TV | Sintesi Empoli-Ascoli 0-3

TV | Sintesi Empoli-Ascoli 0-3

Quinta sconfitta in campionato in nove partite, venti gol subiti, ennesimo tonfo interno per l’Empoli di Sarri al cospetto di un Ascoli, non ce ne vogliano gli amici ascolani e con tutto il rispetto, che doveva essere vittima sacrificale di un Empoli agguerrito e con una voglia matta di strapazzare

Quinta sconfitta in campionato in nove partite, venti gol subiti, ennesimo tonfo interno per l’Empoli di Sarri al cospetto di un Ascoli, non ce ne vogliano gli amici ascolani e con tutto il rispetto, che doveva essere vittima sacrificale di un Empoli agguerrito e con una voglia matta di strapazzare gli avversari. In effetti quella voglia si vede nei primi quindici minuti quando Maccarone colpisce un palo clamoroso, Pucciarelli e Tavano poi provano ad impensierire Guarna. Poi l’Empoli indietreggia un pò, anche per rifiatare, e al primo affondo Tonelli si addormenta e Zaza mette dentro, chiudendo un’azione-gol che l’Ascoli costruisce dalla propria area di rigore con quattro passaggi ed in poco più di venti secondi. Passano quattro minuti e l’Empoli è nuovamente al tappeto. Tonelli “dorme” ancora e questa volta è l’ungherese Feczesin, con la spalla, ad infilare un goffo Dossena.
     
Ripresa. L’Empoli scende in campo, Tonelli resta negli spogliatoi. Sarri al suo posto sceglie Cristiano, arretra Regini e Laurinì in difesa e torna alla difesa a 4 con tre centrocampisti. Finalmente si gioca in undici, o quasi. Gli azzurri provano a vivacizzare ma l’Ascoli in contropiede rischia il tris. Poi entra Croce al posto di uno spento Pucciarelli, che ha disputato un buon primo tempo. L’ex del Pescara in effetti qualcosa cambia. Valdifiori dalla distanza colpisce un altro clamoroso palo, la palla sbatte sulla schiena dell’estremo difensore Guarna e, invece di entrare in porta, si impenna verso l’alto… arriva Croce a porta sguarnita pronto a ribadire in rete ma viene spinto da dietro al momento dell’impatto con il pallone: è rigore tutta la vita… che solo il direttore di gara (mediocre!) Di Paolo di Avezzano non vede. Entra anche Signorelli per Valdifiori, l’Empoli prova più con la rabbia che con la precisione, poi in dieci ci resta davvero per un plateale quanto assurdo (e sciocco!) “Vaffa” di Romeo e l’Ascoli pochi minuti dopo sugli sviluppi di un angolo fa 0-3 con Russo che insacca alle spalle di Dossena dopo la deviazione sfortunata di Pratali. Finisce con i fischi del Castellani, e la sensazione è che la pazienza del popolo azzurro sia davvero esaurita…

Montaggio video: Gabriele Guastella

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy