TV | Mister Andreazzoli nel post con la Samp (special guest nell’apertura)

    17

    Vittoria davvero importante quella che arriva a Genova contro la Samp, la prima in trasferta in questa stagione. Succede tutto nella ripresa con gli azzurri che aprono con Farias e raddoppiano con Di Lorenzo che riprende un rigore parato da Audero.

    Nel dopo gara abbiamo intervistato il tecnico azzurro Andreazzoli che ha raccontato ai nostri microfoni le emozioni del match e le sensazioni a 180′ dalla fine. Ringraziamo Ciccio Caputo che ci ha fatto compagnia nel nostro “stand up”. Il servizio è a cura di Alessio Cocchi grazie alle riprese di Tommaso Chelli ed è fruibile in HD

    Rispondi al Sondaggio di PianetaEmpoli

    Qual è il tuo giudizio sul mercato azzurro?

    17 Commenti

    1. Ci credevo prima della Fiorentina, ci credevo prima della Sampdoria, ci credo prima del Torino ….. è da 15 giorni che ripeto che la pelle dell’orso non va venduta prima ….. non so se ci salveremo, ma ci crederò fino a un istante prima che la matematica ci condanni ….. o ci assolva!!!!
      Domenica il Castellani deve essere il 12° giocatore …. non deve esistere che ci sia un coro degli avversari!!!!
      Si lotta tutti insieme per un sogno chiamato SERIE AAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!!

    2. Abbiamo poche probabilità, i giocatori ed il Magister sono incolpevoli, noi abbiamo il dovere di spingere la squadra per vincere la prossima partita.
      Spero nella risposta e partecipaziane della città e di tutti gli sportivi.
      Se poi alla fine dovesse andare male, tutti sappiamo chi sono gli indiscussi colpevoli (Pres e dir nza) di questa sciagurata gestione

    3. Già essere ancora qui a parlare di possibile salvezza ha dell’incredibile perché dopo Bologna le speranze erano ridotte al lumicino.La cosa non è certo ancora facile visto che il calendario più difficile l’abbiamo noi,ma certo una cosa è essere ad un passo dal baratro altra è vedere che di sotto potrebbe anche andarci qualcun’altro.Ancora una volta devi vincere perché anche un punto,al massimo della positività(In caso di prossima sconfitta del Genoa)ti porta a pari punti e se così rimani dopo aver giocato con l’inter sei per forza retrocesso a meno che il Genoa non perda o pareggi a Firenze e tu non pareggi o vinca a Milano a seconda delle due ipotesi.Veramente mi aspetto che la società chiami a raccolta più tifosi possibile con prezzi stracciati e non legati agli abbonamenti.

    4. Bisogna ferma’ Belotti, mister. Niente zona domenica in difesa. Guardarlo a uomo dal primo al 90°. Poi un gol lo facciamo.

    5. Grazie mister e grazie ragazzi..

      credere o non credere?…non importa
      ciò che conta e’ esserci fino alla fine..

      ..gioca ancora!!!

    6. Certo che andando a riguardare il calendario l’ipotesi salvezza passa sicuramente dalla vittoria contro il Torino e da una non vittoria del Genoa contro il Cagliari.Così arriveremmo all’ultima giornata con 38 punti contro magari i 37 punti del Genoa se pareggiasse con il Cagliari.Ma dovremmo sperare poi in una sconfitta del Genoa a Firenze perché se l’Inter dopo aver vinto con il Chievo perdesse o pareggiasse a Napoli con noi punterebbe decisamente alla vittoria altrimenti il Milan gli potrebbe soffiare il 4 posto….Insomma dovremo per 2 settimane sperare che anche l’Inter non abbia per forza bisogno dei 3 punti…..e che le nane………..matino il Genoa!

    7. Due settimane fa il tunnel era buio. Domenica scorsa si vedeva una lucina in fondo. Ora stanno entrando due raggi di sole…..

    8. Arrivati a questo punto è solo follia, troppi gli elementi in campo di natura mentale e, ovviamente, di biscotti più o meno volontari. Noi siamo di rincorsa e senza niente da perdere, il resto del mondo è terrorizzato. L’Udinese la vedo salva, ma il Bologna? Se stecca col Parma poi ha Lazio e Napoli, e al momento è a 37. Lo stesso Parma non può scherzare, nemmeno Cagliari e Fiorentina, che si salveranno ma potrebbero farci enormi favori contro il Genoa, perché non possono fare regali. È uno psicodramma vero. Ovviamente la preda da puntare è il Genoa, squadra che non pensava di trovarsi in questa situazione, col pubblico in totale contestazione, hanno annunciato che resteranno fuori anche col Cagliari al grido di “non ci interessa se retrocediamo basta che se ne vada Preziosi”. Insomma, non proprio il clima ideale per l’impresa. Al contrario oggi è stato fondamentale quel settore pieno, colorato e rumoroso, che a tratti sembrava di giocare in casa. E la squadra, confermando tutti i suoi limiti, sta davvero dando il 101%, e li ringrazio già comunque vada. Oggi ha vinto Empoli. Adesso c’è da strappare questi 180 minuti a morsi

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.