imageDovrebbero essere circa 40 i valorosi tifosi azzurri che seguiranno la squadra nella trasferta di Cagliari. Una trasferta che, come quella di Palermo di quindici giorni fa, poteva essere fatta ovviamente soltanto via aerea (possibile ovviamente anche con traghetto ma per durata e costi non certo agevole), con collegamenti comodi dalla vicina Pisa che, sempre grazie al vettore “Ryanair” collega le due città. Però a differenza di Palermo, vuoi perchè molto ravvicinata da quella, vuoi perchè la città in se per se stimola meno di quella siciliana, vuoi anche perchè ci sono numericamente meno voli, ha avuto un minor riscostro.

 

I tifosi azzurri, come detto circa 40, partiranno praticamente tutti con il volo di domani mattina delle 10 (quello che prenderemo anche noi) per poi rientrare il giorno seguente. Ricordiamo che, tramite il circuito Listicket c’è possibilità di acquistare i tagliandi del settore ospiti fino alle 19:00 di questa sera ma, di fatto, i voli comodi per andare e tornare da Cagliari sono praticamente esauriti.

 

Redazione PE

CONDIVIDI
Articolo precedentePEnAlty | 27a puntata 12/03/2015
Articolo successivoL'avversaria | Il Cagliari di… Zeman
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. una volta non davamo tutte queste informazioni a destra e a manca, soprattutto per una trasferta delicata come cagliari.
    altri tempi..

  2. …svantaggi di un’era così “telematicizzata”.
    Comunque, in traghetto tutt’altra storia. I momenti di divertimento, la socializzazione, le scorribande di notte a bordo che ne derivano dallo stare per 12 ore, anda e rianda tutti assieme, non sono nemmeno lontanamente paragonabili ad un viaggio in aereo.
    Giusto però, allo stato attuale, guardare al portafoglio e all’oro colato di avere un posto di lavoro.

  3. Io comprai i biglietti un mese fa per l’aereo convinto di risparmiare; peccato che poi la lega calcio abbia spostato non solo l’orario ma anche il giorno della partita, costringendomi cosi a buttare via il biglietto di andata ( in quanto la ryanair vuole la bellezza di 90€ per cambiare ) e farne uno nuovo con l’alitalia (che per assurdo mi costa meno) Firenze-Roma-Cagliari. Oltre al fatto poi di dover spendere anche per l’alloggio e prendere un giorno di ferie della quale avrei fatto volentieri a meno.
    Dopo aver scritto formale reclamo alla Lega Calcio ho capito che, come nel calcio, ci sono anche tifosi di serie a e tifosi di serie b.
    E poi ci si lamenta perchè la gente non va più allo stadio….

    • nella stessa situazione se pigliassi il biglietto adesso per bergamo rischierei una fregatura…devo aspettare perche in italia come si e´ visto la gente nn conta niente

  4. ..quando gli ultras, tempo addietro, misero in guardia dei possibili sviluppi del calcio che andava a formarsi, nessuno gli dava retta…….

    • gli davano retta appunto per questo e´ scattata la caccia mediatica…fieri dei nostri ideali,avanti ultras.

  5. Cagliari non è certo Palermo ma è comunque una bella città, molto particolare. Chi la visiterà non rimarrà deluso.

  6. Si poteva evitare di dare in pasto mediatico tutte queste notizie soprattutto ad una tifoseria che nel passato non troppo remoto ha già dimostrato di poter compiere atti vili…
    Sono daccordo con Bosco le trasferte infinite in pullman o in traghetto per andare al sud e in sardegna erano un altra cosa.
    Ma del resto basta vedere in maratona come si comportano le nuove leve…cellulare perennemente in mano, un occhio alla partita uno al telefono e tifare per la propria squadra diventa un eccezione alla regola…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here