Posticipo della domenica: Clamoroso a San Siro!

Posticipo della domenica: Clamoroso a San Siro!

Inter – Fiorentina 1-4 (4′ Ilicic, 18′, 23′, 31′ Kalinic, 60′ Icardi)    L’Inter torna sulla terra, a riportarcela sono gli undici scatenati giocatori della Fiorentina scesi a San Siro, trascinati dal talento di Ilicic e la spietatezza di Kalinic. L’1-4 finale è risultato più che giu

Commenta per primo!

Inter – Fiorentina 1-4 (4′ Ilicic, 18′, 23′, 31′ Kalinic, 60′ Icardi)    catifL’Inter torna sulla terra, a riportarcela sono gli undici scatenati giocatori della Fiorentina scesi a San Siro, trascinati dal talento di Ilicic e la spietatezza di Kalinic. L’1-4 finale è risultato più che giusto per la qualità messa in campo dalla squadra di Paulo Sousa, che ora è prima in classifica.  Neanche il tempo di guardarsi in faccia che Handanovic stoppa male un pallone in area di rigore, Kalinic si infila tra la palla e il portiere dell’Inter, che per cercare di recuperare lo mette a terra. Il rigore e netto, manca la chiara occasione da gol e quindi è solo cartellino giallo. Ma tanto basta: sul dischetto Ilicic è freddo e sblocca per l’1-0. Mancini ha studiato la partita in maniera anomala per le abitudini di inizio anno nerazzurre: la difesa è a 3 con Santon che si schiaccia su Miranda centrale e Medel. Telles è molto largo e alto sulla sinistra, a sorpresa fa la stessa cosa sulla fascia opposta Perisic. E poi Icardi e Palacio (dentro al posto di Jovetic, con noie muscolari durante il riscaldamento). E mentre l’Inter ancora cerca di capire come far male ai viola, gli uomini di Paulo Sousa hanno le idee chiarissime. Al minuto 18 Ilicic spara una botta dai 20 metri dopo una percussione centrale, Handanovic viene sorpreso dalla traiettoria, smanaccia e, mentre la palla cade dall’alto diretta verso la porta,Kalinic, per non rischiare, in scivolata la mette dentro quasi sulla linea. San Siro è gelato: 0-2! Ma il gelo, se possibile, diventa più freddo, irresistibile per i nerazzurri. Altri cinque minuti e Alonso vola sulla sinistra girando attorno a Perisic e mette una palla bassa in mezzo perfetta per la scivolata sempre diKalinic, che fa due per lui e tre per la Fiorentina. Incredibile davvero, 3 reti subite su 4 tiri in porta, per una squadra che finora aveva subito solo un gol (dal Carpi) in campionato. E per finire, da ciliegina su questa torta nerazzurra andata a male, Miranda alla mezz’ora si fa espellere, per un fallo da ultimo uomo sullo scatenato Nikola Kalinic.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy