Per gli azzurri arriva un altro test importante in chiave promozione. A Ferrara contro la Spal dell’ex Marino, tre pesanti punti in palio per la corsa verso il sogno. Vediamo le ultime:

Come sempre sarà il 4-3-1-2 il modulo con cui i nostri scenderanno in campo. A livello uomini dovrebbero esserci diverse divergenze rispetto all’undici che ha dato il via alla gara di martedi con, su tutto, il reparto offensivo. Dovrebbero Mancuso e La Mantia le due punte con l’imprescindibile Bajrami dietro. In mezzo ballottaggio Zurkowski-Ricci mentre in difesa si dovrebbe rivedere Fiamozzi dall’inizio sulla fascia destra.

In panchina dovremmo trovare: Pratelli, Viti, Pirrello, Casale, Terzic, Zurkowski, Damiani, Cambiaso, Crociata, Moreo, Olivieri, Matos.

Gli indisponibili sono: Bandinelli, Sabelli, Furlan.

Mister Dionisi non si scompone dopo il pari con l’ultima della classe ma sa che dovrà esser fatto qualcosa in più domani a Ferrara.

Solito 3-5-2 per Marino, con una Spal che dovrebbe essere simile a quella che ha perso male con il Pordenone nell’ultima gara. L’unica variazione dovrebbe essere rappresentata da Missiroli per Segre. Ci potrebbe però essere un cambio anche in avanti con Seck che pare essere in vantaggio su Moro per andare dentro al fianco di Paloschi. L’unico indisponibile è lo squalificato Valoti.

Mister Marino si complimenta con quanto fatto fin qui dall’Empoli e non ritiene decisiva la gara di domani per quanto perderla significherebbe mettere un solco importante.

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

3-5-2: Berisha; Tomovic, Vicari, Sernicola; Dickman, Missiroli, Esposito, Mora, Strefezza; Seck, Paoloschi.

4-3-1-2: Brignoli; Fiamozzi, Nikolaou, Romagnoli, Parisi; Ricci, Stulac, Haas; Bajrami; La Mantia, Mancuso.

36 Commenti

  1. Benissimo questa formazione a partita poi in corso un rientro di matos zurkoswki moreo ma ovviamente non subito diamo a questa formazione il tempo di cucinare bene la gara

    • Ma, Claudio, hai 2 attaccanti che ormai segnano con una bella continuità e uno di loro lo terresti in panca un altra volta? Ma non scherziamo dai!

  2. In questo momento un ballottaggio Ricci-Zurkowski non va pensato nemmeno per scherzo. Ricci non ha nemmeno 20 anni e può giocare benissimo le 3 partite in una settimana, soprattutto adesso che ha trovato una bella continuità su prestazioni di rilievo e pure il goal. Piuttosto non sarebbe male riportare Ricci nel ruolo di centrale quando Stulac avrà bisogno di tirare il fiato e mi pare che sia lui che Haas ne avrebbero bisogno visto le loro ultime due prestazioni. (magari in qualche secondo tempo)

  3. Voi dite che critico sempre…
    Ma io sono lunico che non dice mai la formazione mai, anzi se un avete capito andava bene anche quella col Pescara, a me interessa cosa fa durante la partita il mister, e normale che se mi tieni Pirello 90 minuti e dopo 22 partite che al massimo e stato schierato per 10 minuti, un conto sentirsi bene un conto avere il ritmo partita ,ora se questo e criticare uno sbaglio che penso negli amatori non si vedono … che devo dire … mister speriamo bene il cielo ce la mandi buona, più gentile di così un celha fo…

  4. Secondo me l’errore di sottovalutazione dell’avversario il mister l’ha fatto. Certamente ha pensato: il Pescara lo battiamo comunque, quindi facciamo riposare gli attaccanti. Ed è andata male. Tutto qui, Ma da qui a dire come fa Enrico che un errore così non si vede neanche negki amatori allora è un’esagerazione. Ecco perché, Enriso, tu fai incavolare tutti: perché adduci argomenti provocatòri. Tutto qui.

