Potevano essere tre punti ed invece siamo tornati a casa con uno. Si, perchè alla fine per come si era messa è un po’ cosi che va letta, e questo lo traduce bene anche il tecnico azzurro a fine gara quando esterna il suo “giramento” per come la gara sia cambiata nel momento in cui l’Empoli avrebbe dovuto chiuderla e portarla a casa con il terzo successo consecutivo. Una gara che oltretutto si era aperta anche male visto che proprio i padroni di casa erano passati in vantaggio dopo soltanto cinque minuti, ma la squadra azzurra (ieri di nero vestita) era riuscita a ribaltare tutto e mettersi anche nella condizione di avere l’uomo in più. Paradossalmente la partita è proprio cambiata li, con un coraggio più spiccato dei ferraresi ed un Empoli che ha provato a gestire senza riuscirci. Non sono poi mancate le occasioni per trovarlo quel terzo gol, ma nel finale è mancata un pò di forza e lucidità anche davanti. La sconfitta del Bologna in qualche modo però rende giustizia a quel punto che, forse, alla vigilia poteva anche soddisfacente portare a casa perchè in pochi forse avrebbero creduto che nelle ultime tre gare l’Empoli riuscisse comunque a portare sette punti alla sua classifica. Quello che è importate, adesso, è che la squadra trovi sempre maggiore confidenza con il nuovo assetto e riesca a far mettere dentro le nozioni cardini che sta portando il nuovo tecnico. La gara di ieri verrà riletta e siamo certi che quegli errori, più mentali che altro, possano essere limati perchè il gruppo sta crescendo ed i numeri lo stanno dimostrando. Alla fine la prestazione è portata a casa e gli errori principali, vedi i due gol biancocelesti, sembrano più errori individuali che non di reparto perchè anche la fase di non possesso – nell’arco dei novanta minuti – è ben fatta e Provedel (gol a parte) deve compiere son un intervento di spessore. Cresce molto il pressing, concetto caro a Iachini, ieri per larghi tratti del match si è proprio visto come la squadra di casa nostra abbia tolto fiato ed idee a quella di Semplici, limitando il loro gioco solo a quel gran giocatore che è Lazzari.

Come detto la gara non si mette bene. Al primo corner contro Kurtic salta di testa indisturbato e manda in visibilio lo zeppo stadio “Mazza”. L’Empoli incassa il colpo a testa alta e si mette a far il suo gioco e con Caputo prima fa le prove generali del gol e poi pareggia al 23′ proprio con “The Gol Machine” che lanciato da Krunic mette la sfera sotto le gambe di Gomis. L’Empoli è padrone del campo e lascia agli avversari solo un tiro ravvicinato sul quale è bravo Provedel. Krunic dopo aver servito la palla del pari si inventa al 43′ il gol del sorpasso: arrivato al limite dell’area spara una botta sul secondo palo che non da scampo al portiere di colore. Meglio di cosi la prima frazione non poteva chiudersi, e meglio la seconda non poteva iniziare visto che dopo solo pochi giri di orologio La Gumina viene steso da tergo e per Cionek (autore del fallo) scatta inesorabile il cartellino rosso. Li sembra fatta, ma li cambia tutto o quasi. Il rosso gasa quasi la squadra che lo ha subito e gli azzurri sbandano prendendo un gran colpo di testa del solito Kurtic che va a trovare un pareggio forse insperato. L’Empoli torna però a far giocare ed anche con Zajc entrato al 74′ prova a trovare il tiro vincente che però non arriva. L’ultima palla utile è per Caputo ma Gomis fa gli straordinari e la partita finisce li con una Spal che evita la contestazione e gli azzurri a prendersi un punto che da comunque continuità.

Finalmente, finalmente è la partita di Krunic. Un assist ed un gol per il bosniaco (e che gol) che gioca una gara di grande spessore, una gara da Krunic! Al di là poi dei due singoli episodi il 33 azzurro svolge molto molto bene le due fasi di gioco e quando spinge fa vedere tutto il suo spessore. Torna al gol Caputo che umilia il portiere avversario mettendogli la palla in mezzo alle gambe. Un Caputo ogni presente e bravo a far salire la squadra quando con la gestione del pallone, un Caputo che ieri per quanto si è procurato avrebbe indubbiamente meritato anche un gol in più. Non possiamo non andare ad elogiare ancora la partita del giovanissimo Traorè che adesso va considerato a tutti gli effetti certezza e non più sorpresa. Si sapeva che Lazzari fosse il talento da fermare dall’altra parte e lui è molto bravo in fase di non possesso ad andare sistematicamente al raddoppio, ma anche quando il pallone lo ha lui fa sempre intravedere intelligenza, tecnica e personalità. Non benissimo dietro, soprattutto da Maietta ci si attende di più, ma anche la prova di Silvestre non è del tutto convincente con Veseli ad essere quello che fa la miglior figura. Qualcosa in più anche dai quinti di centrocampo che fanno bene la fase di possesso, meno bene quella di non possesso con Di Lorenzo ad avere qualche responsabilità sul secondo gol. Una parola su Zajc. Questo non è il modulo per lo sloveno, lo si era già capito con Vivarini ed infatti dall’arrivo di Andreazzoli era stato proprio lui a fare la maggior crescita ed essere sempre più nell’occhio del ciclone. Si deve ragionare da squadra ed il mister dovrà fare gli interessi della maglia, non dei singoli, però si rischia cosi (prendetele per parole) per svalorizzare quello che ad oggi poteva essere il nuovo gioiello di casa.

