Azzurri in campo a Venezia per una partita che adesso, davvero, non puo’ ammettere risultati diversi dalla vittoria se si vuol cullare ancora qualche sogno per il finale di stagione.

Non cambierà niente dal punto di vista tattico ma dovrebbe essere rimessa mano alla formazione con un nuovo turnover nel quale rivedremo molti di quelli in campo con il Benevento. Il punto interrogativo è su Ricci che non è al meglio della forma e potrebbe partire dalla panchina, ed in panchina si dovrebbe rivedere anche La Mantia. In difesa si rivedrà Fiamozzi a destra, al centro da capire chi starà fuori dall’inizio tra Romagnoli e Sierralta con Maietta che dovrebbe partire dall’inizio. Davanti Mancuso tornerà a fare la punta centrale, Ciciretti potrebbe essere preferito a Tutino.

In panchina dovremmo trovare: Branduani, Perrucchini, Antonelli, Gazzola, Pinna, Sierralta, Bandinelli, Ricci, Zurkowski, La Mantia, Moreo, Tutino.

Mister Marino vuole rivedere il suo primo Empoli ed ammette che dalla squadra si aspetta qualcosa in più rispetto all’attuale trend.

Sarà il 4-3-1-2 il modulo con cui il Venezia di Dionisi cercherà di rompere le uova nel paniere all’Empoli. La squadra dovrebbe somigliare molto a quella vista nell’ultima interna contro l’Ascoli con Aramu a fungere da trequartista anche se Capello non è da escludere a priori. In avanti Zigoni e Longo, ma anche qui Capello potrebbe tornare in gioco. Ballottaggio per il ruolo di terzino destro tra Fiordaliso e Lakicevic. L’ex Lollo dovrebbe essere preferito a Vacca nel ruolo di interno destro di centrocampo. Fuori per squalifica Modolo.

Dionisi vuole conferme e la gara contro gli azzurri è una sorta di esame di maturità per provare ad uscire in maniera più significativa dalla zona rossa.

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

4-3-1-2: Lezzerini; Fiordaliso, Casale, Ceccaroni, Molinaro; Lollo, Fiordilino, Maleh; Aramu; Zigoni, Longo.

4-3-3: Brignoli; Fiamozzi, Maietta, Romagnoli, Balkovec; Frattesi, Stulac, Henderson; Ciciretti, Mancuso, Bajrami.

17 Commenti

  1. Anche se non ha senso fare retrospettive, l’errore più grosso è stato mandare via Bucchi. Avremmo risparmiato il profondo medievale di Muzzi e da gennaio, con i nuovi inserti, saremmo ripartiti alla grande. Come si può partire con Stulac centrale di centrocampo? Mi auguro che la formazione non sia quella, che il giornalista si sia sbagliato.

  2. Se vogliamo giocare i plaj off, domani è l’ultima spiaggia dobbiamo vincere per forza, quindi dovrà schierare una formazione offensiva al massimo,con a centrocampo Bandinelli , Zurcoskj ,Frattesi e in attacco con Ci ciretti, Mancuso , Bajrami , poi vediamo come si mette la partita, e agire di conseguenza.

    • D’accordo sono i più in palla al momento almeno a centrocampo, in attacco Bajrami mooolto sotto tono nelle ultime due, io metterei Tutino che con un invenzione può sempre risolverla.

    • Mi pare la cosa più logica da fare. Purtroppo come diceva Manzoni “Il buon senso c’era ma se ne stava nascosto per paura del senso comune”.

  3. La rosa che che abbiamo ti permette varie buone soluzioni.
    La società ha sbagliato tanto anche quest’anno, ma se non arriviamo nei playoff le colpe maggiori sono dei vari allenatori e soprattutto dei ns giocatori.

  4. Trovo difficile trovare un motivo che mi spinga a vedere la partita, dato il basso interesse ed emozioni che mi suscita il gioco proposto da questa squadra.

  5. 1- Brignoli
    4- Fiamozzi, Sierralta, Romagnoli, Balkovec
    3- Stulac, Bandinelli (Ricci/Henderson), Zurkowsky
    1- Frattesi (Bajrami)
    2- Mancuso, Ciciretti (Tutino)
    4-3-1-2 che in fase di attacco può trasformarsi in un 4-3-3 con Frattesi (Bajrami) che si porta centralmente a ridosso di Mancuso.
    Stulac, ce lo dobbiamo mettere, non c’è sostituto, sperando che accenni ad un miglioramento in queste ultime partite.
    Zurkowsky, deve giocare, come Bandinelli per la voglia e corsa che hanno mostrato col Pescara.
    Henderson, da far partire dalla panchina, spero che Marino non gli venga l’idea (come negli ultimi minuti con il Pescara) di farlo giocare al posto di Stulac, perchè sennò l’allenatore si può far tutti !!!

    • E invece io Henderson lo metterei play basso.
      Sicuramente farà meglio del lento Stulac e del giovane Ricci.
      Bandinelli nell’11 iniziale.

  6. Solito errore: fare il 4-3-3 con un solo attaccante che anche stavolta non vedrà un pallone in mezzo a 2-3 difensori e con gli esterni di supporto larghissimi a 25 metri da lui

  7. Brignoli
    Pinna Sierralta Romagnoli Balkovec
    Zurkosky Henderson
    Fiamozzi Frattesi Tutino (o Bandinelli)
    Mancuso
    con Fiamozzi a fare l’ala, che è la cosa migliore che fa, e non il difensore, e Zurkosky e Henderson a fare i mediani …

  8. ….abbiamo talmente tanti giocatori con caratteriste diverse , nessuna squadra ha una rosa ampia e versatile come e la Ns , Potremmo fare tutti i moduli che i calcio si è inventato …ma non ne riusciamo a sfruttare mai al massimo .
    Per me 2 punte centrali obbligatorie , ma con il 442 potremmo sfruttare al massimo le caratteristiche dei Ns giocatori .

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here