Il Presidente dell’Empoli, Fabrizio Corsi, è intervenuto a Sportitalia durante la trasmissione “Speciale Calciomercato” per commentare la grande impresa della Primavera azzurra con la vittoria dello Scudetto.

“Sono quasi svenuto dalla gioia, questa impresa ci ripaga dei grandi sacrifici fatti, molti di questi ragazzi li ho visti giocare fin da quando avevano 10-12 anni e ora sono diventati uomini anche se ancora sono molto giovani. E’ un emozione particolare di fronte a squadre che sono costate 10/15 milioni e che abbiamo eliminato…noi in confronto abbiamo speso qualche centinaia di migliaia di euro di benzina nei pulmini per andare a prenderli. Abbiamo fatte come Davide contro Golia. Voglio ringraziare tutti i ragazzi, l’allenatore e lo staff tecnico, ha vinto la squadra che ha giocato meglio, che ha fatto un calcio spumeggiante e propositivo rispetto alle altre squadre che non lo hanno fatto”.

“Sto facendo delle valutazioni su questi ragazzi che poi dovrò parlarne con i miei dirigenti, penso che in Italia siamo rimasti indietro rispetto agli altri paesi dove già giocano in A i classe 2002, 2003. Dobbiamo avere più coraggio. Ci sono due nostri ragazzi della Primavera che non sono pronti, sono già prontissimi per la Serie A e sono Baldanzi e Asllani. Penso di essere ormai abituato a giudicare certi calciatori e ne ho visti diversi ragazzi dalla Primavera arrivare a fare carriere importanti e credo che questi due faranno una carriera importante. Ma sicuramente ce ne saranno altri che faranno bene, non voglio tralasciare nessuno.”

“Per quanto riguarda i due giovani della prima squadra, Ricci e Bajrami, posso dire che resteranno entrambi con noi perchè siamo convinti che dopo un campionato di Serie A il loro valore crescerà ancora e sicuramente ci potrebbero dare una mano importante nel raggiungere il nostro prossimo scudetto, ovvero la permanenza in Serie A”

Articolo precedenteAUDIO | Mister Buscè dopo il successo in finale
Articolo successivoTV | La festa al rientro per gli azzurrini

73 Commenti

  1. Siamo in prima pagina anche sulla Gazzetta, sul Corriere dello sport e su Tuttosport! Vediamo domattina le civette de La Nazione e del Tirreno, come si comporteranno.

  2. Grande Presidente! Grande Empoli!
    Sono d’accordo di lanciare i giovani che hanno dimostrato di avere raggiunto una certa maturità senza troppi indugi, Empoli è una Società ideale per questo, poche pressioni, possibilità di crescere costantemente e abituarsi a giocare a certi livelli.
    Sempre Forza Empoli!

  3. Portiere, 2 difensori 1 centrocampista e 2 attaccanti verranno presi ma le trattative rimangono sotto traccia… Un nome lo hanno fatto solo ieri ed è Sportiello, l’obbiettivo in porta rimane lui

  4. Serie A e Scudetto Primavera….. SEMPLICEMENTE I PIU GRANDI

    CIAO INVIDIOSI

    tifate tifate le strisciate vai…… cosi poi vu fate la figura di m…a a perdere con l’Empoli…ahahahahah

  5. Investiamo sui giocatori della nostra primavera .
    Sono col presidente .
    Alcuni di loro subito in prima squadra in serie A.
    Forza Empoli!!!!!