Adesso testa al Bologna, una gara non decisiva ma che potrebbe essere molto molto significativa per il proseguo del campionato. Battere i felsinei vorrebbe dire staccare di non poco i rossoblu ed iniziare a poter ragionare con la testa davvero più libera. Una gara che non dovrà essere sottovaluta, loro si giocheranno molto – che cambi o meno il tecnico – e questo va tenuto in considerazione ma siamo anche altresì certi che la leggerezza di ieri non si ripresenterà.

43 Commenti

  1. Continuo a pensare che il modulo migliore per questi giocatori sia il 4-3-1-2. Abbiamo in rosa 4 trequartisti: 2 adattati, con buoni risultati, a fare gli interni (Krunic e Traoré) e 2 in panchina (Zajc e Ucan), pur essendo giocatori di valore. Non mi sembra che i nostri 3 difensori centrali siano di così alto livello da giustificare il sacrificio del trequartista.
    Il pareggio di ieri non è da buttare via perché abbiamo ancora in mente le due vittorie precedenti, ma ricordo che quando abbiamo pareggiato a Frosinone (partita analoga per molti versi) molti l’hanno considerata come una disfatta.

  2. Anche nella più felice delle ipotesi in queste tre partite si poteva pensare a 7 punti e credere con più realismo di portare a casa 5 punti.Dopo la vittoria contro l’Udinese chi non avrebbe firmato per un pareggio con l’Atalanta?E andare a maramaldeggiare a Ferrara non era poi così scontato….tanto che alla fine anche lì pur provando a vincere un pareggio non sarebbe stato certo da buttare.Quindi prendiamoci questi bei 7 punti e pensiamo a vincere contro il Bologna perché con una vittoria li mettiamo a 5 punti e sicuramente ci avviciniamo a quel gruppo di squadre che in questo momento non hanno certo l’acqua alla gola…..e non troppo lontani dalle nane fiorentine che incontreremo la domenica dopo…..ed è lì che mi piacerebbe prendere i 3 punti!

  3. La domanda che faccio al Mister è questa, sappiamo o non sappiamo fare più moduli? e se si, abbiamo gli interpreti per fare più moduli? …. se entrambe le risposte sono positive (e so che lo sono), perchè non abbiamo sistemato la squadra in modo di passare ad altro modulo …. forse serviva anche una scossa in panchina, che oltre agli urli, servivano quei cambi giusti per poter spingere la squadra al tris …. forse è lo stesso buon Beppe che non ha creduto nella vittoria e con i ragazzi si è accontentato di un risultato che alla vigilia era oro colato, ma non al termine della partita. Altri 2 pt buttati …. ora sono davvero troppi, speriamo di non pentircene ….

  4. Ma ieri, ad un certo punto, non potevamo impostare un 442, in modo che Lazzari potesse avere due dei nostri ad opporsi?
    Detto questo, ieri zero verticalizzazioni per vie centrali.
    Solo palla lunga sulle laterali, col risultato che spesso l’attaccante invece di trovarsi davanti la porta, si trova davanti la bandierina (a me questo tipo di calcio non è mai piaciuto e d’altra parte se Sarri o Guardiola non lo fanno un motivo ci sarà…).
    L’amarezza del 352 è vedere gente come Zajc, ma specialmente Ucan (che secondo me è ancora più forte) in panchina.

      • Il secondo non mi risulta, mi sembra che Krunic ha ricevuto un passaggio laterale.
        Detto questo ero in curva e da lì se vedeva bene lo sviluppo del gioco che era quasi sempre per linee orizzontali.

    • grandi scienziati di calcio ma ve lo ricordate che questo gioco di lanciare le punte per vie laterali (quando pressati) si faceva SISTEMATICAMENTE anche con Sarri ?

      Oppure la vostra memoria è corta ?

  5. Io sono allibito da questi discorsi, abbiamo fatto sette punti in 3 partite ,e volete cambiare modulo,per ritornare a perdere come si faceva prima,ma chi credete di avere alle mani,questo è l’Empoli,bisogna giocare a cinque dietro quando attaccano gli avversari,e difendere a tre quando attacchiamo noi,così non siamo mai sbilanciati in avanti,e se non ce la facciamo a vincere, basta pareggiare, per salvarsi agevolmente.

    • Perché ti sembra così forte la Fiorentina?E’ vero che giochi a Firenze,ma alla fine è un derby e in un derby ci può stare tutto e poi ho detto che “è li che mi piacerebbe prendere i tre punti” non ho certo detto “è lì che prenderemo i 3 punti”….e da uno come te che sta sempre attento a quello che scrivono gli altri,mi aspettavo un po’ più di attenzione per quello che ho commentato.E tornando al derby….mi pare che è proprio quest’anno che non vedo la Fiorentina così favorita…..tolto Chiesa e un altro paio di giocatori di buona qualità….io tutti questi fenomeni nella loro squadra non li vedo!A partire anche dall’allenatore….che non è scontato che troveremo sulla panca se perderanno anche la prossima partita!E poi lo dici anche tu……….ora sarà molto difficile……è cio’ significa che in fondo….se è difficile non vuol dire che sia impossibile!Comunque se guardo anche la classifica vedo una squadra che ha solo 5 punti più di noi che non sono poi tanti e se domenica vinciamo questi punti potrebbero ridursi ancora…..E poi l’ho gia detto o sul campo o in tv(se fuori casa)quando mi siedo penso sempre alla vittoria…..qualsiasi sia la squadra…..altrimenti che tifoso sarei?

  6. E ‘ un gioco che ha come unico obbiettivo il risultato per cui zero bellezza zero giocatori di qualita in campo zero l unica cosa in questo momento che interessa alla societa’ e’mantenere la categoria .Per fortuna qualcuno ha avuto il coraggio di far entrare in questa squadra due ragazzini prima Bennacer o poi Traore cosi almeno un po di qualita’ si continua a vedere.

  7. Quante chiacchere a caso proferite per partito preso…ma come fate a dire che ieri e contro l’Atalanta non si è visto del bel gioco? Ma assistete alle partite? Le analizzate le azioni che portano ai goal? Detto questo, pensavate di andare a Ferrara a maramaldeggiare? Ve lo ficcate in testa che in serie A non esistono partite semplici? Contro un Chievo che a detta di molti è la compagine più scarsa ci hanno rimbalzato da ultimo Napoli e Lazio…

  8. È evidente che l’ esclusione di Zajc dipende molto dal fatto che la rosa non è adatta al gioco di base di Iachini…per il quale serve un centrale di difesa rapido…un centrocampista di categoria…una punta d’ esperienza e almeno uno dei due esterni con capacità di offendere e difendere con continuità (Pasqual sa offendere ma non coprire…Antonelli non da garanzie dal punto di vista fisico…Di Lorenzo è troppo incostante e mi sembra pure un po distratto)…Iachini sta mettendo in campo un Empoli più chiuso più verticale, ma non ha a disposizione la fisicità e il dinamismo per il suo 3-5-2…quindi si sacrifica Zajc, leggerino, per cercare di grattare dalla rosa qualche kg o cm in più…insomma se vediamo il Sassuolo preso l’ anno scorso dal mister c’era grande differenza con quest’ Empoli sia dal lato tecnico che soprattutto fisico e dinamico….Iachini deve cercare di resistere fino a gennaio…cercando di girare almeno a 15/16pt …poi credo la società gli avrà fatto determinate promesse e se sarà fatto a gennaio quello che doveva essere fatto e non è stato fatto a giugno…allora ce la possiamo giocare…viceversa la resistenza Iachiniana avrà vita breve.

    Tre sole partite e una squadra non adatta sono elementi che non permettono ancora di valutare il lavoro di Iachini…diciamo per ora si vede una squadra più incisiva davanti…e sempre traballante in fase di contenimento visto che la fase difensiva qualcuno dall’ inverno scorso si dimenticava di allenarla.

    11 partite sono invece abbastanza per valutare il NON lavoro di un allenatore che ha dimostrato scarsa umiltà e una discreta spocchia…e che.pensava piu agli elogi per un presunto bel gioco che ai risultati utili per raggiungere il nostro obbiettivo…e x chi mette di mezzo il calendario vorrei far notare che 6 partite su 11 erano contro squadre che ad agosto su questo sito molti vedevano alle nostre spalle.

    • in alcune cose hai ragione ma non sui KG da mettere in campo senno’ giocavano Capezzi ed Acquah invece di Bennacer e Traore….per i giocatori che abbiamo saremmo da 4231 ma non lo reggi in serie A.
      La variazione piu’ necessaria e’ quella di Maietta con Rasmussen , secondo me ne prederemo degli ottimi benefici a livello difensivo.
      Sinceramente preferisco questo calcio piu’ verticale con 3 passaggi che quelli infruttifero che continuava a fare Andreazzoli in serie A

    • Le 11 partite di nonno sono state contro juve, napoli, milan, lazio, roma, sassuolo, parma, cagliari, genoa, frosinone e chievo. Hanno tutte più punti di noi e sono tutte oggettivamente più forti e attrezzate di noi eccetto frosinone e chievo, contro cui comunque non abbiamo perso. Quindi sostenere che il calendario non debba essere considerato mi sembra una assurdità. L’operato di iachini rispetto a quello del nonno potremo valutarlo solo dopo che avremo visto quanti punti faremo nelle prime 11 giornate del ritorno. Prima di allora sono chiacchere da bar.

      • Allora se solo Chievo e Frosinone sono meno o attrezzate quanto noi…siamo retrocessi visto che ne scendono 3…bah…con quelle 11 partite un mago come veniva definito qui Andreazzoli fino al 90° di Frosinone-Empoli…non dico tanto…ma 4/5 punti in più poteva e doveva averli fatti. Le uniche partite impossibili erano con Napoli e Giuve.

        • Al momento non siamo affatto retrocessi perché oltre alle suddette 11 squadre ce ne sono altre 8 con cui possiamo confrontarci, alcune delle quali senz’altro alla nostra portata come sono state le ultime 3. Soltanto chi è in malafede può sostenere che il calendario delle prime 11 giornate era tostissimo. Sicuramente abbiamo lasciato qualche punto per strada, ma giocando quasi sempre meglio degli avversari. A me la partita che è piaciuta meno in assoluto della gestione andreazzoli è stata quella con il parma.

        • Cosa vuoi imputare ad Andreazzoli se i giocatori in campo sbagliano gol davanti alla porta o colpiscono i pali.
          Me lo spiegate per favore…
          Ok gli errori che uno può commettere, ma se poi chi va in campi sbaglia quello che non deve sbagliare, è colpa dell’allenatore?
          È inutile fare paragoni.
          Avremmo dovuto vedere Iachini come allenatore in quelle stesse partite per farli.
          A mio modo di vedere, la svolta è stata dettata dalla fortuna che adesso ha girato a nostro favore.
          Per carità, esulto e sono contento se vinciamo, faccio il tifo come sempre, ma non mi diverto come prima, anche se devo dire che il piglio del nuovo mister mi piace.

    • Il calendario ha inciso e parecchio perché c’è da aggiungere che tutte le “piccole”, ad eccezione del Cagliari con cui abbiamo vinto, le abbiamo affrontate tutte in trasferta. Mi è sembrato ingiusto non dare la possibilità a Andreazzoli di giocare questa parte di calendario decisamente più favorevole tenendo conto anche del fatto che siamo stati la squadra che ha preso più pali.

  9. Ragazzi, ma ci pensate cosa vorrebbero dire i tre punti domenica prossima? Mettere la terzultima a cinque punti! È un’occasione irripetibile!!! Dobbiamo bucare Skorupski e vincere. Un c’è versi. Di punti se n’è buttati via anche troppi.

  10. I Violacei stanno preparando una contestazione contro i Della Valle nn entrando all’Artemio in occasione del derby…ANDIAMO TUTTI, giocheremo in casa!!!!!

  11. i ma , i se, i forse, i moduli, il 4-3-3 il 3-5-2, il 4-3-1-2, i trequartisti, gli interni, Andreazzoli, Iachini, tutto vero, ma il problema nostra è la difesa !!!!! Non puoi uscire dal campo, sabato, con un punto, non è giusto, non va bene, sono punti persi!!! Hanno fatto tre tiri, uno da palla ferma, ergo errore personale e di reparto, riguardatelo nessuno lo marca !!!!!!!!!!!! come è possibile ? un giocatore di quasi due metri, nessuna marcatura preventiva, nessuna copertura ??????,addirittura c’è Bennacer a contrastarlo, ma più per caso che per sistema difensivo. Il secondo, su azione manovrata, in cui si sono evidenziati i limiti di Pascual che non può avere il passo di Lazzari e nuovamente dei difensori, guardate Maietta dov’è quando parte l’azione, guardate come siamo messi quando Lazzari crossa, siamo 1 contro 3 Antenucci contro Silvestre, Veseli e Di Lorenzo, Kurtic arriva da dietro, su un cross lento e neanche teso e trova un’eurogol. poi c’è la paratona di Provedel sul 1-1. Per il resto abbiamo fatto la partita noi. Non si può sperare sempre nelle botte di culo, Udinese, o la forza dei nervi, Atalanta, certe volte, certe partite in cui sei superiore le devi vincere senza se e senza ma. Urge a mio avviso un difensore di categoria, uno vero, no una promessa, ma è molto difficile.

  12. E’ un pò strano che facciano sempre le contestazioni o la protesta del caro bilgietti quando giocano contro di noi …. che nn vogliano farsi vedere per evitare eventuali figuracce di risultato?

  13. A me dei moduli non me ne frega un c… zo.. so soltanto che con andreazzoli abbiamo fatto sei punti in quattro mesi.. e con beppe iachini sette punti in tre partite ogni commento sul modulo è solamente noioso.. società la partita con il bologna è fondamentale per la salvezza.. fate iniziative.. bambini gratis.. bandierine azzurre per tutto lo stadio.. ultras facciamo qualcosa di importante.. non le solite cagate.. tutti allo stadio.. deve essere una bolgia questo fatiscente stadio…

  14. Non so se sia meglio giocare con un modulo o con un altro,se è meglio giocare con Zajc,Ucan (a proposito per quel che ho visto nelle due partite in cui è stato impiegato,a me sembra un gran bel giocatore)o chicchessia,ma il problema resta sempre il solito.Abbiamo una difesa poco fisica e un giocatore che mi ricorda,seppur in un ruolo diverso,Ciccio Tavano,un giocatore che in A era arrivato al capolinea.Non me ne voglia Mimmo Maietta ma credo che i suoi 36 e passa anni non lo rendano più valido per questa categoria,non almeno come titolare.Non so nemmeno se Rasmussen ha dimostrato a Iachini di aver le carte in regola per prendere il suo posto,ma se così non fosse mi pare logico che a gennaio si debba prendere provvedimenti e acquistare un bel centrale di buona esperienza ma anche relativamente giovane.Quanto al centrale di centrocampo mi pare che Bennacer con questo modulo 3-5-2 abbia acquistato sicurezza e grinta che accompagnata alla sua tecnica lo ha portato anche a tirare in porta in maniera molto pericolosa per il portiere avversario.Certo se la Gumina non avesse ancora una volta sbagliato un goal facile facile,magari con la Spal in svantaggio l’avremmo fatta a fette con le ripartenze.Ma anche La Gumina sembra un altro e la cura Iachini sta dando buoni frutti anche se da un allenatore esperto come lui mi sarei aspettato qualche rimedio riguardo alle galoppante sulla destra di Lazzari,ma magari anche con Antonelli in campo sarebbe successo la stessa cosa,queĺ ragazzo è velocissimo.Adesso 3 punti con il Bologna diventano importantissimi primo perché li metti a 5 punti,ma soprattutto perché rientreremmo in un gruppetto di squadre se non tranquille almeno meno assillate dal terzultimo posto e si sa,una cosa è rincorrere le altre,ben altra cosa è starci accanto in classifica.

  15. Una correzione a NOSTRADAMUS: le 11 squadre con le quali Empoli ha giocato nelle prime 11 partite allenato da Andreazzoli, non avevano tutte più punti dell’Empoli…Frosinone e Chievo erano e stanno tuttora con meno punti.

  16. Concordo al 100% con Piero e Averaldo. I discorsi su Zajc dell’articolo mi sembrano stucchevoli. Ma insomma, cosa vogliamo? Salvarci, o vendere a caro prezzo il “gioiellino” retrocedendo allegramente (che poi sai come si vende bene quando si scende di categoria…)?
    Per quel che mi riguarda non ho dubbi. Che giochi Ucan, Traoré, Zajc, il ciuccia…l’importante è portare a casa i punti e restare in A. I giocatori passano, i risultati stagionali sono quelli che restano.

  17. Unica critica che posso fare a Iachini non aver usato le tre sostituzioni ma solo due e una dal 60simo fra Pasqual e Traore che eran stanchi tanto che Lazzari non piu’ Raddoppiato faceva quello che voleva oppure anche per Bennacer che quando recuperavamo palla non ripartiva piu’ velocemente tanto che loro ripiegavano facilmente e noi andavamo in orizzontale mentre loro hanno provato a vincerla fino al 90 anche in uno meno. ForzaAzzurro!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.