In vista del posticipo di lunedi, in programma al “Castellani” di Empoli, mister Gianluca Atzori ha parlato oggi in conferenza stampa a Bogliasco. La sua è stata una disamina accurata sul passato e sul futuro dei blucerchiati, con l’obiettivo di strappare i 3 punti agli azzurri di Aglietti in una partita che sa di rivincita, dopo che tre settimane fa la Sampdoria era stata messa k.o. proprio dai toscani in un match che aveva significato per Palombo e compagni l’eliminazione dalla Coppa Italia. Il mister lo sa e cerca di caricare la squadra, tenendo altra la concentrazione e invitando i suoi ragazzi a non ripetere gli errori compiuti in passato. Ecco quanto riportato dal sito ufficiale: 

 

“Dobbiamo fare tesoro di quella partita di Coppa Italia. Farò vedere ai ragazzi dove dovremmo migliorare perché forti di quell’esperienza negativa, soprattutto nel secondo tempo, vogliamo prenderci una rivincita. Non sarà semplice: in casa l’Empoli trova quelle sicurezze che non trova fuori; ma i numeri oggi dicono poco e non dovremo stare attenti solo a Tavano. Impongono il proprio gioco e sanno farsi valere”

 

Il tecnico di Collepardo sa che l’Empoli è squadra ostica, e che per metterla in difficoltà avrà bisogno di poter schierare la miglior formazione disponibile; per questo fa il punto con la stampa sugli allenamenti degli ultimi giorni e sulle condizioni degli acciaccati:”Durante la settimana abbiamo lavorato molto bene. Sappiamo che ogni partita ha una storia a sé. La squadra ha già accantonato la vittoria sul Gubbio e ha nella testa soltanto la partita con l’Empoli, un match importante per noi. Le condizioni di Palombo e Romero? Oggi mi risulta difficile sbilanciarmi. La speranza è riuscire a recuperare entrambi. Angelo ha una caviglia dolorante, vedremo e valuteremo”.

 

Dopo la bella prova di domenica scorsa si poteva pensare che non sarebbero state apportate molte modifiche all’undici titolare, ma il mister chiarisce che i suoi ragazzi dovranno imparare ad adattarsi a più moduli, e che quindi potrebbero esserci delle sorprese anche in vista del prossimo impegno:” Può darsi che la Sampdoria cambi in funzione della gara di lunedì. Il modulo è il vestito che sta bene alle caratteristiche dei calciatori. Non mi fisso su un modulo, non ho problemi di 3-5-2, 3-4-3, 3-4-1-2 o 4-4-2. Voglio abituare questi ragazzi ad assimilare e interpretare più moduli per rendere agli altri più complicato affrontarci. La partita va letta, la duttilità deve essere una cosa normalissima, fermo restano che equilibrio è la parola chiave per me, in entrambe le fasi».

 

Tempo anche di primi bilanci per Atzori,che sente il “polso” al suo spogliatoio e al morale dei giocatori blucerchiati e ne fa una diagnosi molto positiva: “Vedo tante cose che mi piacciono, in campo e fuori. Ricevo segnali dai ragazzi che mi soddisfano, sono molto contento. Sicuramente dobbiamo migliorare, ci sono ampi margini per farlo e dobbiamo crescere giorno dopo giorno, settimana dopo settimana. Dobbiamo imparare al meglio la mentalità della Serie B, perché non esiste una partita o un campo facile e perché tutti contro di noi daranno qualcosa di più”. Con la speranza di cominciare già lunedi.

fonte: sampdorianews.net

CONDIVIDI
Articolo precedenteDal campo…con la Samp le due punte
Articolo successivoSampdoria: all'inferno e ritorno
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Ma insomma, un po di umilta`. Vieni da 2 pareggi fortunati, avreste meritato di perdere infatti, e poi dopo la vittoria sul Gubbio (guarda caso neopromossa e dopo 4 giornate sempre a zero punti)e questo si crede il tecnico illuminato. Ma vai per favore, speriamo lunedi sera di farti ingoiare queste stupide sentenze……

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here