L’intervista a Clivo TV del Presidente Corsi (che abbiamo riportato ieri in ampio sunto su questepagine) ha riportato all’attenzione il tema Stadio.

Ci eravamo lasciati con un articolo del 10 giugno scorso nel quale ricordavamo che il 15 giugno 2019 si sarebbe insediato il nuovo Consiglio Comunale. Nuovo, con diversi volti nuovi. Giunta in gran parte rinnovata. Il Sindaco riconfermato con grande successo elettorale. Scrivevamo di ciò a proposito dello Stadio e pensavamo ed auspicavamo che la nuova Amministrazione avrebbe finalmente sbloccato lo stallo sul progetto Stadio ed avviato il percorso previsto dalla legge per la realizzazione del progetto e che avremmo visto le prime ruspe in via delle Olimpiadi quanto prima.

In realtà l’aspettativa era legittima, tanto più che il 30 giugno scorso l’AD dell’Empoli FC Francesco Ghelfi, in un’intervista rilasciata a “La Nazione” dichiarava “Vogliamo partire coi lavori entro la fine dell’anno, siamo pronti e non vogliamo perdere altro tempo” Dobbiamo dire che ci sembrò di cogliere un “clima” non esattamente idilliaco tra l’Amministrazione Comunale e l’Empoli FC quando, nella stessa intervista si leggeva “E’ passato più di un mese dal voto e ancora non sappiamo nulla. Vorremmo capire a che punto siamo, adesso la palla è nella metà campo della pubblica amministrazione e ci auguriamo una risposta quanto prima.”

Aspettativa che sembrò concretizzarsi il 18 luglio quando l’Ammministrazione Comunale annunciò in una assemblea pubblica tenutasi al Museo del Vetro, la prossima approvazione della variante al PRG per la realizzazione della strada di collegamento tra Serravalle e la statale 67 Tosco Romagnola, collegamento ritenuto imprescindibile per la realizzazione del progetto Stadio, come più volte ribadito in una serie di incontri pubblici. Questa variante la troviamo oggi inserita nel Programma Triennale dei Lavori Pubblici anni 2020-2021-2022 presentato dalla Giunta Comunale in preparazione del Bilancio 2020.

Una doccia fredda arriva invece il 24 luglio quando sui giornali si legge che la ditta Pessina (soggetto costituente l’ATI insieme all’Empoli per la realizzazione del progetto-Stadio) sta preparando la richiesta di concordato in bianco al Tribunale di Milano; richiesta da ricondurre “alla sotto-produzione registata negli ultini 12 mesi. Complici anche alcune situazioni delicate come quella dell’Ospedale di La Spezia” (fonte “Il Sole 24 ore del 24 luglio 2019).

E poi 14 agosto, quando il Comune di Empoli, come aveva preannunciato, pubblica un “AVVISO INDAGINE ESPLORATIVA” per “Affidamento servizio di supporto al R.U.P. nella procedura di valutazione economica e giuridica della proposta di project- financing ai sensi dell’art.183 del codice dei contratti. Insomma, il Comune di Empoli, come aveva annunciato, vuol vederci chiaro in quello che è il progetto consegnatole dall’Empoli FC il 21 dicembre 2018, data che successivamente (ma mai in modo ifficiale) si è deciso invece essere 18 febbraio 2019 perché solo in quella data sarebbe stata completata la documentazione richiesta. Abbiamo già sollevato dubbi su questa “libera” interpretazione del termine dei tre mesi previsto dal comma 15, articolo 183, D.Lgs. 50/2016 ma, comunque, entro il 18 maggio 2019 il Comune avrebbe dovuto in ogni caso, secondo la nostra lettura del dettato della Legge, pronunciarsi sulla pubblica utilità del progetto o meno. Invece niente. Silenzio. Tutti d’accordo evidentemente, anche nel nuovo Consiglio Comunale, visto che non ci risulta siano state presentate osservazioni o richiesta di chiarimento da parte di alcuno.

Tornando al Bando la scadenza indicata per la presentazione delle domande è stabilita alla data del 16 settembre 2016. Un mese fa! Di questo, come vedremo in seguito, abbiamo chiesto informazioni all’Amministrazione Comunale.

Arriva poi la dichiarazione del Presidente dell’Empoli FC Fabrizio Corsi che il 2 ottobre, ai microfoni di twmradio.com, nel corso di un’intervista, a domanda relativa sull progetto del “nuovo” stadio  dichiara “Abbiamo fatto un percorso insieme ad un’azienda, che ora ha delle difficoltà, che spero vengano superate. E’ stato presentato il progetto dello stadio e siamo in attesa. Si sperava a febbraio di iniziare, ma ora c’è questo intoppo che potrebbe allungare i tempi. E’ un progetto ambizioso e spero si risolva tutto nel migliore dei modi”.

E’ una doccia fredda per quei tifosi che aspettavano a gloria l’inizio dei lavori, con uno stadio “Castellani” in piena fase di ristruttrazione proprio nel perido dei 100 anni della Società: ci sarebbero stati certo disagi ma sopportati col sorriso in vista dello stadio del futuro.

Invece…..la doccia da fredda diventa gelata il 14 ottobre, due giorni fa, quando, nel corso di una lunga intervista del Presidente Corsi ad Alessandro Lippi nel corso della sua trasmissione “Fuoricampo” del lunedì su Clivo TV, fa delle dichiarazioni, a proposito dello Stadio, che lasciano quanto meno perplessi; tra lqueste una che ci sembra una vera e propria inversione di tendenza sulprogetto stesso “Siamo alla ricerca di trovare una soluzione, una soluzione che forse potrebbe essere di disimpegno rispetto allo stato attuale, è una cosa che stanno studiando anche i nostri avvocati ed entro poche settimane si arriverà a prendere una decisione con dei soggetti interessati a subentrare in questo progetto”. Il Presidente Corsi fornisce le motivazioni che si possono leggere nell’articolo che Alessio Cocchi ha pubblicato ieri su questo sito e che riporta quasi integralmente l’intervista che lo stesso Corsi aveva rilasciato alla TV.

 

Abbiamo ieri contattato sia l’Amministrazione Comunale che l’Empoli FC.

Alla prima abbiamo chiesto se era stato scelto il soggetto cui affidare l’indagine sulla proposta di project- financing presentata a suo tempo dall’Empoli FC e dalla Ditta Pessina Costruzioni. Ci è stato risposto che l’obiettivo è di affidare l’incarico entro la metà di novembre.

All’Empoli FC abbiamo chiesto se aveva qualcosa da dire in merito al progetto Stadio e allo stato attuale della situazione e ci è stato risposto che la Scietà non ha niente da aggiungere rispetto a quanto dichiarato del Presidente a Clivo TV e che noi abbiamo riportato.

Questa la situazione, questi i fatti.

Ci asteniamo, per il momento, da ogni commento. Il prossimo futuro, speriamo, ci dirà qualcosa di più.

52 Commenti

  1. Bel casino, alla fine dovremo emigrare per vedere giocare a pallone e questo non sarebbe un bel segnale per l’Empoli e per Empoli….. l’indotto di un eventuale A è parecchio importante da rinunciarvi a cuor leggero.

  2. Mi piace la dietrologia: il Corsi non ha mai voluto farlo, lo stadio. Che la Pessina avesse procedura di fallimento in corso era noto, pure “Report” c’aveva fatto una puntata. Affidare proprio a loro l’appalto è come dire chiaro che non aspetti altro che sorgano problemi per poi disimpegnarti. Che poi il Comune non abbia mai fatto niente per venire incontro al progetto, è altrettanto noto. Finalmente Corsi ha detto chiaro che sta pensando di tirarsi indietro, almeno la finiamo con questa tarantella indecente che va avanti da più di 3 anni.

  3. Alla fine lo stadio si farà già società e comune sono d’accordo anche perché l’attuale Castellani ormai è fatiscente e inguardabile e tutte le società ormai si stanno adeguando per uno stadio a norma e moderno senza quella pista terribile, tutto dipende dalla Pessina costruzioni e dallo stato essendo questa impresa in stato di insolvenza, già nel piano economico della Pessina sono inseriti i progetti dello stadio di Empoli, ospedale di Là Spezia e centro sportivo di Genova dipende tutto dalla burocrazia. La società non può aspettare in eterno e deve prendere una decisione se continuare con Pessina o affidarsi ad una nuova impresa, è una decisione delicata ma state tranquilli ( e giustamente) che lo stadio si farà,già i soldi sono accontonati

    • Lo stadio Castellani è brutto ma perfettamente a norma. Se come speriamo l’anno prossimo si gioca in serie A il ns stadio è a posto. Non ci sono problemi su questo aspetto, Il ns stadio è solo brutto.

  4. La novella dello stento in puro stile italico. Ditte che falliscono, burocrazia, ritardo nei progetti. In pratica un’agonia. Io credo che l’errore sia stato fatto a monte percorrendo la strada del project financing. La via breve era quella dell’acquisto dell’attuale Castellani e la successiva costruzione del nuovo stadio. Con il project si vanno a sommare le lentezze della società con quelle del comune. Il concordato in bianco della pessina poi va a complicare una situazione già di per se incasinata. Stiamo a vedere… la situazione però sta cominciando a stancare.

    • La strada del project financing è l’unica percorribile. Sai che cassino politico se un comune vende un bene pubblico ad un privato? c’è bisogno di un iter altrettanto lungo. L’atalanta ha comprato lo stadio dal comune, ma lo ha pagato (prima di muovere un solo mattore) 15-16 milioni. La concessione x 99 anni garantisce che il bene rimanga pubblico ma la società dopo averlo rimodernizzato con la sesa x i lavori lo puo’ iscrivere a bilancio come bene patrimoniale. E la burocrazia è lenta. Avete visto a Firenze? I della Valle volevano 80 ettari (il posto x 4 stadi) tutto è andato in fumo. Ora quello nuovo si accontenta dello stadio e del centro sportivo accanto ( sono solo 22 ettari in tutto) e forse lo fanno. Ma proprio ieri il sindaco ha detto che se tutto va bene ci vogliono da adesso altri 4 anni (ma se tutto va bene) e altri 10 ne sono passati. Se anche si facesse tutto l’iter e la burocrazia è lunga.

      • L’Atalanta,se non ricordo male, ha pagato lo stadio (25000 posti con una tribuna vincolata dalle belle arti) 5 milioni di euro non 15. Se calcoli le opere di compensazione che deve pagare L’Empoli siamo lì. La burocrazia una volta acquisita la struttura si dimezza rispetto al project financing. Che lo stadio sia sovradimensionato per la nostra realtà siamo d’accordo… Ma quando si fa un investimento di quasi 30 milioni di euro è normale che si voglia creare profitto e utili. Io rimango dell’idea che acquistando la struttura sarebbe stato tutto più facile

  5. Dopo essere andato avanti per 2 anni dando la colpa al comune adesso il padrone passa a scaricare tutto sul costruttore facendo finta di non sapere che questi di pessina erano messi male da tempo.
    Tutto pur di non dire che la vicenda stadio è stata completamente una farsa.

  6. Faccenda ingarbugliata e poco chiara… Le responsabilità le ritengo in primis da attribuire alla società con il Corsi a capo, perché se si limitavano a voler costruire/ristrutturare lo stadio credo che non ci siano stati problemi e a quest’ora (dopo quattro anni) probabilmente lo stadio era già stato fatto. Presentare invece un progetto che oltre uno stadio è anche un centro commerciale in una cittadina di 50000 abitanti con già i suoi problemi ti porta solo su strade in salita. Responsabilità anche da parte del comune che avrebbe avuto tutte le ragioni a dire no fin da subito ad una cattedrale nel deserto. Invece è rimasto tutto nel vago con tutti che hanno visto fin da subito con l’occhio torto questo progetto ma nessuno ha avuto il coraggio di esprimere una posizione chiara e netta, passando la palla ai vari studi di fattibilità e sperando che fossero quest’ultimi a bloccare tutto. Ma c’avete fatto caso che in campagna elettorale nessuno schieramento ha mai detto nulla sul progetto stadio? O chi la fatto è rimasto molto sul vago. Questo perché una tale opera in questo contesto sociale ed economico può essere un vero boomerang per un’amministrazione che deve dare una concessione di un bene pubblico ad un privato. E il Corsi, empolese da una vita, non sapeva che avrebbe intrapreso una via senza sbocco quando ha pensato a quest’opera? Insomma io quando ho capito cosa volevano fare ho subito pensato che in un modo o nell’altro non gliela avrebbero fatta fare. Sia chiaro io ritengo la ristrutturazione dello stadio senza pista e con gli spalti attaccato al campo necessaria, anche perché dopo vent’anni fra A e B, rimanere ancora in questa struttura scomoda e vetusta (solo la maratona si salva) non è certo bello. Lo stadio quindi se lo vuoi veramente fare lo fai, da 14000 posti e senza megaspazzi commerciali e vai tranquillo che non ci sono intoppi. È vero forse perdi investitori, ma costerebbe meno e ora la società è in grado di investire una certa somma. Sempre se lo vuoi fare senza farci ì chiappo

  7. Ma vi sembra che noi Empoli abbiamo una dimensione da pretendere lo stadio nuovo, quando si può sistemare il Castellani in modo da essere regolari, voi avete perso la testa, mi sembra che vi siete montati ,e questo si denota anche dal settore giovanile, che non è più il solito,mi sembra che si stia perdendo la giusta dimensione per Empoli.

    • Ma sistemare che cosa una tribuna in cemento armato obsoleta e cadente, una pista con dei buchi impressionanti che non ti fa vedere bene la partita, le curve in ferro senza servizi igienici ma cosa dici lo stadio va rifatto nuovo

  8. Questo calcio tra fallimenti, problemi finanziari e burocratici, procuratori, maglie e colori stravolti, orari impossibili, tornellli, tessere tifoso, proprietà strane, nazionali puene di stranieri, ecc. è molto meno appassionante

  9. Forse io mi sono perso qualche cosa…. Ma staccarsi da Pessina e affidarci a qualcun’ altro no???
    Se un “muratore” non mi viene a fare i lavori per 1000 motivi ne trovo un altro. Non si può fare?
    Spiegatemi.

    • Ma io infatti il disimpegno che intende Corsi lo avevo letto in questo senso, riferendosi a pessina e non al progetto. “ed entro poche settimane si arriverà a prendere una decisione con dei soggetti interessati a subentrare in questo progetto”

  10. Se l’Empoli calcio voleva o vuole fare lo stadio non si affidava alla Pessina costruzioni sapendo già pericolante da 3 4 anni , il presidente dovrebbe fare una offerta d’acquisto al comune di Empoli per acquistare il Castellani come fanno tutte le società di calcio ,oppure costruirlo alla viaccia da privato, ma da privato non guadagnerebbe quanto prenderlo a scrocco al comune per 90 anni, e c’è chi dà ancora la colpa al comune.

  11. A bergamo l hanno fatto in quattro e quattrotto xche ce unita’ d intenti e tutti uniti verso un unico obbiettivo qui e diverso troppe divisioni e interessi e ci metto anche noi tifosi chr non abbiamo mai spinto a sufficenza ambiente troppo tiepido purtroppo che in taluni casi ti premia in altri no.

  12. E si fa ride su tutti i fronti a Empoli. Ha ragione Poppero..stasera al Palasammontana ci sara’ piu’ gente rimasta fuori dal palazzetto che dentro. Ed e’ 15 anni boni che si fa la B..ovienvia.
    I Castellani nemmeno in sud Africa ci giocherebbero…e sono 30 anni che si fa tra a e B. O rivenieviaaaaa….ma di che si ragiona.
    GIA’..PERO’ S’E’ MESSO LE FIORIERE IN EMPOLI (30.000 EURO)…E S’E’ FATTO LA PISTA CICLABILE PER FA GIRARE 14 BICICLETTE ..
    POERANNOI

    • il commento più sensato bravo amoEmpoli , se vuoi mantenere le proprie squadre per competere a certi livelli ci vogliono strutture idonee e modernee non questo scempio di impianti sportivi che abbiamo

    • Bravo amoempoli, sono d’accordo con te , ma che piste ciclabili ,giardini scuole nuove ,strade, io chiuderei anche l’ospedale , lo stadio nuovo è importante per la città , con lo stadio nuovo si risolvono tutti i problemi anzi io ci andrò anche in ferie nello stadio nuovo.

  13. Come al solito spuntano fuori i soliti esperti di ingegneria gestionale, logistica, economia aziendale ecc. pronti a dare dell’incompetente al Presidente, ai dirigenti ecc. Il settore dell’edilizia è in crisi da anni e sono pochissime le società davvero in salute…vi vorrei ricordare che l’Empoli è una s.p.a. con un C.d.A., un amministratore delegato, avvocati, commercialisti, tributaristi e consulenti in altri campi alle spalle….credete che non siano state operate le opportune valutazioni? Non vi passa per la testa che la Pessina Costruzioni può essere stata l’unica impresa che ha presentato un preventivo per l’appalto dell’opera alla portata dell’Empoli? Ancora continuate a parlare di stadio costruito dal nulla alla Viaccia…ma vi vuole entrare in testa che comporterebbe costi proibitivi? Vi vuole entrare in testa che non abbiamo come presidente Commisso, Pallotta, Saputo, Squinzi o Pozzo??

    • E’ troppo difficile,Forza Empoli.Voi mette come sia bello e facile offendere tutto e tutti,criticare a spron battuto ( cosa c’incastra il discorso Corsi/stadio con il Palazzetto me lo dovrebbero spiegare ,) senza aver nemmeno la voglia di mettersi s ragionare sul serio? Come si fa a non capire quanto sia complicata una cosa come il rifacimento del Castellani?

    • Chi te l ha scritto il pezzo fabrizio rebecca o il ghelfi?
      Ti vorrei ricordare che il costruttore c’era già in partenza ma poi data la lentezza della società si è scocciato e ha fatto ciao alla società.
      Pessina è entrata dopo in gioco.
      Fate gli obbiettivi e scrivetele tutte le cose
      Prima era colpa del comune ora di pessina e in futuro sarà del cuoco ma del c.orsi mai

  14. Lo farà la Pasquale costruzioni , il problema è che sono in due babbo e figliolo ci metteranno un po’ di più a costruirlo dice che lavoreranno anche il sabato mattina per fare prima, vai Pasquale !

  15. Io dopo 30 anni di prese di posizioni di promesse riunioni fra cittadini e litigi a
    sinistra, DI IOSA bianchini di lavoro comitati sangue marcio ecc…. vorrei fare una domanda disinteressata a questo comune lasciando da parte il Corsi che anche x me ha sempre cercato di andare avanti x avere le necessarie deroghe…. Cara Sindaca, assessori, consiglieri di centro destra o sinistra… DICO MA NON VI VERGOGNATE A PASSARE TUTTI I GIORNI SOTTO STA FERRAGLIA MARCIA?? E non avere UN PALAZZETTO CON PIÙ DI 100 POSTI, UNA PISTA DATLETICA A NORMA, UN CAMPO DI RUGBY… Io da empolese e tifoso dell’Empoli mi STRA VERGOGNO!!!!!!

  16. Ma basta con questa storia…è solo uno specchietto per le allodole in pieno stile family! 🤦‍♂️🤦‍♂️

  17. SENZA STADIO
    SENZA UN PALAZZETTO CON PIÙ DI 100 POSTI
    SENZA PISTA D’ATLETICA
    SENZA 1 CAMPO DA RUGBY
    e scusate se dimentico il resto…

    Ma l’importante sono LE LUCINE DI NATALE!!!!!!!

    GRANDE COMUNE

    • Ma che c’entra il comune se lo stadio il tuo presidente non lo vuole fare! Impegna un po’ il cervello.ciacciotto !

  18. Qualcuno ha aperto il capitolo ospedali allora vogliamo parlare di tutti quelli che hanno chiuso nel circondario senza che nessuno abbia rifiatato ? Svegliatevi che ci comprano con 2 palline di natale e 2 mercatini.

  19. Ma che c’entra la società Empoli Calcio con le scuole, giardini, cimitero ecc, i soldi per lo stadio li esce la società Empoli Fc e spetterebbe al comune rimodernizzare il Castellani visto che si prendono tanti soldi dalla società ogni 2 domeniche si dividono l incasso,inoltre l ‘Empoli sta realizzando un complesso niluovo per la pista di atletica e una strada ma cosa volete di più, ringraziate l Empoli Calcio e Mike Buongiorno se questa città è conosciuta in tutto il mondo e parlate a vanvera, mettiamo Corsi a fare il sindaco così gli ospedali, i giardini, le luci di natale e di sua competenza

  20. lo statio lo faggiamm annoi attri , gemend scatent co tant sass aiosa , attuttiliparendi stannallaorra ne llo statio nuov accoussi se ponno ffa le gose veloc e fattabbuono anco.
    in cend ggiorni lo famm , facciammannoi lo progiettifincinge ….
    lappart lo pigliammnonnoi , co 50 parend e in outtusorcinge con attr 150 arbanensi , volimmo lucash pero’

    firmat
    U President
    Calogero Asfarto

  21. Bravo solo Empoli…quoto.
    “Ale evviva lo stadio novo” tu mescoli i culo con le 40 ore. Quindi l’ Empoli FC dovrebbe pensa’ anche agli ospedali..alle strade..ai giardini…e poi? A gia..una spazzatina davanti casa tua sie…ocche’ un ce la vuoi dare..e poi? A gia..ridipingere le saracinesche..
    SE DI EMPOLI E DI TT CIO’ CHE LO RAPPRESENTA UN TE NE FREGA..UNNE’ OBBLIGATORIO COMMENTA’ TUTTO AI CONTRARIO

  22. Ciavete rotto le scatole con questo stadio, il Corsi se lo voleva fare lo faceva, ma qualcosa non è andato secondo i loro piani, prima il comune ora la Pessina costruzioni, ma aprite gli occhi , abboccare come i Pesci d’allevamento, il presidente lo Stadio non lo farà mai! Poi Empoli a bisogno di cose molto ma molto più importanti! Capre!!!

  23. Vero non ne possiamo più.
    Se fossi il cuoco della società mi preoccuperei non appena il Comune avrà dato il via al progetto.
    Meglio che il capo si concentri sul campionato ed impari a evitare errori grossolani come lo scorso anno e con Martufello.
    Risaliamo, poi la società installerà le sedute con schienale in ogni settore, e lo stadio (brutto) sarA’ fruibile come sempre con una capienza già eccessiva per la ns dimensione.
    Chi ama la squadra viene con passione anche con l’impermeabile, la cacca dei piccioni ed il nostro vecchio, brutto, ma storico e caro Castellani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.