tonelli intLorenzo Tonelli non ci sta e rompe il silenzio su Facebook. Ecco cos’ha detto il difensore sulla vicenda che l’ha visto coinvolto con Denis:

 

“In attesa della mia conferenza stampa ci tengo a dire che non ho minacciato nessuno tanto meno un calciatore/padre con un bambino accanto. Vengo da una famiglia che mi ha insegnato educazione e rispetto, la mia famiglia (mio nonno mio padre mio zio sono medici) salva le vite, non ammazza nessuno! Non ho voluto dire niente fino adesso perché non essendo colpevole non avevo il bisogno di giustificarmi a differenza di quello che hanno fatto altri! Ho preso un cazzotto a tradimento da un vigliacco che è pure scappato e non ha avuto il coraggio di affrontarmi, e nonostante questo sono stato pure squalificato…questa è la giustizia! Ma adesso dico basta! Basta ad accuse ingiuste, basta all’ingiustizia in generale. No alla violenza!
Nella conferenza stampa dirò per filo e per segno ciò che è successo! Grazie a chi mi ha scritto a chi mi ha sostenuto e a chi crede in me!”

 

Simone Galli

1 commento

  1. In campo da sempre si dicono tante cose, ma si sa che è nel gioco delle parti! Sarebbe stato più giustifico un fallo di reazione piuttosto che un agguato negli spogliatoi. Per Materazzi non ricordo la squalifica quando Zidane dette la famosa testata.
    Densi dovrebbe essere contento di aver avuto solo 5 giornate di squalifica.
    Una domanda: ma cosa ci faceva il figlio di Denis negli spogliatoi? Possono davvero entrare cani e porci?

  2. Si Denis veramente indifendibile ma che non sia successo nulla booooo….. Lo abbiamo detto noi che era presente la procura

  3. Lore,,ti conosco benissimo,sei un compagnone genuino,sei una pasta di ragazzo,non ti ho mai sentito mancare di rispetto a nessuno,,in tanti anni di settore giovanile,è come diceva Marcello….se vola uno schiaffo lo prende Lorenzo….appunto….Grande Lorenzo te e la tua famiglia….Il Vate diceva:” Non ti curarar di loro,ma guarda e passa” Siete troppo superiori per cultura ed intelligenza!!!A buon Fiorentino….Forza Lorenzo!! Forza Empoli!!!!

  4. Mi stavo chiedendo come mai Lorenzo non avesse ancora detto niente.
    Di sicuro c’è la voce di Lorenzo contro quella di Denis .. ma ci saranno stati anche dei testimoni ..
    CREDO CHE Denis CERCHI DI APPIGLIARSI AD UNA PROVOCAZIONE … per uno sconto!!
    Ma se ( come è vero ) che Tonelli non ha detto niente, mi chiedo, chi ha scritto e soprattutto su che base è stato fatto il referto del giudice sportivo ??
    Allora … Denis o Marino hanno scritto il referto che ha squalificato Lorenzo per una giornata!
    mah … senza parole!!!
    Tirare in mezzo il Papa che disse … se mi offendono la mamma rispondo con un pugno … beh mi sembra … boh .. son senza parole!
    Testa al Napoli … e … con il Napoli dentro Federico .. che squalifica o non squalifica … Lorenzo sarà scosso e forse non concentrato … dentro solo chi può dare il 110 × 100 …

  5. Ritengo che la versione delle intimidazioni mafiose sia una caz… e non riesco nemmeno a capire perché Tonelli dovrebbe aver aggredito verbalmente Denis, ritengo inoltre che il comportamento del giocatore atalantino non possa essere in nessun modo giustificato, però non riesco nemmeno a credere che tutto sia avvenuto senza un motivo importante. Penso che Tonelli, e credo lo farà, dica cosa sia veramente accaduto.

  6. Le intimidazioni mafiose sono un’altra cosa rispetto a un’offesa, se c’è stata. Ma l’anonimo dovebbe andare a scuola, così impara a non scrivere stupidaggini; e ogni tanto dovrebbe aprire un libro buono, magari seguito da un adulto che glielo spiega. Ne spara una dietro l’altra.

  7. Tonelli? Un cherubino! Denis? Una belva improvvisamente impazzita!
    Si, proprio come Zidane al mondiale in Germania! Lorenzo, contala giusta!!!

  8. Lorenzo è come se il pugno l’avessero dato a noi. Siamo totalmente dalla tua parte.
    Denis e i fatti INCIVILI
    Marino, il Ds CONTRO I VALORI DELLO SPORT, INCOMMENTABILE

    Forza Empoli

  9. Denuncia e basta, fai ciò che nel calcio nessuno ha il coraggio di fare purtroppo!! con coraggio senza paura.
    Ricordo sempre quando nel tuo periodo “nero” sei venuto sotto la maratona….. a cercare chi ti offendeva oltre misura….. grande cosa, da uomo vero. AVANTI PER GIUSTIZIA PER ONESTA’.

  10. Certo, certo… E la frase che ha riportato il giudice sportivo nella motivazione della squalifica chi se l’è inventata?? Denis?
    E’ palese come quale sia stata la dinamica, mi spiace per chi non riesce a vedere al di là del proprio naso…

  11. Il movente?A questo punto,manca il movente….difendo a spada tratta Lorenzo,ma non capisco perche’ un giocatore vada nello spogliatoio dell’altro,gli tenda un agguato,gli tira un cazzotto e scappa.O meglio capisco solo il fatto che scappi,perche’ già ho detto che Denis e’ un vigliacco,ma se non c’e’ un movente(sicuramente da condannare anche penalmente il gesto dell’Atalantino) non si va a colpire qualcuno….a meno che Denis non sia pazzo e allora tutto si spiega!Piena ragione a Tonelli per tutto quello che e’successo,ma qualche parola da parte sua,giustificabilissima peraltro, visto che i falli in campo e gomitata e’ stato lui a subirli,penso ci sia stata…..Comunque sentiamo Lorenzo cosa dira’….perche’ e a lui che dobbiamo credere non ad un “coniglio”!

  12. Ma che c’entra il movente…e mettere un rapporto causa-effetto fra offese e pugni negli spogliatoi. ..o Franco Fiorentino. ..Tonelli può anche avere offeso la famiglia di Denis, ma andarea negli spogliatoi con Cigarini non è giustificato né giustificabile. ..Marino per questo motivo ha parlato di intimidazione mafiosa perché solo così Denis poteva essere giustificato e riabilitato…ma nessuno crede che Tonelli sia un mafioso…

  13. Ieri traspissione di Sky Sport ore 17,00 circa, i giornalisti stavano aspettando le sentenze del giudice sportivo e con il telecronista che era a Bergamo hanno ricostruito la scena. Dice che dopo l’intervista a fine partita fatta proprio a Denis, non è assolutamente vero che Denis era insieme al figlio, che nessuno dell’Empoli ha aspettato quelli dell’Atalanta tantomeno Tonelli e che dopo 7/8 minuti che sono rientrati negli spogliatoi mentre si preparava ad intervistare Reja ha visto uscire dagli spogliatoi Denis e Cigarini e dopo poco hanno sentito degli urli con Reja che subito diceva “No è uscito Denis” senza aver visto niente. Mah quindi non ci sono di sicuro minacce a Denis davanti al figlio come si sente dire in giro. “IostoconTonelli”

  14. Daniele, il movente qualunque sia non giustifica l’agguato. Se tu commetti un reato picchiando un altro non è che tu sia giustificato dal movente. NON SI PICCHIA E BASTA! E poi basta con questo familismo da sottosviluppati mentali e sociali, per cui non si può offendere “la famiglia”. Questa in Italia è una mentalità mafiosa, fuori d’Italia la si trova nei paesi sottosviluppati. Accidenti alla famiglia! Siate individui e non appartenenti a un vclan. Che mentalità del c…o.

    • Ma chi ha detto che Tonelli.abbia sbagliato e Dennis abbia fatto bene o all’opposto.E’ un giorno intero che dico che non c’è giustificazione a quello che ha fatto Denis….Io mi riferivo al fatto.che se Tonelli non l’ha offeso,perche’ Denis gli ha sferrato un cazzotto? (Qualsiasi tipo di offesa ci sia stata)….mi pare che le sue parole dicano questo è cioe’ che non gli abbia preferito nessuna minaccia…..Quindi devo pensare non solo che Denis sia un coniglio….ma anche che sia un pazzo.Con questo pieno torto a Denis e piena ragione….Questo intendevo per movente…..Se sono pazzo vado anche a picconare la gente,ma anche se sono nel torto,se alzo le mani e’ segno che magari anche mezz’ora prima qualcuno qualcosa me l’ ha detta.

  15. GRANDE LORENZO!….IL VECCHIO DASH E’ CON TE!
    NON TI PREOCCUPARE LORENZO
    I MIEI VECCHI MISTER MI DICEVANO SEMPRE….PRIMA O POI LO RITROVI IN CAMPO!
    E LI SECCHE!

  16. ..L’Atalanta una societa’ invischiata sempre nel calcio scommesse con i vari Doni, Masiello appena rientrato da una lunga squalifica e per finire al suo allenatore Colantuono dimessosi e rinviato a giudizio, parlano di serieta? proprio vero la miglior difesa e’ l’attacco…ma si vergognino…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here