Le Pagelle di Empoli-Palermo 3-0

Le Pagelle di Empoli-Palermo 3-0

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri del lunch-match odierno contro il Palermo che ha fatto registrare la prima vittoria stagionale con un roboante 3-0. Redatte come di consueto dalla redazione di Pe.   SEPE: 6  Pomeriggio di assoluta tranquillità per il portiere a

Commenta per primo!

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri del lunch-match odierno contro il Palermo che ha fatto registrare la prima vittoria stagionale con un roboante 3-0. Redatte come di consueto dalla redazione di Pe.   SEPE: 6  Pomeriggio di assoluta tranquillità per il portiere azzurro che non viene mai chiamato in causa dagli attaccanti del Palermo. Per il resto svolge al meglio l’ordinaria amministrazione.   HYSAJ: 6 Sarri lo inserisce al posto dell’infortunato Laurini. Rispetto al “Concorde” garantisce un’apporto diverso, tuttavia il suo impatto nel confronto è piuttosto timido e va in difficoltà in alcune circostanze rispetto ai propri dirimpettai. Con il passar del tempo però il suo rendimento cresce: bene difensiva dove si fa apprezzare per alcune buone chiusure.   TONELLI: 7  Conferma la sua propensione offensiva segnando un gol di ottima fattura, per elevazione e capacità di indirizzare la sfera all’angolino opposto. Per il resto ” The Wall” si conferma una diga invalicabile in coabitazione con il collega Rugani. Nessun timore reverenziale anche quando il Palermo schiera il gigante Maklenok.   RUGANI: 7 Festeggia la convocazione in nazionale con una prestazione eccellente. Disinnesca con grande tranquillità le poche iniziative dell’attacco rosanero, e si propone con grande incisività in fase di attacco dove conferma la sua pericolosità sulle palle inattive. Per lui ora lo attende una settimana particolare a Coverciano, che rappresenta per lui una meritato premio del suo processo di crescita degli ultimi anni. Se rimane modesto ed umile può fare una grande carriera.   MARIO RUI: 7,5  Il portoghese è devastante sulla corsia di sinistra, soprattutto nella prima frazione. Suo l’assist che permette a Maccarone di segnare il primo gol stagionale. Per il resto è una costante spina nel fianco nella difesa rosanero, bravo anche in fase di non possesso nel leggere le linee di passaggio avversario. Anche sotto questo aspetto il portoghese ha evidenziato notevoli progressi.   VALDIFIORI: 7  Riprende il suo posto al centro del campo e dirige da par suo l’orchestra azzurra. Rispetto alle precedenti partite riesce a dare continuità al suo gioco per tutto l’arco del confronto. Da segnalare i due pregevoli assist che originano sia la rete di Tonelli che quella di Pucciarelli, che evidenziano la sua tecnica e la sua eccellente visione di gioco.   empoli_palermo_serie_a (16)VECINO: 6,5 Da ordine e geometrie al centrocampo azzurro, svolgendo un lavoro oscuro nelle due fasi. Soprattutto nella prima frazione è importante il suo contributo alla causa. Nel corso della ripresa registriamo qualche piccolo errore negli appoggi che espongono la squadra a ripartenze potenzialmente pericolose.   CROCE: 6.5 Il Prestigiatore, come accaduto nelle precedenti partite, ha il compito di dare il suo contributo anche in fase di non possesso. Spesso ruba palla e fa ripartire l’azione, dialogando con grande velocità con i compagni di reparto. Meno efficace nei sedici metri, ma il suo lavoro è fondamentale per i compagni.   MORO: 6 Sarri concede al capitano una mezz’ora in una fase dove il Palermo cerca (seppur con poca convinzione) di riaprire il confronto. Da il suo contributo alla causa nelle due fasi.   VERDI: 6.5 La “Lanterna Verde” dialoga molto bene con i compagni di reparto, attaccando la profondità tagliando la difesa avversaria come lama nel burro. In un paio di circostanze ha la possibilità anche di segnare, nel primo tempo Sorrentino gli nega la gioia del gol e nella ripresa il suo piatto sinistro va a lato.   PUCCIARELLI: 7 Terzo gol nel giro di una settimana del “Ninho” che conferma il suo straordinario periodo psico-fisico. Oltre al gol (peraltro di ottima fattura). Garantisce un costante movimento nei sedici metri, non dando mai punti di riferimento alla difesa avversaria, dialogando con i compagni e costituendo un continuo pericolo per la disastrata difesa del Palermo   MCHEDLIDZE: 6 Entra nella fase finale del confronto e cerca di dare il contributo, anche se ormai i giochi sono fatti. E’ apprezzabile il suo impegno, ci auguriamo che possa ritrovare la condizione migliore, per poter dare il suo contributo alla causa.   MACCARONE: 7,5 Da vedere e rivedere il sontuoso colpo di tacco che finisce la sua corsa all’angolino ed apre le marcature dopo soli 360”. Conferma di poter dare un eccellente contributo alla squadra, non solo per quello che può dare in fase realizzativa. Fondamentale è Big-Mac nell’apporto di personalità che sa dare alla squadra azzurra. La sua condizione è in crescita dopo l’infortunio subito la scorsa estate.   TAVANO: 6 Sarri gli preferisce Pucciarelli (in uno stato di forma eccezionale). Ciccio sa farsi trovare pronto quando il mister decide di schierarlo. Bravo a tagliare la difesa e a farsi trovare da Sorrentino il quale gli nega la gioia del gol.   MISTER SARRI: 7 Gara preparata in maniera perfetta dal nostro mister, gli azzurri ripetono in pratica il sontuoso primo tempo giocato contro il Milan. La differenza è che rispetto alla gara con i rossoneri stavolta viene annullato un gol al Palermo. Oltre a quello la squadra non ha accusato il calo nella seconda parte della gara, non concedendo niente agli attaccanti rosanero e creando continui grattacapi alla retroguardia avversaria. E’ arrivata la prima vittoria stagionale, che giocando così non poteva che arrivare, ora c’è la sosta per le nazionali e dopo ci sarà la delicata trasferta di Marassi contro il Genoa e la concentrazione e l’attenzione dovrà rimanere alta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy