L’amministratore delegato dell’Empoli, Francesco Ghelfi, è intervenuto durante la trasmissione Azzurro Mania su Antenna 50.

Slittamento della Serie B:

“E’ una mossa giusta per garantire la regolarità del campionato, tanto che è stata votata da 16 società. Rimane un grande punto interrogativo la gara Empoli-Chievo che potrebbe protrarsi con ricorsi vari e perdite di tempo inutili. Il Chievo sta tentando di allungare i tempi con un ricorso che non serve a niente, speriamo che la sentenza arrivi il prima possibile in modo che si possa programmare il recupero. La sensazione è che il Chievo voglia giocare contro un Empoli già con la promozione matematica.”

Ultime 4 gare di Serie B alle ore 14:00

“Sono state programmate tutte le ultime 4 gare in contemporanea per non dare vantaggi a nessuno e l’orario delle 14:00 è stato scelto per dare la possibilità alle squadre che giocano in trasferta di poter rientrare nella stessa giornata. Ad esempio se a Salerno avessimo giocato alle 20:00 saremmo stati costretti a pernottare e tornare il giorno dopo, ma giocando ogni tre giorni era una soluzione impraticabile.”

Sulla stagione in corso…

“Sta andando tutto alla grande, speriamo di poter finire il prima possibile questo campionato e festeggiare il ritorno in Serie A. La differenza tra l’Empoli dello scorso anno e quello di quest’anno è nel manico, abbiamo puntato con decisione su Alessio Dionisi e la scelta sta ripagando. Dionisi è un grande allenatore, è sotto contratto anche il prossimo anno e tutti noi dirigenti vogliamo che resti con noi anche il prossimo anno.”

Questione Stadio Castellani

“Ha subito un involuzione legata al Covid che ha un pò fermato il tutto. Dopo la decisione del Comune di mettere in vendita l’impianto, a questo punto dobbiamo aspettare la relativa valutazione, poi ci sarà il bando in cui l’Empoli parteciperà. L’operazione ovviamente dovrà essere sostenibile.”

La Superlega creata da 12 grandi club….

“E’ una mossa fatta da società con indebitamenti assurdi, quasi di un miliardo di euro o quasi.”

18 Commenti

  1. Questione Stadio ha subito un involuzione legata al covid che ha un po’ fermato tutto… Caro Ghelfi a chi prendete x i fondelli smettetela di prendere in giro e illudere la gente da 5 anni ad oggi… Teniamoci questa catapecchia decrepita con le curve in ferro e la pista che sembra un formaggio svizzero, basta con le chiacchere

  2. Una delle + interessanti trasmissioni di Azzurromania di quest’anno! l’ho seguita tutta in streaming. Molte cose dette da Ghelfi le aspettavo a gloria. Son contento: Di Dionisi, di Empoli-Chievo che si recupera, dello slittamento di 2 settimane del campionato e della contemporaneità delle ultima giornate. Anche dello Stadio e dell’allargamento di Monteboro + altre strutture (tipo Petroio). Infine, della voglia di festeggiare insieme ai tifosi per Empoli-Lecce. Son proprio contento. Grazie a Marinai e alla Nespeca per lo scoop.

  3. spero che, indipendentemente dal momento e dalla situazione di classifica, quando si giocherà la partita con il Chievo, PERCHE’ SI GIOCHERA’, si giochi come fosse la partita della vita,
    mettendocela tutta e anche di più per vincere a tutti i costi.

  4. Se il Chievo pensa di tirarla per le lunghe con l’obiettivo di trovare un Empoli più arrendevole si sbaglia di grosso, perché se la partita verrà giocata dopo che la A l’avremo già conquistata, noi di sicuro cercheremo di mantenere quel l’imbattibilità che si spera che a quel punto sia arrivata a 31 giornate e non gli regaleremo un bel niente. Lampante peró, visti i tempi, le convocazioni per le nazionali e i play off, che la partita si giocherà sicuramente prima di Ascoli. E questo anche per far sì che il campionato si svolga nella maniera più regolare possibile. Quanto allo stadio, se le cose non si fossero tirate, fin troppo, avanti nella maniera sbagliata (da parte di un comune che adesso ha cambiato radicalmente idea) , a quest’ora dopo un anno di Covid i lavori di ristrutturazione sarebbero stati a buon punto.

  5. Ma che bella scusa la causa del covid per quanto riguarda lo stadio, la verità è che l’Empoli ha fatto diversi errori uno quello di affidarsi alla Pessina costruzioni già in crisi economica all’epoca , due lassù a MONTEBORO speravano di avere la gestione del Castellani a sbafo per 90 anni , tre il comune giustamente ha messo in vendita lo stadio e l’Empoli calcio che si è ritrovato con i propri progetti scombinati , ora vedremo quando ci sarà la vendita del Castellani i nodi verranno al pettine, a dimenticavo tanti l’Empoli compreso davano la colpa al comune per ritardi e invece faceva gli interessi dei cittadini.

    • E’ si, ora che il comune ha messo in vendita lo stadio cambierà tutto, come no!!!!

      Prima l’empoli fc aveva un progetto con un investimento di X, ora che dovrà comprare lo stadio pagherà un Tot per l’acquisto e farà l’investimento che sarà di X – un Tot, e il comune con quel Tot che incasserà completerà le opere accessorie, tipo strade, pista e compagnia cantante.

      Alla fine ognuno ci passera bene perchè avrà fatto il bene, chi della comunità e chi dei tifosi, e avrà il c.lo coperto, e noi che siamo l’opposto del Marchese del Grillo, avremo aspettato 10 anni, sempre che tutto vada liscio e senza spifferi….

  6. Guelfi ridicolo!!!
    Alle 14 in barba a tutti i tifosi!
    Guelfi (meno soldi di Florentino o Agnelli) ma dentro tutti la stessa idea: i tifosi non contano niente! Io vi lascerei davvero un anno senza tifosi, ma non solo negli stadi, ma senza abbonamenti tv. Invece di stare con le vostre cravattine vu saresti a sgretolarvi le mani e a sudare! Pazzesco che un dirigente dell’Empoli pronunci simili dichiarazioni!
    Ha sempre fatto un po’ lo spocchioso, ma dire orario giusto è impopolare, assurdo.

    • …..spocchioso è un complimento, definirei il personaggio in altra maniera, ma la redazione censurerebbe; comunque, pienamente a suo agio in questa dirigenza.

  7. E sullo stadio ho glissato. Altre dichiarazioni frammentarie e campate in aria. È nel tempo covid, con la volontà di dare uno stadio all’Empoli che la giunta ha pensato di vendere. Ora poche chiacchiere, sta a voi. Valutare valutare, valutare, ma i che voi valutare Ghelfi. Se tu stavi zitto tu facevi meglio figura!

  8. Vedremo la valutazione che darà l’Agenzia del territorio…il Comune a quella deve attenersi…l’idea di mettere in vendita allo stadio è stata buona per smuovere le acque… però se la valutazione che verrà data dall’agenzia del territorio sarà troppo alta per la società, tutto questo rischia di trasformarsi in un boomerang, soprattutto se all’asta dovesse partecipare un altro soggetto con intenti speculativi ben diversi da quelli sportivi… Insomma c’è il rischio sebbene remoto (non credo ci sarà la fila all’asta), di perdere pure lo stadio… Spero che il bando in questo senso imponga dei Vincoli.

  9. Sull’orario delle gare, credo che la risposta data sia piuttosto chiara.
    A questo punto di vuol far finta di non capire…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here