Se quella del Fondi è stata una favola per vendere qualche giornale nella cittadina pontina, quella di Pescara potrebbe essere una situazione da monitorare invece molto attentamente. Argomento, il futuro di Alberto Gilardino. Infatti dalla città abruzzese stanno arrivando alcuni discorsi, indiscrezioni o date voi il nome che vi pare, su un ritorno alla carica dei biancocelesti verso l’attaccante in forze all’Empoli ed ancora una volta, come successo già in estate, con l’allenatore Oddo a fare da DS.

Il Pescara sogna un attaccante di peso, un attaccante a cui dare in mano le chiavi del reparto offensivo e con Caprari ricostruire quel qualcosa perso con la partenza di Lapadula. Oddo ha indicato in Gilardino l’uomo giusto, lo aveva fatto in estate ammettendo un contatto ed un gentile no da parte dell’ex Milan, e pare lo stia facendo nuovamente adesso. La leva ovviamente è quella di non essere ad Empoli al centro del progetto tattico, trovando anche difficoltà nel trovare un posto da titolare come dimostrano le ultime due gare nonostante l’assenza di Pucciarelli. Onestamente non ci sarebbe niente di male se nella testa di Alberto Gilardino, che sul suo profilo twitter ha scritto di avere molta fame di gol, certi ragionamenti fossero in atto.

L’augurio è quello che Gilardino possa sbloccarsi in azzurro e che questa fame venga saziata con la nostra maglia, dando un contributo importante alla conquista del nostro tredicesimo scudetto. La sensazione pero’ resta quella di un grande campione non prettamente duttile al modulo adottato non certo da oggi ad Empoli ed anche le sue dichiarazioni post-coppa in qualche modo lo hanno confermato. Cercheremo di capire se trattasi di boutade o pista reale nelle prossime settimane.

Articolo precedenteL’arbitro di Bologna-Empoli
Articolo successivoPunti di Svista | Si puo’ dare di più, contando su di noi…

1 commento

  1. Come si sblocca stando in panchina???? Per favore!!!!!
    L’unica nostra speranza ad oggi è che ci sono tre squadre più scarse di noi….. se ne rinforziamo una dandogli l’attaccante più forte che abbiamo in rosa (e che incredibilmente noi non facciamo giocare) allora possiamo dire addio alla serie A.
    Spero che a corsi gli sia rimasto un po’ di sale in zucca….

  2. Che Gila non possa giocare con Big Mac è una favola: i giocatori bravi si sistemano da soli (ma bisogna dar loro il modo). Certo bisogna che abbiano fantasia, ma soprattutto che ce l’abbia l’allenatore. Viene da chiedersi: se non lo fate giocare, perché l’avete preso? Ma conviene escludere a priori che fra i due la convivenza sia impossibile? Un bravo allenatore (ma non ricordo più chi) si sentì dire: guardi che Totti e Del Piero non possono giocare insieme! E lui: Non possono? Datemeli, e vi faccio vedere quanti gol si segnano!

  3. Il Pescara ha bisogno di un attaccante d’area … ormai lo sanno anche i bambini!!! Se noi gli diamo il Gila, il Pescara diventa la più accreditata nella salvezza, a meno che noi non sostituiamo Gila con Higuain … ma il problema sarebbe sempre lo stesso …. lanciare l’attaccante e con questo centrocampo e questo allenatore si va da poche parti!!! Ad oggi siamo allo sbando e se vendiamo Gila al Pescara anche stupidi!!!

  4. Vendete corsi e tutta la dirigenza stanno facendo di tutto per far retrocedere l Empoli tanto i soldi li hanno fatti siamo noi tifosi i veri dispiaciuti e tanta amarezza vedere l’agonia di questa squadra

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here