NON C’E’ NIENTE DA FESTEGGIARE, ANCORA NO!

Vogliamo essere chiari su questo e che il titolo, il piccolo pezzo, non ingannino sul solo fatto oggettivo – e quindi da sottolineare – che gli azzurri sono riusciti a raggiungere i playoff. Diciamo che il minimo è stato fatto e questa sera, grazie al nostro risultato ed a cio’ che è arrivato da altre parti d’Italia, prendiamo atto che gli azzurri sono ancora vivi ed in corsa per l’unico obiettivo stagionale, l’unica situazione che puo’ non rendere fallimentare questa stagione che ad oggi, nonostante il playoff raggiunto, non è certo positiva.

Come detto non c’è niente da festeggiare, non c’è da fare nessun plauso aggiuntivo, attendendo, sperando di poterci sfogare e festeggiare soltanto al 20 agosto quando una delle sei squadre inserite nella griglia degli spareggi conquisterà la serie A. L’Empoli, squadra che più ha speso nel corso dei due mercati stagionali, si classifica al settimo posto nella stagione regolare della serie B, un piazzamento che crediamo nessuno avrebbe firmato 365 giorni fa.

I complimenti, forse, possono essere fatti in parte a mister Marino che – i numeri lo dicono – ha fatto meglio di chi lo ha preceduto ed ha tolto la squadra da una posizione imbarazzante per portarla all’oggi, ancora in vita. Per il resto tutti i bilanci restano in sospeso fino al giorno in cui la nostra stagione avrà termine. Detto questo ricordiamo che l’Empoli dovrà adesso giocare il quarto di finale in gara secca a Verona contro il Chievo (martedi prossimo) e sarà costretto a vincere per andare avanti.

Per la cronaca ricordiamo che questa è la terza volta in cui la formazione azzurra va a giocarsi gli spareggi di serie B. E’ successo nella stagione 2008/09 e 2012/13.

20 Commenti

  1. Ora è anche vero che il Frosinone era terzo a 1 punto dal Crotone (prima della sosta) ed è finito dietro di noi.
    Mi sa che skifo si è fatto in tanti.
    Il playoff deve essere un’opportunità, no un alibi!!!!

  2. Vi ho letto, tutta settimana a piangere e poi come da pronostico eccovi qua.
    E martedì ci buttate anche fuori sicuro…
    Che dire, bravi voi!

    • Voi avete la panchina lunga, da noi giocano ormai sempre gli stessi, alcuni ruoli sono scoperti…
      I ragazzi han dato tutto ma sono spompi ormai.

  3. Tu sei un furbacchione , ma si gioca tra le due deluse ,e in campionato se pareggiato ,due volte, noi si gioca meglio fuori ,e palese perché chi gioca in casa un minimo cerca di dettare il gioco, e noi al momento e meglio non provarci

  4. Marino è l anticalcio… 3 attaccanti top per la categoria perché ci metto anche Moreo e gioca con una punta sola isolata da tutti e tutto, centrocampo con mezzale che non tengono mai la posizione e play inventato…
    Avvolte bisogna saper cambiare modulo e adeguarsi ai giocatori che abbiamo in rosa non viceversa…

    • Su Moreo “attaccante di categoria” sono scese tutte le madonne e i santi, Gesù ha staccato il crocefisso dal muro e se ne è andato

  5. Io credo che questo questo articolo sia immeritato verso la squadra. Vero fino a quando non ci sarà il verdetto finale è bene tenere i piedi per terra ma intanto io questa qualificazione la festeggio eccome perché comunque è un buon punto di partenza.il tanto lodato pisa è fuori dai giochi nonostante secondo tutti aveva fatto un gran campionato. Sembra che a qualcuno non vada giù e avrebbe preferito non entrarci solo per dire da subito stagione fallimentare.

  6. Ora Claudio saranno 14…
    Credo che vincere stasera era il minimo e lo abbiamo fatto, prolungando la stagione di una partita e quindi ancora una partita per capire chi tenere al raduno di fine agosto. La Mantia intanto avrà altra chance per capire se possiamo puntarci.
    La serata è positiva perchè nonostante tutto questa stagione ci ha fatto arrivare davanti (anche se per gli scontri diretti) al Pisa e mettere nella statistica una vittoria in un derby in trasferta Livorno.

    Tanti hanno paragonato altre partite del passato nelle quali abbiamo fatto harakiri co squadre retrocesse: Palermo e Ancona, ma ad essere onesti in quelle partite non c’erano le differenze in campo che c’erano stasera, le altre volte eravamo comunque terz’ultimi contro l’ultima ed in serie A, qui la differenza di valori sulla carta era ancora più ampia. Quindi non vincerla sarebbe stata una pagina nera della nostra storia, playoff o non playoff ed avrebbe lasciato strascichi che non ci possiamo permettere per il futuro prossimo e per questa estate.

  7. Lo Spezia ha 8 giorni di risposo, vantaggio notevole in questo calcio estivo post lockdown.
    La nostra sarà una gara a chi tirerà più in là il campionato…
    Per carità se una squadra ha cuore può fare di tutto però gli ostacoli questo giro sono molti, penso che serva un suicidio a Spezia e Pordenone per non arrivare in finale

  8. Partiamo da un dato, a Livorno se la squadra di casa non perdeva non sarebbero usciti dallo stadio quindi abbiamo avuto vita facile, e poi bisogna ringraziare gli altri risultati altrimenti saremmo qui a commentare come mai una squadra costruita per andare in Serie A non era entrata neanche nei playoff. Il minimo l abbiamo raggiunto ora dobbiamo vedere la voglia di andare veramente in A o voler far festa

  9. Complimenti alla fine forse è stato giusto così. Nei due scontri diretti avete dimostrato qualcosa in più di noi mentre il Frosinone… A questo punto spero che ve ne andiate in A così il prossimo anno avremo una “corazzata” in meno da affrontare anche se il derby un po’ ci mancherà. Una curiosità: la classifica ufficiale della B dice Pisa settimo, Frosinone ottavo e Empoli nono però a fare i play off ci vanno l’ottava e la nona… Scherzi del regolamento (che va accettato eh! non mi fraintendete). In bocca al lupo e che passi la migliore

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.