TV | Mister Marino nel post con il Pordenone

    36

    Dopo quattro successi consecutivi l’Empoli si ferma e perde contro quel Pordenone che già all’andata ci aveva battuto. Una prestazione sottotono nel primo tempo, meglio nel secondo, una battuta d’arresto che non deve scomporre.

    Al termine della gara è intervenuto ai nostri microfoni il tecnico azzurro, Marino, che ha disaminato il match dei ragazzi. Il servizio è a cura di Alessio Cocchi grazie alle riprese di Tommaso Chelli ed è fruibile in HD.

    36 Commenti

    1. Mister Bucchi con la squadra iniziale da lega pro fece 6 vittorie consecutive le che con una armata perde in casa alla 5 sulla panchina caro Marino oggi bisognava vincere

      • Ma quale squadra da lega pro. A detta di tutti l’Empoli ad inizio anno doveva vincere il campionato e presuppongo che l’allenatore abbia costruito la squadra insieme alla società e si è visto che capolavoro. Buchi uno dei peggiori allenatori passati da Empoli

      • Premesso che a me Bucchi piaceva, vogliamo criticare un allenatore che ci ha portato 12 punti in 5 partite, e bel gioco (a parte la parentesi di oggi che ci può stare), oltreché invertire una situazione a dir poco disperata? Scusa ma io proprio non capisco…

      • Te che scrivi col nome di Luca /empolese /Walter o sei parente di bucchi oppure hai qualcosa di personale contro Marino. Il porobucchi sei partite di fila l ha vinte solo nel tuo cervello.
        Detto questo credo che se al posto di merola e piscopo avesse avuto i giocatori attuali anche cristianone forse avrebbe potuto fare meglio.
        Per me piena fiducia all’attuale mister e alla squadra, credo un posto nei play off sia alla portata.

          • Se è una risposta al mio intervento mi pari parecchio in malafede, sono un tifoso come te ma tu hai scritto delle gran caxxate. Il tuo mister preferito sei partite a fila non l ha vinte. Quindi dimmi un po’ di che numeri stai parlando

            • LUCA, abbi gli attributi di usare lo stesso Nick.
              Codesto è un comportamento infantile.

    2. Avrei preferito perdere la prima piuttosto che la quinta. Oggi abbiamo fatto un vistoso passo indietro rispetto al 60 % dove eravamo arrivati. Non si può perdere con queste squadre con il nostro potenziale. Sono molto deluso.

      • La verità è che con Marino s’è fatto 12 punti in cinque partite e a tratti s’è ricominciato a vedere giocare a calcio

    3. Ma siete sicuri che la sconfitta sia meritata? Secondo me un pareggio sarebbe stato il risultato giusto. Ma come vi scuotete per una sconftta! Accidenti, come siete fragili. Ci vogliono nervi saldi, non solo quelli dei giocatori ma anche quelli dei tifosi.

    4. Pordenone anti-calcio e noi è chiaro che soffriamo queste squadre , direi che a parte l’occasione clamorosa dell’ultimo minuto non ne hanno avute altre a parte il gol.. meritavamo ampiamente il pareggio (che sarebbe stato il risultato più giusto anche a Perugia).. ci può stare comunque una giornata come oggi, con qualcuno sottotono (Tutino, Henderson, La Mantia).
      L’importante è vedere , anche ogni tanto, qualche sprazzo di gioco (che fino a qualche settimana fa ci sognavamo) e vedere che comunque i ragazzi lottano fino in fondo …alla lunga tutto questo premia le squadre più forti… resto comunque dell’idea che Cremomese e poi tra un po’ Venezia saranno, per ovvi motivi, le partite che contano di più… poi quello che viene di più ben venga, lasciamo stare i discorsi secondo posto, ora non abbiamo neanche la scusa che ne parla la società, hanno smesso (GIUSTAMEMTE) di parlarne pure loro, quindi basta, può fare solo danno.

      • Mmmhhh, sicuro che il Pordenone sia anti calcio?
        Io invece ho visto una squadra molto organizzata, che usciva bene dal nostro pressing (anche se ieri ne ho visto poco…), bon buone trame palla a terra.
        Mi toglierei gli occhiali da tifoso e giudicherei la partita con una prospettiva diversa.

