Sono passate circa 20 ore dalla “scoppola” rimediata al “Benito Stirpe”, molti sono ancora i punti interrogativi irrisolti, si è visto una delle peggiori prestazioni dell’Empoli degli ultimi 5-6 anni. Difficile analizzare una gara che di fatto c’è stata soltanto nella prima mezz’ora, dove comunque si erano già visto chiaramente le incertezze palesate dalla nostra difesa e l’inconsistenza dai sedici metri in avanti. Soltanto un possesso palla piuttosto lento e improduttivo.

D’Adderio alla sua seconda in panchina al posto dello squalificato Muzzi si affida ad una sorta di 3-5-2, dove Veseli, Maietta, Nikoloau in difesa, Frattesi e Balkovec sugli esterni, affiancati da Bandinelli e Ricci, Dezi nel ruolo di trequartista -seppur spaziando molto- con il compito di innescate Mancuso e La Gumina. Nemmeno il tempo di annotare gli schieramenti, che il Frosinone passa in vantaggio: l’ex Maietta pesca lo sganciamento a destra di Paganini, il suo cross in una difesa azzurra immobile trova Novakovich che svirgola la sfera, da due passi Beghetto non si fa pregare fulminando Brignoli. I primi segnali sembrano positivi per l’Empoli sul piano dell’atteggiamento, gli azzurri prendono il centrocampo anche se non tirano mai verso la porta avversaria, se escludiamo un sinistro alle stelle di Bandinelli. Quando però i ciociari ripartono, hanno la capacità di tagliare la nostra difesa come un coltello nel burro, ancora sull’asse Paganini-Novakovich, ancora non preciso con palla sul secondo palo dove Dionisi con facilità estrema firma il raddoppio.

A questo punto la gara è di fatto conclusa, ad inizio ripresa Novakovich trova la terza rete anticipando con facilità estrema uno spaesato Nikoloau. A quel punto Brignoli (unico a salvarsi dalla figuraccia insieme a Ricci) salva il risultato in due occasioni per poi arrendersi al gol di Zamparo, che rappresenta in maniera migliore il momento di confusione della formazione azzurra. A quel punto i tifosi presenti al “Benito Stirpe” tolgono i propri vessilli, e a fine gara chiedono animatamente un confronto con la squadra chiedendo la “testa” del d.s Accardi. Contestazione proseguita al ritorno della squadra al “Castellani”, cose avvenute di fronte a retrocessioni, a testimonianza della gravità della situazione.

La domanda che ci facciamo è come uscire da questa crisi? intanto non possiamo più parlare di obiettivi, almeno per il momento. Anzi con molta umiltà ed onestà intellettuale dobbiamo guardare la classifica che realisticamente ci pone in lotta per evitare i playout; forse in questo frangente avere questa consapevolezza può farci soltanto bene. Solo i giocatori possono uscire da questo tunnel in cui si sono infilati, sono loro i primi artifici di cio’ che in campo succede, soprattutto quando ci viene raccontato che in allenamento si vede tutt’altro e sia questo dal punto di vista tecnico che da quello umorale e mentale. La prima scossa è stata data, con il cambio in panchina, una scossa che al momento (senza voler responsabilizzare più di tanto Muzzi ed il suo staff) non ha prodotto risultati. Anzi, a sentir bene le parole dei Presidente, forse qualcuno ha pure arretrato. Che lo si voglia o no sono i calciatori i primi a doversi prendere le responsabilità, onorando una maglia che per tanta gente ha un valore vitale ed onorando anche gli sforzi economici che la società ha fatto, sforzi che automaticamente vanno a proiettare i singoli come forti e da quali aspettarsi molto. Un molto che non c’è. Illuminanti in questo le parole di Alberto Brignoli (che fanno eco sempre alle sue dette a Benevento) che seppur con tanta diplomazia non le manda a dire. Un Brignoli che forse ad oggi è l’unico e vero leader di una squadra che ad oggi pare tutto fuor che unita.

Inevitabile dire ad oggi che il progetto di inizio stagione è stato completamente sbagliato, e tutti devono prenderne coscienza. Soprattutto chi questa squadra l’ha costruita ed oggi è oggetto di severissime critiche. Adesso fra due giorni c’è la Coppa Italia a Cremona, questa rappresenta l’occasione almeno di cancellare la prestazione di Frosinone, onorare l’impegno e la maglia è il primo obiettivo, poi sabato c’è l’Ascoli, una di quelle gare che rappresenta un crocevia importante. Cambiare marcia, e atteggiamento diventa non solo un obiettivo, ma un “mantra” da tenere a mente per non far diventare questa, una stagione da incubo….e come detto la misura è già colma.

70 Commenti

  1. VIA MUZZI, VIA ACCARDI, VIA LA FAMILY!!!! L’EMPOLI DEVE TORNARE QUELLO DI UN TEMPO, MEGLIO UN PROFILO PIÙ BASSO CON UNA PROPRIETÀ’ CHE CI CREDE DAVVERO!!!! E CHE NON PENSA SOLO A INCASSARE!!!! Negli ultimi 5 anni si è pensato solo a far cassa e si è buttato un progetto tecnico che durava da 20 anni!!! Basta con gli amici degli amici e con chi vede la società solo un mezzo per far soldi!!!!

    • Negli ultimi anni invece sono stati spesi soldi come mai tra acquisti e ingaggi di giocatori finiti compreso quest anno dove sono stati spesi oltre 10 milioni per il mercato di serie b
      Il problema è la competenza che manca e non il portafoglio.
      Perché quest anno: mancuso 5 milioni, nikolau 3.5 e stulac 2.5.
      Con questi soldi poteva essere fatta una grande squadra.

      • Ragazzi però è anche vero che bisogna smettere di paragonare le cifre di questi ultimi anni a quelle di vent’anni fa. Oggi costa tanto anche il peggiore dei terzini. Non dico che la campagna acquisti sia stata formidabile però leggo spesso paragoni fra i soldi spesi per Rocchi e quelli spesi per La gumina. Ecco, se si comprasse oggi Rocchi servirebbero 25 milioni, e all’Empoli non gli toccherebbe.

    • Buttare dentro tutti quelli della primavera e porsi l’obiettivo salvezza, vedrete che avranno più fame degli attuali.
      Inoltre, nessuno lo dice, ma grandi colpe a Bandinelli, che con l’espulsione idiota al 2 ‘ minuto col Pordenone ha troncato una serie positiva dalla quale venivano e che autoalimentandosi dava fiducia e faceva crescere tutto l’ambiente, forse ora si sarebbe ragionato di altro….

  2. Iniziamo da una cosa semplice semplice, a fine partita i giocatori devono uscire dal campo barcollanti perché non ce la fanno più e non col sorrisino come ieri faceva qualcuno tipo frattesi e dezi.altrimenti ministrina per una settimana al San Giuseppe!!!!

  3. Il Corsi ha preso un abbaglio totale: io per primo chiedevo l’esonero di Bucchi, ma per dare in mano la squadra a un allenatore esperto, che sapesse guidare una rosa in palese mancanza di fiducia e di leadership. Un allenatore che avesse la fiducia cieca del gruppo, che fosse riconosciuto come tale per esperienza e curriculum. Chiamare un esordiente, che fino al giorno prima non aveva nemmeno uno staff suo, è follia pura.

    • Ho paura che tu abbia ragione. Come sempre penso in primis che il Corsi ci capisca tanto di calcio. Ma ogni tanto la impanca e di brutto. Spero non sia questo il caso ma x ora la tua analisi è aime perfetta.

  4. Dopo una serata di nervosismo e tristezza provo ad analizzare in modo obiettivo la situazione.
    La squadra e’ stata costruita male vero, ma nessuno di noi ad inizio stagione lo pensava…..dobbiamo essere sinceri. Certe lacune si vedevano ( non aver comprato un terzino destro con il conseguente utilizzo di Veseli come laterale e il non aver comprato una vera alternativa a La Gumina che ormai ha dimostrato di essere un giocatore molto molto modesto), ma pensavamo di aver comprato buoni giocatori per la categoria e di poter lottare per la promozione. Purtroppo siamo in una situazione allarmante….senza gioco, senza risultati, senza condizione fisica e senza una guida tecnica. Dobbiamo essere razionali. abbandoniamo sogni di gloria e voli pindarici della fantasia…con realismo dico che dobbiamo assolutamente salvare la categoria e ripartire il prossimo anno. Ovviamente a gennaio dobbiamo cacciare i giocatori inadeguati e prenderne almeno 4-5 con voglia di vincere e di lottare. Credo evidente che sia scontato richiamare in panchina Bucchi . Muzzi non e’ un allenatore…non si capisce cosa sia….un borgataro fascio romano incapace di mettere insieme soggetto , verbo e complemento…….rispedirlo al mittente da subito. Arriviamo al centenario in una situazione inimmaginabile, assurda….un declino inesorabile a cui va posto assolutamente un freno. Forza Empoli

