EMPOLI LADIES – JUVENTUS WOMEN 1-2

MARCATORI: 19′ Girelli ( J), 39′ Acuti ( E), 56′ Cernoia( J)

Empoli (4-3-3): Baldi; Prugna, Papaleo( 73′ Anghileri), Garnier( 82′ Ness), Hjohlman( 65′ Boglioni); Simonetti, Acuti, Giatras; Di Guglielmo, Cinotti, Varriale.

All. Pistolesi

Juventus Women (4-3-3): Giuliani; Galli, Gama, Sembrant, Boattin; Pedersen, Bonansea( 81′ Zamanian) , Rosucci ( 73′ Caruso); Cernoia, Girelli , Salvai( 64′ Sikora). 

All. Guarino

Vince la Juve ma l’Empoli esce dal campo a testa altissima. Finisce 1-2 per le bianconere ma hanno dovuto faticare parecchio per vincere al Castellani, giorno storico per le ragazze azzurre al loro debutto in questo stadio.

Nonostante l’orario e il forte vento su Empoli, c’e stata una bella risposta del popolo azzurro visto che erano circa 1200 le persone presenti in Maratona a tifare le ragazze di Mister Pistolesi.

Avvio di gara contratto per l’Empoli che forse paga anche l’emozione per questo debutto al Castellani proprio contro la capolista Juventus, autentica corazzata del campionato, ma poi con il passare dei minuti entrano bene in partita e rispondono colpo su colpo agli attacchi bianconeri. Al 18′ la Juventus passa in vantaggio con Girelli, brava a anticipare Baldi in uscita. Le azzurre reagiscono e provano a costruire azioni pericolose dalle parti di Giuliani. Al 39′ al termine di una bella azione in contropiede, arriva il pareggio con Acuti che anticipa di testa Giuliani e pallone che si insacca per il provvisorio 1-1.

Nel secondo tempo la Juventus prova a accellerare alla ricerca del gol del vantaggio sfiorandolo prima con Bonansea e poi con Pedersen. Al 56′ arriva il gol che decide il match, con Cernoia che concretizza con un preciso di sinistro, una grande azione delle bianconere. L’Empoli non si abbatte e si fa vedere in attacco con buone azioni ma la difesa della Juve fa buona guardia. Finisce 1-2, troppo forte la Juventus ma l’Empoli esce a testa altissima e tra gli applausi del pubblico di casa. Davvero complimenti a queste ragazze per lo spirito messo in campo anche quest’oggi, non sempre troveremo la Juventus come avversario.

Prossimo turno, domenica 26 gennaio alle ore 14:30, trasferta a Milano contro l’Inter.

8 Commenti

  1. Le ladies sono un esempio di attaccamento alla maglia e di coesione di squadra . Avérne.
    Quello che proprio non reggo è la lagna del tifo bianconero . A metà secondo tempo sono scappato

  2. Spero che Muzzi fosse allo stadio per imparare come si mette in campo una squadra di calcio!!!
    No, forse era al CEPU a imparare l’italiano.

  3. Brave ragazze! Nonostante la Juventus femminile sia una corazzata, le nostre azzurre hanno cercato di rispondere con grinta e con delle belle azioni, trovando un momentaneo pareggio più che meritato e restando comunque in partita fino alla fine. 💪💪💪Vorrei vedere la stessa grinta nei calciatori della nostra squadra maschile👿👿👿

  4. Anch’io ero a vedere le bimbe. C’ero già stato a Monteboro ed anche oggi mi sono piacevolmente divertito. Ho visto impegno, grinta, corsa, gioco di squadra, lealtà. Insomma qualcosa di bello, che raramente si vede ormai sui campi di calcio. Continuate così.

  5. Molto brave tutte. Le Gobbette, chiaramente superiori, hanno mostrato buona tecnica e un bel fraseggio, oltre ad ottime individualità. Le Azzurre hanno retto più che bene ed hanno dimostrato ancora una volta di poterci stare nella massima serie. Molto brave le ragazze della difesa ed a centrocampo la Simonetti e la Prugna. Penso che essendo così giovani possano avere margini di ulteriore miglioramento. 👏👏👏

  6. Solo nelle ladies ritrovo l’empoli che è stato, che si fa volere bene dalla gente anche se non vince. Guarda caso non ci mette mano nessuno del cerchio magico…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.