La fine di questa settimana dovrebbe portare notizie importanti riguardo la pianificazione della prossima stagione sportiva. Come abbiamo avuto modo di dire ieri, la prima cosa da fare sarà quella di capire (l’augurio è che sia cosi) se Maurizio Sarri sarà ancora l’allenatore dell’Empoli. Ma c’è un’altra figura importante, anzi diremmo importantissima, che è  a scadenza di contratto e per la quale si attendono buone notizie, che poi, gioco-forza, potrebbero essere collegate a quelle del mister: parliamo di Marcello Carli.

 

Il DS azzurro, è indiscutibilmente tra gli aterfici di questa grande stagione, una stagione che, come abbiamo avuto modo di sottolineare assieme a lui, è stata totalmente in salita. Dopo il grande lavoro fatto nel nostro settore giovanile, Carli, era passato a fare il direttore sportivo sotto l’ala dell’ex Pino Vitale. Le dimissioni poi di quest’ultimo, arrivate un anno fa, anno dato inevitabilmente maggiori responsabilità e doveri al direttore.

Una campagna acquisti da fare, una squadra da ricostruire ed un tecnico, capace e motivato, da trovare, ed uno scetticism che intorno a lui si faceva grande.

La storia che ha portato a Sarri ormai tutta la sanno. Quell’incontro a mezzanotte all’uscita dell’autostrada, quegli sguardi che si sono subito sintonizzati e sincronizzati, quella sretta di mano e l’avventura che andava a cominciare. Anche questa, in salita.

 

E poi il momento difficile, quello in cui, se non sei un grande uomo, se non hai la tempra giusta per affrontarlo (grazie ovviamente anche all’appoggio incondizionato del Presidente Corsi) il rischio di affondare è forse il minimo.

Poi la grande calvalcata e per finire la lotta a denti stetti per aver Regini e Saponara nella finale di ritorno, quella da giocare senza rimpianti.

 

Tutto questo, e molto altro, è stato Marcello Carli nel suo primo anno da “Deus Machina”. Il tempo passa, il contratto arriva a scandenza.

Anche per lui, adesso, ci saranno quei giorni di totale stacco, ma poi arriverà il momento di affrontare il discorso e di capire se sarà ancora lui l’uomo mercato, l’uomo che andrà a costruire la squadra del prossimo anno.

Marcello Carli è uno di quelli che l’azzurro dell’Empoli lo ha tatuato sulla pelle, ed è per questo che i lucciconi agli occhi sono nitidi quando parla con noi di questa stagione che è appena passata e soprattutto quando vede la sua squadra, i suoi ragazzi, andare a prendere l’applauso della maratona dopo la sconfitta che ha chiuso la favola che stavamo vivendo.

Ma di Empoli, Carli, non è sazio.

 

La vita però, quella professionale, puo’ essere imprevedibile e potrebbe avere delle sirene ammaliatrici che, potrebbero quanto meno far pensare. Non è infatti mistero che la Juventus stia pensando a lui per la gestione del suo settore giovanile. Potrebbe essere un’occasione unica, stimolante ed affascinante.

Ma anche la prossima ad Empoli lo potrebbe essere, anzi sicuramente lo sarà. Far meglio di quest’anno tutti dicono sia impossibile e ci possiamo anche credere. Ma gli uomini come Marcello Carli sono uomini che hanno quel qualcosa in più dentro, quelli che mettono ancora il cuore prima di tante altre cose.

 

Potrebbe quindi non essere scontato, ma per noi dubbi non ci sono su chi dovrà essere il Ds della prossima stagione.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteMercato Azzurro | La prima mossa in avanti ?
Articolo successivoMercato Bwin | Gattuso verso Palermo
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

40 Commenti

  1. Carli si o Carli no.. io spero vivamente per il si. Però una cosa dal Corsi la pretendo… se Carli decidesse per il no, NON riprendiamo sigarino, per favore. Anche a la spezia lo hanno buttato fuori a calci nel sedere.

  2. Se il Vs. Presidente non tiene Marcello Carli,penso che sara’ molto dura riprovare la scalata.
    Marcello e’ il massimo che si puo’ avere,sia per competenza sia per onesta’

  3. Davvero di prospettano queste due alternative???
    1) Carli resta e rimane anche Sarri;
    2) Carli se ne va, Sarri non rimane, riprendiamo Vitale che sceglie il nuovo allenatore fra i suoi protetti (atzori?)

  4. In quanto a mercato quest’anno ha dimostrato poco, quasi nulla. Però come uomo mi piace, come si espone, come parla, ecc…
    Fosse per la società avrebbe già il contratto rinnovato, se ha offerte migliori è normali che, come sarri, le valuti.
    Non penso che andare a fare il resp. del sett. giovanile a Torino sia meglio di un posto di primissimo piano in una bella società di B.

  5. Bè dobbiamo dar atto a Carli di aver fatto un buon lavoro,senza pero’ dimenticare che oltre a Laurinì e Croce….ha portato ad Empoli giocatori come Cori,Camillucci e qualcun altro che obbiettivamente CON LA SERIE B CENTRAVANO POCO…….ma d’altra parte bisogna anche considerare 2 cose…..primo,che quando porti su realta’ dalla serie C,NON SEMPRE CI PUOI AZZECCARE…..secondo,che era il suo primo anno come direttore sportivo e che quindi fara’ tesoro degli errori fatti(soprattutto di una rosa troppo ampia che se mantenuta da subito piu’ ristretta avrebbe potuto portare tra gli azzurri qualche uomo di maggior qualita’).Visto che da sempre ci sono buoni rapporti con il Milan,mi sembra giusto CHE QUALCHE LORO GIOVANE POSSA ESSERE ARRUOLATO PER IL PROSSIMO ANNO….SENZA DIMENTICARE FERREIRA,che seppur frenato dall’infortunio,mi pareva un ragazzo dalle grosse qualita’!Mi sembra sia scontata la sua permanenza ad Empoli!Quindi son sicuro che anche quest’anno verra’ allestita una rosa con il giusto mix di giovani e uomini di esperienza…..E’chiaro che tutti vogliamo ripartire da Sarri,ma credo che Il CORSI gli debba riconoscere in moneta sonante tutto quello che ha fatto,sia in termini di gioco,ma soprattutto in mentalita’vincente,sapendo che pero’ anche lo stesso Sarri,sapra’ capire che non puoi,infortuni o no avere una rosa dove possono giocare sempre gli stessi,senza poi pagarne le conseguenze quando arrivi alla 46esima partita di campionato!Quindi “continuiamo ad essere l’Empoli”,ma con la consapevolezza che cessioni o meno,il prossimo anno deve essere un anno di conferma(anche se naturalmente la cosa primaria è sempre una salvezza raggiunta con buon anticipo).

  6. Concordo con Daniele. Facciamo l’empoli con la mentalità dell’empoli. Io non credo che non possiamo trovare 15-16 titolari che all’occorrenza entrano e fanno bene come chi esce. Se i nostri ragazzi avessero avuto modo di tirare il fiato sono convinto che ce la saremmo giocata diversamente. Poi alla fine ti ritrovi quei 6-7 punti in più che fanno la differenza.

  7. Marcello Carli può non aver brillato in maniera sfavillante in ambito di mercato, ma a livello di comunicazione e capacità di tenere il timone durante i momenti meno felici non si può muovergli alcuna critica. Rinunciare a lui e Sarri in un colpo solo sarebbe tagliare le gambe al rinato entusiasmo intorno all’Empoli secondo me.

    • Esatto Marta. Se vogliamo seguire la strada che è stata tracciata si deve continuare con gli stessi attori. Le paure del presidente all’indomani dei play out dell’anno scorso adesso non ci sono più. Un anno in più di esperienza e di errori sono serviti per crescere e adesso dobbiamo continuare a crescere.

  8. Siamo qui e speriamo tutti che Carli e Sarri siano ancora a guidare questa squadra con il presidente Corsi. La domanda semmai però è: se nessuno dei due rinnovasse cosa vorrebbe dire??? Che il progetto è imbarazzante….

    • Lady, si possono allestire buone squadre anche spendendo poco. è una settimana che mi leggo le caxxate che scrivono sul forum del livorno. Ti assicuro che anche loro ad inizio del campionato scorso piangevano ed erano incaxxati con Spinelli per la squadra ridicola che avevano… il resto lo sai. Se troviamo la gente giusta, un esempio per tutti Croce, anche con poco possimo fare bene.

  9. Venerdì le firme di Sarri e Carli e lunedì campagna abbonamenti! Se non fate cosi vuol dire che ci avete capito poco di cosa è successo.

  10. Resta Marcello, il bello deve ancora venire!!!
    La mia formazione titolare: Pelagotti, Laurini, Tonelli, Pratali, Hysaj, Moro, Valdifiori, Croce, XXX, Tavano, Maccarone. Ci possimo riprovAre

    • ATTENZIONE RAGAZZI UN’ANNO IN PIU’……..
      GLI ANNI PASSANO ANCHE A LORO QUANDO HAI OLTREPASSATO 35 ANNI. VISTO PRATALI QUEST’ANNO??

  11. Non c’è alcun dubbio che Carli quest’anno ha fatto un bel lavoro nonostante fosse il suo primo anno, avrà commesso anche alcuni errori( la rosa troppo ampia ad inizio stagione) ma a saputo tenere in mano l’intera società, io sinceramente spero di ripartire da lui e da Sarri, puntando ad una stagione tranquilla ma dove abbiamo la certezza di giocarcela con tutti..dobbiamo ripartire da Domenica!!!

  12. siamo realisti: probabili partenti: Hisaj, valdifiori, croce,maccarone?,ma pensate che se questi a parte Big Mac trovano una squadra dove gli danno piu’ soldi, non vadino via? i giocatori attaccati alla maglia non ce ne sono piu’ purtroppo

  13. Non posso giudicare carli. Se dovessi farlo, tecnicamente parlando, dovrei farlo sulla base di questi acquisti:

    Cori,
    Spinazzola,
    Pecorini
    Boniperti
    Bationo
    Ferreira
    Laurinì

    Tolto il francese il voto sarebbe 4.
    Questo è un fatto innegabile e non si può negare l’evidenza.

    Detto ciò era il primo anno e l’inesperienza può aver giocato un ruolo importante. Mi è piaciuta comunque l’idea di cercare il giocatore tra le primavere, soluzione che permette di spendere poco e di trovare giocatori spesso molto motivati.
    Il problema è che quelli che ha pescato erano uno più scarso dell’altro, o comunque decisamente acerbi per la serie b.
    Spero che la sua esperienza maturata nel settore giovanile gli possa permettere di trovarne qualcuno di migliore per il prossimo anno. D’altronde Livorno e Sassuolo sono pieni di prestiti da grandi squadre e i giocatori in questione sono decisamente importanti per queste squadre.

    Detto ciò credo che il prossimo anno potremo godere di una situazione finanziaria decisamente migliore visto che:
    1 saranno smaltiti alcuni importanti ingaggi come: Coralli, Bassi, Dossena, forse Valdifiori
    2 sono già in cassa i 6 milioni di Saponara a cui si aggiungeranno secondo me altri 3-4 per Regini, poi forse altri 2-3 di Valfiori e qualcosina (poco) per Bassi. Poi ci sarà da vedere la situazioni di alcuni prestiti, primo fra tutti Rugani (che spero vivamente torni da noi), in prestito alla Juventus che ha un’opzione sul diritto di riscatto della metà del cartellino. Ho la sensazione che verrà esercitato e sicuramente non sarà meno di un milione.
    3 non dimentichiamoci infine che non c’è più il maxisuperstipendio di Pino Vital€ a gravare sulle tasche del Cor$i mezzo milione di euro in meno

    Detto questo, sono sicuro che su queste basi Marcello Carli sarà giudicabile molto meglio il prossimo visto che potrà programmare il tutto su più solide basi finanziarie, con un’anno di esperienza in più e affiancato da un personaggio di sicuro valore come Sarri, anche lui con un’anno di esperienza in più sulle spalle.

    • Lo dico oggi per non leggere infamate a tizio o caio domani: se da Regini arriveranno 1,5 max 2 milioni ritenetevi soddisfatti…

    • boh sono supposizioni..si fa per dire.. comunque mi baso sulle sensazioni e sulle valutazioni di altri giocatori, poi sò una semplice!! 🙂

      se n’arrivano due, uno, mezzo non lo so.. è facile anche che si risolva tutto nell’affare Maccarone.. e che poi di soldi cash all’Empoli glie ne arrivi pochi, oppure che ci venga data una contropartita tecnica in cambio.. chi lo sa?? a breve sapremo.. Mi veniva da dire che con la Samp ci sono ottimi rapporti, ma purtroppo (per noi) è cambiata l’intero quadro societario..

      (comunque scusate ma non so perchè nel precedente post m’ha scritto tutto in grassetto..)

  14. Io credo che se Carli e Sarri dovessero mollare ci sarà da preoccuparsi e non poco perché vorrebbe dire che la società è a gambe all’aria. Se invece i due rimangano sono altresì convinto che potrebbero anche far leva su quei due o tre giocatori indecisi se rimane o no e rimanere per almeno 8/11 gli stessi

  15. Ighli vannucchi dei ragazzi sopra ferreira non giudicabile perche’ si e’ fatto male subito col varese, laurini ottimo acquisto, mentre a parte cori che e’ da c/1, gli altri ragazzi sono dei promettenti primavera , pecorini spinazzola e anche cristiano sono giocatori di fascia da 4 4 2 per intenderci e quindi erano fuori gioco nel ns 4 3 1 2. Quindi piu che scarsi direi non giudicabili.A proposito di saponara credo che lo abbia scoperto carli nel ravenna quando era un sedicenne promettente e questo acquisto lo perdona da altri incomprensibili come gigliotti o bationo

  16. Ottimo l’intervento di Ighli Vannucchi.Una cosa è certa,nel caso in cui non dovessero rimanere né lui,nè Carli,ci sarebbero sempre sostituti all’altezza.Io mi fido della gestione Corsi in toto,lo scorso anno ci siamo lamentati ( anch’io )perché sembrava dovesse finire il calcio a Empoli e in molti storsero il naso al nome di Sarri che certo non aveva un palmares esagerato.Quest’anno,poi,come ha correttamente postato Ighli,ci sono più soldi,più condizioni favorevoli e la società è assolutamente del tutto in sicurezza e in grado di programmare bene il futuro.

  17. dai marcello rimani che sei anche simpatico alla tifoseria… se ti guardo bene assomigli anche un po’ al grande andre cambi comico della mia generazione e penso amico del monni. ps anche casoli non è stato cosi male come aquisto, Gigliotti deve dimostrare e ricordiamo cori è stato preso proprio per le pessime condizioni delle altre punte.

  18. Le premesse per fare un buon campionato ci sono tutte. Per buon campionato mi riferisco ad una tranquilla salvezza. La programmazione se la volevano fare l’hanno già fatta. I nomi su cui puntare sono già nelle teste di Carli e di Sarri. Non credo che da lunedì se tutti e 2 rimangono cominciano a guardarsi intorno a caso. E comunque sono fiducioso anche se non rimangono. Sembrava che il dopo Vitale sarebbe stato drammatico… guardate dove siamo arrivati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here