  5. Nota lieta per un nostro grande ex: Ciccio Caputo, assist e gol alla Juve. Devo fare i complimenti al Sassuolo (…) per averci creduto ed investito.

  6. Basta sentire le considerazioni dei protagonisti e del presidente corsi per dire che siamo in confusione più totale.
    Il presidente dice che alcuni sembrano più in difficoltà di quando c’era bucchi, brignoli dice che alcuni elementi si sentono già arrivati e non hanno voglia di fare e d’adderio dice che manca la condizione psico fisica.
    Ora ditemi come si può fare rimettere in piedi questa stagione.
    Le difficoltà sono evidenti ma magari fossero solo tecniche. Qui manca completamente voglia,grinta e corsa.
    Basta vedere i gol presi ieri (roba che nemmeno in uisp si prendono e anzi li ce gente che almeno ci mette grinta) tutti fermi a vedere la palla passare.
    Cosa ancora peggiore gente che scappa prima delle interviste per non metterci la faccia.
    Ora ditemi in che condizioni si va martedì in coppa Italia e come si può affrontare la prossima in casa serenamente con tutto l’ambiente sotto sopra.
    Qui a gennaio serve una rivoluzione totale per cercare di salvare quello che rimane. Anche perché le ultime partite prima della sosta di gennaio rischiano di essere un agonia di questo passo.
    Speriamo soltanto che il corso non se ne accorga quando è troppo tardi.

  7. Il fatto e’ che non e’ che ogni anno che retrocessi, devi ricostruire tutto da 0..
    La retrocessione dell’anno scorso era molto diversa da quella di due anni fa… Davvero era impossibile convincere a stare in b 5-6 protagonisti dell’anno scorso?

    • Mi pare di stare dentro una stanza di alcolisti anonimi. Ma quanto ci vuole per capire che mancano i calciatori, che il Benevento ha il doppio di calciatori che abbiamo noi? Ed ha speso tra l’anno scorso e quest’anno molto più di noi. Che paga i calciatori con compensi da serie A? Come si fa a capire che sostituire con Merola un qualunque giocatore è roba da oratorio? Ma pensate che una squadra che punti alla serie A possa giocare con questa panchina? Abbiamo un modulo a 2 punte e solo due punte. Abbiamo un modulo a 4 difensori e ne abbiamo solo tre. Ma scherziamo? Il miracolo è che in 6 partite abbiamo fatto 14 punti. Con questa panchina non andiamo da nessuna parte.

  8. Qui bisogna a ogni costo salvare la categoria. Questa è la sola cosa che importa. Quindi mi aspetto qualunque mossa dal pres…. Va bene tutto ma ora siamo allo sbando sia tecnico che fisico che di testa.

  9. In primis mi dispiace vivamente per la situazione in cui si ritrova Muz.zi in sole due settimane di panchina azzurra,(panchina per modo di dire visto che,pur con telefonino, si è ritrovato in tribuna per 2 turni) in quanto davvero mi chiedo cosa ci possa incastrare lui in tutta questa disfatta. E mi dispiace anche che si sia trovato in mezzo alla contestazione di ieri, quando le colpe arrivano invece da ben più lontano. Se sarà un buon allenatore lo vedremo nel proseguo e gia dalla prossima partita casalinga….partita che dovra solo recitare … 3 punti o davvero son ca.. zzi amari. Partirei dal presupposto che nonostante alcuni ruoli non siano adatti per alcuni giocatori … non credo davvero che calciatori come De.zi, Stu.lac, Ban.dine.lli, Lar.ibi etc. siano davvero così scarsi,avendo tutti parecchie partite disputate nel campionato di B.La ragione di questa disfatta probabilmente è causata dal fatto che forse nelle altre squadre erano bravi perchè avevano come compagni 2 o 3 giocatori davvero forti che se ti giocano accanto fanno figurar bene per forza anche te. Infatti non abbiamo dal centrocampo in su un leader o meglio anche 2, che non solo siano di categoria superiore ma che sappiano infondere determinazione e voglia di vincere. Quindi secondo me se a gennaio si va ad acquistare dei semplici giocatori … bravi ma che non siano leader in campo … noi non si rischia di andar di sotto …. si va di sotto di sicuro. L’unico leader che abbiamo
    ce lo ritroviamo in difesa, ma purtroppo per lui e per noi va per i 38 anni e con gli acciacchi che non lo abbandonano mai … e purtroppo accanto si ritrova giocatori che a livello difensivo stanno facendo davvero ridere e anche lui dopo dei buoni inizi per forza di cose va in bambola.Secondo me se gia da dopo la partita contro il Pordenone e poi dopo altre 7 partite la squadra non ha recepito il “messaggio” è perchè gli interpreti che abbiamo non sono in grado di riportarlo sul campo. Il fatto che soprattutto in casa non si riesca a mettere ai paletti nessuna squadra è comunque davvero preoccupante … vuol dire che non c’è nemmeno la forza fisica per farlo …. Quindi secondo me diversi buoni giocatori … ma tutti scollati l’uno dall’altro perchè ragionano tutti nella stessa maniera e senza avere in campo quei 2 o 3 giocatori che gli diano i giusti impulsi per giocare uniti e compatti e con la voglia di vincere.

  10. Il problema è che abbiamo comprato giocatori per buoni e invece buoni non sono…vedi su tutti bandinelli…desi è il contrario del calcio…mancuso…e la gumina..inferiori anche a chiutolo e porcu..del gavinana…caro pres…qui occorre piu polso…via muzzi che era meglio raccogliere le borraccie a genova….ritiro punitivo a montesenario..dai frati a pane e acqua..allenamenti duri a pratolino…poi ricostruire la squadra a gennaio…ora prendi un terzino svincolato..e una punta..ma porca miseria perché non provi piscopo…invece di continuare con le pippe…forza solo maglia azzurra per ora solo disonorata….

    • Non vorrei essere monotono dicendo ancora una volta che certi giocatori non vengopno certo dalla lega pro o dai dilettanti …. Bandinelli per fare un esempio … dici che non è buono …. mi spieghi come mai viene da ben 3 campionati disputati in B come titolare? E il Dezi che rammenti, ha giocato diversi anni in squadre importanti,come titolare … seppur anche lui con squadre della cadetteria. Mancuso l’anno scorso ha messo a segno 19 goal …. non noccioline e comunque anche se con un campionato di C NEGLI ULTIMI 3 ANNI HA MESSO A SEGNO 51 GOAL …. non mi sembrano pochi no? Oltre tutto nonostante un campionato ad oggi così deludente da parte della nostra squadra almeno 5 goal lui li ha segnati …. Poi che centra …. vederli giocare così male ogni tanto,anzi spesso, mi fa arrabbiare,avvilire e anch’io non è che non gliele mandi a dire … ma non esagererei nel parlare di giocatori (questi ….ma anche altri) buoni a poco! Purtroppo in tanti componenti di questa rosa si nota una sola cosa … la mancanza di …palle! Quanto a La Gumina …. tralascio …. su di lui mi son espresso fin troppo …e non da ora!

      • Allora spiegami tu..perché a empoli sono diventati fior di pippe..dové secondo te il male oscuro che affligge questa squadra…lo ho spiegato bene brignoli..solo due o tre giocano..gli altri prendono solo i quadrini..tanto poi si levano dai co…..ni..il buonismo con questa gente è deleterio…

        • Il male oscuro potrebbe anche essere che nessuno dei 2 allenatori che abbiamo avuto finora … è …. un buon allenatore! Forse quelli che reclamano tanto Buc.chi si son dimenticati che con lui in panca, dopo la partita contro il Perugia in 6 partite si son raggranellati solo 3 punti e che di gioco non se né visto nemmeno l’ombra … perfino la partita di Pisa e quelle precedenti hanno portato dei punti che dire … meritati assomigliano ad una vera bestemmia.Con il Perugia abbiamo avuto la bravura e anche la fortuna di andare sul 2-0 dopo 15 minuti ed è per quello che probabilmente abbiamo portato a casa la vittoria in maniera piuttosto agevole. Riguardo a Mu.zzi non posso però permettermi di giudicarlo dopo solo 2 partite (e comunque puoi star sicuro che anche con Bu.cchi in panca ne prendevi 4 lo stesso) e quindi voglio vedere quello che da sabato prossimo tirerà fuori da questi giocatori . Di sicuro anche se gli sbagli difensivi nei primi 2 goal ci hanno praticamente detto che sarebbe stata un’altra sconfitta, almeno nel primo tempo ho visto un bel possesso di palla cosa che con Bu.cchi non ho mai visto in nessuna delle sue 12 partite.Chiaro che bisogna però tirare anche in porta …ma negli ultimi tempi anche con il tanto richiesto Buc.chi … in porta ci tiravamo ben poco. Comunque se domenica non verranno i 3 punti credo che anche la missione di Muz.zi si potrà considerare out, a meno che non si voglia insistere come abbiamo fatto il campionato scorso con Iachini per poi ritrovarsi nella ca.cc.a!Giusto però dare un’altra chance a Muz.zi …. che ripeto …. per me di colpe ne ha ben poche per come sono andate queste 2 partite (e con il Venezia nonostante tutto se Ve.s.eli non ci avesse messo per l’ennesima volta lo zampino … probabilmente i 3 punti li avremmo comunque portati a casa anche se non meritati). Comunque se domenica non arriva il risultato caro presidente APRI IL PORTAFOGLIO E PER PRIMA COSA PRENDI SUBITOUN ALLENATORE ESPERTO …. poi a gennaio fai il … resto!

  11. Ne gli ultimi anni abbiamo vissuto ,causa retrocessioni più o meno meritate e arrivate, moltecipli stravolgimenti tecnici e di parco giocatori , e non sempre si riesce a ricreare l’alchimia giusta per ritornare a essere “squadra”. Credo che il numero di giocatori arrivati e partiti ne gli ultimi anni sia di quelli importanti ,alcuni vere meteore, alcuni nemmeno visti in campo e questo non abbia contribuito al bisogno di solidità e coesione di intenti di una piccola dimensione provinciale, chissà i muri dello spogliatoio che cosa avrebbero da raccontare….dispiace ,però ,questo sì,che il flusso interno( sia tecnico che di giocatori) dalle squadre giovanili sembri minore,forse sarebbe una iniezione di “empolesità” da rivalutare e riconsiderare

  12. Questa squadra può lottare per entrare nei playoff, tranquillamente, come avevo già scritto in passato, il Benevento era ed è la squadra più forte, a marzo sono già in serie A, la squadra non gioca, non ha carattere, ma i giocatori ci sono, quindi, forse è uno spogliatoio poco unito, preparazione fatta male, giocatori che giocano contro l’allenatore, a questo punto 3/4/5 innesti a gennaio, di sicuro, terzino destro in primis

    • …perché oltre a costare soldi Nicola punta ad una panchina di serie A ( Spal ) e per venire a Empoli voleva dei giocatori veri per puntare alla serie A …e la risposta non era Si da parte della società
      Ma non l avete capito perché Hanno preso Muzzi ?

      • Ma allora perchè il Cor.si non vende tutto e se ne va. Lui dice che ha avuto una offerta che gli avrebbe garantito benessere per tutta la vita sua e quella dei suoi pronipoti. Se è veramente cosi (lo ha dichiarato in una recente intervista), considerato che chiaramente lui non ha più l’entusiasmo necessario, contatti chi gli ha fatto la proposta d’acquisto e venda. Perchè così son chiare due cose:
        1) Lui non è più il pre.si.dente di una volta. Non è più all’altezza di guidare la squadra. Lui si dice colpevole come Acc,ar.di, ma in realtà lui è colpevole solo di avere delegato troppo.
        2) Invece, chi compra se tira fuori veramente tutto il capitale paventato dal Cor.si, sicuramente compra per reinvestire e questa è la cosa che per noi tifosi e soprattutto per la squadra, è più importante.
        Sicuramente non sborserà quel grosso capitale per poi fare le nozze con i fichi secchi.
        Cor.si per il bene degli azzurri vendi!!!

        • Ma perchè …. pensi che il Corsi abbia bisogno di vendere tutto per aver garantito benessere per tutta la vita sua e quella dei suoi pronipoti. Stai tranquillo che in 28 anni di Empoli, senza naturalmente voler far i conti in tasca a nessuno, di dindi in tasca ce l’ha messi ….

          • Ma proprio per questo. Già di dindi ne ha messi tanti in tasca (questo lo scrivi tu) tanti altri (ha detto lui nell’intervista rilasciata), potrebbe metterne in tasca ed essere tranquillo tutta la vita non solo lui ma anche i suoi pronipoti, allora venda e si levi dai gabbasisi, tanto chi compra se spende così tanti soldi, li spende per reinvestire. E la squadra ha bisogno solo di questo. Di qualcuno che guadagni, ma anche che spenda. Non di chi prende per allenatore, in una situazione grave come questa , uno che fino ad oggi stava a rizzare i birilli ed a distribuire le magliette, per il primo allenatore. Avrebbe speso e magari abrebbe preso uno con due palle grosse grosse come ce n’è di bisogno esagerato per questa squadra.

  13. Sui primi due gol Maietta non chiude sulle ali e al centro Veseli statico che si fa rubare la posizione centrale.Due azioni fotocopia.
    Sono due giocatori che con la loro esperienza dovevano essere guida di questa squadra.
    Sul terzo goal altro giocatore di esperienza in A Nicolau che non tiene la posizione.
    Tre giocatori che giocavano in serie A anno scorso.
    Sul quarto goal praterie sulla fascia laterale.
    La difesa senza romagnoli fa acqua da tutte le parti.
    Turno di riposo a Veseli,Maietta, Frattesi,La Guumina perché possano ricostruirsi mentalmente e fisicamente.

  14. Vivremo un’annata tremenda.
    I problemi sono tanti e di difficile risoluzione perché partono, come dice Carmignani di Radio Lady, da un modulo (4312) che non vede i giusti interpreti.

    Non mi intendo di calcio. Seguo solo l’Empoli, da sempre e solo quello.

    Dirò una grande cazzata, ma così tanto per provare visto che la squadra sembra ancora alla ricerca di una sua identità, che ne pensate di rispolverare il 4231 di Silvio Baldini (2000/2001)?

    I cambiamenti più importanti prevedono 2 centrocampisti di interdizione e rilancio (Stulac, Ricci), Mancuso spostato sulla sinistra (alla Di Natale per capirsi), La Gumina o Moreo a fare il Rocchi della situazione.
    Nelle 3 mezze punte possiamo tentare, da sinistra a destra, Mancuso-Dezi (Merola se l’ex Parma non convince)-Frattesi.
    Difesa più o meno invariata (Veseli a fare il Cupi con meno necessità di salire visto che non lo sa fare).

    Ipotizzo una formazione:
    Brignoli
    Balkovec Maietta Romagnoli Veseli
    Stulac Ricci
    Mancuso Dezi Frattesi
    La Gumina (Moreo)

    La Gumina deve giocare in mezzo alle praterie come faceva Rocchi. Sa solo correre l’ex palermitano (e finora a vuoto), non gli vedo altre qualità.
    Forse in questo modulo riusciamo a valorizzarlo meglio

    • Ma come, La Gumina è un fantasma e lo vediamo sempre in formazione? Ceselli? Stulac? Mi sa che i tifosi abbiamo le idee molto più confuse della dirigenza

      • Non abbiamo terzino dx. Siamo obbligati, purtroppo, a mettere Veseli lì in una difesa a 4.
        Centrocampisti bassi abbiamo Ricci e Stulac, non mi risulta altri. Quindi con un modulo che ne prevede 2, è obbligatorio usare anche lo sloveno.
        Stulac non ha corsa, non sembra avere la grinta dovuta e non ha nemmeno il passaggio lungo alla Valdifiori. Ma ha un bel tiro ed a Venezia batteva punizioni capolavoro alla Zajc (i giocatori che sanno calciare le punizioni sono sempre preziosi).

