tornare al Castellani contro la Ternana. Un programma che ci vedrà migrare, dopo Bari a Lanciano, Brescia, Cesena e Cittadella. Ospiteremo invece, dopo le Fere, Spezia, Crotone, Novara e Pescara. Il viaggio per la stella, quella delle dieci serie A è al suo punto cruciale, un viaggio che non inizia adesso ma alla vigilia della stagione 2012, dove, tra mille difficoltà, si arrivati a costruire il gruppo che adesso c’è, dove con il lavoro quotidiano del mister, dei suoi collaboratori e dei dirigenti, siamo passati dal baratro di un ultimo posto ad una finale playoff per poi proseguire nella stagione seguente, quella attuale, tenendo sempre una delle due posizioni nobili. Una lunga maratona, lo stadio, quello dei giri finali è vicino, dista solo dieci passi, dieci partite, dieci finali   Alessio Cocchi

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy