Dall’emergenza che sta colpendo tutto il mondo al sogno chiamato Nazionale, dopo che il commissario tecnico Roberto Mancini ha fatto anche il suo nome in una recente intervista, ne ha parlato Ciccio Caputo, da casa sua, per Sky Sport.

Non è facile stare a casa, avendo tre bambini ci sono tante cose da fare. La mia esultanza con la birra? In questo periodo cerco di bere un po’ meno visto che non ci si può allenare (ride ndr)”.

Festeggiamenti, tanti ce ne sono stati in questa stagione. Abbastanza da lanciare una sfida con il suo idolo Alex Del Piero: se Caputo riuscirà ad arrivare a quota 20 gol, l’ex numero 10 della Juventus lo inviterà al suo ristorante: “È sempre stato il mio idolo, avevo detto che se avessi fatto 20 gol in serie A avrei voluto conoscerlo. Lui mi ha subito risposto sui social, io ci credo e spero di riuscirci”.

Sul sogno di poter arrivare in Nazionale:“Il sogno di ogni giocatore è quello di arrivare in Nazionale. Io sto bene, mi sento un ragazzino e darò sempre il massimo. Magari quel sogno si potrà realizzare. A Sassuolo ho trovato la mia dimensione ideale, qui si gioca un calcio che si vede raramente. Alla fine parlano i numeri, se continuerò così magari ci sarà spazio anche per me”.

5 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.