Ad Ascoli arriva la seconda sconfitta e la festa è rimandata di poco: 2-0 bianconero al Del Duca

    149
    ASCOLI2
    EMPOLI0

    39′ Dionisi, 59′ Bajic

    Festa rimandata in quel di Monteboro. Non è quasi mai capitato in questa stagione ma è giusto fare i complimenti a questo Ascoli che, compresa la gara di andata, si è dimostrato forse l’avversario più tosto e meglio organizzato visto di fronte e che oggi porta a casa un successo meritato che costa agli azzurri la seconda sconfitta in campionato. Detto questo, nessuna preoccupazione, nessuna ansia perché dove non arriva l’Empoli arrivano puntualmente gli aiuti dagli altri campi con una classifica che lascia intatto il distacco dalla terza con una gara in meno. Non è festa oggi ma poco importa, la serie A è ad un soffio e martedì in casa con il Cosenza potrebbe essere la giornata giusta. Inutile stare a fare tanti discorsi sulla gara, i complimenti all’Ascoli gli abbiamo già fatti, non ci si attacca certo alle assenze di giornate e mister Dionisi saprà evidenziare già da domani cosa oggi non ha funzionato al meglio. Sicuramente le motivazioni, lo sappiamo, spesso fanno la differenza e se l’Empoli un pizzico poteva gestire sicuramente per i marchigiani c’è stato qualcosa in più. Adesso c’è soltanto da recuperare le energie e pensare a martedì dove ci attende il Cosenza in una gara non scontata ma, ci ripetiamo, difficile pensare che sotto possano mettere paura visto il poco più di niente dimostrato fin qui.

    ASCOLI (4-3-1-2) : Leali; Pucino, Brosco, Avlonitis, Kragl (78′ D’Orazio); Saric, Buchel, Caligara (74′ Eramo); Sabiri; Dionisi (74′ Bidaoui) Bajic (78′ Simeri)

    A Disp: Sarr, Corbo, Quaranta, Parigini, Mosti, Danzi, Cangiano, Charpentier.

    Allenatore: Andrea Sottil

    EMPOLI (4-3-1-2) : Brignoli; Sabelli (77′ Fiamozzi), Nikolaou, Casale, Terzic; Bandinelli (55′ Haas), Stulac, Zurkowski (64′ Crociata) ; Bajrami; Matos (55′ Olivieri) La Mantia (64′ Moreo)

    A Disp: Furlan, Pirrello, Parisi, Viti, Ricci, Damiani.

    Allenatore: Alessio Dionisi

    ARBITRO: Sig. Sozza di Seregno. Assistenti: Rossi/Miele.

    Ammoniti: 45′ Zurkowski (E), 58′ Sabelli (E), 75′ Brosco (A), 83′ Avlonitis (A), 88′ Moreo (E), 88′ Buchel (E),

    LIVE MATCH

    94′- Arriva il triplice fischio del direttore di gara, successo tutto sommato meritato dell’Ascoli che si impone per 2-0 ai danni dell’Empoli. Azzurri più appannati del solito, ma i risultati dagli altri campi sono favorevoli. I successi di Monza e Cittadella offrono un autentico match-point per la serie A martedì contro il Cosenza.

    94′- Si trascina oltre la linea di fondo la sfera Olivieri.

    93′- Fallo in attacco di Sabiri, punizione per l’Empoli. Terzic la mette in area, Leali la blocca.

    92′- Cross di Bajrami in mezzo, libera la retroguardia dell’Ascoli.

    90′- Saranno quattro i minuti di recupero. Intanto terzo gol del Cittadella a Lecce, 3-1 per parziale.

    90′- Nikolaou in netto ritardo su Bajic.

    89′- Bajrami manda Haas, il suo sinistro viene deviato da Leali pei Moreo commette fallo in attacco.

    88′- Sabiri ruba palla ad Olivieri, interviene su di lui Moreo che viene ammonito. Finisce nella lista dei cattivi anche l’ex Buchel il quale si prende un insensato giallo

    86′- Completamente errato di Terzic palla direttamente in fallo laterale. l’Empoli non sembra avere la forza di riaprire il match in questo finale.

    85′- L’Ascoli si procura un calcio d’angolo rimanendo in zona d’attacco. Intanto Balotelli riporta in vantaggio il Monza a Salerno.

    83′- Ammonito anche Avlomitis per fallo su Haas.

    82′- Azione insistita dell’Empoli, chiusa al sinistro di Stulac bloccato da Leali.

    81′- Bajrami va sul fondo, il suo cross viene respinto in angolo.

    80′- Ultimi dieci minuti per l’Empoli per evitare la seconda sconfitta stagionale, ma dagli altri campi ci sono ancora buone notizie, ancora 1-1 fra Salernitana e Monza, mentre il Lecce è ancora sotto 2-1 contro il Cittadella.

    78′- Doppio cambio per Sottil, Simeri e D’Orazio per Bajiic e Kragl

    78′- Crociata prova ad accentrarsi ma il suo destro si infrange sul muro bianconero.

    77′- Punizione procurata da Sabelli nelle file dell’Empoli. Ultima azione dell’Ex Brescia rilevato da Fiamozzi.

    75′- Finisce nella lista degli ammoniti anche Brosco, per un intervento su Crociata.

    74′- Doppio cambio anche per l’Ascoli, Bidaoui ed Eramo per Dionisi e Caligara.

    72′- Terzic la mette sul secondo palo dove Leali interviene stavolta in maniera goffa, palla scodellata in mezzo per Moreo: il suo colpo di testa alto.

    71′- Imbucata di Caligara per Bajic, la sua girata bloccata da Brignoli.

    70′- Punizione in favore dell’Empoli, destro di Stulac abbondantemente sopra la traversa.

    69′- Nikolaou a vuoto su Dionisi, Crociata in raddoppio la prolunga verso Brignoli.

    68′- Crociata viene atterrato nella metà campo dell’Empoli.

    66′- Punizione intanto per l’Ascoli dal proprio settore di sinistra.

    64′- Altro doppio cambio per l’Empoli, Crociata e Moreo per Zurkowski e La Mantia.

    63′- Adesso spingono con maggiore determinazione gli azzurri, provando a creare grattacapi alla difesa bianconera.

    61′- Cross di Sabelli per La Mantia disturbato da Brosco, non consentendogli di intervenire sulla sfera

    60′- Ancora marchigiani in avanti, combinazione fra Bajic e Dionisi con palla sul fondo.

    59′- Raddoppio dell’Ascoli, Bajic servito da Pucino si presenta davanti a Brignoli superandolo con un destro che finisce fra le gambe del portiere azzurro.

    58′- Sabelli si fa intercettare la sfera da Caligara, poi costretto a trattenere l’avversario. Cartellino giallo per lui

    55′- Intanto il pareggio della Salernitana è stato repentino, 1-1 il parziale dell’Arechi mentre il Lecce è ancora sotto di una rete contro il Cittadella per 2-1.

    55′- Alessio Dionisi opera i primo due cambi: Olivieri e Haas per Matos e Bandienelli.

    54′- Non facile però la sfida “Del Duca”, l’Ascoli non si limita a difendersi continuando a proporsi in avanti.

    53′- Attenzione!! cambia il parziale dell’Arechi, vantaggio del Monza sul campo della Salernitana. Rete dell’ex Frattesi.

    52′- Sabelli per Bajrami ma anche in questo caso la sfera è troppo profonda.

    51′- Sabiri prova a cercare in verticale Bajic, i due non si trovano palla direttamente fra i piedi di Brignoli.

    49′- Torniamo al Del Duca, punizione procurata dall’Empoli. Positivo l’approccio della truppa di Alessio Dionisi in questa ripresa.

    49′- Dagli altri campi segnaliamo il nuovo vantaggio del Cittadella a Lecce con Rosafio, ancora 0-0 fra Salernitana e Monza.

    48′- La Mantia per Bajrami in area da posizione defilata, il suo destro respinto da Leali.

    46′- Il primo pallone della gara, lo andrà a battere l’Empoli. Subito Bajrami sulla destra il suo cross verso La Mantia il quale fa il movimento ad uscire, respinge la difesa marchigiana.

