Le Pagelle di Fiorentina-Empoli 1-1

Le Pagelle di Fiorentina-Empoli 1-1

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, usciti con prezioso pareggio dall’Artemio Franchi di Firenze, nel Derby contro la Fiorentina. Pagell redatte per voi dalla redazione di Pe.   SEPE: 9  A tratti insuperabile il portiere azzurro. Trafitto solo da un missile teleco

Commenta per primo!

Ecco le pagelle inerenti le prestazioni dei calciatori azzurri, usciti con prezioso pareggio dall’Artemio Franchi di Firenze, nel Derby contro la Fiorentina. Pagell redatte per voi dalla redazione di Pe.   SEPE: 9  A tratti insuperabile il portiere azzurro. Trafitto solo da un missile telecomandato di Vargas al tramonto della prima frazione. In un paio di circostanze, sembra indossare la maglia di Superman volando a disinnescare il sinistro a colpo sicuro di Vargas. Prodigioso e sempre attento e reattivo, oggi meriterebbe di essere inserito nel tabellino dei marcatori.   HYSAJ: 6.5 Conferma la sua crescita a livello psico-fisico, dimostrando che in questa categoria ci può stare eccome. Ha di fronte un cliente difficile come Vargas ed ha il merito di limitarlo ma in alcune fasi del confronto riesce pure a disinnescarlo. Si propone anche in fase offensiva quando se ne presenta l’occasione, e quando c’è da lottare come nella parte finale del confronto risponde presente.   TONELLI: 8.5  Vive un momento di grazia “The Wall”. Merita ancora una volta un voto alto sia per il contributo eccezionale dato nella nostra area, che per il gol del pareggio (arrivato in un momento delicatissimo della gara), con un splendido terzo tempo, raccogliendo al meglio l’angolo di Valdifiori. L’esultanza chiude ogni dubbio sulla polemica di qualche tempo fa.   RUGANI: 6.5 Rischia il fallo da rigore poco prima del gol di Vargas (chiudendo su Joaquim). Per il resto, si mostra attento nel leggere le traiettorie e farsi trovare pronto nel posto giusto. Sulle palle alte giganteggia come sua consuetudine, anche se si fa sorprendere in occasione del palo di Gomez.   MARIO RUI: 6 Grosso errore quello del portoghese in apertura di gara, dove non scala su Borja Valero permettendo allo spagnolo di colpire liberamente. In altre circostanze soffre i lanci dei centrocampisti della Fiorentina, che lo trovano fuori posizione, soffrendo i cambi di ritmo di Joaquim. Nella ripresa il suo rendimento cresce, dando il suo contributo in avanti.   749722_heroaVALDIFIORI: 6.5 Poca cattiveria agonistica in occasione del gol di Vargas, dove con Signorelli si fa scavalcare dalla sfera. Per il resto dopo un inizio di partita in sofferenza, riesce a uscire con frequenza palla al piede, anche se talvolta sbaglia qualche appoggio di troppo. Delizioso l’angolo battuto per lo stacco vincente di Tonelli.   SIGNORELLI: 6 Lavoro oscuro quello del venezuelano, soprattutto nel cercare di far mantenere gli equilibri della squadra in fase di non possesso. In coabitazione con Valdifiori troppo morbido in occasione del gol di Vargas. Nella ripresa il suo rendimento cresce, rubando il pallone e servendo un pallone d’oro per Maccarone che purtroppo trova l’opposizione di Neto.   CROCE: 6,5 Anche il prestigiatore è chiamato a fare gli straordinari, e coprire sulla fascia di competenza dove la Fiorentina spinge con grande veemenza. Ha la palla del possibile vantaggio ma purtroppo Neto gli nega (e ci nega), la gioia del gol. Come ripetiamo sempre il suo contributo alla causa è fondamentale.   VERDI: 5.5 Passo indietro rispetto a sette giorni fa per la “Lanterna Verde” che viene sistematicamente sovrastato dai difensori viola. Purtroppo non da mai la sensazione di poter far saltare il banco, soprattutto quando ha la palla buona che gestisce nel peggiore dei modi.   ZIELINSKI: 6.5 Rispetto a Verdi da vivacità all’attacco azzurro. E’ vero che L’Empoli due minuti dopo il suo ingresso trova il pareggio, che cambia il quadro psicologico della contesa. Il Polacco si mostra dinamico, dialogando con efficacia con i compagni, buono il suo assist per Croce che sfiora il vantaggio.   TAVANO: 5.5 Non riesce a concretizzare due ottime occasioni. Nella prima circostanza” l’uomo dei record” si mostra poco cinico davanti a Neto, ne esce fuori una via di mezzo ibrida tra il tiro in porta e il cross. Il momento non è dei migliori ma sappiamo che sono periodi che capitano, e poi improvvisamente si sblocca.   PUCCIARELLI: 6 Cerca con la sua velocità a mettere in difficoltà la retroguardia viola. Ci riesce solo a tratti “El Ninho”. Bravo comunque a cercare il dialogo con i compagni del reparto avanzato. Da il suo contributo anche in fase di non possesso come testimonia la sua ammonizione.   MACCARONE: 6 Prestazione come al solito generosa, la sua. Cuce il gioco per i compagni, arretrando e provando a proporsi in avanti. Non disdegna si coprire in fase difensiva, peccato per il gol mancato davanti a Neto.   MISTER SARRI: 7,5 Prepara al meglio la partita, capendone i risvolti emotivi che questa sfida rappresentava per Empoli. La squadra ha saputo cambiare pelle, e soffrire talvolta, mettendo in mostra il gioco palla a terra che ha messo in difficoltà la Fiorentina in alcuni frangenti. 17 punti alla pausa natalizia con 4 di vantaggio sulla terz’ultima è un bottino importante, anche se gli azzurri per il gioco espresso li avrebbero meritati di più. Ora arriva la pausa natalizia, e poi nel giorno dell’Epifania arriva quel Verona che ci beffò due anni fa con un gol al 95′ in una festività natalizia.        

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy