Si avvicina il momento in cui si tornerà finalmente a parlare di azzurro solo in chiave Empoli, con lo sguardo dritto all’impegno di Domenica prossima con la Cremonese.

Quest’oggi doppia seduta per i ragazzi di mister Bucchi: come da consuetudine lavoro atletico nella mattinata e tattico nel pomeriggio. Confermata l’indisponibilità di Moreo, che domani effettuerà accertamenti a Barcellona, e quindi possiamo dare per scontata l’assenza dell’attaccante ex-Palermo per il match contro i grigiorossi. Ugualmente fuori dai giochi al momento La Gumina, ancora alle prese con i postumi dell’infortunio patito nelle scorse settimane. Ad oggi l’unico posto certo nell’attacco azzurro è quello di Mancuso, da capire solo se sarà affiancato da Piscopo nel tradizionale 4-3-1-2 oppure se sarà supportato dal Laribi e Dezi in un inedito 4-3-2-1.

Nell’ottica del 4-3-1-2 resta da sciogliere il nodo relativo alla sostituzione di Bandinelli: Bajrami non è ancora rientrato dall’impegno con la nazionale e quindi non è stato possibile per mister Bucchi testare sul campo il centrocampista svizzero. Resta quindi in piedi l’ipotesi di impiegare Laribi mezzala mantenendo Dezi sulla trequarti.

Gazzola e Antonelli sono apparsi sulla via del recupero: i due stanno decisamente meglio, hanno svolto parte dell’allenamento in gruppo, e si candidano ad un posto nella lista dei convocati. Da segnalare il lavoro differenziato sostenuto da Maietta, ma la condizione del capitano non desta preoccupazioni.

15 Commenti

  1. Che la coperta era corta in attacco e forse anche a centrocampo, lo si era capito 1 minuto dopo la fine del calciomercato….. affidarsi a 2 primavera e 1 esordiente ….. mi sembra alquanto complicato se si vuol lottare per traguardi importanti….. o ragazzi dimostrano da subito di avere della stoffa o un raffreddore verrà visto come una jattura pazzesca.
    Nino e Moreo indisponibili insieme era una possibilità che poteva capitare e doveva essere prevista ….. speriamo che l’emergenza sia solo passeggera….. ma dalle notizie che trapelano non sembra proprio così.

  2. Per me si passa al 3511, unica soluzione in emergenza ….. sperando che il campo pesante non ci penalizzi troppo e non porti infortunati …

  3. Devo essere sincero….SE GUARDO AI RISULTATI EFFETTIVI PER QUELLO CHE HANNO DATO IN TERMINE DI GOAL….Moreo e La Gumina(pur se ha fatto 2 goal su rigore…e come sempre dico…i rigori bisogna anche segnarli……..e ne sa qualcosa Mancuso)credo che provare Piscopo come punta non comporti nessun problema,anzi magari la mette anche dentro!Non c’è dubbio che pur avendo sbagliato un rigore piuttosto determinante,Mancuso sta facendo quello per cui era stato acquistato e quello che è mancato ad oggi è stato proprio non avere un’altra punta che la metta dentro(su azione).Comunque è chiaro che questo organico,secondo me forte,poteva essere ancora più forte se nel mercato estivo fossero stati acquistati quei 2 giocatori che anche un cieco ormai vedrebbe ben distintamente!Poi mi domando….ma tra gli svincolati non c’è un attaccante,magari esperto,che può fare al caso nostro?

    • Secondo me almeno un paio di questi od anche tutti, potranno tornarci utili in campionato… non mi sembra si sia contati in attacco: abbiamo 6 punte.

      Merola, nell’intervista di qualche giorno, è un tipo di pochissime parole e mi è sembrato quasi arrabbiato… si vede che ha una voglia matta di farsi spazio.

      Fiducia ai giovani: l’Empoli è sempre stato questo e deve continuare ad esser questo

  4. Vista la situazione d’emergenza, non mi dispiacerebbe nemmeno provare un modulo alternativo (tipo il 4-3-2-1) a inizio o nella seconda parte del match.
    Testare soluzioni nuove ci garantisce maggiore imprevedibilità… e se non lo si fa in situazioni d’emergenza (con l’attenuante che la sconfitta ci può stare) non lo si fa certo quando stanno tutti bene ed il risultato ha la priorità assoluta

  5. Ma se non si provano quando siamo in emergenza , quando si devono provare i giovani? Siamo a Ottobre, siamo a 1 punto dalla vetta della classifica, e se anche si dovesse lasciare un po’ di punti per la strada, ora non sarebbe una gran tragedia. Un allenatore bravo si vede anche da come si adatta alle circostanze, chi ha paura di cambiare secondo me va poco lontano.

    • Quindi da quello che dici…. Bucchi è bravissimo dato che ha fatto esordire Ricci in un finale di gara per niente facile! Quando qualcuno diceva che aveva rischiato tanto! Allora dico io…. mettiamoci d’accordo!

  6. Vediamo, se Bucchi è bravissimo, quale sarà il risultato alla fine del campionato, e poi si giudica. Quanto al far esordire Ricci, visto che ora siamo in emergenza, vediamo se è altrettanto bravo, e fa esordire Piscopo, oppure Merola.

  7. Bucchi non deve dimostrare se ha il coraggio o meno di fare esordire qualcuno, anche perché lo ha già fatto con Ricci, ma di fare giocare la miglior formazione anche magari cambiando il modulo abituale! Senza stare ad ascoltare sicuramente qualche coraggioso discorso.

  8. Quando una squadra con ambizioni di tornare in serie A gioca in casa deve sempre giocare con due punte! Altrimenti qualcuno dovrebbe dire che Piscopo (o Merola) non ha le capacità per giocare in serie B, o che non è ancora pronto.
    Senza contare che Mancuso avrebbe molte più difficoltà a vedere la porta degli avversari senza un secondo attaccante.
    Forza Empoli.

  9. Dove è scritto che in casa bisogna giocare con 2 punte? L’allenatore deve essere libero di considerare ogni alternativa, e con 2 trequartisti e uno che si chiama Laribi che funge molto più da seconda punta, non vedo quale sarebbe il problema. Cosa c’entra dover additare per forza una qualsiasi colpa? Se manca qualcosa a gennaio verrà sistemata, però calma e gesso!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.