Monteboro, 5 maggio 2011


Intervista di Fabrizio Fioravanti

Alla vigilia dei Play off o dei sedicesimi di Finale non potevamo esimerci dal chiedere al Responsabile del Settore Giovanile dell’Empoli FC, Andrea Innocenti, una valutazione sul Campionato delle tre squadre che più abbiamo seguito in questa stagione: la Primavera, gli Allievi ed i Giovanissimi Nazionali. Lo abbiamo fatto adesso perché non volevamo che il giudizio potesse essere inficiato dall’esito delle prossime partite. Il risultato di una o due gara, anche se importanti, non può e non deve (e questo Innocenti lo sa meglio di me) il giudizio su quello che è stato un lavoro di mesi. Specie quando questo lavoro viene fatto con ragazzi la cui evoluzione psico-fisica e tecnica è continua. Eccoci dunque a “casa azzurra” (Monteboro) dove Innocenti riesce a trovare il tempo, tra il cellulare che squilla in continuazione e gente che bussa alla porta, di fare due chiacchiere con noi.


Tre squadre (Primavera, Allevi e Giovanissimi Nazionali) nelle fasi finali dei rispettivi Campionati. Un bel risultato per il Settore Giovanile dell’Empoli, indipendentemente di come andrà a finire…

E’ motivo di soddisfazione per tutto l’ambiente, per gli allenatori, per i ragazzi e per tutti, anche perché ci siamo arrivati lottando fino all’ultimo. Non è stato semplice. E poi va detto una cosa. Noi siamo abituati ad avere quasi sempre tutte e tre queste squadre alla fasi finali del Campionato ma questa non è una cosa scontata. Bisogna pensare che noi siamo l’Empoli e che non è stata una cosa semplice, se sei pensa alla Primavera ed ai Giovanissimi che se la sono lottata fino all’ultima giornata. Comunque essere arrivato fino qui dimostra che il lavoro paga e tutto questo è motivo di soddisfazione. Quello che succederà dalle partite del prossimo week end in poi (in partite importanti che andremo a giocare con squadre di prestigio e che per questo dovrebbero darci giuste motivazioni) non lo sappiamo. Noi siamo pronti per far bene…poi non si sa. Sono tutte partite “secche” o quasi….ti giochi la stagione in una o due partite…vediamo. Noi siamo fiduciosi

Vediamo squadra per squadra. La Primavera. E’ stata una squadra dall’andamento altalenante…momenti sì, momenti no…ha conquisto la qualificazione all’ultima partita ma la squadra c’è. Oltretutto sta mettendo in mostra diversi giocatori che il prossimo anno potranno essere utili alla prima squadra

Già ad inizio stagione avevamo la sensazione che ci fossero qualità di base, giocatori importanti per la prospettiva per squadra stessa e per la carriera di calciatore. Il fatto che sia stata una squadra altalenante è stato perché, specie nel periodo invernale, la squadra non è mai stata al completo, vuoi per infortuni, vuoi per altri problemi. La squadra ha pagato questa cosa. E’ però anche che la squadra arriva a questi play off in buona forma. L’annata sapevamo che sarebbe stata difficile, basti pensare alle difficoltà del girone nel quale eravamo, dove c’erano squadre di livello assoluto, il miglior girone dei tre…le assenze e gli infortuni che abbiamo avuto in una parte del Campionato ci hanno perciò molto penalizzato

Sabato col Milan ce la giochiamo..indipendentemente dalla forza indiscussa dell’avversario

Avversario forte..Empoli forte…ce la andremo a  giocare alla grande. Di una cosa sono sicuro: che noi sabato a  Milano usciremo dal campo avendo dato tutto e sono convinto che renderemo la vita difficile ai rossoneri

Allevi. Dalla prima all’ultima giornata hanno dominato il loro girone. Tra l’altro con loro un debutto: mister Martino Melis che ha fatto bene direi….

Bisogna partire prima di tutti facendo i complimenti a Martino, non solo per i risultati ma anche per la gestione di un gruppo che è stata straordinaria, al suo debutto come allenatore nel settore giovanile, il che fa intravedere per lui un futuro importante come allenatore. E’ stata una bella annata, pur sapendo che abbiamo vinto un girone “modesto”..ma va detto che non c’è stato solo quello…Abbiamo vinto due importanti Tornei, quello di Pescara e quello di Gradisca…e questo non è un caso…Lì ci siamo confrontati con realtà importanti e siamo usciti alla grande. Questi sono sintomi importanti. Una buona parte di merito di tutto questo va al mister

A proposito della categoria Allievi vorrei sapere la tua opinione sulla proposta dei vertici FIGC del settore Giovanile di “sdoppiare” il Campionato: uno per le squadre di Società di Serie A e B e l’altro per quelle di Prima e Seconda Divisione

L’Empoli è stata la prima Società che ha aderito ufficialmente a questa proposta. Perché in questo modo diventa un campionato vero, pur sapendo che si corre anche il rischio di non arrivare alle finali, di non arrivare in fondo…Ma sappiamo che ci potremo confrontare e fare trenta-quaranta partite di alto livello che sono determinanti nel processo formativo dei ragazzi. E’giusto che sia così. E’ sempre bene confrontarsi con quelli bravi

Ho fatto un calcolo…rispetto alle 106 squadre che quest’anno hanno partecipato al campionato Allievi Nazionali solo 42 sono quelle di Società di Serie A e B. Il problema può diventare di tipo logistico? La lunghezza delle trasferte…le distanze…

E’ un problema perché sicuramente aumenterebbero i costi però il gioco vale la candela: aumenta la qualità del Campionato e quindi siamo ben felici se questa cosa va in porto

I Giovanissimi. Sono partiti male ma hanno fatto un girone di ritorno strepitoso: 32 punti contro i 25 dell’andata..

Anche lì si torna al discorso degli Allievi: allenatore, mister Mario Cecchi, bravo… ha saputo fare gruppo, i ragazzi sono cresciuti tutti. Sapevamo all’inizio che, essendo questa una squadra con tanti ragazzi nuovi, si poteva pagare un po’…come in effetti è stato…ma poi alla fine siamo arrivati, addirittura con una giornata di anticipo, qualificati…quindi il risultato è venuto fuori anche qua. Oltretutto in un girone di livello altissimo, se si pensa che tra le squadre c’è una squadra come la Lazio…una Ternana che è una buona squadra…Bisogna quindi fare solo i complimenti a Mario Cecchi ed ai ragazzi perché ci hanno creduto fino in fondo. Sono stati bravissimi durante la settimana…e guarda non ti dico solo la domenica …e poi si sono conquistati strameritatamente questi sedicesimi di finale dove sono convinto che i ragazzi ci arriveranno bene

Una partita non facilissima…col Parma…prima assoluto del suo Girone, il girone D, che si presenta con ottimi numeri. La prima gara a Monteboro domenica prossima. Come ci andiamo?

Ci andiamo carichi, di sicuro. Sapendo che il Parma è un avversario forte, sapendo che ti giochi tutto in due partite …sapendo però di avere un allenatore che è esperto di finali, e questa è una cosa importante. La gestione di due gare così è difficile. E poi anche qui vale lo stesso discorso che abbiamo fatto per la Primavera e per gli Allievi: se gli altri dimostreranno di essere più forti di noi…bene…Ma sono convinto che sono tutte gare in cui diremo la nostra…poi per i Giovanissimi, arrivando quindi ti capita una squadra prima classificata e la cosa diventa difficile.  Anche se sì…difficile ma fino ad un certo punto perché quando giochi gare a questo livello casa o trasferta conta il giusto

Infine ti chiedo un giudizio anche sulle altre squadre del Settore Giovanile, Squadre di cui, purtroppo, non parliamo molto perché, almeno per adesso, non ne abbiamo la possibilità e la forza di poterlo fare, però…ci sono squadre importanti…una per tutte gli Allievi Regionali di mister Giampieretti…un mister al debutto che mi sembra abbia fatti benissimo

Nelle fasce B, ovvero gli Allievi di Giampieretti ed i Giovanissimi di Bombardieri, solo note positive. Sappiamo che queste categorie hanno una funzione preparatoria per i Campionati Nazionali e perciò hanno un ruolo importante e delicato. I due mister hanno  lavorato in maniera ottima, il che renderà questa annata importante per i ragazzi. I due allenatori  molto preparati e molto bravi…da Empoli insomma…con la maglia dell’Empoli cucita addosso…. Le altre squadre “sotto” molto bene….una per tutte…il Campionato Esordienti Professionisti lo ha vinto con 10 punti di vantaggio sulla Fiorentina….arrivata seconda…tra l’altro con quattro gare disputate , un pareggio e 3 vittorie…quindi vuol dire che c’è una base e vanno fatti i complimenti al mister Giacomo Scali, un ragazzo che da tanti anni è con noi…quest’anno ha avuto la possibilità di fare un Campionato Professionistico ed ha risposto alla grande. Le altre fasce hanno dimostrato, nei tornei e nelle manifestazioni alla quali hanno partecipato, di essere altamente competitive. Voglio sottolineare che ciò è possibile dall’avere due collaboratori come Mario Petrelli e Moreno Simonetti che sono quelli che coordinano il lavoro “sotto” ,lo scouting, la gestione degli allenatori. Siamo a fine stagione e desidero fare a loro un plauso per come hanno gestito  la stagione. Era il primo anno anche per loro e quindi non era semplice.

CONDIVIDI
Articolo precedenteDal campo….Novità sugli esterni
Articolo successivoVia ai sedicesimi e play off: il programma
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here