        La Gumina mi indigna per quello che c’ha mostrato finora. Ma che cosa vogliamo fare di lui?
        Cederlo a gratis come il peggiore degli indesiderati o provare a recuperarlo?
        Se riuscisse a segnare una decina di goal e qualche squadra straniera (tipo Inghilterra) volesse provare a scommettere su di lui, sarebbe una manna dal cielo per tutti. Per la società che recupererebbe almeno parte dell’investimento folle fatto su di lui e per il ragazzo.
        Se ciò che ha mostrato fin qui è il suo valore, avrà ben poche opportunità nella sua carriera. Se gliene capita una, di far guadagnare tutti, la prenda dovesse anche andare a giocare in Australia

  15. Credo che etichettare Muzzi come “fascio” e sottolinearne lo scarso livello scolastico e culturale sia ingeneroso e fuorviante. Non sono certo quelle le cose che ci importano in funzione del ruolo che ricopre. Vediamo come vanno le prossime tre partite (Cremonese, Ascoli e Entella) contro squadre certamente non eccezionali.

    • Strano. Avevo risposto ad un commento di Signora Dolores ma adesso non lo vedo più. Mi sembrava giusto e non offensivo. Strano …

  16. Se questa squadra non torna a giocare con la testa non c’è modulo che tenga.
    Ieri con il 352 hai fatto male con il 4312 anche peggio.
    Basta andare a rivedersi i gol per capire che manca la grinta e la voglia.
    Bisogna cercare di arrivare alla sosta limitando i danni e poi a gennaio cambiare buona parte della squadra e (forse) anche il manico.
    Non per dire ma uno come il nonno almeno potrebbe riportare la entusiasmo all’ambiente.

    • ENRICO…..EMP9….tutti doppioni nei commenti verso il Nonno.
      Ormai si è capito come la pensate.
      E sicuramente ve ne intendete molti di più di tanti addetti ai lavori.
      Mi chiedo come mai non avete fatto carriera come DS…

      • Scusa ma hai preso un abbaglio. Non c’è nessun doppione. Io mi chiedo come fai a non aver aperto gli occhi ancora… non ho capito come la pensi te invece. Pensi come due anni fa che ci si poteva salvare con martu.sciello o che andreazzoli e il suo calcio champagne ci portassero alla salvezza? Svegliati anche te… Qua la barca affonda

  17. Bisogna prendere subito giocatori svincolati…se non si vuol capitolare…terzino ingnazio abate, centrale silvestre, centrocampo vaalon beramj, e montolivo, di punta a gennaio stepinski, e favilli…pres prendi me come ds..ti riporto subito in serie a…l immobilismo è il peggiore dei mali…

  18. Prima di tutto per rimettere in piedi la stagione ci vuole l’entusiasmo del pubblico. Senza di quello ad ogni errore ormai sarà (giustamente) contestazione.

  19. Ognuno ha una ricetta. Chi per l’allenatore (Andreazzoli non può più allenare per quest’anno!!!) chi per lo schema, chi per il mercato e via discorrendo. Io credo che il problema invece sia lo spogliatoio. Se non è unito…..se non c’è armonia fra i giocatori, diventa inutile e pleonastico parlare di roba tecnica.

    • Purtroppo hai ragione, lo spogliatoio è poco unito e molti giocano alla meno senza prendersi le dovute responsabilità.
      Mi sembra questo il sunto di Brignoli.

      • Mi consenta, pur essendo pisese (ma lavoro ad Empoli) di essere d’accordo con Lei e con il Signor Claudio. A parte le burle, sono brutte situazioni gli spogliatoi divisi.

  20. Anch’io ho paura che ci sia un gran casino nello spogliatoio, e questo lo paghi caro. Ci potrebbe essere anche Guardiola in panchina e Ronaldo in campo, ma se ognuno gioca per sè vai poco lontano. La prima mossa sarebbe panchinare quei 3 o 4 che palesemente remano contro, vedi intervista di Brignoli….e poi intervenire pesantemente, spendendo, a gennaio. Chi sta con la squadra, bene, chi pensa di essere arrivato, un fenomeno ecc, può andare da un’altra parte, o sennò fa la muffa in tribuna. Il rischio di retrocessione è serio, non venite fuori con i discorsi che sulla carta siamo da 8° posto, da 11° e via, se non corri ed hai grinta in serie B ti portano via di peso.

  21. Fin quando questa sottospecie di ds, arrogante e presuntuoso, restera’ a Monteboro, non ci sara’ mai il giorno dopo, non ci sara’ futuro!!!

  22. chi rema contro?mancuso che forse non voleva venire?stesso discorso per la gumina,frattesi e stulac?io ipotizzo questi forse anche bandinelli?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.