    2° Tempo

    47′- Si va al riposo con l’Ascoli in vantaggio sull’Empoli per 1-0, decide al momento il destro da dentro l’area di Dionisi al 39′. Sugli altri cambi pareggi per il momento per Salernitana contro il Monza per 0-0 e del Lecce con il Cittadella 1-1.

    46′- Batte Sabiri con palla respinta dalla retroguardia azzurra.

    46′- Finisce nella lista dei cattivi Zurkowski per un intervento duro su Dionisi

    45′- L’arbitro assegna un minuto di recupero.

    43′- Bajic se ne va sulla destra si libera di Terzic, palla per Dionisi il quale cincischia con la sfera, scarico per il bosniaco a rimorchio, il suo sinistro si perde non a fondocampo di poco.

    42′- Lungo lancio di Sabelli a cercare il colpo di tacco di La Mantia che muore tra i piedi dei giocatori dell’Ascoli.

    40′- Vedremo quale sarà la reazione degli azzurri alla rete di Dionisi

    39′- L’Ascoli si porta in vantaggio, Caligara pesca Dionisi a centro area si libera di Casale spedendo la palla all’angolino alla destra di Brignoli

    38′- Efficace stavolta l’anticipo di Nikolaou su Bajic, rimessa laterale per l’Ascoli.

    36′- Si riaffaccia in avanti l’Ascoli, cross di Pucino respinto poi la palla sfila a fondo campo.

    34′- Bajrami! destro dalla lunga distanza deviato in tuffo da Leali con palla oltre la linea di fondo.

    32′- Periodo favorevole all’Empoli, Zurkowski si procura il quinto angolo

    31′- Bajrami recupera palla nella sua “mattonella preferita” arma il destro con palla sopra la traversa.

    31′- La Mantia liberato da un errore nel disimpegno di Brosco, svirgola completamente il destro che arriva fra le mani di Leali.

    30′- Occasione Empoli!! Bandinelli la scodella in mezzo con palla alle spalle della difesa dell’Ascoli trovando tutto solo Casale, il suo colpo di testa non inquadra la porta.

    29′- Dalla bandierina Stulac, la prolunga Sabiri proprio sul sinistro di Bandinelli respinto in angolo da un difensore bianconero.

    28′- Punizione intanto nei pressi della panchina marchigiana guadagnata da Zurkowski.

    26′- L’Empoli si procura il terzo tiro dalla bandierina. Va Stulac da destra sul primo palo, si avvita La Mantia con palla sul fondo.

    24′- Dopo una periodo di sofferenza gli azzurri provano ad uscire dal guscio la squadra azzurra.

    22′- Doppia occasione Ascoli!!! Dionisi si libera di uno svagato Nikolaou arma il sinistro che si infrange sul montante alla destra di Brignoli, poi il destro di Saric viene respinto in angolo dal portiere azzurro.

    20′- Sanguinoso errore di Nikolaou, il quale libera Bajc davanti a Brignoli ma Terzic si frappone fra i due, la conclusione dell’attaccante bosniaco non inquadra la porta. Grosso pericolo corso dagli azzurri.

    19′- Kragl la scodella in mezzo, si agganciano letteralmente Saric e Terzic l’arbitro fischia punizione ai nostri.

    18′- Bandinelli commette fallo su Sabiri, punizione per l’Ascoli all’interno del cerchio di centrocampo.

    16′- Avlonitis appare in difficoltà nel duello con Matos, il difensore greco dell’Ascoli riesce stavolta ad intervenire.

    15′- Kragl da sinistra, il suo cross attraversa l’area finendo oltre la linea laterale, c’è stato un tocco di un difensore azzurro, la rimessa sarà marchigiana.

    13′- Finisce oltre la linea difensiva avversaria Bajrami, fuorigioco non evidente fischiato allo svizzero.

    12′- Cross di Bajrami per la Mantia anticipato da Pucino, poi Sabelli prova a pescare ancora l’attaccante ex Lecce, ma stavolta i due non si trovano con palla sul fondo.

    11′- Ci prova con il destro Sabiri la fa sua a terra Brignoli.

