Torna come un ciclone il calcioscomesse che nella mattinata ha fatto battere da tutte le principali agenzie di stampa la notizia di una riapertura dell’inchiesta “Last bet” .

E’ la seconda puntata dell’inchiesta di Cremona che nel giugno scorso portò in carcere anche Beppe Signori e questa mattina 17 persone tra le quali l’ex capitano dell’Atalanta, Cristiano Doni e altri 4 giocatori.

 

Quello che però ci ha lasciato cosi, tra il basito e l’arrabbiato e il vedere anche il nome dell’Empoli nella lunga lista delle gare sospette.

Ci si riferisce, leggendo quanto riportato appunto dagli organi nazionali che per primi hanno battuto la notizia, alla gara del campionato 2009/10 tra Empoli e Grosseto.

 

La partita concluse di fatto quella stagione sportiva, fini 2-2 quel’incontro in cui nessuna delle due squadre chiedeva più niente al campionato e come spesso capita la si gioca senza particolari pressioni e senza farsi male. La gara nello specifico vide gli azzurri andare in vantaggio con Tosto per poi andare sotto 2-1 e vedere il pari del capocannoniere Eder. Il secondo gol del Grosseto fu realizzato da Carobbio (oggi in forza allo Spezia) uno di quelli che sono finiti in manette. Un Grosseto che, andando a vedere la lista delle gare incriminate di quel campionato, compare varie volte.

 

Sono almeno cinque le partite della serie B 2009-2010 che sarebbero state aggiustate, secondo quanto accertato da chi svolge le indagini. Si tratta delle gare:  Cittadella-Mantova del 24 aprile 2010; Ancona-Grosseto del 30 aprile 2010; Brescia-Mantova del 2 aprile 2010; Grosseto-Reggina del 23 maggio 2010 ed appunto Empoli-Grosseto del 30 maggio 2010. 

Dalle indagini è poi emerso che ci sarebbero anche “numerose partite” alterate anche nel campionato 2010-2011 per le quali non c’è ancora una lista. 

 

Ovviamente il tutto adesso è li, fittizio a far da cornice ad un qualcosa di sicuramente non piacevole e sicuramente anche più grande di noi.

Chiaro è che non fa per niente piacere vedere il nome della squadra azzurra accostata ad una situazione che siamo convinti abbia ben poco a che fare con la società e gli uomini azzurri.

 

Ci aspettiamo adesso di capire meglio quella che possa essere l’evoluzione della cosa, nella sicura speranza che con i giusti accertamenti, sponda azzurra, il tutto si risolva in un enorme bolla di sapone.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedentePunti di Svista | Obbiettivo 25
Articolo successivoTorna la Befana Azzurra, appuntamento al "Vois" di Sovigliana
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

6 Commenti

  1. Ero come sempre allo stadio.
    Partita di fine campionato con niente in palio.

    Se fosse per una combina di risultati chi è quel pazzo che gioca una partita così?

    Poi spesso i vari gestori delle scommesse sportive tolgono quelle partite a rischio….tra le quali appunto le ultime di campionato come i derby.

    La combina di Empoli 2-2 Grosseto è una m_i_n_c_h_i_a_t_a.

    Casomai dopo la “Pezolada dei Biglietti in maratona”
    indagerei su Empoli 2-2 Padova dello scorso campionato.

    Comunque queste storie esistono dalla notte dei tempi.
    E’ inutile fare tanto “Puzzo”….come sempre viene cambiato tutto per non cambiare niente.

  2. C’ero anche io e la combine l’hanno vista solo loro. Arrestino semmai vitale, anche x una scemenza, basta ce lo tolgano di torno.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here