  5. No perché quello lo metti in conto prima di giocare , un conto uno si fa male, un conto ,che sai in partenza che uno non arriva in fondo, tre cambi giocati , , si era rischiato anche prima del rigore, dopo il 2-1 levi Stulac o Pirello e poi fai laltro! no 82esimo
    90simo, giù se non lo vede sarà un grosso problema per la sua carriera…. al momento il danno lo sta facendo a noi…

    • Enrico, il mister finora ha fatto i nostri interessi e ci ha fatto divertire, altro che “danno”. E poi, diciamo la verità, che Matos e Olivieri potessero giocare così male nessuno se lo immaginava. Ma proprio male. Tu mi dirai: e allora cambiamoli al secondo tempo, subito…Sai, i cambi sono sempre fatti in ritardo se non vinci. Ma quel rigorino per loro non so se poi c’era davvero. Mah! Più che tenere le braccia attaccate al corpo che coa doveva fare Pirrello? Tagliarsele?

  6. Ieri sera, in Orme Azzurre, i due giornalisti conduttori hanno detto che alcuni tifosi su PE mettono in discussione Dionisi fino a chiederne l’esonero; mi domando, ma prima di fare queste osservazioni, perchè non se li leggano per bene i commenti, invece di riportare quello che hanno sentito dire? Io non ho mai letto un commento che arrivi a chiedere l’esonero del mister; cose da manicomio !!!! Quando si fa il giornalista, bisogna essere soprattutto corretti, e riportare le cose vere, e non le novelle !!!! È stata una cosa vergognosa, e non rispettosa dei pareri critici degli sportivi.
    Invece perfetta l’analisi del giornalista della nazione, che riferendosi alle scelte fatte sabato col Pescara, ha sottolineato paro paro quello che su PE stiamo dicendo da una settimana (ed io mi ci metto per primo), alla faccia di chi dice che siamo disfattisti e non vogliamo il bene dell’Empoli, e aspettiamo solo che si perda una partita, per gioirne.

    • Secondo me invece hanno letto bene.Mi pare qualcuno ha scritto che se c’era Marino a quest’ora s’aveva belle ammazzato il campionato.

  7. Cmq Enrico ridendo e scherzando hai toccato un tasto giusto. Gli allenatori non sono abituati alle 5 sostituzioni e non sanno che pesci prendere. Secondo me tanti allenatori ne avrebbero fatto volentieri a meno

  8. Questa è in assoluto la migliore formazione da mandare in campo contro la Spal, non cìè il minimo dubbio, si può anche vincere, il mister dimostra di essere ritornato in palla, speriamo bene,la mia paura è quella di dover giocare contro 15 persone, cioè 11 giocatori più 4 arbitri.

    • Ecco qual è la vera paura, ma non perché creda nei complotti, bensì in quanto penso che arbitri buoni non ce ne sianoo. È un mestiere troppo difficile per farlo fare a persone non eccezionali! 🙁

  9. Visto che per ora non mi è stato pubblicato il commento, lo ripeto.
    Ieri sera, in “o.rm e a.zzurr e”, i due giornalisti conduttori hanno detto che alcuni tifosi su questo sito mettono in discussione Dionisi fino a chiederne l’esonero; mi domando, ma prima di fare queste osservazioni, se li leggano i commenti, invece di riportare quello che hanno sentito dire al bar? Mai letto un commento che arrivi a chiedere l’esonero del mister; cose da manicomio. Fare il giornalista significa essere seri e corretti, e non chiacchierare tanto per dire qualcosa, e inoltre bisogna avere più rispetto dell’opinione, anche critiche, degli sportivi. È stata una cosa vergognosa.
    Invece perfetta l’analisi del giornalista della nazione, che riferendosi alle scelte fatte sabato col Pescara, ha sottolineato paro paro quello che su PE stiamo dicendo da una settimana (ed io mi ci metto per primo), alla faccia di pensa che siamo dei disfattisti e non vogliamo il bene dell’Empoli.

  10. Mancuso -La Mantia 20 goal in due e mancano ancora tantissime partite alla fine del campionato e se sono in forma come hanno dimostrato di essere adesso, devono giocare sempre, anche in considerazione che hanno trovato un bel feeling tra di loro. Chiaro che ogni tanto, possono avere un turno di riposo, ma non tutti e due insieme, quando uno, quando l’altro. Ma mai più schierare insieme Matos e Olivieri…. almeno dall’inizio. Ma addirittura penso che quello che non toglierei mai dal settore attacco è proprio La Mantia che di testa è l’unico che riesce a buttarla dentro (e non solo di testa) sennò è inutile che i vari Fiamozzi, Sabelli, Terzic e Parisi (migliorerà su questo aspetto visto il bel sinistro che ha) scendano sulle fasce per crossare.

  11. Guardando la formazione dei ferraresi, con l’assenza di Valoti, non mi sembra che faccia paura, anzi direi che è più che normale. Quindi mi sembra giusto tentare anche di vincerla, ma giocando con criterio senza strafare. La formazione dell’Empoli è sicuramente questa con Ricci, ma credo che giocherà Casale terzino destro. Spero che Parisi non si avventuri troppo spesso in avanti, c’è anche da difendere su quella fascia.

  12. Riprovo nuovamente (poi vedrete tre commenti simili, ma non sono stati messi).
    Ieri sera i due giornalisti conduttori del programma azzurro del giovedì, hanno detto che alcuni tifosi su questo sito, mettono in discussione Dionisi fino a chiederne l’esonero; mi domando, prima di fare queste osservazioni, ma se li leggano i commenti o riportano quello che hanno sentito dire al bar? Mai letto qui un commento che arrivi a chiedere l’esonero del mister; cose da manicomio; un giornalista deve essere un professionista, e non parlare tanto per dire qualcosa, questa è anche mancanza di rispetto nei confronti dei tifosi e delle loro ideee anche se critiche.
    Invece perfetta l’analisi del giornalista della nazione, che riferendosi alle scelte fatte sabato col Pescara, ha sottolineato paro paro quello che qui in molti stiamo dicendo da una settimana (e in primo luogo mi ci metto anch’io); forse ha affondato il coltello ancora di più; alla faccia di chi accusa di non essere tifosi azzurri e non di volere il bene della squadra !!!

  13. Daniele scusami se mi permetto ok che prediligi la Mantia ma a parte questo ultimo gol che è entrato un po’ a fortuna non mi pare che il ragazzo stia facendo tutti questi gol come dici anche perché non so’ se lo hai visto ma è un profilo prettamente che il gol te lo vuol segnare di testa e non è sempre facile in quel modo difatti io preferisco più lo stile mancuso palla al piede per questo secondo me il trio da sfornare questa partita sia come velocità che tecnica è come ha affermato Claudio bajrami matos e mancuso

    • Se ti sembran pochi 8 goal vai a vedere chi ha fatto meglio di lui in campionato, ti accorgerai che sono al massimo 4 o 5 giocatori, tra cui Mancuso. E se vai a rivedere i suoi goal ti accorgerai che non li ha segnato solo di testa. Poi è chiaro che essendo alto 1.91 la sua specialità non può essere che il colpo di testa. Adesso poi che ha trovato una buona forma è riuscito a fare qualche assist e non mi trovi d’accordo sul goal al Pescara. È stato un gran colpo di testa in anticipo e senza saltare in alto come sa fare.

    • La Mantia è fondamentale non solo per i gol, è una punta che gioca per gli altri, esattamente s.m. il contrario di Olivieri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here