Il sogno di Hysaj, ragazzo del ’94 alla sua prima esperienza quest’anno tra i professionisti, si è realizzato: è arrivata infatti la convocazione con la nazionale maggiore del suo paese, l’Albania.

 

Ad essere sinceri, la notizia non è di oggi, ma di poco prima rispetto al match giocato con il Sassuolo. Per alcuni motivi l’abbiamo lasciata li, concentrandoci sulla partita di campionato. Oggi però è giusto dare il logico tributo a questa situazione che vede un altro elemento dell’Empoli approdare in una nazionale A.

Come ricorderete, il selezionatore della nazionale d’Albania, Gianni De Biasi, proprio a nostri microfoni face capire che quella convocazione era praticamente nell’aria. Tanto che nella gara di Cittadella, quella della decisione, Hysaj si infortunò dopo pochi minuti, ma stringendo i denti rimase in campo portando a casa una prestazione maiuscola.

 

Il difensore è già adesso con i compagni della rossa nazionale, dove troverà altri tre “italinai”, ovvero Ujkani, Bogdani e Cana.

L’Albani si confronterà mercoledi in amichevole e, curiosità, l’avversario sarà la Gerogia dove giocherà Levan Mchedldize.

 

Un augurio quindi a tuti e due i calciatori azzurri: che vinca il migliore e che non si faccia male nessuno.

 

Alessio Cocchi

10 Commenti

  1. La cosa più sorprendente non è la convocazione di Hysaj, strameritata… ma che nella Georgia ci sia Levan!
    Non per le qualità del giocatore, ci mancherebbe, ma per il suo rendimento/infortuni: ma il loro allenatore non ha altre punte? Come si può convocare un giocatore che non gioca mai perchè è sempre infortunato? non sarebbe il caso di farlo “crescere” di condizione lasciandolo a Empoli??? Per di più per farlo andare a giocare un “amichevole” con “l’Albania”!

    • Secondo me meglio così, almeno fa alcune partite da titolare e riprende ritmo partita e chissà…potrebbe riprendere anche fare goal…

  2. usualemi condivido perfettamente..speriamo adesso che rimani con i piedi per terra perche’nell’ultimo periodo ha comportamenti da fenomeno e di presunzione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here