    5. Intanto c’è da dire che in difesa ne mancavano 3 e non per scelta ma o per infortuni o per squalifica. Quindi direi che di ribeccare goal co stava, quello che non ha funzionato è stato però il centrocampo, visto che a parte il rush finale, la partita l’ha giocata di più il Pordenone. Non c’è dubbio che La Mantia in questo modulo e senza un altro attaccante accanto è sembrato un pesce fuor d’acqua, come non c’è dubbio che Ricci pur disputando una partita sufficiente manchi di esperienza nel ruolo, perché un centrale e in un centrocampo a 3,deve anche verticalizzare e giocare dando i tempi alla squadra. È evidente che una squadra ricreata molto bene a gennaio necessitava di un centrale di spessore che sicuramente ne Stulac e ne Ricci (se pur bravino e di grande prospettiva) attualmente lo sono. Io ci vedrei molto bene Henderson in questo ruolo proprio per la corsa, la visione di gioco e la grinta. Oggi davvero buona partita da parte di Ciciretti e Sierralta, poi tutti abbastanza sottotono. Buoni gli ingressi di Bajrami e di Mancuso, ma nonostante il gran premere finale e la traversa colpita da Mancuso di grosse occasioni non le abbiamo create e direi che sia nel primo che nel secondo tempo di cross per mettere in difficoltà la difesa avversaria ne abbiamo fatti diversi ma tutti imprecisi.A loro ne è bastato uno fatto bene e c’è costato caro.

      • Su Ricci e sul suo poco verticalizzare il gioco sono d’accordo anch’io.
        Gioca troppo in orizzontale, come un po’ tutta la mediana.

      • il problema vero non è stato il centrocampo ma l’attacco. La mantia non ha mai fatto un movimento giusto. Soprattutto nel primo tempo, ma anche nel secondo, abbiamo avuto occasioni limpidissime procurate da chi scendeva sulla fascia (soprattutto Tutino, ma anche altri) e metteva una palla in mezzo rasoterra sul primo palo con La Mantia sempre dietro almeno un difensore. Caputo e Donnarumma questi palloni non se li facevano scappare e aggredivano sempre il difensore sul primo palo. Questo deve fare un attaccante. No stare sempre dietro ad aspettare una palla alta che non arriva mai e quando arriva ci arriva prima il portiere. Se un attaccante non è in grado di capire questo per me deve fare parecchia panca.

    6. Mister io ho molta stima. Ma non è che stiamo diventando un po’ prevedibili e iniziano a conoscere e saper respingere il nostro 433? Dobbiamo dare intensità. Basta giocate da fenomeni, tornare subito umili e avanti!
      PS: però il pareggio era più che meritato.

    7. Brutta sconfitta con una squadra che lotta come noi per andare nei playoff, maturata dopo una prestazione veramente insufficiente.
      Purtroppo oggi ogni reparto non ha reso per quello che era lecito aspettarsi. Secondo me Marino non ha messo in campo la migliore formazione, ma soprattutto ho visto nel primo tempo una squadra sotto ritmo, con poche idee, quasi impotente di fronte a un avversario che ha potuto fare il proprio gioco senza problemi.
      Nel secondo tempo qualcosa è cambiato nella testa dei nostri calciatori, ma tutto si è risolto in una manovra poco proficua che ha fruttato soltanto due vere occasioni da goal. Troppo poco.
      Facendo un paragone che in questo momento non può scandalizzare nessuno, oggi abbiamo emulato la Juventus attuale. Tanti passaggi in orizzontale e all’indietro con pochissimi tiri in porta.
      Dopo questa premessa generale, mi sembra superfluo parlare delle prestazioni dei singoli. Salvo soltanto Sierralta e Ciciretti.
      Speriamo che si ricomponga al più presto la difesa titolare.
      Forza Empoli.

    8. Il problema dell’Empoli era e rimane a centrocampo; i tre nomi Ricci, Henderson e Frattesi vanno benissimo, ma va corretta la loro posizione in campo. Sappiamo che Marino predilige le azioni sulle fasce, ok, ma non può chiedere anche a Henderson Frattesi di giocare lateralmente, creando grande confusione e una volta che l’avversario blocca le fasce (vedi Pordenone) portando più uomini, non abbiamo più prospettive. Ricci fa anche troppo, ma deve avere il supporto degli altri due centrocampisti; quindi Henderson e Frattesi devono giocare nel mezzo del campo, aiutare Ricci e cercare le accelerazioni e penetrazioni centrali nelle difese avversarie; sulle fasce ci sono già Ciciretti e Tutino con i nostri due terzini che sanno farsi valere, e non hanno bisogno di altro aiuto, anzi devono avere più spazio libero.

    9. Il pareggio era strameritato, considerate anche assenze importanti e arbitraggio…chi dice il contrario è in malafede o non capisce niente di calcio

      • Claudio io credo che avendo il difensore addosso abbia fatto gia tanto ad anticiparlo in tuffo … poi si sa … a volte entra e a volte picchia sul palo o traversa … questione di centimetri …

    10. Ogni volta che non si vince si scatena il dramma,si cercano motivazioni immaginifiche,bisogna accettare ci siano prestazioni non all’altezza,siamo in serie b,con una squadra giovane e con molti calciatori che fino a 50 giorni fa non avevano disputato una partita ufficiale,bisogna cercare di migliorare,ma con la consapevolezza che prestazioni come quella del Trapani,non resteranno isolate……

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.