    • di questi, purtroppo, non giocherà nessuno in prima squadra. ora inizierà la trafila di prestiti in b, in c, in d…in italia funziona così: se non hai 33/34 anni sei ancora troppo giovane

      • La frase del presidente, farebbe pensare che stiano valutando un cambio di rotta…
        e io sono pienamente d’accordo a dare fiducia ad almeno 2-3 elementi della Primavera.
        Sicuramente è un rischio, ma dato che il campionato di una Neopromossa è comunque a rischio retrocessione in ogni caso, io tenterei la carta dei giovani, inserendo qualche elemento di esperienza (che abbia però grinta da vendere e voglia di giocare) che possa fare da guida per i ragazzi meno esperti

  6. Mi piace molto la frase di Fabrizio Corsi dove dice “(…) penso che in Italia siamo rimasti indietro rispetto agli altri paesi dove già giocano in A i classe 2002, 2003. Dobbiamo avere più coraggio.”
    Io la “campagna acquisti”, l’inizierei dalla nostra Primavera. Intanto 2-3 giocatori a “costo zero” e con grandi possibilità di mettersi in vetrina in serie A.
    Ovviamente andranno fatti anche degli acquisti oculati, con qualche giocatore di livello che possa guidare e dare esperienza a questi ragazzi.

  7. Grazie di tutto presidente ma vorrei fare un appunto, a Dionisi gli doveva fare un c….o così invece il traditore amiatino ha fatto quello che gli pare prendendo in giro i tifosi e la città di Empoli, ora vediamo quale sarà il risarcimento che si otterrà dal Sassuolo ,lo Spezia con italiano ha incassato dei milioni più un giocatore .

  8. Anzitutto complimenti doverose alla società, al Mister e ai ragazzi. Confesso che non avevo mai assistito per intero ad una partita della Primavera, e devo dire che è stato molto istruttivo. Mi spiace frenare gli entusiasmi di molti, ma il ritmo di gioco, il passo e la tattica valgono non più di una bassa Lega Pro-alta serie D. 8 gol, giocatori che fanno 50 metri di campo palla al piede ed entrano in porta, difese aperte. Queste cose, in una qualsiasi catregoria professionistica, non possono accadere. Non a caso dalle Primavere escono 1-3 massimo giocatori di serie A-B, qualcuno di Lega Pro, gli altri si disperdono in larga misura tra i dilettanti nel giro di qualche anno. Ricordo capocannonieri della Primavera, da Rubinacci al più recente Tchanturia, sparire nel nulla nel giro di pochi anni.
    Considerazioni:
    – non bruciamo i giocatori. Ce ne sono 3-4 che hanno sicuramente un passo superiore alla media e promettono bene (Baldanzi in assoluto, Belardinelli, Ekong e forse Asslani) e altri buoni, ma per non bruciarli vanno mandati a giocare on in B o in Lega Pro (magari a Pontedera dal maestro di calcio Maraia), all’interno di uno spogliatoio vero, composto anche da giocatori più esperti, per 40 partite con tutti gli alti e bassi che comportano, a prendere botte e a misurare la reale tenuta nell’arco di un campionato
    – Buscè bravissimo a tenere lo spogliatoio e a dare fame e mentalità ai calciatori. Di tattica, però, ne ho vista pochina nella partita di ieri, per cui anche qui occorerebbe almeno un campionato sulla panchina di una prima squadra, dove non si devono allenare solo ragazzi cresciuti fin da piccoli come un padre, ma anche vecchi marpioni, bandiere, giocatori montati dal procuratore, dalla moglie, dai genitori ecc., insomma uno spogliatoio-polveriera vero.
    Altrimenti, se si intende farli esordire direttamente in serie A, basta essere chiari sui rischi connessi, primo tra tutti quello di bruciare i ragazzi, oltre naturalmente alla retrocessione. Perchè guardare che ciò che ha fatto Baldanzi (un fuoriclasse asosluto come mezzi) non glielo fanno fare non solo in seire A ma nemmeno in B o in Lega Pro, il gol del 3-1 di Ekong, pur velocissimo, è quasi comico dal punto di vista difensivo.
    Morale: grandissimo risultato e grandissimi complimenti alla società in ottica Primavera, in ottrica prima squadra non ci facciamo prendere dai facili entusiasmi ma ragioniamo con prudenza, serietà e soprattutto COMPETENZA

    • Concordo su tutto. Baldanzi (secondo me il potenziale 2003 più bravo in Italia) e Asslani però effettivamente hanno qualcosa in più, Belardinelli acerbo, Ekong non credo proprio diventerà un campione.
      I primi 2 li terrei e li testerei in prima squadra, gli altri da prestare in lega pro sperando (anche se purtroppo ci credo poco) in una loro esplosione.

    • hai detto delle cose giuste ma nn puoi pretendere di analizzare tattica tecnica ecc da un paio di partite in fondo al campionato con 30 gradi….e giocando ogni tre-4 giorni…. di questi ragazzi si aspettera’ il maturamento in cui qualcuno e gia piu avanti ed altri come sempre faranno piu avanti oppure nn ci arriveranno mai…..ma è stato sempre coasi’. noi abbiamo messo in prima squadra diversi della primavera , questo anno sara’ uno di quelli. altri anni no.

      • Quello dei 30 gradi è vero, non posso generalizzare, ma è anche vero che queste ultime partite sono state quelle giocate meglio, abbiamo battuto Juve, Inter e Atalanta quindi suppongo che i ritmi fossero anche più eleveti del solito…

    • Comunque Gandalf, come ha in parte detto anche birba, non si esprime un giudizio su tattica, senso della posizione e ritmo di gioco di una squadra guardando soltanto una finale scudetto dove, diciamolo chiaramente, conta soltanto il risultato. Senza considerare che si trattava dell’ultima partita delle fasi finali (giocate a ritmi serratissimi) arrivate dopo un campionato lungo e in cui l’Empoli è stato anche falcidiato dal Covid. Se avessi seguito con continuità questi ragazzi ti saresti reso conto che Buscè ha impresso una precisa idea tecnico-tattiva a questa squadra, con un centrocampo ed un attacco che sono stati il più delle volte superlativi nel far circolare la palla velocemente, con pochi tocchi e anche in spazi ristretti. Senza considerare la netta differenza a livello di stazza fisica con molti degli avversari incontrati (spesso anche più grandi di età rispetto alla maggioranza dei nostri ragazzi)

      • Sicuramente è vero quello che dici, però anche tu non trascurare la mia considerazione sul fatto che la Primavera non è un campionato professionistico

    • ……”Confesso che non avevo mai assistito per intero ad una partita della Primavera…..” ecco, allora astieniti da dare giudizi sia tattici che tecnici. Il settore giovanile è vero è un altra cosa rispetto alle prime squadre, ma il valore di alcuni ragazzi lo vedi subito, specialmente se sei abituato a vedere il settore giovanile!!!!!!

      • Come Tachanturia, dipinto come il nuovo campione dei due mondi. Hai ragione, il valore si vede subito, infatti te ne ho indicati 4, ma secondo me devono fare esperienza in categoria

  9. Concordo con Gandalf sul fatto che il salto dal campionato Primavera ai campionati professionistici sia importante. Il divario tecnico e fisico esiste, inutile negarlo. Però alcuni elementi di questa formazione sembrano davvero dotati. I prestiti nelle serie minori servono soltanto se i giocatori vengono fatti giocare e hanno una certa garanzia di minutaggio. Questo non sempre avviene (e non per demeriti loro). Quindi, tanto vale avere il coraggio di farli debuttare direttamente noi tra i grandi, come abbiamo fatto con Traorè e come ha fatto la Fiorentina con Chiesa, giusto per fare due esempi

  10. Grande Presidente!! Investiamo su 2 3 giocatori (Una grande Punta da affiancare a mancuso) e facciamo giocare i Nostri giovani!!
    ForzaAzzurro!!

  11. Evidentemente all’Ajax e in diverse squadre tedesche non hanno tutti questi “grandi saggi” pronti a sminuire sempre i ragazzi intorno ai 18 anni, che consigliano di darli in prestito per anni e anni perché fino ai 25 anni uno “non è pronto”. Fatto sta che in quei posti li fanno giocare, ma non 20 minuti a fine partita a risultato acquisito, ma titolari in Champions League. E i risultati spesso si vedono. A me piacerebbe vedere un paio di questi ragazzi titolari, più Viti, e altri 2-3 in panchina, invece di riempirsi dei soliti Capezzi, Silvestre, Acquah che fanno la gioia dei “vecchi saggi” che vogliono i “giocatori pronti”… pronti sì, ma a riportarti in B di volata… so benissimo che si rischia la B anche a mettere i Primavera, ma come filosofia la preferisco comunque mille volte, almeno si vedrà gente che sputa sangue per questa maglia e non dei rottami che se ne strafottono. Siamo l’Empoli, di retrocedere si rischierà sempre.

  12. Preferisco tornare in B dopo aver visto sudare sul campo giovani calciatori che indossano la maglia dell’Empoli già da molti anni invece di vedere “trotterellare” nuovi giocatori ma bolliti con alti stipendi.

    Sicuramente a fine anno mi incavolerei di meno e la società ci guadagna di più sul piano delle uscite in stipendi

  13. Ragazzi siamo seri. ovviamente siamo tutti stra- felici della vittoria del campionato, ma anche la lega Pro ha dei ritmi ed un livello di intensità fisica neanche paragonabile al campionato primavera. che ci siano dei prospetti interessanti è fuori discussione, ma gli ci vuole un campionato almeno con i grandi, a giocare contro marpioni di 30 e passa anni ed a prendere un po’di legnate, poi si vede chi viene fuori e chi no.

  14. Quando si parla di giovani della primavera da portare nella rosa … dei “grandi” non è che debbano giocare titolari … Faranno parte della rosa. Punto! Avranno modo di maturare e giocare subentrando … piano piano SE SARANNO BRAVI E NE AVRANNO LE CAPACITA’ … Asllani e Baldanzi non sò se sono giocatori che in A possan fare la loro bella figura, ma so che gliene va data l’opportunità! Ma oltre a loro sarebbe giusto che salisse in prima squadra anche qualche altro elemento … tipo Donati, Rizza, Belardinelli (che hanno gia avuta questa esperienza in quest’anno di B), ma penso anche a Fazzini, Degli Innocenti e Ekong. Chiaro che per questi ultimi 6 non si può pensare ad un utilizzo, ma essendo comunque ragazzi in gamba acquisirebbero esperienza più che andare a giocare in lega pro … E anzi … visto che giochiamo in A … ARRIVATI A GENNAIO DI SICURO ALCUNI DI LORO POTREBBERO ESSER RICHIESTI DA SQUADRE DI B e non di C.

  15. Certamente Asslani e Baldanzi sono i più pronti per la prima squadra e lo si è visto bene pure ieri.

    Ricordiamoci che il calcio giovanile e molto diverso da quello dei grandi per forza fisica, velocità, precisione nei passaggi.
    Serve tanta intelligenza (intesa come capacità di adattamento) per reggere il salto.
    Asslani e Baldanzi sembrano avere anche quella. Però con calma

  16. No ma infatti pigliamo Luperto, Zanellato e Di Carmine che son belli maturi, talmente maturi che ci puoi fa la marmellata, e mi raccomando facciamoli anche giocare titolari, di sicuro faranno mille volte meglio di Viti, Asllani e Baldanzi… sì sì… mamma mia come ragionate, il tifoso in Italia è davvero limitato, conservatore. Preferisce prendere uno che si è già visto che è scarso piuttosto che provare uno di 18 anni che promette bene, anche se forse (come tutti nella vita) può deludere

    • Sul mister non sono entusiasta dei cavalli di ritorno, ma visto che faccia di m… Dionisi ha fatto così, non so chi potessimo trovare di tanto convincente… si starà a vedere

  17. Chi ci capisce di più di calcio, secondo voi?
    Il nostro pres. o Gandalf, che fra l’altro un ha mai visto una partita della Primavera?
    Se Fabrizio ha detto che due o tre son pronti di già, secondo voi spara cavolate? Così, tanto pe’ chiede.

    • Ha detto anche che Ricci è più forte di Tradelli, che Mchelidze era più forte di Ibrahimovic … certo che se ne intende più di me, ma a volte bluffa per vendere i giocatori (Musacci a 10 miliardi). Io non me ne intendo per niente Claudio, diciamo che sparo a caso e spesse ci azzecco!

  18. Io vorrei vedere 3-4 elementi della primavera + viti, in prima squadra. Punto. La filosofia dell’Empoli dovrebbe essere questa.

  19. Basta poi non cominciare a bubbolare ai primi (inevitabili) errori ed alle prime (inevitabili) sconfitte, nel caso si facesse giocare i giovani. Se si accetta qualsiasi risultato, allora va benissimo provare i primavera in serie A quest’anno, basta essere consapevoli di ciò a cui si può andare incontro

  20. Quando Presidente dice “ha vinto la squadra che ha giocato meglio, che ha fatto un calcio spumeggiante e propositivo rispetto alle altre squadre che non lo hanno fatto”, ha detto tutto.
    Per valorizzare i calciatori è necessario un calcio propositivo.

  21. Stravedo per tutti, Baldanzi in primis, poi Aslani e via dicendo. Ma quello che fisicamente mi ha più impressionato è Ekong. E paradossalmente penso sia meglio buttarlo nella mischia adesso che ha fame, corsa, grinta che non fra qualche anno. Poi si adeguerà, farà esperienza, ma questa esplosività è destinato, come tutti noi del resto, a perderla col tempo. Sono scommesse, ma anche io, col giusto minutaggio, auspico che molti di loro vengano aggregati alla prima squadra. Poi Andreazzoli prenderà delle decisioni.
    Ps: Totti andò in prestito a Ladispoli? Alla Lodigiani? No.
    Perché dovrei prestare Baldanzi? Per me dentro e chi s’è visto s’è visto!

    • Esattamente, questa cosa per cui dev’essere una legge indiscutibile quella di mandare la gente “a farsi le ossa” non ha senso… può valere per molti, ma ci sono illustri casi in cui non è così, come Totti, ma vedi anche il Barcellona che ne ha lanciati diversi senza prima darli in prestito, o l’Ajax come dicevo. Poi dice bene Folema, bisogna anche avere pazienza e perdonare degli errori, ci mancherebbe altro. Però per come vedo questa estate, con le difficoltà causate da quel mitomane dell’ex mister e le altrettante difficoltà che ci saranno nel trovare giocatori che siano allo stesso tempo forti e a buon mercato, piuttosto che vedere dei mezzi falliti come i nomi che son stati fatti fino a ora, preferisco vedere in rosa Viti, Asllani e Baldanzi (da mettere anche in campo), ma anche come seconde o terze linee Ekong, Belardinelli, Fazzini. Almeno c’hanno voglia di divorare il campo, sia perché devono molto all’Empoli, sia perché mettersi in mostra è l’unico modo per poi fare una grande carriera

  22. Quelli che ora si strappano i capelli per far aggregare subito in prima squadra diversi ragazzi della primavera, hanno massacrato di critiche il povero Ricci per tutto l’anno, cioè un ragazzo che non ha ancora compiuto 20 anni; mi immagino come verranno trattati i vari Haslani, Donati, Baldanzi ecc. ai primi sbandamenti e difficoltà. Se le società non sono così propense a inserire i giovani, è soprattutto anche per demerito dei tifosi, che vorrebbero tutto e subito

  23. Una domandina mi sorge spontanea dopo tutta questa euforia xché nessun dirigente era presente a Sassuolo, ne il boss, ne il da ecc???? Steano

  24. SEMPRE PRESENTE A MONTEBORO!!
    SEMPRE COMPETENTE NEL GIUDIZIO!!
    UN SUPER INTENDITORE DI CALCIO!!
    FORZA PRES!! 💙🇮🇹💙
    Facile dirlo oggi..chi scrive lo dice dal 2001..perché lo ha sempre seguito..anche da vicino!! 💙💪👏🏻

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here