E’ arrivato il 18 dicembre 2017, se ne va il 5 Novembre 2018. Nemmeno un anno di panchina azzurra per Aurelio Andreazzoli, arrivato a sorpresa (nessuno si sarebbe mai aspettato il suo nome) per sostituire Vivarini nella passata serie B, che oggi è stato altrettanto a sorpresa esonerato. I risultati non erano certo dalla sua, vero, ma la squadra veniva da prestazioni incoraggianti contro club che niente hanno da spartire (almeno secondo noi) con quello che è il campionato che deve fare l’Empoli. Sicuramente a Napoli qualche errore in più c’è stato, anche gestionale, ma le prossime sfide avrebbero dato agli azzurri delle possibilità maggiori.

La società ha però preferito far chiudere qui l’avventura di “Nonno Aurelio”, dopo che però era stata la sua immagine a fare da sfondo all’ultima campagna abbonamenti. Un trend pazzesco quello di Andreazzoli nelle sue 23 gare di serie B, senza mai conoscere la sconfitta. Nelle undici di A invece per lui un bottino di sei punti con una sola vittoria. Arrivò perchè non funzionava il 3-5-2 di Vivarini, si dove quindi tornare all’antico ed il fido assistente si Spalletti avrebbe riportato i fasti del 4-3-1-2. Curioso capire adesso se si andrà avanti con questa filosofia o meno, visto che il sostituto è un difensivista puro che si troverà in mano una squadra costruita per fare qualità. Lo abbiamo detto e lo ripetiamo, le colpe alla fine se le prende sempre l’allenatore, ed è lui a fare i bagagli. Andreazzoli paga per tutti ma restano ancora molti dubbi sulla costruzione estiva della squadra, con due operazioni specifiche che ad inizio novembre non trovano ancora logiche ed esaustive spiegazioni. Sarà poi il campo a parlare per il nuovo tecnico e soprattutto per la società che non puo’ non essere messa sul banco degli imputati vista anche la nuova filosofia che ha radicalmente cambiato il modo di vivere e far vivere la squadra.

Vi vogliamo riproporre la prima intervista con mister Andreazzoli, quella appunto del 18 dicembre scorso:

15 Commenti

  1. Intanto mi sento di ringraziale mister Andreazzoli per tutte le emozioni che mi ha fatto vivere l’anno scorso,ma anche per quelle che mi ha fatto vivere anche quest’anno perchè su ogni campo e con qualsiasi squadra con cui abbiamo giocato,grande o non grande,nessuna ci ha mai messo sotto se non il Milan gli ultimi 10 minuti dell’incontro.Purtroppo paga i grossolani errori commessi dai nostri azzurri che pur giocando spesso ottime partite hanno peccato diverse volte di ingenuità,paga i 9 tiri in porta tra pali e traverse ci hanno impedito di scuotere la rete,paga non solo i suddetti errori difensivi ma anche quelli offensivi che ci hanno portato a sbagliare un rigore e occasioni a pochi passi dalla porta dove era più facile far goal che tirare addosso al portiere(Lazio e Chievo)Giusto esonerarlo?Se si guardano i punti forse si,ma se si guardano gioco e una dannata sfortuna direi proprio di no.Adesso arriva Iachini,niente contro di lui per carità,ma lui è quell’allenatore che è sempre stato sulla bocca dei commentatori di Pianeta per il suo modo difensivista di affrontare la partita,spesso con 10 uomini dietro la palla.Pensare che a furor di popolo si era tornati ad un modulo che tante soddisfazioni ci aveva dato in questi anni(a parte la parentesi Martusciello….allenatore tanto bravo e osannato dalla società come un futuro grande della panchina,che l’unica cosa che ha fatto è andarsene a Milano a fare il vice del vice del vice allenatore)per poi adesso ricambiare rotta pur avendo in squadra Krunic,Zajc,Traorè,Ucan(tutti possono giocare trequartisti) che voglio proprio vedere in che posizione metterà il nuovo mister.Aggiusterà la difesa?La mia impressione è che giocando a 5 dietro forse avremo più copertura,la speranza è quella di poter giocare ad una velocità più marcata di prima e non so se abbiamo le capacità per farlo….ma ormai la decisione è presa quindi starà al nuovo mister fare le sue scelte su modulo,giocatori e posizione in campo.Certo conoscendo come giocano le squadre di Iachini forse due punte veloci come le nostre potrebbero trovare giovamento dalle ripartenze che mi auguro però che non diventino….meri contropiedi.

  2. Intanto mi sento di ringraziale mister Andreazzoli per tutte le emozioni che mi ha fatto vivere l’anno scorso,ma anche per quelle che mi ha fatto vivere anche quest’anno perchè su ogni campo e con qualsiasi squadra con cui abbiamo giocato,grande o non grande,nessuna ci ha mai messo sotto se non il Milan gli ultimi 10 minuti dell’incontro.Purtroppo paga i grossolani errori commessi dai nostri azzurri che pur giocando spesso ottime partite hanno peccato diverse volte di ingenuità,paga i 9 tiri in porta tra pali e traverse ci hanno impedito di scuotere la rete,paga non solo i suddetti errori difensivi ma anche quelli offensivi che ci hanno portato a sbagliare un rigore e occasioni a pochi passi dalla porta dove era più facile far goal che tirare addosso al portiere(Lazio e Chievo)Giusto esonerarlo?Se si guardano i punti forse si,ma se si guardano gioco e una dannata sfortuna direi proprio di no.Adesso arriva Iachini,niente contro di lui per carità,ma lui è quell’allenatore che è sempre stato sulla bocca dei commentatori di Pianeta per il suo modo difensivista di affrontare la partita,spesso con 10 uomini dietro la palla.Pensare che a furor di popolo si era tornati ad un modulo che tante soddisfazioni ci aveva dato in questi anni(a parte la parentesi Martusciello….allenatore tanto bravo e osannato dalla società come un futuro grande della panchina,che l’unica cosa che ha fatto è andarsene a Milano a fare il vice del vice del vice allenatore)per poi adesso ricambiare rotta pur avendo in squadra Krunic,Zajc,Traorè,Ucan(tutti possono giocare trequartisti) che voglio proprio vedere in che posizione metterà il nuovo mister.Aggiusterà la difesa?La mia impressione è che giocando a 5 dietro forse avremo più copertura,la speranza è quella di poter giocare ad una velocità più marcata di prima e non so se abbiamo le capacità per farlo….ma ormai la decisione è presa quindi starà al nuovo mister fare le sue scelte su modulo,giocatori e posizione in campo.Certo conoscendo come giocano le squadre di Iachini forse due punte veloci come le nostre potrebbero trovare giovamento dalle ripartenze che mi auguro però che non diventino….meri contropiedi.

  3. Grazie grande mister, con te abbiamo rivisto vero calcio. In serie A abbiamo incontrato tutte le forti squadre in casa e le più deboli fuori. Fosse stato all’opposto e senza i 9 legni colpiti, sicuramente avremmo molti punti in più. Purtroppo paga sempre l’allenatore. Grande mister e soprattutto grande persona. Onorato di essere tuo amico!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.