La prima contro la seconda, la miglior difesa contro uno dei migliori reparti offensivi, l’incrocio fra due delle squadre che finora hanno espresso il calcio migliore. Tutto questo è Empoli-Lanciano.

Vediamo le ultime:

 

emplan5La rifinitura pomeridiana in casa azzurra ha confermato il modulo di partenza che sarà il solito 4-3-1-2 ed in gran parte ha confermato anche la formazione, una formazione che vedrà l’assenza di tre dei cosiddetti titolari.

All’appello infatti, oltre all’infortunato Moro, mancheranno anche i nazionali Rugani ed Hysaj.

Per il capitano azzurro, sulla mediana, la scelta dovrebbe ricadere su Signorelli, cosi come accaduto anche nelle precedenti situazioni, con Castiglia che fino all’ultimo si dovrà comunque tenere pronto in caso di una chiamata dell’ultimo secondo.

In difesa invece è scontato l’impiego di Mario Rui a rilevare Hysaj come terzino sinistro mentre per il centrale da affiancare a Tonelli c’è ancora qualche perplessità con però un Barba che parrebbe essere al 51% delle probabilità su Pratali.

Il resto della formazione la conosciamo ormai a memoria anche se qualcuno sostiene che sulla trequarti, dopo la prova non felicissima di Terni di Pucciarelli, si potrebbe essere riacceso il ballottaggio con Verdi.

la panchina dovrebbe essere composta da: Pelagotti, Pratali, Romeo, Camillucci, Castiglia, Ronaldo, Shekiladze, Verdi, Mchedlidze.

I numeri parlano per il Lanciano, cosi mister Sarri, su tutto, presenta la sfida di domani. Una gara difficile dove però l’Empoli dovrà dimostrare di avere quel carattere che forse è venuto leggermente meno nei finali di gara sia con Bari che con Ternana.

 

Lanciano con problemi di abbondanza visti i rientri annunciati, dei difensori Amenta e De Col. Si va verso la conferma del modulo 4-3-3 per al squadra abruzzese che già da venerdi è in Toscana per sfruttare una migliore condizione atmosferica visto che i campi ove abitualmente la Virtus si allena erano allagati.

Al Castellani baroni potrebbe poi far rientrare Minotti davanti alla difesa con Buchel spostato sulla fascia.

Davanti, nel tridente, c’è il ballottaggio tra Plasmati e Falcinelli.

Anche mister Baroni getta acqua sul fuoco nel presentare un confronto che potrebbe voler dire molto per la corsa versa la promozione, infatti, ribadisce a più riprese di come l’obbiettivo debba rimanere sempre quello dei soliti 51 punti, sottolineando poi che l’Empoli davanti a due giocatori che dovrebbero essere esclusi dalla categoria per netta superiorità.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

 logo empoli  lanciano
 BASSI  SEPE 
 LAURINI  DE COL
 TONELLI  TROEST
 BARBA  AMENTA 
 MARIO RUI  MAMMARELLA
 SIGNORELLI  BUCHEL
 VALDIFIORI  MINOTTI
 CROCE  CASARINI
 PUCCIARELLI  GATTO
 TAVANO  PLASMATI
 MACCARONE  PICCOLO

 

 

Alessio Cocchi

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteSerie B | 4 nuovi sponsor di Lega di cui uno sui pantaloncini
Articolo successivoPRIMAVERA – Vince ed è seconda in solitaria
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here