    10′- Ristabilita intanto la parità numerica, torna in campo il difensore dell’Ascoli Avlonitis

    9′- La Mantia! girata con il ginocchio destro a centro area dell’attaccante azzurro su cross di Sabelli da destra, respinge Leali in angolo.

    8′- Padroni di casa momentaneamente in dieci uomini, Bandinelli cerca Matos il cui cross viene bloccato da Leali

    6′- Matos va via in area a Avlonitis, esce con i tempi giusti Leali in uscita bassa. Rimane a terra il difensore greco dell’Ascoli.

    5′- Nulla di fatto sugli sviluppi del primo angolo per i nostri, anzi è l’Ascoli a ripartire molto velocemente nella metà campo dell’Empoli.

    4′- Stulac ruba palla in maniera sontuosa si porta al limite dell’area, suggerimento per Matos, il suo sinistro immediato alzato in corner da Leali.

    2′- Sull’altra sponda si propone Terzic, il suo cross viene addomesticato da Leali in anticipo su La Mantia.

    2′- Dionisi prova a mandare Bajc in verticale, stavolta e Nikolaou a chiudere.

    1′- Kragl cerca la verticalizzazione in profondità, ottimo senso della posizione di Casale che la respinge

    1′- L’Ascoli muove il primo pallone della gara. Empoli in campo con la consueta casacca da trasferta completamente bianca.

    0′ – In campo dal primo minuto Bandinelli che rappresenta la novità di giornata. Assenti Mancuso e Romagnoli per squalifica.

    1° Tempo

    149 Commenti

      • sono d’accordo .. lasciamo stare la dormita dei difensori ma Brignoli in porta e come se non ci fosse mai…tiro quasi centrale e telefonato e lo ho guardata passare …questo ha dei problemi è peggio di Provedell

    1. Ho sempre stimato Stulac .
      Oggi però in difficoltà.
      Ascoli forte a centrocampo.
      Meno male Che c’è Zurko.
      Bajrami in difficoltà.
      La Mantia poco servito con palle alte adeguate.
      Difesa molto in difficoltà oggi.

    2. ovvia, dove sono finiti tutti quelli che con la calcolatrice in mano erano già lì che dicevano che il pareggio con il chievo era più che sufficiente per dichiararsi certi della promozione perché tanto ad Ascoli era una passeggiata?

    3. Sono tre partite che dite “alla prossima ci può essere la matematica…”, ma state un po’ zitti, porca puttana, che portate male!

    4. Haas e Crociata al posto di Bandinelli e Stulac. Alzare il pallone se si vuole che La Mantia serva a qualcosa, altrimenti Olivieri. La squadra è questa. Nancuso manca tanto, è fondamentale.

    5. l’ascoli è superiore in tutti i reparti e negli scontri individuali,se non ci si da una scossa c’è solo da sperare che perda la salernitana perchè psicologicamente la partita di martedi ci metterebbe troppa pressione.anche nella trasmissione azzurro mania ho visto troppa gente addetta ai lavori che aveva venduto la pelle dell’orso prima di averlo ammazzato vero alessandro marinai?oh gente spero a fine partita di essermi sbagliato al 100%!

    6. Haas e Crociata al posto di Bandinelli e Stulac. Alzare il pallone se si vuole che La Mantia serva a qualcosa, altrimenti Olivieri. La squadra è questa. Mancuso manca tanto, è fondamentale.

    7. Nikolau veramente scarso… adesso, quando gli arriva la palla, gli scotta tra i piedi e per la fretta fa molti errori…

      • La partita più importante per noi è lì e temo che la sentano …speriamo nel Monza oggi perché non mi sembra che oggi si sia in partita o forse troppa pressione per il traguardo vicino

    8. Ma pensate di essere già in A? Pensate a vincere oggi, che martedì il Cosenza verrà a giocarsi la partita con il sangue agli occhi!!!

    9. Si sapeva sarebbe stata durissima
      Sono la squadra più in forma del campionato
      Nessun dranna anche in caso di sconfitta
      Nei commenti dopo Chievo, Romagnoli era la tara della difesa, ora Nikolau fa schifo
      Ragazzi, non siamo il Barcelona di 7,8 anni fa che dominava 95 minuti
      Si può anche soffrire, subire, è tutto l’anno che si gioca ad altissimi livelli, un calo di forma e concentrazione si deve accettare, se capita o capitasse

    10. Levare subito Sabelli. Non si può giocare con la paura addosso, ci si fa impaurire da un quarantenne come Dionisi, o venvia…

    11. I goal di Mancuso avevano mascherato una condizione oramai pessima.
      Oggi, senza Leo, i nodi sono venuti al pettine.
      Ci sta

      • D’accordo con te,
        La squadra purtroppo in alcuni elementi si sente arrivata, anche se traspare un netto calo di condizione . Senza Mancuso davanti siamo poco o niente, questo dovrà far riflettere per l’anno prossimo. Per il reparto difensivo vale lo stesso ragionamento se non peggio; oggi Dionisi da solo ha portato a spasso tutto il reparto con una facilità a tratti disarmante. In serie A se ti presenti così ti umiliano.
        Per ora i risultati ci dicono bene, ma attenzione alle prossime partite, purtroppo il rischio di fare una frittata c’è, dobbiamo fare tutti un bel respiro, perché tra il Chievo e oggi abbiamo buttato via due match point importanti.

    12. Sconfitta che fa bene e che riporta un po’ sulla terra soprattutto i fenomeni che già pensavano alla squadra per la serie A dell’anno prossimo.

    13. Sembra siamo alle pompe..E cmq bravi loro,l’hanno studiata e giocata bene..Vedo dura raddrizzarla .Cmq ci sta. ..Ce la dovremo sudare…forza azzurro sempre..

    14. Secondo me Mancuso non c’entra niente. Oggi la perdevi anche lui. Loro troppi determinati ad avere la vittoria. Grande Balotelli!!!!

    15. Loro più determinati, noi col braccino e noi giù di forma.E cmq il braccino lo giustifico per i giovani,ma Sabelli oggi mi ha veramente deluso..Sicuramente la presenza di Mancuso avrebbe lenito un pò questo calo.Ma parliamo chiaro,la nostra è una buonissima squadra con alcune pecche e queste,a fine campionato,stanno emergendo con più chiarezza.Loro hanno capito che il nostro motore era Stulac e l’hanno schermato molto bene con Buchel.E poi…una delle pecche di cui parlavo prima è che noi dalla distanza abbiamo pochi stoccatori,e questo anche oggi si è visto…

      • Magari fossero così tutti patimenti
        Una squadra da applaudire la nostra, ancor di più oggi, sono umani, un calo ci sta

    16. Oggi abbiamo giocato da fare schifo, però con la fortuna che hà Dionisi, ci siamo salvati con le sconfitte di Lecce e Salernitana.

    17. Da mesi dico che con 68 punti ci sarà la promozione , ci basta 1 pareggio con il Cosenza , la Salernitana non vince a Pordenone ed il Lecce pareggia con il Monza
      Amen

      • ma chi te l’ha detto!stai attento io ho visto oggi una squadra con la testa da un’altra parte mi vien da ridere nel dover ringraziare balotelli……..se toppi col cosenza e vincono salernitana e lecce che non è poi cosi’ difficile per le prossime 2 ultime partite mettiti ana mano dove non batte sole perchè(spero di sbagliarmi di grosso)ci potrebbero essere brutte sorprese……

        • …..lo dicono i numeri ad oggi…non hanno mai accorciato , meglio incontrare la Salernitana che L Ascoli o il Cosenza per noi
          Con 68 sei in serie A

    18. amici di Empoli il picchio è forte vi avevo detto che perdavate ad ascoli….. in serie positiva da diversi turni, e che il Monza vinceva a Salerno ora sotto con la prossima 3 punti con il Cosenza per festeggiare il ritorno in A ciao

    19. Mi tocca leggere certe infamità contro una squadra che non perdeva da 28 partite
      Mi viene il vomito è più forte di me citazione
      Dopo 6 mesi può capitare di perdere una partita
      Certi commenti, roba da TSO

    20. Mamma mia quanto livore e quanta cattiveria che alcuni commentatori sanno tirar fuori contro la “loro” squadra. “Che pena”, “quello è scarso, quell’altro non è un giocatore”…ma fatevi una trombata!! Gente veramente dalla vita triste, mi farebbe incazzare quello che scrivete ma invece vi compatisco e basta.

      Oggi partita molto negativa, un Ascoli praticamente perfetto e con una grinta da mangiare il campo non ci ha mai fatto entrare in partita. Molto bravo Sottil. Ci sta, è il gioco del calcio signori, se quella più su in classifica vincesse sempre con quella più in basso questo gioco sarebbe una gran rottura e probabilmente nemmeno lo guarderemmo. Ora martedì serve spietatezza, e ci siamo.

    21. si ma l’empoli è mancuso dipendente e romagnoli dipendente…..nikolaou ha fatto 2 svarioni che potevano far finire la partita 4-0 stulac ce lo hanno tamponato con buchel e bajrami l’hanno fatto giocare da esterno…..a me la squadra sembra anche fisicamente subito dopo lo stop forzato del covid , in panne si vede evidente anche in chi è subentrato spero che col cosenza si abbia piu’ rabbia che energie perchè in serie b giocando menci come oggi si va poco lontano……

    22. ……l’Ascoli non è forte, semmai è meno peggio d’altre, oggi ha trovato una squadra svogliata ed è andata così, con un Empoli in palla andavano a ca..re pure loro, d’altronde noi da una vita in cima, loro laggiù.
      Spero comunque se ne vadano a quel paese, mai sopportati i marchigiani di montagna, quelli di mare è già diverso.

    23. Avevo scritto venerdi…..e qualcuno scherzando mi aveva rosposto che mi avrebbe chiamato il pres….
      Ma con una squadra tecnicamente forte a centrocampo ci voleva un uomo in piu’….giocano come noi con il 4312….io avevo proposto in 451 perche’ ci bastava anche i pareggio….ma Dionisi è duro come i muro….e questa è la sua forza anche…comunque …Forza Ragazzi ….tenete duro… fino alla fine….girano le scatole a noi…figuriamoci a voi….Avanti Azzurro

    24. Certi commenti sono assurdi ma cosa criticate perdiamo dopo 28 giornate di fila senza sconfitte, ma andate a tifare real Madrid, Barcellona ma che cosa avete da criticare, stiamo facendo miracoli con la squadra più giovane del Campionato… Oggi l’ Ascoli ha meritato avevano il sangue negli occhi, ci hanno creduto di più, ci rifaremo alla prossima

      • Prima premessa: dobbiamo consolidare il terzo posto basta con gli ottimismi.
        Seconda premessa: la condizione fisica della squadra e la cosa che mi preoccupa
        Dopodiché insisto a dire che vedendo la nostra rosa se andiamo in A dobbiamo accendere un cero. In attacco senza Mancuso e buio il centrocampo e quello (confrontate i gol dei nostri centrocampisti con quelli delle altre (per dirne due Pisa e Cittadella che hanno anche centrocampisti da sette otto gol). Non sempre il gioco può mascherare i limiti ci sono i cali e gli altri. Questo per dire che si deve smettere con le critiche la squadra sta facendo più del massimo tutti concentrati per martedi e in caso di vittoria … a quel punto terzo posto assicurato 😂

      • Con i se e con i ma….non si compie niente , i numeri dicono primi da tutto il campionato dove abbiamo sbagliato si e no 4 partite , con 2 sconfitte ….quindi ?
        Quando non hai stradominato e vinto ha sempre pareggiato con merito e forse con rammarico …tranne 2 partite Venezia ed oggi dopo 6 mesi….ma di cosa si parla ?

    25. Prima della partita di martedì cerchiamo di caricare la squadra… Non basta un semplice striscione cerchiamo di caricarli e l’ ultimo passo verso il grande sogno…

    26. ultimamente si prende 2 gol a partita,è forse l’atteggiamento che ci si è preso del braccino corto?e mi girano dimorto perchè questa è l’ultima partita da vedere grazie a orari di m……r..da allo stadio si ritornerà tra 20 anni co i beduini dobbiamo chiuderla in mezzora kakkio!!!!!!!!!!!!!!!!

    27. Dionisi aveva detto che con questo supercampionato disputato fino ad oggi la squadra si era “costruita”la possibilità di fare qualche errore.. anche questo è un pregio dei nostri ragazzi! andiamo la A ci aspetta!

    28. Primo tempo secondo me equilibrato e ben giocato da entrambe. Il secondo tempo non siamo nemmeno entrati in campo. Bravo l’Ascoli a pressarci e a lottare come un indemoniato fino alla fine.
      Sotto con il Cosenza, con Mancuso e Romagnoli. Dire che siamo Mancuso dipendenti è una sciocchezza.
      28 partite di fila senza sconfitte, alcune delle quali giocate senza Mancuso. Con la Cremonese abbiamo vinto, e anche quella era in forma come l’Ascoli.
      Vi sta di perderne una dopo 28.

    29. E’ il segno del destino , perde l’Empoli perdono pure le dirette inseguitrici, stracciarsi le vesti come
      qualcuno vedo fare nei commenti non serve a niente : si è gia in serie A.
      Voglio proiprio vedere cosa farà il Cosenza con i rientri che ci saranno per martedi.
      Il Cosenza deve salvarsi e allora ? L’EMPOLI deve andare in AAAAAA.
      Ciao dal Trentino e forza Ricky .Oscar

    30. Il problema secondo me non è la promozione, praticamente in tasca…
      Il problema è che molti, quasi tutti, degli attuali calciatori non sono adatti alla categoria superiore. Per cui ritengo che almeno un paio di giocatori da serie A per ogni reparto andranno obbligatoriamente presi.

    31. Il rammarico e’ per la partita col chievo, bastava mettere un Centrale in piu’ all’80esimo ed era fatta.
      Oggi e’ come se non si fosse giocato!

    32. ultima giornata :prima delle partite,segue classificaempoli68-salernitana66-lecce64-monza64 nella peggire ipotesi si pareggi col cosenza……..

    33. C’era chi aveva pronosticato 6 punti sicuri della Salernitana e del Lecce ed infatti oggi ne hanno presi 3 per uno…… Una partita sbagliata non è un dramma il vantaggio è sempre quello e manca una partita in meno.

    34. Ci sta di perdere una partita dopo tanto tempo e di essere stanchi, fortunatamente dietro non mi pare stiamo meglio, quindi distacco immutato con 1 partita in meno sono convinto che col cosenza giocheremo la partita al meglio per coronare il sogno serie A , avanti azzurri forza EMPOLI

    35. Sorridendo leggo commenti ironici ed altalenanti sui nostri centrali di difesa, come se uno fosse meglio dell’altro o viceversa.
      Mettiamocelo in testa perbene già da adesso: Pirrello, Romagnoli, Nikolau, Casale.
      Tutti quanti, e ribadisco, tutto quanti, con una certa regolarità fanno della cappellate.
      Quindi, inutile incensare l’uno a favore dell’altro, salvo contraddirsi la partita successiva.
      È inutile, al momento ognuno di essi ha delle pause dove concede troppo.
      Nikolau e Casale perché giovani, Romagnoli perché ha dei limiti tecnici, Pirrello idem, anche se ha giocato poco.
      Qualcuno potrà migliorare, ma per il prossimo anno secondo me ci sarà da metterci le mani.
      Scordiamoci la personalità, la grinta, la bravura dei vari Rugani, Tonelli, Maietta.
      Ad essere sinceri, do fiducia a Casale e Viti.
      Quindi, quando sarà il momento, pensiamoci bene in fase di campagna acquisti, perché in A non ti perdonano…

    36. Ora come ora le partite fra quelle che lottano per la promozione e quelle che lottano per la salvezza….Son tutte da tripla.
      Non parliamo degli scontri diretti.
      Martedì avremo
      Empoli-Cosenza
      Monza-Lecce
      Pordenone-Salernitana

      Nervi saldi, sangue freddo, calma e gesso.
      6 di vantaggio sul Lecce
      7 sulla Salernitana
      9 sul Monza

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here