Giovedì, a metà settimana, assieme al collega Alessandro Marinai ci ritroviamo per provare a fare il punto della situazione in casa azzurra a cavallo tra il match giocato e quello da giocare.

 

Ciao Alessandro, allora, altro giro altra vittoria. Anche ad Ascoli gli azzurri, soffrendo nel finale, hanno saputo vincere…

“Sta diventando una bella abitudine. Un’altra partita dai due volti come ormai ne vediamo tante, forse con un pizzico di fortuna in più rispetto ad altre volte, soprattutto sulla traversa finale dei bianconeri, ma tutto sommato l’Empoli non ha rubato nulla. Diciamo che è stato più bravo a capitalizzare”.

 

Ecco, forse è ancora la sofferenza nel finale, che consacra questa squadra come matura…

“Ormai sta diventando vecchia considerando da quanto tempo diciamo che è matura! Battute a parte, è ben nota la consapevolezza dei propri mezzi e sembra che sappiano gestire bene anche la sofferenza, che sappiano convincerci insomma. Speriamo che questa maturità serva per affrontare al meglio la parte finale del campionato”.

 

Al varco era attesa la prova di Romeo. E’ andata bene?

“Direi proprio di sì, segno evidente che nel periodo in cui è stato fuori non è rimasto con le mani in mano. Di fronte aveva una delle rivelazioni del campionato e non era facile dopo tanto tempo da non titolare, per giunta in trasferta. Aggiungo che questo rafforza ancora di più il concetto di gruppo sano e coeso: è l’ennesimo esempio di quest’anno”.

 

Un Romeo che sarà con ogni probabilità in campo anche sabato, quando al “Castellani” arriverà il Lanciano. Gara da prendere con le molle…

“Tutte le gare sono da prendere con le molle. Uno pensa: va beh, arriva il Lanciano e si vince facile. No. Sarà invece molto difficile anche perchè le sorprese son sempre dietro l’angolo e non ti puoi distrarre un attimo. Certo, mi affido anche alla cabala e ritengo improbabile che il Lanciano possa vincere entrambe le gare del doppio turno in trasferta, ma son discorsi fini a se stessi. Gli abruzzesi non sono la squadra del girone di andata, sono cresciuti molto e venderanno cara la pelle anche per vendicare lo 0-3 rimediato nel giorno dello storico esordio in B nel proprio stadio”.

 

Tra l’altro poi, a poche settimane dall’ultimo turno infrasettimanale, si ritorna a giocare di martedì. Ti aspetti che qualcuno possa tirare il fiato?

“No, non mi aspetto questo. Ritengo che Sarri manderà in campo la migliore formazione possibile senza nessun tipo di calcolo. Poi per la prossima gara, a Modena, si vedrà”.

 

Mister Sarri ha detto che conquistato il punto della salvezza, non saranno undici amichevoli. C’è la paura che un po’ di motivazioni possano venir meno?

“Più che paura direi curiosità. In linea teorica qualcosa a livello mentale potrebbe cambiare, però potrebbe essere addirittura un cambiamento in positivo, un impulso a fare ancora meglio perchè liberi, appunto, di testa e vogliosi di divertire e divertirsi ancora di più. Oppure potrebbe esserci un rilassamento volto a giocare non con la dovuta concentrazione. Credo comunque che quest’ultima possibilità sia molto, molto remota. E’ troppo grande il sogno da inseguire rispetto ad una tentazione, seppur inconscia, di rilassamento”.

 

Spesso te lo chiedono gli utenti nei commenti. Provo a chiedertelo anche io: quanti punti per andare sicuro ai playoff e quanti, eventualmente per arrivare secondi?

“Non lo so, son domande difficile alle quali rispondere ed il margine di errore è risicato. Credo tuttavia che per arrivare secondi occorrano 80/82 punti. Per i play off 62/64. Mi sia concessa almeno una forbice di un paio di punti!”.

 

Il Sassuolo orami è fuori da ogni discorso, bella la lotta tra Verona e Livorno e venerdi sera si gioca…

“Sì, credo che il Sassuolo abbia un piede in Serie A. Bella la lotta per il secondo posto tra scaligeri e labronici che, guarda caso, come dicevi tu si scontrano venerdì sera. Magari pareggiano e la lotta per la seconda piazza si allarga, chi può saperlo…”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteL'arbitro di Empoli-V. Lanciano
Articolo successivoDiario azzurro 14/03
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

52 Commenti

    • Può succedere di tutto, è una partita da tripla. E’ chiaro che il Verona deve vincere, al Livorno possono andar bene due risultati su tre. Se devo scegliere preferisco in un pareggio.

    • E’ nel gruppo di quelle che si giocheranno il posto, ma se oggi dovessi scommettere sul piazzamento play off della Juve Stabia, scommetterei di no.

  1. Quindi tu ributteresti dentro Romeo anche sabato. Ma Morì no? Ora dovrebbe essere pronto. Io preferirei Mori a Romeo.
    Quando rientra Coralli?

      • Da qui alla fine ci sarà spazio per tutti ed ognuno di loro sarà importante. Ci sono ancora tante partite da giocare…

    • Mori è rientrato in campo 2 minuti sabato dopo una lunghissima assenza. Sta recuperando ma non vedo perchè dovrebbe uscire Romeo che ad Ascoli ha fatto bene. Penso che Sarri cercherà di reinserirlo gradualmente Mori. Su Coralli non saprei indicarti tempi certi, ma siamo ancora indietro nella condizione.

  2. Ciao Alessandro. Dici 62 punti per andare ai playoff, in caso di vittoria andiamo a 52 punti quindi sarebbero 10 punti in 11 giornate, meno di uno a partita. Che dici, mettiamo la bottiglia in frigo 🙂

    • Veramente io l’avevo già messa da un po’. Se poi sabato dovesse arrivare un’altra vittoria (soprattutto in caso di pareggio tra le altre due domani sera), allora ne metto un’altra più grande… 😀

  3. Ciao Alessandro. Si parla molto di Regini a livello mercato. Credo che lui possa ambire alla serie A, ma se questa dovesse arrivare con la nostra maglia, pensi che possa restare un’altro anno?
    Grazie

    • Guarda, io credo che Regini sia destinato ad una carriera importante. Ha trovato la sua giusta dimensione in quel ruolo ed ha tutte le carte in regola per affermarsi. Credo che il prossimo anno abbia moltissime chances di giocare in A. Sulla seconda domanda, semmai dovesse accadere, penso che non sarebbe una soluzione da scartare.

  4. Buonasera dottor Mariani. Io credo che in serie A non ci andremo, e non mi voglio illudere. Certo domani, mi unirò al vostro brindisi per la salvezza che é di per se un grande risultato. Siccome lei conosce molto bene la serie C, le chiedo: chi sale in B?
    Buon lavoro e fate una trasmissione al giovedì, roba fresca, lei é la persona indicata per presentare.

    • Nessuno si illude sulla Serie A, ma sognarla è gratis. Concordo sul fatto che la salvezza rimane sempre un grosso risultato per una realtà come Empoli. E’ terribilmente difficile dire oggi chi salirà in Serie B dalla Lega Pro. Soprattutto per il raggruppamento B dove ci sono tante squadre in grado di poter fare il salto. Però alle domande bisogna rispondere e allora mi sbilancio, prendendomi qualche rischio (ed una squadra in più per girone). Nel girone A: Lecce, Trapani o San Marino; nel girone B: Latina, Perugia o Benevento.

  5. Buonasera Alessandro,
    mi permetto di darti del tu, sa tra tifosi 😉
    Secondo te come si può fare per cercare di riportare un pò di gente allo stadio? Siamo in una posizione di classifica invidiabile e i prezzi della società sono buoni. Io in un altro intervento ho detto che ognuno di noi dovrebbe portare un amico, un parente, il figlio… Mi piacerebbe tantissimo rivedere almeno 5000 persone allo stadio, almeno la maratona inferiore bella piena! questi ragazzi che ci stanno facendo vivere queste emozioni, se lo meritano! Cerchiamo qualche soluzione tutti insieme!

    • Non voglio sembrare impertinente ma: Marinai è un giornalista alla pari di Guastella e Cocchi. Perché nessuno si preoccupa mai(su PE) di dare del lei a loro due? Sono egualmente rispettabili! 😀
      Scusate l’inserimento, e Buon proseguimento di domande/risposte

      • Per quanto mi riguarda sono io stesso che invito al TU, un tono confidenziale. Ci mancherebbe altro… 🙂

    • E’ un problema annoso che riguarda l’intero movimento calcio italiano, non solo Empoli. La realtà è questa, il momento è quello che è e le leggi son quelle che sono. Mi rendo perfettamente conto che ai tempi di Spalletti c’era moltissima gente, ma è passato tanto tempo e di motivi per rimanere lontano dagli stadi ce ne sono tanti, troppi. Tra questi non rientra tra le prime cause il prezzo del biglietto, abbiamo constatato negli anni scorsi che pur mettendo il biglietto a 1 euro aumentano di poco le presenze. Non ci sono ricette miracolose, ma già rendere meno problematico l’acquisto del tagliando potrebbe essere un passo avanti. Circa il 90% degli stadi italiani fa registrare un segno meno in fatto di presenze…

      • Grazie Alessandro! Prendiamoci noi la briga di portare gente allo stadio! siamo sempre 2000 e se ognuno di noi portasse una persona, arriveremmo a 4000…. chi ben comincia è a metà dell’opera…!!

  6. Ciao Alessandro, senti ti pongo un quesito. Vorrei chiederti del rinnovo di Sarri ma ad oggi credo non si sia a niente. Ti chiedo allora del rinnovo di Coralli. Anche lui é a scadenza, peró nessuno dice niente, mentre per Valdifiori, come per Brugman lo scorso anno, avete fatto il diavolo a quattro. La mia non é una polemica, siete fantastici e più di una volta ho lodato il vostro lavoro, solo, anche da un punto di vista di voi addetti ai lavori, perché su Coralli non si sente niente? La domanda vera e propria é se pensi che ci siano comunque i margini per andare avanti?
    Grazie…PE a vita!!

    • Sul rinnovo di Sarri credo fosse giusto attendere almeno il raggiungimento dell’obiettivo. Vedrai che dalla prossima settimana qualcosa inizierà a muoversi. Su Coralli che dire? Il calcio è questo, quando un giocatore rimane fuori a lungo se ne parla meno perchè tutto è concentrato sul quotidiano e sul presente. Può sembrare spietato, ma è così ovunque. Sul rinnovo, sinceramente, non saprei dirti niente anche se penso che, semmai, dovrà essere fatta una valutazione a 360 gradi anche dal punto di vista fisico. Ma questo è solo un mio pensiero.

  7. sul punteggio da fare per i play-off credo che ci sia da dire unc cosa: se la seconda fa 80-82 punti, la terza (essendo verona e livorno attaccate)ne farà pochi meno, diciamo 77-79, quindi la quarta ne deve fare 67-69 altrimenti non si disputano. Siccome col Varese che cè crollato la quarta siamo noi, noi bisogna continuare purtroppo a marciare fortissimo e arrivare a 67-69. I 60-62 bastano per arrivare sesti, ma è il quarto che conta, e solo noi possiamo arrivare, quarti e salvare gli spareggi. Se arriviamo quinti o sesti i paly-off non ci sono. Concordi con questo Alessandro?

    • Certo che concordo, ma mi era stato chiesto quanti punti servivano per i play off e la previsione 60/62 era ovviamente per il sesto posto. Poi se la seconda ne fa 80/82, la terza ne può fare anche 75/76… Non lo so, è difficile fare questi conti. E’ vero che l’Empoli dovrà continuare a marciare fortissimo, ma Verona e Livorno mica marceranno fortissimo pure loro… Ed anche il Varese non credo affatto che sia crollato. Io sono soltanto convinto che i play off ci saranno.

  8. Alessandro, vorrei essere molto esplicito, io credo che nessuno a Empoli voglia perdere mister Sarri. Quando si procederà al rinnovo del contratto dell’allenatore?
    Non c’è mica l’idea dietro di proporre Alessandro Pane il prossimo anno?
    Spererei di no anche perchè le esperienze da tecnico dell’ex azzurro hanno lasciato più ombre che luci.

    • Non comprenderei un non rinnovo per Sarri, a meno che non sia lui a non volerlo. Sinceramente credo che il discorso non sia stato seriamente affrontato. Cercheremo di capirci qualcosa nei prossimi giorni.

      • Grazie Alessandro, intanto lasciamo passare il trittico della prossima settimana per il rinnovo a Sarri, poi entro pasqua la fumata bianca deve arrivare (tanto per rimanere in tema!). Comunque, in generale, mi perdonerai ma non vorrei MAI vedere il tuo omonimo sulla panchina azzurra..

    • il rinnovo e´ solo una questione di tempo anche perche´ credo che ne verrebbe fuori una rivolta popolare…questo tecnico e´ gia´ molto amato..nonostante sia qui da poco..

    • Ti ringrazio per la stima, ma è difficile che abbia informazioni distorte su Sarri proprio per il fatto che di informazioni non ne ho proprio. Avevo solo espresso mie considerazioni sui tempi, non erano informazioni…

  9. pensi che ormai si sia entrati una spirale repressiva nel mondo del tifo dalla quale non se ne verra´ piu´ fuori??tipo stadi in inghilterra o se ne uscira´ felicemente come invece e´ successo in germania e svizzera??
    personalmente credo che per anni si e´ voluto applicare il modello inglese senza tenere minimamente conto che l´italia non e´ l´inghilterra e quindi il calcio e´ visto in maniera diversa…
    Davvero pensi che alla lega calcio convenga togliere i tifosi dallo stadio per favorire pay-tv e abbonamentini vari?

    • Mirko, non credo che gli stadi in Italia tornino come prima… A meno che non facciano tutti stadi stile Juventus, più piccoli e completi e restituiscano la passione alla gente. Anche perchè, aggiungo, non mi pare di vedere tanti bambini/ragazzi negli stadi (ad eccezione di quando invitano le scuole) e se mancano loro mi chiedo chi ci va poi. Sono tanti i motivi e siamo arrivati a questo senza che nessuno se ne sia reso conto. Parlo delle istituzioni e delle politiche che hanno portato avanti.

  10. Dopo ternana empoli scrisse,ragazzi in serie A non ci si vole andare,occhio a come giocate,dopo gli errori dal dischetto e ors tamai fa il tifoso,come non sopporto questi opportunisti

  11. Buonasera Marinai, ho appena letto che Mchedlidze non risponderá alla convocazione in nazionale. A giugno ci sono gli europei under21 e cozzeranno con i playoff. Secondo te come si comporteranno Regini e Saponara? L’Empoli che può fare?

    • L’Empoli non può fare niente. Resta da capire se ci saranno, semmai, margini per poter ritardare l’eventuale partenza dei giocatori convocati. L’Europeo Under 21 inizierà il 5 giugno, le finali play off ci saranno il 29 maggio e 2 giugno… Vedremo…

  12. Comunque tanti temi ma la partita con il Lanciano sarà difficilissima.. vedremo, con il 4-3-3 noi si becca di solito.. speriamo bene

  13. Alessandro sono un tifoso azzurro con la passione delle telecronache. Volevo farti i complimenti,,quando posso, anche se a risultato acquisito riguardo sempre con piacere le tue partite. Complimenti anche a tutta la redazione, non scrivo mai, ma ogni tanto i complimenti a chi li merita, vanno fatti.

  14. Ciao Alessandro, come ben sai, il 18 maggio giocheremo l’ultima partita di campionato in trasferta a Verona. Volevo chiederti che importanza avrà per te questo scontro “quasi-diretto” e se sarà fondamentale per la disputa o meno dei playoff. O forse chissà…sarà decisivo per qualcos’altro. Grazie in anticipo.

    • Come faccio a rispondere a questa domanda? 😀 … Nessuno può sapere se sarà uno scontro diretto o meno, se potrà valere per i play off o altro… Lo scopriremo solo vivendo…

  15. Tornando ai play off..Alessandro è chiaro che molto dipende anche dai risultati di sabato,sempre considerando la vittoria con il Lanciano,un pareggio fra Verona e Livorno ci farebbe molto comodo anche in prospettiva secondo posto(anche se bisogna ammettere che il vantaggio delle due squadre è comunque abbastanza importante e ci vuole anche un calo da parte di tutte e due)però credo che il vantaggio che abbiamo in questo momento sulla 7ima(9 punti considerando gli scontri diretti con il Brescia)),non mi pare poi cosa da poco,anche considerando che l’ottava e la nona sono ancora piu’ distanti…….non pensi che come noi vediamo lontano il secondo posto,anche chi ci insegue veda lontano il quarto?

    • Tanto per essere chiari: ipotizzare il secondo posto è difficile, difficilissimo, diciamo pure impossibile. Ma impossibile era anche immaginare, il 14 ottobre scorso, l’Empoli al quarto posto. Detto questo il calcio è fatto così, da una settimana all’altra cambiano le prospettive, gli umori, gli entusiasmi e le depressioni. Ogni teoria è giusta su quello che potrà essere il futuro, nessuno è il depositario della verità e nessuno ha la sfera di cristallo. Ci possono essere intuizioni più o meno fondate, ma solo queste. Nelle classifiche conta la matematica e fino a quando questa lascia spiragli ogni congettura e scenario è ipotizzabile. Sul discorso delle distanze sono d’accordo, anche questo è un discorso di prospettiva. La Pro Vercelli, per esempio, ha 10 punti di distacco dalla salvezza ma non mi pare che a Vercelli vadano in giro dicendo che sono già retrocessi. E’ normale sappiano delle difficoltà, ma ci proveranno lo stesso a compiere il miracolo. Come ci proverà l’Empoli, almeno spero eheh

  16. Ciao. Approfitto di questo spazio per fare una domanda non tecnica: i miei figli (prima media e terza elementare) che da quest’anno vengono regolarmente allo stadio con me (con mia notevole gioia, io che ci vengo da 30 anni), mi chiedono quando sarà disponibile il poster (tempo fa su PE c’era la foto e fu detto che sarebbe stato fatto il poster). Ci sono notizie in merito?
    P.S. Tanti complimenti al sito e a questo spazio, che mi fa sentire “tra amici” ogni volta che lo apro.
    P.P.S. Io mi sono azionato per aumentare i tifosi azzurri; ne ho portati ben due in più!

    • Ciao e grazie per i complimenti, anche a nome di Alessandro Marinai.
      Il poster é in stampa, la speranza é che sia disponibile per la gara interna con il Bari di domenica prossima.
      Trasmetti ai tuoi figli tutti i valori migliori della vita…. se ri esci a trasmettergli anche l’amore per l’Empoli, facendogli capire su tutto che non necessariamente si deve stare sul carro dei vincitori, un punto in più per te.
      Ciao

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here